Le incongruenze cattoliche

Le incongruenze cattoliche

Da un rapido calcolo mi sono resa conto che la fascia di persone maggiormente influenzata dalla campagna astensionistica è di sesso maschile e compresa tra i trenta e i quaranta anni. L’astensione è motivata dal fatto che le persone in questione sostengono di essere cattolici. Allora io vorrei sapere se queste stesse persone, sedicenti cattoliche, si astengono dall’avere rapporti sessuali pre-matrimoniali, se non usano il preservativo e se non spargono il loro seme, contravvenendo di fatto a quelle che sono le regole imprescindibili di ogni buon catttolico! io credo proprio di no! Quanta coerenza ragazzi! Quanta sana ipocrisia. Gli stessi ragazzi che passano, con leggerezza da un letto ad un altro non vanno a votare al referendum (perché dei problemi delle donne a loro non gliene "pò fregà de meno") e si fanno 12 ore di coda per vedere il papa morto (già ma loro sono maschi e in società maschilista possono questo ed altro senza sentirsi dare del PUTTANO). Lungi da me il giudizio, ma gradirei non essere giudicata da questa gente, e gradirei che questa gente non avesse il potere di influenzare la legiferazione di uno stato LAICO. Aveva ragione Pier Paolo Pasolini a sostenere che la Chiesa aveva sbagliato tutto, e non era stata capace di lungimiranza: non è stata capace di arginare il fenomeno della secolarizzazione che ha trasformato il più bigotto dei cattolici nel più sofisticato ricercatore edonistico, condannandolo alla conduzione di una vita dualista (quando la sua religione predica il monismo esasperato) tra menzogne ed ipocrisie. La Chiesa avrebbe dovuto censurare "Carosello" e non le varie forme di arte erotica. E’ stata la pubblicità a far leva sul popolino ignorante instillando un vero e proprio amore per l’edonismo a scapito dei valori fondanti della società cristiana. La ricerca smodata del piacere (sesso, droghe, cibo, oggetti di lusso, attività sportiva, cura esasperata dell’aspetto estetico, giochi) glorificata dalla pubblicità ha dato scacco matto alla chiesa dando vita ad un processo inarrestabile di secolarizzazione. Il "penitenziagite" di medievale memoria, messo da parte ha creato la mostruosità cattolica: il predicare bene e il razzolare male.  

7 commenti su “Le incongruenze cattoliche

  1. ggraceffa

    Cavolo ma dove ha incontrato questi cattolici? Se per essere buoni cattolici bisogna seguire quei modelli che ha incontrato lei allora io sono un pessimo cattolico e un grande peccatore.
    Con molta "leggerezza" domenica mattina andrò a Messa e non al seggio elettorale.

  2. utente anonimo

    spesso e volentieri pensiamo che la nostra libertà si esprima attraverso accuse alla chiesa: mi pare il caso del sì al referendum.
    Gaetano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *