semplice acqua

Quanto spazio ti ho dato e quanto ne ho cercato

Io sognavo le onde e invece era il temporale

Tu dicevi «è pur sempre acqua» ma la mia sete cresceva

e cercavo nuovi scogli

e nuove frontiere sulle quali frantumare

in mille pezzi i miseri resti della mia anima sofferente

E’ meglio annegare che vivere nel deserto

(copyright TiGì)

4 commenti su “semplice acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *