L’errore che nasce dalla molteplicità

L’essere umano è una folla, una folla di molte voci – rilevanti, irrilevanti, coerenti, incoerenti – e ogni voce lo trascina dalla propria parte, lacerandolo. Generalmente l’uomo è caos, letteralmente una sorta di follia. In qualche modo riuscite a tenervi insieme, in qualche modo conservate una sorta di sanità mentale; ma nel profondo, strati su starti di pazzia ribollono dentro di voi. Possono erompere in qualsiasi momento, il vostro controllo può andare perduto in qualsiasi momento, perché il controllo è imposto dall’esterno. Non è uan disciplina che nasce dal centro del vostro essere. Per motivi sociali, economici e politici vi siete imposti un certo tipo di personalità, ma esistono molte forze vitali dentro di voi che contrastano questo carattere. Non fanno che sabotarlo; ecco perché ogni giorno continuate a commettere errori, sbagliate in continuazione. Talvolta sentite, perfino,  che non volevate affatto commetterli eppure, vostro malgrado, continuate a commettere errori, perché non siete un’unità, siete una molteplicità. Osho

20 commenti su “

  1. Negroniglio

    bannammi ti prego bannami….è piu forte di me…non riesco a restere alla tentazioni di venir qui a insultarti!

    Ti prego bannami e libera mio fratello…ti prego.

    Megera!

  2. anianca

    beh..diciamo che sbagliare è umano. mi sembri una persona colta e se lo sei davvero sicuramente saprai che solo gli antichi greci cercavano la perfezione nell'uomo(koùros), anzi, cercavano di rappresentare l'uomo perfetto…perché la perfezione non esiste ed è questa la bellezza del mondo, perché se fossimo tutti perfetti che sfizio ci sarebbe di vivere, dato che tutti sono uguali?! e poi, l'essere umano, io direi che non è possibile descriverlo…siamo tutti uguali e diversi allo stesso tempo. è una cosa inspiegabile. l'uomo erra per imparare!P.s. bel blog

  3. Tisbe

    @alessandro, pare che qualsiasi cosa io faccia crei disturbo a qcn, forse non dovrei esistere 😉
    @TheHours, grazie, verrò a trovarti!
    @cybergiuda, 🙂
    @AcquaChiara, certo che puoi linkarmi, farò altrettanto e ritornerò a trovarti
    @Villino, non c'è un perché
    @FuoriTempo, direi che è un pensiero interessante con spunti per riflettere
    @camelotdestraideale, io ci sto troppo al buio (sono fotofobica) forse è per questo che posso guardare meglio nell'abisso di me stessa
    @anianca, i greci riuscivano a dire tante cose con una sola parola, a volte, per noi, intraducibile 😉

  4. antares666

    Carissima Tisbe, va tutto bene? Oggi pomeriggio splinder ha passato un momento difficile, minacciando di collassare. Gli avatar sono stati distrutti, che desolazione.
    Un bacio!

  5. saltino

    Ad Osho bisognerebbe spiegare, se qualcuno fosse in grado di comunicare con l'aldilà, che questo pamplet da lui tanto ben enunciato, si chiama meramente identità. Rappresenta qualcosa di semplicissimo, il rapporto fra interiore , personalità, carattere ed educazione, esperienza, empirismo. C'era prima di lui e continuerà ad attraversare la storia dell'uomo e quella del suo spirito di autodeterminazione, che lo pone in relazione con il divino, l'ascetico, lo spirituale.
    p.s.
    Ti si è appannato l'avatar?
    Prima nell'avatar eri (devi esser…) tanto carina…

  6. Tisbe

    @Ant, nel pomeriggio non ci sono stata, quindi mi sono persa il momento di crisi splinderiano…
    @moltitudini, tra i tanti difetti che ho sono anche una spiritualista…molto poco materiale 😉
    @SilvanaBilardi, grazie! Ho perso il mio unico quaderno di poesie…appena lo ritrovo ne posto qualcuna 🙂
    @saltino, beh, tu parli della definizione classica e occidentale della personalità. Un compromesso tra ereditarietà, influenza ambientale e personale conquista. Almeno è ciò che si evince dai manuali di psicologia. Ho risistemato l'avatar…non tutte le foto rendono nelle proporzioni mignon

  7. Tisbe

    @Loreanne, non ti sconvolgere, non sono dati reali. Sono stati i teppisti di destra ad alterarli, ad imbrattare di foto oscene il mio blog, ed a tentare di farmelo chiudere. Ho subito un attacco in grande stile, ma la prossima volta mi rivolgerò direttamente a splinder che dovrà intervenire, e se non bastasse, alla magistratura. Poi si vedrà chi usa sistemi democratici di confronto e chi no!

  8. ilfastidio

    ma a proposito del sondaggio…non si potrebbe fare una deroga (avendo votato Mai in nessun caso) nei confronti di chi sai tu???

    non credo che se ne sentirebbe la mancanza nei blog come nella vita reale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *