Chi sa di essere profondo, si sforza di esser chiaro. Chi vuole apparire profondo alla folla, si sforza di esser oscuro. Infatti la folla ritiene profondo tutto quel di cui non riesce a vedere il fondo: è tanto timorosa e scende tanto mal volentieri nellacqua(Nietzsche)

13 commenti su “

  1. spartaus

    Piramo e Tisbe avevano una loro profondità, l'amore che li univa e in cui si riconoscevano.
    Narciso no, aveva solo se stesso, si riconosceva solo nel suo doppio.
    La profondità tanto è maggiore e più chiara, quanto sa darci, come dice Calvino, leggerezza..
    Ma è un discorso lungo. Contrariamente a quanto si crede non si sale alla luce, ma si discende, perchè la luce è in basso, nel fondo e solo dopo si ascende.
    Ciao e uno speciale saluto, con la speranza di risentirci presto.

  2. Tisbe

    @BueMarino, perché purtroppo?
    @Crescenzo, grazie! 🙂
    @cybergiuda, mi sa che hai ragione 😉
    @desiderio947, lui è un maestro in queste cose.
    @spartaus, gli opposti coincidono…c'è tanta profondità nelle cose semplici. Tisbe, oramai mi sento Tisbe. Non saprei dire perché ma questo nick mi appartiene totalmente, ed è vero, non c'è alcun tratto di narcisismo in me.
    @camelotdestraideale, grazie per la bella citazione
    @lo_struzzo_nero, per quanto personaggio discutibile Nietzsche è un grande e rimarrà sempre tale.

  3. Forlivese

    Su questo pensiero dovresti riflettere molto seriamente. Se lo avessi capito non lo avresti postato. Perché il tuo blog altro non è che un copiaincolla continuo di frasi che, non avendole capite, ti colpiscono e suggestionano come succede alla mente dei bambini. A volte pensieri seri e notevoli come questo, altre volte banalità ed idiozie colossali: ma tu non ne sai distinguere la differenza, a te basta non capire per esserne affascinata, e postare.

  4. Tisbe

    @Forli, ecco, tu sei esattamente il genere di commentatore di cui ha parlato cybergiuda…
    Ps: Se tu avessi letto Nietzsche sapresti che anche nelle banalità si nasconde la profondità.

  5. Forlivese

    "Se tu avessi letto Nietzsche sapresti che anche nelle banalità si nasconde la profondità": ecco questa ad esempio è una banalità ma non nasconde alcuna profondità, è solo una stronzata.

    Ma cosa c'entra con quello che ho detto?

    Se tu avessi letto Conan Doyle ti accorgeresti che adesso fuori è buio.

    Visto che hai scelto la via del nonsense.

  6. saganne

    l'hai fatto apposta Tisbe vero?..:))

    citare proprio lui che certo accessibile non era…

    sottile..molto…per conto mio..
    ma la massima ha immenso valore per conto mio..
    ciao…
    sempre interessante tu.
    :))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *