Infibulazione

E’ passata la mezzanotte e voglio ricordare a tutti i blogger che oggi ricorre la Giornata Internazionale della Tolleranza zero nei confronti delle mutilazioni genitali femminili.

Le donne mutilate sono 130 milioni (cui ogni giorno si aggiungono 6000 bambine). Sono almeno 40 i paesi in cui è diffusa la pratica delle mutilazioni sessuali femminili e la percentuale delle donne infibulate raggiunge in Somalia il 98% e oltre il 90% in Egitto. Ma ci sono donne infibulate anche negli Stati Uniti e in Europa: delle 28mila donne mutilate in Italia, 5000 hanno subito l’infibulazione qui.

9 commenti su “Infibulazione

  1. Tisbe

    @gauche, una società matriarcale sarebbe molto meglio! Ma battiamoci per una parità che è solo sulla carta…non comprenderò mai tutto il terrore che gli uomini provano nei confronti dell'universo femminile

  2. Loreanne

    Che l'opera di sensibilizzazione e prevenzione contro queste atrocità, non si fermi mai…
    Hai proprio ragione, Tis!!!!
    E' "leggermente" saltato il template!!!

  3. Tisbe

    @smemorato, l'evoluzione ha i suoi limiti 😉
    @Loreanne, il fenomeno è troppo radicato e ancora diffusissimo, purtroppo.
    @Bisqui, non ho nessun problema a risponderti. Ho visitato il link che mi hai proposto. Tutte le iniziative culturali sono positive, però credo che debbano uscire fuori dai crismi della politica. La cultura e l'arte sono la forma più alta di libertà e nessuno ha il diritto di servirsene a proprio uso e consumo. Io per esempio leggo con piacere Gentile e D'Annunzio. Nella cultura non ci devono essere frontiere ideologiche. Inoltre non condivido quella frase che fa del relativismo un marxismo postmoderno. E' molto fragile come teoria. Il relativismo è una filosofia di vita piuttosto trasversale ed è frutto delle scoperte scientifiche portate avanti da Einstein. In questo caso questo movimento filosofico si muove così come lo descrisse Hegel: come la Nottola di Minerva …cioè giunge dopo, a cose fatte. Ed Einstein non era certo un marxista!

  4. Bisqui

    Quell'articolo è interessante nella sua spiegazione "matematica", le opinioni politiche dell'autore non influenzano le mie, volevo solo dire che la tesi è suggestiva e verosimile, i connotati politici a quel punto lasciano il tempo che trovano, non credi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *