Fabrizio Gatti giornalista de L’espresso è un eroe. Onore al merito. Questo è vero giornalismo! Ecco come, ingannando tutti, ha mostrato al mondo la vergogna italiana. Tutte le violenze ed i soprusi sono in questo articolo di Repubblica. Dov’è finito il nostro umanesimo, il rispetto per i diritti inalienabili che accompagnano ogni essere umano fin dal momento della nascita? I centri di accoglienza non seguono un criterio diverso dai mercanti di esseri umani. A tutti quelli che ci giudicano buonisti, e ci deridono per questo, è con l’esperienza di Gatti che rispondo. E ancora mi illudo che al fondo di essi, di coloro che vedono gli stranieri come un nemico pericoloso, alberghi ancora un briciolo di compassione e di umanità, perché in fondo, in quella condizione avrebbero potuto trovarsi anche loro. Diceva mia nonna: "Nisciuno porta lo panaro a gesù cristo!". (vale a dire che le disgrazie possono colpire chiunque e bisogna sempre aiutare gli altri, anche se è un nemico). Qui potete leggere integralmente l’articolo di Gatti. (grazie a sonolaico)

6 commenti su “

  1. utente anonimo

    d'accordissimo. Dobbiamo parlande di più, non aver paura di essere giudicati "buonisti" o estremisti. Avere il coraggio di proporre soluzioni altenative. Non censurare le puttanate che Zapatero ha fatto recentemente in quel di Ceuta; dimostrare finalmeno che diverse migliaia di anni di civiltà umana non possono sfociare, mentre la mia generazione vive, in una tale violazione dei diritti umani. Lo vorrei dire soprattutto a questa destra che si proclama portatrice di "libertà" e condanna Fidel Castro per come tratta i dissidenti: che facia tosta.
    Ci facessimo tutti una lavata di capo e ci mettessimo al lavoro per scoprire dei sistemi perlomeno umani per accogliere queste persone, faremmo un favore al genere umano. Guarda che puoi anche linkare l'intero articolo di Gatti

    http://www.espressonline.it/eol/free/jsp/detail.jsp?type=cs

    un saluto
    http://www.sonolaico.ilcannocchiale.it

  2. utente anonimo

    Soltanto un salutino… per dirti che ci sono sempre…
    Buona domenica e a presto!!!
    Carmen
    (La versione precedente era più carina…)
    BACIII!!!

  3. utente anonimo

    invece l compagno zapatero spara e uccide i poveracci che tentano di scavalcare il confine. bravo veramente, manda pure l’esercito per costruire un muro alto alto.

    e questo sarebbe il modello di democrazia.vergogna anche ai zapateristi nostrani e all’informazione piliotata in italia si parla di gatti e cani ma non dei massacri zapateriani.

    BENITO

  4. utente anonimo

    no cara tisbe, il compagno zapatero fa massacrare dei poveri disgraziati ed invia l'esercito per erigere un nuovo muro di berlino. sempre i soliti comunisti.
    ma poi che ci fà la spagna in territorio marocchino? ultimi stracci coloniali?
    ma si vergognassero e si vergognassero i zapatisti nostrani. non accettiamo morali dalla parte più barbara della società. a parte te tisbe.
    benito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *