PROVOCAZIONE!

Ma quanto vale una vita umana? Mi andrebbe di chiederlo a Bush. Quasi 2000 giovani vite spezzate. Un nuovo attentato, infatti, fa salire il bilancio delle vittime americane ad almeno 1.985 dall’invasione dell’Iraq nel marzo 2003. Quanto vale una vita umana? Un barile di petrolio? io, ingenuamente pensavo valesse molto di più! mi sono sbagliata. ANCORA UNA VOLTA. Mi sono sbagliata. Questa è un’assurda mercificazione delle vite. Assurda ed inumana, senza bisogno di tirare in ballo Dio. Io voglio citare Kant come facciosempre quando nella vita reale la dignità umana viene ripetutamente calpestata, nel corpo, nella mente e nello spirito. "L’uomo non può e non deve MAI essere mezzo, ma sempre FINE!".

6 commenti su “

  1. Tisbe

    Infatti, ho posto l'accento sulle vite americane, altrimenti mi avrebbero accusata di forte antiamericanismo!…e ci sono i bambini MORTI

  2. giannigianni73

    La guerra in iraq: l'unico film su questo argomento è stato quello di benigni (che non ho visto e di cui non mi hanno parlato bene) come mai non c'è un'elaborazione collettiva di questa realtà? l'abbiamo gia rimossa prima che diventi passato? infondo lo facciamo pure con l'africa basta non pensarci e quello che non ci piace non esiste!

  3. utente anonimo

    io mi chiedo come gli statunitensi possano accettare un simile massacro di loro cittadini…se non sono capaci di guardare alle vite umane degli altre nazioni almeno dovrebberlo esserlo riguardo le loro. Sicuramente c'è protesta anche in USA ma rispetto al passato non è poi così determinata! chissà se avessimo avuto noi così tanti morti cosa sarebbe successo in Italia…mi piace pensare che ci sarebbe stata una rivoluzione! mah….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *