Ma chi abbiamo per premier? Ecco un esempio di grande coerenza e capacità a proferire il VERO!

Il premier ha voluto chiarire di non aver mai proposto l’innalzamento dell’età pensionabile a 68 anni, ribadendo la fedeltà all’accordo con gli alleati sulla riforma pensionistica. "Non l’ho fatta (la proposta) perché abbiamo una riforma delle pensioni che va in funzione nel 2008 e che è stata decisa insieme a tutti gli altri partiti della coalizione", ha detto Berlusconi. "Io non posso cambiare un accordo politico fatto con questi nostri alleati. Ho semplicemente ricordato che per aumentare il nostro benessere dovremmo concentrarci come Paese e popolo italiano a lavorare un po’ di più". "Non l’ho proposto perché non sono fuori dalla realtà… Un accordo fatto non si cambia. Ho solo fatto un’osservazione generale", ha concluso, ricordando che gli italiani lavorano in media meno ore rispetto ad altri Paesi come gli Stati Uniti. La settimana scorsa Berlusconi aveva citato l’esempio tedesco dicendo di ritenere opportuno valutare un aumento dell’età per il pensionamento. L’idea aveva suscitato l’immediata reazione negativa dei sindacati confederali. REUTERS

Il comunismo secondo il premier (da Sorrento)

«Il comunismo è contro la natura umana» … «I comunisti non sono ironici si alzano la mattina e si rovinano la giornata» … Già perché c’è Lei al governo caro signor presidente, se li tenga belli stretti i suoi "giovani belli" con il cervello vuoto che passano la maggior parte del tempo a leccarle il deretano, a Lei o a qualche suo tirapiedi … se li tenga questi belli giovani Vuoti a perdere.

2 commenti su “

  1. Loreanne

    Hanno mostrato qualche spezzone a blob degli ultimi deliri da mania di persecuzione da comunisti di Berlusconi…
    Quelle bandierine di forza italia e quella gente lobotomizzata, facevano venire voglia di lanciare una bomba sulla tv!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *