Far West

UCCIDE UN LADRO ARRESTATO TABACCAIO
(AGI) – Salerno, 19 feb. – Scopre i ladri nel suo negozio, spara e ne uccide uno. E’ accaduto questa notte, a mezzanotte e mezza circa tra Battipaglia ed Eboli nella piana del Sele. Domenico Sabatino, 54 anni, di Eboli, proprietaio di un tabacchi che doveva essere inaugurato a giorni, si e’ accorto della presenza di tre giovani che stavano tentando di rubare alcune cigas, piante ornamentali di notevole valore, che erano state poste davanti al suo esercizio commerciale. L’uomo ha imbracciato un fucile di sua proprieta’ sparando tre colpi: uno di questi ha raggiunto, ferendolo mortalmente, il 28enne Gerardo Coralluzzo di Macchia di Montecorvino Rovella. Il giovane, con piccoli precedenti penali, e’ stato accompagnato a casa da uno dei complici dove e’ giunto cadavere. I carabinieri hanno arrestato con l’accusa di omicidio volontario il proprietario dal bar-tabacchi che si era comunque appellato alla nuova normativa in vigore sull’autodifesa.

Complimenti a chi ha votato la legge e a tutti coloro che l’hanno accolta positivamente. Ma che bravi.

Grazie a Crescenzo per la segnalazione

21 commenti su “Far West

  1. alexperry

    questa legge equipara il valore di una pianta al valore della vita di una persona…solo il partito di calderoli poteva portarla avanti…che gran teste di…mmmmmmmmmmmmmmm

    Alex

  2. Tisbe

    @alexperry Crescenzo, questa notizia la dedico a tutti quei fanatici che hanno imperversato in questo blog dandomi della folle. Tra le altre cose ho notato tra le chiavi di ricerca una che mi ha fatto rabbrividire: "legge uccisione ladri". Ecco l'effetto di questa scellerata legge. Abbiamo il dovere morale di cancellare questo abominio.

  3. Tisbe

    @Crescenzo, oramai siamo alla follia pura. Equiparare un oggetto ad una vita umana. Io sono scandalizzata. Tra le altre cose i veri ladri son ben altri, non chi va a rubare una piantina…allucinante davvero! Comincio a credere che questo mondo nn è adatto a me.

  4. stefko

    Forse è quest'Italia che non va più bene a chi come noi si domanda sulla leggittimità di un governo che palesemente agisce solo per tenersi stretta la sedia.
    E quindi aizza quei pecoroni che noi Italiani siamo, contro qualcuno o qualcosa per tenere occupate le teste (di c….)…

  5. lucanellarete

    magari lo faranno pure entrare in politica, questo povero idiota di un tabaccaio, e magari avrà pure un posto in parlamento
    bah, mi fa schifo, è l'ennesima controprova che una legge così (che poi è servita solo da contentino preelettorale alla lega, per tenerseli buoni e stretti in campagna elettorale, e poi abbiamo visto come sta andando..) è incivile e antistorica
    spero che a breve si faccia qualcosa per eliminarla dal nostro codice
    ciao cara buona settimana
    luca

  6. utente anonimo

    Calma, Tisbe! Adiriamoci, inveiamo, lottiamo per cambiare le cose, ma mai pensare che il mondo sia non adatto a noi. Certamente, è difficile sconfiggere chi lo sta rovinando del tutto, questo nostro mondo, … ma guai ad arrenderci e Tu – anche se, in certi momenti e a volte, mostri di non saperlo! -, sì, proprio Tu, per quel poco che Ti conosco, sei carica, energia, vigore … per color che s'arrendono o vorrebbero …!
    gauche

  7. utente anonimo

    leggere e studiare prima di sparare parole a vanvera. la nuova legge non si applica al sig. tabaccaio. non è legittima difesa, è omicidio.
    prego visionare legge.
    benito

  8. Tisbe

    @benito, questo dovresti spiegarlo ai potenziali uccisori di ladri. Ecco cosa ha detto il tabaccaio ''Ho agito in virtù della nuova legge sulla legittima difesa''. Pensi che noialtri ci siamo preoccupati di altro? Per gli italiani ci vogliono leggi chiare, non inviti a fare i Rambo della situazione.

  9. utente anonimo

    cara tisbe ma tu pensi davvero che il sig. tabaccaio non avrebbe sparato, se non ci fosse stata la legge.
    quello era esasperato per i continui furti, ed anche un pò pazzo se pensava di risolvere la questione così, quello sparava comunque. il problema sta nella circolazione di armi in italia e alla recidività dei ladruncoli. un esenpio in america vige la terza condanna, cioè se commetti un reato per la terza volta finisci all'egastolo, cosa che è avvenuta ad un maniaco che ha cercato di baciare con violenza una donna per poi fargli un "succhiotto". beh il signorino con già due condanne alle spalle se beccato l'ergastolo. sarà troppo ma forse è meglio essere un pò più severi invece di lasciare subito in giro i complici dell'assassino del povero carabiniere come è avvenuto in italia.
    saluti benito

  10. utente anonimo

    tisbe non leggere l'unità cerca di volare un pò più in alto e cancella la polizza dell'unipol…..altro che moralisti…..
    saluti benito

  11. Tisbe

    @benito, no, non mi convinci. Perché ha aspettato questa legge per sparare? Perché non ha sparato durante i furti precedenti? No, lui ha agito convinto che oramai la vita di un ladro non vale nulla in territorio italico, ed è questo il messaggio che la nuova legge ha voluto far recepire. Siamo in uno stato di diritto, e negli Usa si sta peggio che da noi. Ricorda sempre che la pena non è mai un deterrente. Bisogna lavorare sulla qualità della vita…bisogna lavorare per l'equità sociale…bisogna agire seguento l'articolo 3 della nostra magnifica carta costituzionale.

  12. utente anonimo

    tisbe, non voglio assolutamente convincerti. uno che compra una pistola e se la mette sotto il cuscino,per me è un pazzo. e se la compra è deciso anche ad usarla, legge o no. il problema che la legge in italia non funziona e il cittadino CREDE di risolvere il problema con il fai da te e non solo per le rapine ma anche per il fisco e via dicendo. ti faccio un esempio per un fallimento in inghilterra ci vogliono 12 mesi in italia 12 anni. prova a chiedere giustizia per un torto, un banale incidente d'auto, non solo è imossibile ma anche carissimo. la legge in italia è un lusso.
    poi vorrei portarti l'esempio della rossa campania dove i partiti della sinistra govenano da 20 anni. è uno sfacelo, un disastro eco-ambientale. li si uccidono bambini innocenti per sbaglio, prova a girare con un rolex al polso.altro che bagdad……..
    no non è un problema di equità o sociale. dirò una parola sgradevole, è un problema di repressione e basta.
    benito
    p.s. neanche polizza unipol?

  13. bhikkhu

    Curioso, tutta la famiglia Berlusconi è assicurata con Unipol, compresa l'azienda del Biscione… i famosi poli opposti che si attraggono?

  14. Tisbe

    @benito, no, niente polizza unipol
    che c'entra la sinistra con la camorra? quella ci sarebbe comunque. Io non credo nella repressione. Credo che se ci sia equità automaticamente, i motivi per arruolarsi nella camorra verrebbero meno. Ma tu non li vedi i film/documentario del giovane regista napoletano Marra? A volte le immagini sono più eloquenti di mille parole.
    Ps: per fortuna io non ce l'ho il rolex, ed ho la sensibilità e l'intelligenza per sapere che non serve a niente, e che io valgo al di là di quello che indosso. Io valgo perché sono un essere umano!

  15. ilfastidio

    ma la legittima difesa che fine ha fatto?????

    perchè a verona funziona bene questa legge leghista ed a salerno invece no???

    è il primo caso di legge federalista per caso????

  16. utente anonimo

    dolce tisbe le tue parole le sento da troppi anni, sempre dallo scrittore o regista del momento. ma la realtà è che più tempo passa e più peggiora la situazione. e credimi, scrittori e registi del passato erano certamente migliori dei nuovi, oggi è solo vuota retorica. la questione di fondo è che questo regime democatico a fatto cilecca. ha distrutto e corrotto un’intero popolo. siamo tutti consumatori.

    credo nel ritorno dei valori tradizionali per la rinascita della nazione come entità fatta di popolo.

    poi un criminale è un criminale e basta. nessun regista e sociologo può riabilitare.

    saluti benito

    p.s. per il rolex era solo un banale esempio

  17. Tisbe

    @benito, il rolex è un simbolo più che un esempio. Non è il regista del momento, anzi è un regista sconosciuto, di quelli che non sono amati dal regime di turno 😉
    Difficilmente guardo film popolari…

  18. utente anonimo

    ecco appunto un regista sconosciuto, che fà le stesse cose di quelli conosciuti, conosciutissimi. ha cominciato lo sconosciuto gregoretti petri….ricordi? e ancora continuano sempre le stesse cose ma i problemi non si risolvono si aggavano, guarda come è ridotta la campania, che spende soldi per mandare i rifiuti in germania e anche gli emigrati.l'unica regione dell'europa civile dove si assiste ad un degrado umano ed ad un disastro eco-ambientale apocalittico. cose da grande fratello (quello di orwell).
    per quanto riguarda il rolex, era solo un esempio, a napoli ti sbudellano anche per molto meno…..è più sicura bagdad….
    saluti benito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *