El Che Cola

La notizia non è proprio fresca ma mi ha colpito particolarmente. In Francia, precisamente a Marsiglia, è nata El Che Cola, alternativa europea alla coca cola che devolve il 50% degli utili in beneficenza. La notizia è apparsa su Repubblica e ripresa sul sito di Magnaromagna. Approfondimenti QUI

18 commenti su “El Che Cola

  1. ilfastidio

    ogni scusa è buona per vendere…
    tempo fa addirittura c'era la faccia del CHE su una bottiglia di liquore…poi per fortuna hanno avuto al decenza di toglierla dal commercio…

  2. Tisbe

    Per mia scelta, non compro coca cola, così come per lunghi periodi non ho comprato made in israel. L'idea di un'alternativa che non sia la solita pepsi non mi disturba. Convengo, però, che l'immagine del Che è abusata. Ma se significasse dare un colpo di grazia alla multinazionale americana? (è un'utopia ma io ci spero sempre)

  3. utente anonimo

    dal testamento politico del "che"
    .."amo l'odio,bisogna creare l'odio e l'intolleranza tra gli uomini, perchè questo rende gli uomini freddi, selettivi e li tasforma in una perfetta macchina per uccidere"

    leggere per credere.
    benito

  4. utente anonimo

    perchè non cominciate a boiccottare tutti i farmaci delle multinazionali americane? provate a curarvi con le erbette.
    o quando si tratta della vostra pelle senpre e comunque w l'america e la sua industria farmaceutica.
    se questa non è ipocrisia….
    benito

  5. Tisbe

    X Benito – Tenetevi i vostri idoli, che i mi tengo i miei! Si può distruggere la credibilità anche di un santo se si vuole, come, ad un esame, si può bocciare il migliore concorrente. Non esistono persone perfette come non esistono giudizi super/partes. E' chiaro che a Benito preferisco il Che.E' un'icona storica e nessun revisionismo potrà mai scalfirlo. In quanto ai farmaci, io preferisco prevenire piuttosto che curare, e preferisco le case farmaceutiche europee…ma in questo caso mi concedo un attenuante, senza ipocrisia, perché so che nella vita: mai dire mai!

  6. utente anonimo

    cara tisbe voi siete capaci solo di chiacchere e demagogia, siete l'oppio dei popoli, che permette la costruzione di dittature.
    la verità e i fatti dimostrano come manipolate la storia.
    studiate,studiate,studiate.
    se vi riesce e se avete un minimo di dignità.
    saluti benito

  7. MindPrison

    non so con quale supponenza si possa dire a qualcuno di studiare… ma dalla demenzialità e banalità delle cose che dici, caro benito (mi auguro x te sia un nick) ne deduco che sei un acculturato, pertanto mi rimetto alla tua scienza superiore.

    cmq mi dispiace comunicare, a chi della Pepsi ha fatto il mito dell'anti coca-cola, che uno dei + grandi finanziatori del colpo di stato in cile fu…. il presidente della pepsi!

    La Pepsi è una multinazionale criminale al pari se non di + della coca-cola, solo magari meno sputtanata, ma la differenza è minima in termini pratici.

    Anche se il Che sulla bottiglia di cola se lo potevano risparmiare, non x rispetto x l'immagine, ma perchè manca completamente il nesso tra l'uomo e la bevanda. Tutto quì.

  8. Tisbe

    Scusa Benito, ma non era la religione l'oppio dei popoli?…e comunque te la prendi troppo, a volte io scherzo…anche se è tempo di cose serie…

  9. utente anonimo

    cari compagni, benito non è un nick, ma una fede,un amore per un'idea che non morirà mai, unica che possa affronrare i problemi del XXI secolo dopo il fallimento del capitalismo e del comunismo (vedi corporativismo).
    è un onore essere giudicati demenziali e banali da personaggi squalificati come voi, ignoranti che ridono sguaiatamente.
    il comunismo è un'orrenda e tragica religione pari al nazismo anzi alla conta dei massacri peggio, e forse più che oppio è il veleno che uccide la mente e la libertà.
    non faccio qui l'eleco dei condottieri comunisti che vanno da stalin a pol pot passando per fidel, confido in un vostro barlume di coscienza.
    cara tisbe mi dispiace che militì tra i rossi affascini quando esprimi temi di carattere intimo, poetico/sentimentale, la nostra fatica quotidiana di vivere,e non quando ti lanci in un perdente confronto politico.
    benito

  10. Tisbe

    X Benito Io non milito, sono una persona libera. Esprimo il mio parere in merito a fatti, e non è colpa mia se condivido le posizioni della sinistra. E' proprio la mia esistenza, il mio modo di intendere l'intimità e il grande rispetto per ogni forma di vita che mi spinge verso sinistra. Io parto dalle idee e francamente posso tener conto dei fallimenti fin qui mostrati, ma non credo che bisogna desistere dal tentare…io continuo a credere che creare un mondo equo, senza elité, sia ancora possibile…

  11. utente anonimo

    Scusami Tisbe,
    ma con uno che, tra l'altro dice …
    " benito non è un nick, ma una fede,un amore per un'idea che non morirà mai…."

    ancora ci perdi tempo, ancora cerchi di parlarci??!!!

    Democrazia sì, ma fino ad un certo punto!!!!!!

    ciao

    ce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *