fede Bahà’ì

Sto pensando seriamente di cambiare religione. Innamorata del kerigma cristiano, non riesco a capire perché le donne debbano continuare ad essere considerate inferiori e ad essere esluse da alcune competenze. Ho avuto modo di conoscere la fede Bahà’ì, grazie ad una mia amica, e mi ha colpito per gli elevati principi egualitari che, oramai, nella religione cristiana, e cattolica soprattutto, sono solo un lontanissimo ricordo. Poi la storia delle scomunica mi sta sulle scatole. Qualcuno mi vuole scomunicare? Allora mi scomunico da sola e cambio religione, così imparano a dare fastidio alla gente che già deve fare i conti con la società e con il super io. Basta. Veramente basta. Mi hanno privato di tutta la fede che avevo.

Dagli scritti Bahà’i: «E fra gli insegnamenti di Bahà’u’llàh vi è la parità fra uomini e donne. Il mondo dell’umanità ha due ali – una, le donne, l’altra, gli uomini. Finché le due ali non saranno ugualmente sviluppate l’uccello non potrà volare. Se un’ala rimane debole, il volo è impossibile. Finché il mondo delle donne non diverrà pari a quello degli uomini nell’acquisizione di virtù e perfezioni, non si potranno conseguire tutta la prosperità e il successo che sarebbero altrimenti possibili».

Un commento su “fede Bahà’ì

  1. antares666

    Carissima Tisbe, sii libera! Le religioni, fondate su un assoluto (di qualunque tipo esso sia) sono come catene che imprigionano il cuore…
    a volte grevi e a volte sottile, simili a pesante ferro arrugginito o a morbida seta – ma sempre pastoie…
    Diffida di chi promette felicità a buon mercato o da chi crede che il senso della vita (o della morte) sia custodito in qualche libro sacro…
    Un bacio e un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *