Sacco & Vanzetti seconda ed ultima puntata

Sacco & Vanzetti giustiaziati perché stranieri. Giustiziati per il colore della loro pelle, per le loro idee politiche. Giustiziati perché diversi. Giustiziati perché italiani. Allora gli stranieri eravamo NOI. A distanza di quasi un secolo, gli Usa continuano nella loro politica fondata sul razzismo. Continuano a uccidere gli stranieri … continuano ad uccidere i DIVERSI. E nessuno ha il coraggio e la volontà di fermarli!

"Sacco e Vanzetti" è un film che si mantiene attuale. Tra il "Patrioct Act" (legge americana sull’immigrazione) di allora e la "Bossi-Fini" di oggi ci sono delle drammatiche similitudini.

Eh! Calderoli sembra Katzman (il procuratore nel film). C’è da vergognarsi, se ci si rende conto di questa nefandezza. È un tratto psicologico dell’essere umano abominevole. Uno dimentica la propria storia, non è più in grado di immedesimarsi negli altri perché dimentica se stesso. È incredibile come si possano rifare degli errori conoscendo un passato di cui siamo stati vittime. Basterebbe far vedere il film, nelle scuole e in pubbliche visioni, perché ci si renda conto dell’assurdità di certe affermazioni. Coloro che si oppongono al movimento dei popoli è un dinosauro destinato a scomparire. (da l’Unità – intervista a Sergio Rubini)

8 commenti su “

  1. utente anonimo

    Pesronalmente ho sempre avuto dubbi sul sistema giudiziario americano. Ma è anche vero che sono americani anche i grandi movimenti in favore del diritto e contro la pena di morte.
    Crescenzo

  2. Tisbe

    @Crescenzo, non credo di sbagliarmi se affermo che negli States, le persone favorevoli alla pena capitale e quelli contrari si equivalgono … anzi … purtroppo i primi sono sicuramente di più. Per i diritti umani si sono battuti gli intellettuali europei. Un nome a caso: DOSTOEWSKJI

  3. utente anonimo

    già è vero…
    perchè in america i diritti umani c'erano da prima…
    di solito si combatte per avere qualcosa, non per avere quello che si ha già…
    un mau storico

  4. Anzicioco

    Non perdetevi le nuove puntate di
    Voyager – Ai confini della conoscenza
    su Rai Due ora (mar 15 nov 22.50
    55 min., Italia, Scienze/Educazione)
    e FATEMI SAPERE!!! AnziCiao 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *