veritasse.net

Oramai ci siamo! Questa sera c’è l’incontro all’ultimo sangue tra Prodi e il Berlusca, e fra poco la sentenza del popolo italiano. La Cdl non avendo cartucce da sparare tranne il solito "è colpa dei governi precedenti" si è inventata di sana pianta il programma dell’Unione. In buona sostanza la coalizione che ha (s)governato per 5 anni portando il paese sull’orlo di un collasso, non ha saputo trovare di meglio che giocare con la sfera di vetro. Maghella magò (e poi se la prendono con la Vanna Marchi – roba da non crederci) e loro sanno già cosa farà l’Unione una volta al governo. Tasserà gli italiani. Beh, intanto loro hanno già pensato a distruggere i servizi. Sanità, istruzione e welfare, oramai, sono inesistenti in Italia, perché dobbiamo sempre storpiare gli americani…E’ nato un blog www.veritasse.net di Enrico Letta che chiarisce la posizione dell’Unione in materia fiscale. E’ possibile intervenire e porre quesiti.

E’ ora di cambiare, per l’Italia e per la salvezza degli italiani! 

15 commenti su “veritasse.net

  1. utente anonimo

    (ovviamente son moltitudini)
    e in materia di etica??le posizioni dell'Unione sono quelle dell'opus dei (Binetti) o quelle del clericale Ignazio Marini..candidato addirittura nei DS? O quelle dei radicali e dei verdi??? O il nulla che c'è scritto nel programma??
    attendo che un blog mi sveli l'arcano.

  2. utente anonimo

    Spero tanto che Prodi vada all'incontro con il Kav. con sangue meticciato con color rosso puro, tipo quello di Fausto e di Diliberto e d'un Vendola che ha liberato Bari dai primi ecomostri delle nostre coste.
    Ciao,
    gauche

  3. moltitudini

    Alle due riflessioni scritte sotto aggiungo che mi opiacerebbe sapere, che non lo ho ancora capito, (magari me lo dice Letta) quale sia la posizione dell'Unione sulla TAV (quella di Scanio o di Fassino??) di liberalizzazioni (quella di Bertinotti o di Prodi?? o della Bonino??), di flessibilità, di politica internazionale (Rutelli o Bertinotti??).

  4. Tisbe

    Moltitudini, quoque tu? Perché ti fai chiamare moltitudini? L'Unione è unione di anime diverse, di moltitudini, è chiaro che c'è dibattito all'interno. Nel mio piccolo me ne sto accorgendo. Essere nella redazione di Kilombo è faticoso: sapessi quanto sono diversi fra loro coloro che si autodefiniscono di sinistra! Ma a me piace il meticciato. Ed ogni volta troviamo un accordo per un caso particolare confrontandoci sempre. Io sono sempre tra le più estremiste. La mia sinistra è rossa, ma ci sono anche altri colori e questo, dal mio modesto punto di vista, non è un limite, ma una ricchezza. Tu pensala come vuoi, ma non è rinunciando a partecipare per partito preso, perché tanto tutti fanno schifo, che si risolvono le questioni.

  5. KingPattume

    se tutti la pensassero allo stesso modo..ci sarebbero due partiti e basta.. Visto che è stato fatto un programma condiviso, non vedo dov è il problema. Anzi per fortuna ci sono varie voci nell'Unione..

  6. utente anonimo

    King…visto che mi pari assai convinto: l'Unione che pensa della TAV? io mica lo ho capito.

    Tisbe..ok per le diversità che sono ricchezza..ma c'è un limite oltre il quale la diversità diventa posizione oposta..ed allora mi domando a che serva stare assieme.
    Ricollegandomi a quanto dice King..beh..se la diversità è ricchezza, si faccia direttamente un partito solo, dove tutti pensano il contrario di tutto.
    La diversità è ricchezza.
    La Binetti , membro dell'opus dei e candidata dell'unione, ritiene l'omosessualità una pericolosa deviazione e la pensa come la CDL sulla legge sulla procreazione assistitia.
    E' diversità come ricchezza questa, o una anomalia?? Guarda che queste diversità nei partiti di tutta europa mica ci sono.
    Fassino dice che la TAV si farà punto e basta, Bertinotti e Scanio che NOn si farà punto e basta.
    Rosa nel Pungo e Rifondazione vogliono entrambi modificare la legge 30: in due direzioni opposte, non mediabili.
    E' diversità/ricchezza questa?
    QUando si tratterà di metter mano alla legge 30, in che direzione si andrà?
    Non ho ancora avuto risposte accettabili.

  7. SuaSquisitezza

    non so' come andra' a finire. non so se l'unione vincera' o meno. ma soprattutto non so' cosa cambiera e se cambiera'. sulla tav ci saranno grosse risse, ma così anche sul lavoro precariale e su altri punti. il problema, è che la sinistra oggi in italia.. è troppo vicino alle posizioni di destra e poco a quelle di una vera sinistra! ma è pur vero, che le stagione delle mobilitazioni nel corso di questo Berlusconi bis hanno prodotto qualcosa di significativo? NO!
    ignorano gli interessi del paese, ignorano i loro stessi errori.
    tutto cio' che vogliono, e' che questo paese si spacchi, mentre loro possono tener ben salda la poltrona sotto il culo per evitare, (magari), la galera.
    lo faranno sempre.. e' x questo che bisogna buttarli giu'

  8. KingPattume

    per quanto riguarda la TAV.. non è menzionata nel programma. Ciò non vuol dire che non si farà, ma in ogni caso le grandi opere si devono fare col consenso dei cittadini e non a botte di manganellate. Questo dice il programma.

  9. Tisbe

    Luca, cosa vuoi che ti dica? Non votare, non andare a votare se il programma dell'Unione non ti convince. Non andare a votare per chi non promette miracoli e non vende fumo. Lavati le mani e fai in modo che la responsabilità la portino gli altri sulle spalle. Nel caso l'Unione vincesse, non lo sappiamo se la Tav si farà, se invece vincerà la Cdl la Tav si farà a suon di manganellate. Credi che il governo attuale sia disposto ad ascoltare le parti sociali coinvolte? Ma se è questo quello che vuoi, cioè se vuoi una coartazione dall'alto, accomodati pure. Almeno l'Unione è disposta ad ascoltare i vari attori coinvolti, è disposta a ragionare sulla questione. L'accordo sarà sofferto, ma almeno si discuterà democraticamente. Qualcuno dovrà cedere, oppure si scenderà a compromessi ma si terrà conto dell'opinione di tutti. Per quanto concerne gli omosessuali e i transgener, ma tu crede che la Cdl permetterebbe il dibattito su questioni tabù? Udc, Lega e An cosa ti aspetti da fazioni del genere? Ringrazia iddio che fino ad ora gli omosessuali non sono stati messi al confino…Altro che dialogo, chi ce l'Ha duro non dialoga, impone la sua opinione facendola legge. Non andare a votare, favorisci la Cdl, sicuramente non farà leggi a colpi di maggioranza ma tenendo conto delle parti sociali coinvolte. Sicuramnete non costruirà le grandi opere a colpi di manganellate. Quelle stesse inferte da poliziotti che andranno in massa a votare per Berlusconi perché hanno avuto (udite udite) 200.00 euro di aumneto nella busta paga…all'anno…l'elemosina da chi 200.00 euro li spende in un nano secondo. Cosa devo dirti ancora Luca, non votare, lascia che l'Italia continui ad affondare…lascia che nelle scuole PUBBLICHE non ci sia più carta igienica per mancanza di fondi, mentre vengono finanziate (con i nostri soldi) le scuole private riservate a pochi ricchissimi privilegiati…non andare a votare…lascia l'Italia in mano a Berlusconi & Co

  10. filomenoviscido

    X moltitudini: l'Unione ha un programma , su questo programma sifarà un governo.
    Una differenza sostanziale tra l'Unione e la CdL sta proprio nel fatto che l'Unione ha preso atto che su alcune tematiche bisogna metter mano.
    Ad esempio per le Unioni di fatto, la CdL non intende provvedere a regolamentare il settore mentre l'Unione prevede che questa regolamentazione vi dovrà essere. Come regolarla? ci sono varie posizioni. La posizione che alla fine si prenderà dipenderà da quanto i singoli partiti prendono alle elezioni e da quanto importante è la questione per quel partito (chiaro che se uno cede su una questione, poi ha un credito da spendere su un 'altra).
    La posizione sulla Tav mi sembra sia già stata stabilità : la Tav e ogni opera strutturale verrà fatta se da studi non risulta che danneggi la popolazione (il problema era quello di alcuni materiali tossici negli scavi). La differenza con la CdL sta nel fatto che si vogliono evitare le cattedrali nel deserto e puntare su operazioni meno spettacolari ma più serie (tipo ponte sullo stresso mentre gli acquedotti sono uno colabrodo) e che si tenterà di armonizzare le esigenze locali con quelle nazionali (ora la CdL non discute con le popolazioni locali) fermo restando che il governo è NAZIONALE e che chiaramente, dato che ogni comunità locale si oppone a trasformazioni forti del proprio territorio, non vi possono essere cedimenti solo per delle proteste… solo motivi obiettivi possono far saltare progetti strategici.
    saluti

  11. filomenoviscido

    X moltitudini: l'Unione ha un programma , su questo programma sifarà un governo. Le altre questioni saranno lasciate alle capacità e volontà dei singoli partiti.
    Una differenza sostanziale tra l'Unione e la CdL sta proprio nel fatto che l'Unione ha preso atto che su alcune tematiche bisogna metter mano.
    Ad esempio per le Unioni di fatto, la CdL non intende provvedere a regolamentare il settore mentre l'Unione prevede che questa regolamentazione vi dovrà essere. Come regolarla? ci sono varie posizioni. La posizione che alla fine si prenderà dipenderà da quanto i singoli partiti prendono alle elezioni e da quanto importante è la questione per quel partito (chiaro che se uno cede su una questione, poi ha un credito da spendere su un 'altra).
    La posizione sulla Tav mi sembra sia già stata stabilità : la Tav e ogni opera strutturale verrà fatta se da studi non risulta che danneggi la popolazione (il problema era quello di alcuni materiali tossici negli scavi). La differenza con la CdL sta nel fatto che si vogliono evitare le cattedrali nel deserto e puntare su operazioni meno spettacolari ma più serie (tipo ponte sullo stresso mentre gli acquedotti sono uno colabrodo) e che si tenterà di armonizzare le esigenze locali con quelle nazionali (ora la CdL non discute con le popolazioni locali) fermo restando che il governo è NAZIONALE e che chiaramente, dato che ogni comunità locale si oppone a trasformazioni forti del proprio territorio, non vi possono essere cedimenti solo per delle proteste… solo motivi obiettivi possono far saltare progetti strategici.
    Rircordo poi che questa "unità" del centrodestra rispetto a quella del centrosinistra è pura invenzione berlusconiana, in realtà tra le opinioni di Tremonti e quelle di Casini in temi di economia vi sono differenze enormi, per non parlare del clima culturale diversissimo che vi è tra AN e Lega . La cosa più forte che accomuna questi partiti è una concezione punitiva della società, per cui chi non è in grado di stare al passo, viene lasciato solo e "punito". Se infatti si nota la politica del governo Berlusconi, non vi sono grandi progetti socioeconomici (e la nostra crescita è zero infatti) , vi è invece una costante istituzionalizzazione di un'Italia divisa tra vincenti e perdenti.

    saluti

  12. filomenoviscido

    voglio farti un esempio personale : io sono di formazione socialdemocratica, infatti voterò DS al Senato e RnP alla Camera eppure sono fermamente contrario alla 194 e ritengo l'aborto equiparabile all'omicidio.
    Significa che dovrei votare a destra? no, perchè vi sono mille altri punti su cui non concordo con la destra(tipo unioni di fatto e scuola pubblica).
    Mentre, dal centrodestra, sull'embrione non avrei quel che vorrei perchè la mia posizione nasce da un'analisi razionale e laica della definizione di "personalità giuridica" mentre la posizione della Destra ricalca una definizione cattolica.
    Questo significa che andrei allo scontro anche con le posizioni del centrodestra e una lettura dell'embrione derivata dal fondamentalismo cattolico non mi darebbe nulla di più di una posizione derivata dall'ideologizzazione degli anni 70 (quale è , secondo me, quella della sinistra attuale sull'aborto). Ma mentre nel centrodestra questa (la cattolica) è la posizione e questa rimarrà per sempre, nel centrosinistra vi è possibilità di aprire una breccia grazie alla libera discussione. E sto parlando di una posizione che mette in discussione le scelte storiche della sinistra , quindi qualcosa di sconcertante ed iperbolico. Figurati qual è il grado di libertà che vige all'interno di una e dell'altra coalizione.

    saluti.

    p.s.
    chiaramente quando parlo di aprir breccia e di libertà, ciò non significa che i toni della dialettica nel centrosinistra non sfocino nell'insulto e nell'ideologia ma tutt'altro.

  13. moltitudini

    Tisbe mi perito di farti notare, tra le tante cose su cui avrei da dire, che in merito al finanziamento ale scuole private l'unione la pensa esattamente come la CDL, tanto è vero che chi voleva inserire nel programma una riga al riguardo è stato zittito, perchè L'Unione (come d'altra parte è stato detto da tutti i suoi leader) non ha alcuna intenzione di bloccare i finanziamenti alle scuole private per finanziare le scuole pubbliche.
    Se devi farmi degli esempi, almeno falli corretti.

  14. Tisbe

    @moltitudini, innanzitutto io non sono contraria per partito preso ad un aiuto alle scuole private. A me piaceva il sistema prima dell'arrivo di Berlusconi al governo. Conosco benissimo il mondo della scuola e posso assicurarti che quella pubblica è diventata scadente da quando c'è la cdl al governo. Sono contro i tagli alla scuola pubblica. Io ci vivo nella scuola … ci parlo sempre con i professori e con i ragazzi … no, ti sbagli ancora una volta, lo scempio che c'è stato va ben al di là degli aiuti, seppur legittimi alle scuole private. Tu ne fai una questione confessionale, io no! La scuola privata deve rimanere entro i suoi confini … com'è sempre stato, e non diventare privilegiata come vuole il governo di cdx.

  15. moltitudini

    beh allora esprimiti in modo più chiaro perchè io avevo appena letto ciò e non c'entra l'aspetto confessionale:
    "lascia che nelle scuole PUBBLICHE non ci sia più carta igienica per mancanza di fondi, mentre vengono finanziate (con i nostri soldi) le scuole private riservate a pochi ricchissimi privilegiati"

    ti facevo notare che l'unione continuerà a finanziarle….ma avevo letto male, evidentemente.Ah, grazie per ricordarmi la situazione della scuola pubblica. Sai, mica ci avevo mai pensato.
    nel 96-01 invece stavano in condizioni splendide. Tanto è vero che ci fu persono uno sciopero "contro" la CGIL a cui aderirono milioni di insegnanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *