Avere o essere?

«Nella modalità dell’avere, la propria felicità risiede nella superiorità sugli altri, nel proprio potere e, in ultima analisi, nella capacità di uccidere, depredare, conquistare. Secondo la modalità dell’essere, la felicità consiste, invece, nell’amare, nel condividere, nel dare». (erich fromm)

Ma secondo voi il premier uscente segue la modalità dell’avere o quella dell’essere?

12 commenti su “Avere o essere?

  1. ruckert

    letture lontane… dovrei ancora averlo questo libro consunto e annotato …

    un fiore

    essere: lo guardi, lo ami
    avere: lo cogli, lo uccidi

  2. ersilla

    nel sondaggio manca la risposta:e' molto migliorato…quelli che gia' erano miliardari sono molto piu' ricchi ora…per loro e' migliorato…per berlusconi non ti dico

  3. utente anonimo

    Non so, sento che c'è qualcosa che mi sfugge. Non riesco a credere che questo individuo, che per arrivare dov'è di intelligenza deve averne sicuramente (indipendentemente da come la usa), possa essere veramente così sprovveduto, così palesemente ingenuo. Non riesco a capire cosa c'è sotto tutto questo.

  4. utente anonimo

    La morale finisce nel limite che altri hanno della morale stessa.( by un mio vecchio prof)
    rubare? si dice appropriare.
    uccidere? si dice difendere il proprio diritto di appropriare.
    insultare? si dice reagire a chi non si piega. e allora lo si discrimina.
    Salutos er Mahico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *