Per caso ho trovato questa testimonianza sul forum di Tele2: troppo allettante per non postarla.

Mia moglie un bel mattino si alza mi dice che si e’ innamorata di un’altro e se ne va. Fine dell’idillio di 9 nove anni. Pago gli alimenti da 10 anni, perche lei ovviamente non si risposa (perderebbe il diritto all’assegno mensile). Io non mi risposero piu’ perche’ non voglio ripetere l’errore con la mia attuale compagna, che a sua volta, non puo prendere la cittadinanza italiana perche’ non sposata. Risultato: senza l’introduzione delle coppie di fatto, sono fregato due volte. Spero che il vaticano sprofondi presto e che la terra si inghiotta tutti i viscidi ipocriti prelati che contiene. Cosi la classe politica si sentira’ meno in dovere di ossequiare la chiesa per raccogliere il voto dei "moderati" (piu’ correttamente "ipocriti").

3 commenti su “

  1. ga976

    se le coppie di fatto venissero riconosciute, occorrerebbe pagare gli alimenti anche ai "separati di fatto". dite a questo signore di andare da un avvocato e far valere le sue ragioni, piuttosto che blaterare contro il vaticano che non gli fa la grazia di qualche dispetto alla sua ex.

  2. Tisbe

    Sicuramente c'è un certo astio per la ex ma è anche vero che lei usa i suoi soldi per vivere con un altro, se fosse riconosciuta la "sua" coppia di fatto dovrebbe rinunciarci ed ognuno sarebbe libero di ri-farsi una vita senza rancori. No? Posso capire l'assegno ai figli, ma non alla ex moglie che vive con un altro, non è giusto!

  3. utente anonimo

    E se la moglie di questo signore è una cessa, la colpa è del Vaticano? Semmai dovrebbe essere più cauto, sia a sposarsi, sia a risposarsi "di fatto".
    Crescenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *