Storie di ordinario razzismo

Storie di ordinario razzismo

Sala d’aspetto del mio medico. Tanta gente, più di quanta se ne potrebbe immaginare. Ad un certo punto entra una bella ragazza, alta, magra, bionda, occhi color cielo. E’ straniera, per la precisione polacca. Si siede a fianco a me. Immediatamente comincia un terzo grado orchestrato da donne di mezza età (circa). «Che fai qua? Ma lavori? Dove lavori? Hai il permesso di soggiorno? Sei sposata? Vivi da sola? ecc. ecc.». La ragazza risponde con educazione a tutte le domande. Ad un certo punto una signora comincia ad inveire contro gli stranieri. Li accusa di aver imbastardito la nostra razza. Poi continua dando al colpa ai politici di sinistra che avrebbero riempito l’Italia di stranieri (proprio in Irpinia, per antonomasia terra di emigranti). Continua a ripetere «Bastardi!». A questo punto mi arrabbio e faccio notare alla signora che non si può permettere di usare questi toni. Saggiamente si rende conto di essere in torto marcio e comincia ad accusare i giovani locali di non voler più lavorare perché, a suo dire,  sarebbero mantenuti dalle pensioni dei nonni (tra l’altro con i tempi che corrono la pensione non basta nemmeno per vivere). Il motivo dell’alta presenza di stranieri in Italia sarebbe colpa, anche, delle pigre giovani generazioni. Con cautela la ragazza polacca le ha fatto notare che lei accudiva un malato terminale anche di notte, e che le mamme italiane, non lasciano stare le figlie fuori casa di notte. Comunque, per farla breve, la ragazza non ha aspettato il suo turno: è andata via prima. Io mi sono vergognata di essere italiana.

Approfitto per segnalare la presenza di un aggregatore di sinistra lo trovate QUI

Inoltre, invito chi non l’avesse ancora fatto, a partecipare al sondaggio in alto a destra

19 commenti su “Storie di ordinario razzismo

  1. lucanellarete

    allucinante.. possibile che in quella sala d'aspetto (che tu stessa hai detto affollatissima) tu fossi l'unica a cercare di portare un po' razionalità e buon senso?
    è questa cecità che spaventa, mi dico che finché è da parte degli anziani.. vabbèh.. ma capita di sentire certi discorsi fatti da adolescenti seri e convinti..
    ..argh!
    un saluto
    luca

  2. lucanellarete

    scusa non ho ben capito la storia dell'aggregatore, sono andato sul sito ma non ho capito come si fa a registrarsi per inserire i propri post
    any suggest?
    ciao
    luca

  3. Tisbe

    @SuaSquisitezza, triste vero? Ho una seconda puntata!
    @bhikkhu, mi pare che Blog-news sia andato…mi è dispiaciuto tanto, ci ero affezionata
    @KingPattume, probabile 😉
    @lucanellarete, ti giuro, nessuno ha parlato…davvero un comportamento inqualificabile, purtroppo la gente passa troppo tempo davanti alla Tv ad ascoltare le idiozie dei buffoni di turno.

  4. smemorato

    c'è in giro un sacco di gente che apre la bocca e spara cazzate gratis, d'altro canto oramai il libero arbitrio degli italiani è al lumicino, la cura da cavallo della nostra tv sta facendo effetto

  5. alexperry

    Tisbe se mai un giorno mi laureerò ti faccio sapere l'indirizzo del mio studio medico, così vieni da me (ovviam gratis, ormai siamo amici) e la prossima stronza che becchi a fare di questi commenti nella sala d'aspetto ti prometto che verrà catapultata fuori a calci nel culo. Mi scuso per la volgarità ma quando si parla di razzismo non mi contengo più. :-))

    Alex

  6. Strayker

    1 A 0 per la donna fascista ! Tutta qui la differenza fra un pensiero reazionario ed uno progressista: quello reazionario è più forte e vince la sfida, e la vittima di turno si toglie di mezzo. Quando si riuscirà, un giorno lontano, a far saltar fuori dalla sala il nazi di turno (usando solo gli argomenti), forse saremo cresciuti in vigore, ci staccheremo la flebo e andremo a fare una passeggiata per i verdi prati.
    Un caro saluto.

    Strayker

  7. Tisbe

    @Filemazio, non c'è rispetto, purtroppo, c'è solo EGOISMO
    @ThePacky, niente piò giustificare compartamenti simili
    @smemorato, sulla Tv hai ragione: pessimo esempio
    @alexperry, grazie Alex, come sei carino…il razzismo fa arrabbiare anche me, anche il classismo 😉
    @Strayker, mi sa che hai ragione…cmq, sai la cosa strana, la signora sembrava mite come un agnellino. Il mio timore è che l'intolleranza si stia impadronendo delle persone comuni. Peccato, camminiamo come i gamberi

  8. utente anonimo

    Il razzismo è spesso sintomo di profonda insicurezza. A volte più o meno inconsciamente lo siamo tutti senza nemmeno rendercene conto.

    P.S. Sei guarita? Mi è parso di capire che hai avuto una bella influenza…
    Saluti 🙂
    Mikereporter

  9. desiderio947

    Va registrato purtroppo che l'intolleranza antistranieri colpisce anche una larga fetta dell'elettorato di centrosinistra. Credo che su questo terreno ci sia da fare un lungo lavoro.

  10. Tisbe

    @moltitudini, sì lo so che tu sei uno che vota…ops…che partecipa ai sondaggi 😉
    @Mikereporter, beh, in fondo hai ragione. Il razzismo è causato da una paura irrazionale verso ciò che non si comprende e non si conosce. Io non conosco nemmeno me stessa 😉 Ps:nn sono ancora guarita, per ordine del medico altri 10gg di terapia, però io comincio ad uscire perché sennò divento pazza.
    @desiderio947, bisogna lavorare sui giovani, ma a scuola ti assicuro che fanno l'impossibile per instillare il rispetto verso chi è diverso, credo che buona parte della diseducazione provenga dalle famiglie di origine
    @crescenzo, purtroppo quello l'ha dimenticato, altrimenti saremmo arrivati al colmo 🙂
    @saganne, ricambio il saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *