Chi la fa l’aspetti!

Bellissimo il titolo de Il Resto del Carlino: La legge si ritorce contro la Cdl (tiè beccatevi questo)

La nuova legge elettorale ha penalizzatola Cdl e si è ritorta contro chi l’ha creata. Al Senato la Cdl ottiene in Italia il 50,21% dei voti, ma solo 155 seggi contro i 154 dell’Unione. … ihihihih

Per la serie: Chi la fa l’aspetti; Chi di spada ferisce di spada perisce; Chi semina vento raccoglie tempesta; Chi semina male raccoglie male

E adesso prepariamoci a bollire i bambini, mandiamo Luxuria a distribuire spinelli, invitiamo Diliberto a fare sventolare la bandiera di Cuba, diventiamo un po’ francesi. Checché se ne dica la metà degli italiani ha accolto l’invito dell’ex premier e si è autodefinita "COGLIONE"

A me non piace questa vittoria, ma lasciatemelo dire, mi piace la ritorsione della legge calderoliana contro la Cdl. Nessun architetto, nemmeno baciato dal genio, avrebbe potuto aspirare a tanto. Ah, come sono contenta!

(Se almeno il centrodx avesse il coraggio di ammettere questo errore … ma non me lo aspetto, non sono certo adusi a fare critica … non faranno altro che infastidire il centrosx …) Ed io non ho ancora capito quale metà degli italiani merita di più il titolo di "coglione"

Comunque ha ragione Prodi quando dice che Berlusconi ha raggiunto l’Unione facendo leva sulle paure degli italiani. Porto l’esempio della mia famiglia. Un anno fa mio fratello era tra i più accaniti antiberlusconiani. Era lui a mandarmi email con soggetto Berlusconi. Adesso, non solo ha votatao Cdl, ma ha convinto l’altro fratello e persino mia madre. Quando ho chiamato e mi ha detto questa novità, io sono rimasta senza parole, e sapete cosa mi ha detto per giustificare la sua scelta: "Io non voto Berlusconi, voto l’Udc perché così Casini diventa il leader (mio fratello non capisce niente di giochi politici) del centrodx, eppoi, io non voglio Berlusconi ma non posso votare per i comunisti! Quelli vogliono togliere la proprietà privata!". Ed io a dire: ma non è vero, ma non è vero! E’ storicamente impossibile che la sinistra elimini la proprietà privata… Ecco… e mio fratello ha studi superiori, vi lascio immaginare la gente con bassa scolarizzazione…Ecco su cosa ha puntato l’armata Berlusconiana! SULLA PAURA

Tuttavia, per effetto della legge elettorale (voluta fortemente proprio dal centrodestra, nella speranza di limitare i danni quando i sondaggi lo davano sotto di cinque punti) la Camera vede l’Unione portare a casa 340 seggi e il centrodestra solo 277. Al Senato la Casa della Libertà è, a spoglio ultimato, sotto di due seggi. Infatti pur avendo ottenuto nel voto italiano 155 seggi contro i 154 dell’Unione, finisce per perdere con il voto degli italiani all’estero (4 all’Unione, 1 alla Cdl e un indipendente finora non schierato). Quindi, il risultato complessivo a Palazzo Madama vede 158 seggi sicuri all’Unione e 156 alla Cdl (con un senatore incerto). L’Espresso

66 commenti su “Chi la fa l’aspetti!

  1. viga

    contenta di cosa?Guarda che è stata una sonora batosta per il csx,la schicciante vittoria non c'è stata e il paese è ingovernabile,la cdl ha rimontato di brutto.Boh,o forse son io che son pessimista?

  2. Tisbe

    @Viga, sono contenta perché la legge trappola si è ritorta contro chi l'ha ideata. Secondo te adesso cosa staranno facendo a quel genio di Calderoli? Io non ho festeggiato e non festeggerò, ma la Cdl ha subito un grosso smacco: si è data la zappa sui piedi. Dai, che questo è facile capirlo…

  3. d4rkcloud

    x Viga: non sono per niente d'accordo.
    Adesso la macchina da guerra mediatica berlusconiana parlerà di golpe, di brogli, di vittoria soffiata, ecc…
    E continueranno a dirlo anche dopo la creazione di un eventuale governo Prodi.
    Tutte chiacchere. A meno di svolte veramente, ma veramente clamorose, l'Italia ha svoltato a sinistra. Amen!

    x Tisbe: fa impressione vedere Luxuria parlamentare, vero…?
    😀

  4. lucanellarete

    io sono convinto che abbiamo perso tutti, che ha perso questa classe dirigente e che sarebbe ora di un po' di autocritica e di un po' di coraggio per farsi da parte
    ovviamente chi ha vinto, anche se di un voto, deve governare, non esiste che si ritorna a votare
    ma soprattutto non esiste che la prossima volta si debba scegliere tra gli stessi due settantenni, con le loro squadre di sessantenni che sono gli stessi da secoli
    non ne posso più, spero lo capiscano
    ciao cara
    luca

  5. Tisbe

    @Luxuria è il miglior parlamentare che un cittadino senza gabbie mentali possa sognare. E' intelligente, colta, signorile. Luxuria fa scuola!

  6. Tisbe

    Tutta la mia famiglia (allargata) all'estero ha votato compatta per l'Unione. Non mancherò di ringraziarli ed è vero un'altra cosa. La legge per stabilire la validità di qualcosa: distanza (in questo caso geografica). La distanza permette di mettere a fuoco e di leggere le storture di una società. Credo che su questo ne farò un post. Analisi dell'opera d'Arte e analisi politica. Userò le varie categorie per analizzare la situazione italiana…Ciao

  7. moltitudini

    mmh..ma invece che continuare a parlare di Berlusconi..chiedersi perchè la sinistra non ha vinto..no, eh?

    Come dicevo prima poi il discorso sulla legge è ozioso perchè col vecchio sistema il voto probbilmente sarebe stato articolato diversamente, perchè anche la campagna elettorale sarebbe stata profondamente diversa, e diverso il modo con cui l'elettore vota, avendo due candidati di fronte a sè tra cui scegliere.
    Tra l'altro, non è nemmeno detto che la legge non abbia dato l'esito sperato alla CDL.
    Perchè col maggioritario uninominale, anche solo le poche migliaia di voti di scarto avrebbero potuto dare all'unione tutti i 475 seggi.

    Continuiamo a parlare degli altri, ed a perderci in dettagli.

  8. Tisbe

    @moltitudini, scusa se sono cruda (vado di fretta) ma il tuo punto di vista in Italia è minoritario … gli italiani vogliono il loro piccolo minuscolo orticello da coltivare e il signor mediaset l'ha capito. Gli italiani non sono rivoluzionari, ma sono dei pecoroni che amano il grande fratello e fare la bella vita … gli italiani non hanno il senso dello stato e nemmeno hanno una cognizione di se stessi come popolo. Non è la sinistra sbagliata è sbagliato questo popolo centrista ex democristiano che rimpiange la democrazia cristiana e vorrebbe un grande centro e non scegliere fra destra e sinistra. Poi ne parlerò con più calma. Spero che la tua arrabbiatura verso di em ti sia passata 😉

  9. ManualediMari

    Tutto quello che ha fatto il centro sinistra – e le persone intelligenti lo sanno cogliere – è rafforzare paurosamente (questo sì fa paura) Berlusconi e il suo partito…

    L'obiettivo della Cdl era proprio questo: non tanto vincere ma sgonfiare la vittoria della sinistra.

    E ci sono riusciti, tanto che hanno rischiato di vincere.

    Il vero sconfitto in tutta questa vicenda è ancora una volta il Paese.

  10. utente anonimo

    ??? ho parlato di rivoluzione????

    Che poi io sia minoritario..non ho dubbi a pensarlo.
    Ma altrettanto, dopo che si è "perso" (perchè il dato politico è quello) , continuare a ragionare come fai tu, non so se sia minoritario, ma è sicuramente sterile.

    Continuando a parlare di lui, non fai altro che legittimarne la sostanziale vittoria.
    Tu dici "la sinistra non è sbagliata".
    Ok, è perfetta così, è solo colpa degli altri.

  11. undine

    anche per ci sono degli sconfitti: il paese e l'informazione.
    Non è la vittoria che avrei voluto, ma aspetto la prossima mossa del caimano prima di tirare un sospiro di sollievo.
    Grazie invece agli elettori italiani residenti all'estero, a loro va un sincero, profondo grazie.

  12. andreadaimola

    L'ironia sulla bassa scolarizzazione fa acqua…

    Io ho votato UDC (quindi criticabile da tutte le parti, se ti fai un giro sui blog di csx e soprattutto di cdx…) per coerenza "etica" e anche perchè non avendo un leader di riferimento su cui puntare ho preferito sostenere le vere idee, a mio avviso, centriste. I risultati mi hanno dato ragione, anche se la coalizione ha perso e di sicuro il csx non ha vinto affatto bene, molta gente ha preferito la moderazione.

  13. Tisbe

    @ManualediMari, confermo che politicamente siamo agli antipodi, e anche nell'analisi del paese … ma veramente possiamo considerare gli italiani un popolo maturo? Siamo maturi come i francesi o come i tedeschi? Io ringrazio dal profondo del cuore i veri ITALIANI, quelli che hanno potuto informarsi senza censure: quelli all'estero!
    @moltitudini, ti pongo un quesito facile facile. In Francia i giovani hanno protestanto con mezzi violenti, il popolo si è schierato dalla loro parte e il governo ha dovuto cedere. I giovani italiani protestano e cosa succede? Vengono caricati e pestati a sangue dalla polizia … e il popolo che fa? Li chiama criminali. Ecco questa è la DIFFERENZA. E' questa la maturità di un popolo. Noi siamo abituati alle dominazioni, siamo abituati ad obbedire ai governi senza fiatare, per quieto vivere, perchè è molto meglio tenerci la nostra squallida e miserabile vita piuttosto che rischiare per qualcosa di diverso che sia un vantaggio per la comunità.
    @undine, all'estero hanno votato unione perché hanno avuto la fortuna di non essere bombardati dalla campagna mediatica della Cdl
    @andreadaimola, io non critico chi vota Udc, crede in un'idea moderata … io sono estrema … io critico chi vota per una persona che per 5 lunghissimi ed interminabili anni ha fatto solo ed esclusivamente i suoi sporchi interessi nell'indifferenza dei media e della gente!

  14. Tisbe

    @ Molti, c'entra eccome! tu mi chiedi del perché Prodi non ha vinto? Ed io ti ho risposto. Non ha vinto perché gli italiani sono profondamente moderati e democristiani. PUNTO! Non ha sbagliato, non ha sbagliato nulla … questo popolo è fatto così…non c'è niente da fare. Ti dico che l'Udc potrebbe entrare nel governo e spingere l'Unione verso il centro, e questo sarebbe salutato favorevolmente dalla gente … Prodi ha fatto ciò che umanamente era possibile fare.

  15. Neo75

    Intanto l'asse della coalizione si è spostato a sinistra, considerato il brutto risultato della Margherita e quello tutt'altro che esaltante dei DS.
    Questo (per quanto mi riguarda, è un dato assolutamente positivo) dovrebbe fare riflettere alcuni gruppi dirigenti.

  16. FeliceMente

    Certo, questa non è la vittora schiacciante che la sinistra avrebbe voluto, però, seppur per poco, il centrosinistra è al governo, e il centrodestra non più.
    Silvio Berlusoni non è più il primo ministro, e non mi pare poco, mntre Romano Prodi e la sinistra, sono leggittimati a governare, punto.
    Non sarà facile con una maggioranza al senato esigua (mentre alla camera è molto più grande), ma possibile.

  17. Tisbe

    Attendo i risultati definitivi per afre un'analisi più attenta della volontà degli italiani, ma ribadisco RINGRAZIO I VERI ITALIANI quelli all'ESTERO

  18. Quiproquodotcom

    chiamare vittoria questa e' un po' autolesionismo.

    Tralasciando i seggi che la legge cosi' costruita regala al senato (utili per governare, certo), e' importante non dimenticare che la gente che ha votato al senato per la CDL e' il piu' del 50%.

  19. Tisbe

    @Quiproquodotcom, io non l'ho chiamata vittoria…ho parlato di paese spaccato … di voglia di centrismo…ma ho puntato la mia ilarità sulla legge calderoli, perché – ironia della sorte – ha finito per favorire gli avversari. Mi guardo bene dal festeggiare (nn l'ho fatto) e so che sarà difficile legiferare e comunque togliere le storture legislative del precedente governo.

  20. pazyryk

    L'indipendente s'è schierato, era il candidato al senato in Argentina che aveva dichiarato di aderire alla coalizione di maggioranza. Cara Tina, io sono sempre stato cauto in tutta la campagna perché mi rendevo conto che, pur essendo forte e diffusa la volontà di cacciare Bellachioma, il paese reale era spaccato in due. Questa parte dell'Italia è quella che pensa ai propri interessi e non a quelli della comunità. E' quella del voglio tutto, tanto posso pagare, è quella che volta le spalle ai deboli ed ai diseredati di tutto il pianeta. Ma c'è anche quel 6 o 7 % di indecisi che sono andati a votare "presi nella rete" delle false promesse del Cipria. Ora il lavoro è più duro ma sappiamo "contro chi" e "per che cosa" dobbiamo combattere. Secondo me è meglio. Dobbiamo diventare più incisivi su quelli che sono i nostri principi. Più che vincere dobbiamo "convincere". Convincere che da sempre i ricchi vogliono essere sempre più ricchi e non vogliono redistribuire una ricchezza che è di tutti e non di pochi. Che la democrazia si conquista uniti e senza compromessi. La vittoria, allora, sarà più dolce… Ma il lavoro da fare è sempre quello. Non dobbiamo abbassare la guardia.

  21. KingPattume

    lo scenario che hanno aperto queste elezioni è importante..si sono poste le basi per un grande cambiamento nella politica italiana che non so quando avverrà, ma apre soluzioni interessanti.
    AL centro ci sono i popolari..(tutti i moderati..forza italia..udc..margherita..udeur ecc..con quota ds). A destra alleanza nazionale, fiamma e con la lega (in grossa crisi..con probabilità di scissione con la base, contrari agli accordi con i "poteri forti"). Dall'altra parte..la Sinistra Europea..

  22. desiderio947

    Non mi nascondo le difficoltà che incombono sul nuovo governo. Risulta chiaro invece che finalmente è finito l'incubo da guerra civile e da scontro di civiltà che il centrodestra ha tentato di imporre a questa tornata elettorale. Credo sarà utile correggere immediatamente gli errori più grossolani dell'Unione riscontrati durante la campagna elettorale, come quella sulle tasse di successione, che al di là del limite dal quale iniziare il livello di tassazione, risulta chiaro che ha più il valore simbolico della tassazione proporzionale al reddito di ciascun cittadino, come richiesto dalla Costituzione, piuttosto che la panacea che possa risolvere chissà quali problemi. leggi tutto. http://pilloledicucina.splinder.com/

  23. meleangelo

    va bene.
    Ma ora, vi scongiuro, ditegli a Prodi che non e` il caso di stare a cincischiare su chi deve nominare il governo: c`e` da fare il DPEF!!! e in fretta!!!
    Non si possono aspettare 2 mesi!

    onore ai vincitori.

  24. meister

    Un bel monumento a Tremaglia….( magari non bellissimo.)
    Malgrado tutto abbiamo vinto, e questo è l'importante. Mi conforta tantissimo il pensiero di avere un nuovo governo, appena saputo mi sono fatto le congratulazioni. Le estendo anche a te.
    Ciao

  25. utente anonimo

    Abbiamo vinto e basta.
    Ora troviamo un metodo per togliere il rincoglionimento televisivo agli italiani.
    poiche' queste elezioni hanno dimostrato questo.
    l'italia e' un paese di bigotti.

    Hasta Siempre la Victoria Comandante!
    W la France!
    W gli italiani all'estero.

    Salutos Er Mahico!
    PS casualmente hanno arrestato Provenzano Bernardo…

  26. Tisbe

    Sono stanchissima ma provo lo stesso a rispondere
    @pazyryk, beh meglio "convincere" che "sedurre"
    @KingPattume, sinistra europea? Dovremmo essere all'altezza
    @desiderio947, appena riesco verrò a leggerti
    @meleangelo, grazie, ma io mi aspettavo un risultato migliore, non per rifondazione che è andata benissimo, ma per la coalizione
    @ BlueRoad, perché vuoi andare via proprio sul più bello?
    @ meister, già dobbiamo ringraziare Calderoli e Tremaglia … il loro è stato un gioco sporco al boomerang
    @capitanread, tu sei stata tenace in campagna elettorale e lo sarai ancora … non ho alcun dubbio.
    @Er Mahico, basta Grande Fratello baaaaaaaaasta! Sto scherzando ma vorrei una Tv di qualità
    @alexis1962, non abbiamo vinto troppo? pazienza almeno Berlusconi si sarà reso conto che gli italiani non sono "coglioni" 😉
    @ luigi, me lo auguro, è il tempo della responsabilità: basta giocare
    @LaVoisin, cara, finalmente da queste parti Vuoi un po' troppo no? 😉

  27. utente anonimo

    un'idea diversa…. un'idea vincente. mi piace il risultato di rifondazione: almeno hanno un'idea. per il resto onore a silvio berlusconi e allo splendido risultato dell'udc. diversamente, gennaro romei

  28. macca

    Pur storicamente, come dici tu, schieratii a destra, i miei conterranei mi hanno deluso. Molto. Non è semplice convivere con quest'idea che hanno, sopratutto se penso che questa è sempre stata una Regiuone dedita al lavoro e preda di molte, moltissime mire. Mi hanno eletto la Di Centa, che sugli sci poteva andare, ma come politica (di FI) vale meno di me, garantito.
    Daniele

  29. utente anonimo

    secondo me non si può dire che la legge ha favorito l'Unione, perchè è mero esercizio scolastico pensare che con la vecchia legge elettorale i voti sarebbero stati gli stessi, così come uno 0,07 basterebbe per prendersi tutto,ma su questo punto mi sono già espresso.

    Credo che dover festeggiare per 4 voti di maggioranza raccattati in argentina renda l'idea di quanto la situazione sia pessima e che la vottoria è di Pirro, se non sostanzialmente una sconfitta.

    Sul resto delle cose che mi hai risposto, Tisbe..mah…
    se devo fare una battuta..beh, se questo è un paese democristiano…Prodi avrebbe dovuto stravincere, essendo lui un democristiano DOC, per altro di quelli ben potenti ai tempi del pentapartito (tanto per ricordarlo).
    Se devo esser serio…considerare una situazione data ed immutabile nei secoli è sicuramente molto poco marxista e "comunista".
    La cultura di un paese è appunto cultura, non natura, e quindi mutabile.
    Il problema non è che questo sia un paese democristiano, ma berlusconizzato.
    E' un problema di egemonia, che non è nemmeno un concetto numerico, ma qualitativo.
    Dopodichè, è evidente che per riacquisire un'egemonia non è che basti una campagna elettorale, ci vogliono anni.
    Sicuramente, gli anni dal 94 ad oggi in questo senso sono stati buttati al vento.

  30. moltitudini

    Aggiungo (quello sotto sono io) che mi pare davvero miope dire che Prodi ha fatto tutto bene.
    Se si dismettono i panni del tifoso, e si ragiona, non è che si possa eludere un dato: i trend elettorali degli ultimi anni (europee comprese) davano la CDL in discesa e il centro sinistra in crescita.
    Oggettivamente, questo vantaggio è stato eroso dalla CDl, e dilapidato dal centrosinistra.
    E' un dato. Si è invertita una tendenza.
    Dopodichè, o ci si ragiona ( e se l'Unione ha perso la sua forza propulsiva qualcosa avrà pur sbagliatop), oppure no.

  31. Tisbe

    @moltitudini, non è sempre così. Non si possono paragonare i risultati delle altre elezioni compreso le europee con quelle nazionali, entrano in gioco altri fattori. Dal mio punto di vista è sbagliato avere come riferimento risultati che non siano di elezioni politiche nazionali. Ad esempio io conosco un sacco di gente che alle europee vota sistematicamente la sinistra estrema, ma non la vota mai per le nazionali, regionali ecc. perché ha paura del "comunismo". Poi bisiìogna tener conto dei feudi locali, che nel nazionale non funzionano oppure vengono smorzati. Non c'era nessuna tendenza. Io davo l'Unione avanti al 4,5%, ho sbagliato, e ho capito dove ho sbagliato: nell'affluenza alle urne. La gente che è andata a votare lo ha fatto per salvare Berlusconi dopo la sua pesante campagna mediatica. Questo paese è democristiano, centrista, anche i berlusconiani lo sono. Questa è una verità storica inconfutabile. In quanto alla cultura, non è detto che quella che si afferma lo fa per qualità!

  32. moltitudini

    Mica ho detto che una cultura si afferma per qualità, ho detto altro. Ho parlato di concetto "qualitativo", che non vuol dire "buono".
    Ma fa lo stesso!

    Tu dici "questo paese è così. Stop".
    Ok..se così è…facciamo dell'altro e occupiamoci di cose più divertenti.

    Berlusconi democristiano, centrista? No.Ma quando mai? Non è certo un doroteo, non è affatto un centrista.

    Berlusconi è Berlusconi. Semmai ha più tratti in comune col craxismo.
    E' Prodi che rappresenta realmente la cultura DC, perlomeno una sua parte cospiqua, perchè viene da quel mondo lì..mica dalle Frattocchie.

    Sulla tendenza…beh..che dire? Si tratta di opinioni. Certo se è sbagliato delineare un trend mettendo in fila elezioni consecutive, seppur per organi diversi..figurati quanto sia sbagliato e ozioso ragonare su "come sarebbe andata con questi voti e un'altra legge elettorale".

    Certo..quando si vince fa comodo parlare di tendenza…se si perde, fa più comodo andare a recuperare i dati del 2001.
    Perdonami ma il conoscere qualcuno che si comporta in un certo modo di per sè non ha certo valore statistico.

    Che le elezioni locali abbiano altre dinamiche è senz'altro vero, infatti il paragone vale sino ad un certo punto ed è ovvio che le forze di sinistra siano avvantaggiate alle elezioni locali, al contrario le europee costituiscono un ottimo termometro della febbre "nazionale".

    Ma su questo sbagli: la tendenza c'era anche alle amministrative: feudi tradizionalmente di centrodestra erano passate al centro sinistra (la provincia di Milano, la Puglia, ed altre zone) evidenziando un recupero, perchè in quelle zone, alle amministrative precedenti, c'è stato un recupero.
    Ed anche tra le europee del 2004 e quelle del 99.
    Così come tra le regionali del 2005 e quelle del 2000.

    Tutti segnali di tendenza invertiti oggi.

    Per il…

  33. moltitudini

    (cazzo splinder taglia i commenti..uff)

    dicevo.per il resto..è più rassicurante dire che è colpa della Tv, che l'Italia è così, che Prodi ha fatto tutto benissimo (detto da una comunista ad un democristiano..già questo dovrebbe dimostrare che qualcosa non va).
    Se è così..smettiamo di fare e parlare di politica, si chieda l'abolizione delle elezioni, tanto l'Italia è così.

    Aspettiamo che le cose mutino da sè, se , come dici tu "non c'è niente da fare".

    Ovviamente, proprio perchè materialista dialettico, credo che le cose e la società possano essere cambiate, e che dipenda dalle donne e dagli uomini, dalla loro capacità di interpretare la storia e di incidere per cambiarla.

  34. sefossistato

    @ Tisbe: intanto un saluto. Ieri notte (alle 03,20), nel precedente post, ti davo notizia dell'acquisizione del sorpasso al Senato.
    Oggi, in tutta calma ti dico che la maggioranza per governare esiste se – ovviamente – la coalizione comincerà ad operare su progetti condivisi e lasciare da parte (per affrontarli con calma), quei progetti più "spinosi" che richiedono approfondimenti, accordi e soluzioni.
    Cominciare a dimostrare -concretamente – che questa coalizione non è vampira e che vuole invece operare sul serio per gli interessi di tutta la collettività.
    Ciò significherebbe, intanto, vanificare le frustrazioni che sicuramente toccano gli elettori del cdx che, in questa campagna elettorale, è stata terrorizzata dal berluska.
    Rassicurarli del fatto che nessuno vorrà espropriarli di nulla. significherà "togliere l'acqua al pesce".
    Se consideriamo che l'esercito dei votanti, che ha dato maggiore sostegno alla cdl, proviene prevalentemente da "apolitici" che nelle precedenti consultazioni amministrative, era rimasta all'ombra delle mura domestiche perchè non direttamente coinvolta nei propri interessi (nel proprio portafogli) sarà facile rassicurarli Oltretutto, questa componente, era stata dascritta dallo stesso berluska come "elettori che si vergognano di dichiararsi elettori di cdx" Quindi non ideologicamente coinvolta, ma più interessati a se stessa.
    Dirottare questa componente rimarrebbero solo i "militanti" di fi e non credo che siano poi tanti milioni.
    Comincia a scollare i "legionari" che sono pagati e che non potrebbero essere "assunti" per lunga durata. Oltretutto considera il fatto che questi "legionari" hanno sopratutto fatto convincimento nei propri familiari, amici e conoscenti.
    Togliete anche gli "amici e gli amici degli amici" e il loro supporto che non sono stati inseriti nella lista degli eleggibili e dei favori e dei contratti e degli incarichi; quanti di questi sarebbero disposti a…

  35. Guinness

    Il Csx non ha vinto. Il Cdx non ha perso. Questo è il primo dato delle urne.
    Gli sconfitti sono gli italiani – tutti gli italiani, sia quelli che votano da una parte che quelli che votano dall'altra.
    Prodi proverà a fare il governo, ma non potrà riuscirci perché sarà ricattato dagli ignobili figuri del Prc che da buoni stipendiati di Berlusconi impediranno al Csx di governare, anche se con margini risibili.

    Ed intanto il mondo intero ride dell'Italia, dove nel 2006 – diciassette anni dopo la caduta del Muro – vincono ancora gli estremisti, di una e dell'altra parte.

    Non c'è davvero nulla di cui gioire.

  36. utente anonimo

    Se fossi stato dice:
    "Oggi,ti dico che la maggioranza per governare esiste se – ovviamente – la coalizione comincerà ad operare su progetti condivisi e lasciare da parte (per affrontarli con calma), quei progetti più "spinosi" che richiedono approfondimenti, accordi e soluzioni."

    insomma..la maggioranza esiste se non governa, e se lascia da parte i problemi reali.

    moltitudini

  37. sefossistato

    @ anonimo (moltitidine):
    avendo spesso letto "moltitudine" faccio fatica a credere che tu sia la stessa persona (mi sembri un clone), comunque a prescindere dal fatto che mi sono riferito a "progetti spinosi" e non a "problemi reali".
    Certo che fare " porcate di riforme" è facile governare.
    Quando parlo di "progetti spinosi" mi riferisco a quelle tematiche che non sono prioritarie e che contraddicono le varie voci della coalizione.
    Mentre mi sembra "opportuno" – realisticamente – affrontare quegli elementi capaci di rasserenare gli animi di chi crede che i comunisti siano "terrore", "distruzione", morte; miseria,ecc…
    Farò al più presto una mia modesta esposizione e ti comunicherò .

  38. Tisbe

    @Guinness, ti ricordo che io sono rifondaiola…e che condivido i principi della sinistra/sinistra, non quella annacquata… La prima cosa che il governo dovrà fare, una legge che in futuro eviti l'anomalia italiana che gli italiani all'estero hanno saputo cogliere. I tuoi pessimismi li rispedisco al mittente.

  39. Tisbe

    @Moltitudini, Ovviamente, proprio perchè materialista dialettico, credo che le cose e la società possano essere cambiate, e che dipenda dalle donne e dagli uomini, dalla loro capacità di interpretare la storia e di incidere per cambiarla. Quando sono nata un uomo solo dominava la mia terra, adesso sono passati molti anni, e quell'uomo continua a dominare la mia terra. Dovrei stimare la mia gente che continua a votare ciecamente per ottenere le briciole? Dovrei stimare la mia gente che continua a votare per promesse sistematicamente disilluse? A questa gente della politica non gliene importa nulla, ma proprio nulla, però se gli promettono pure 100.00 euro al mese, vendono la propria coscienza. Le cose cambiano? Certo che cambiano, abbiamo internet, i telefonini, ma la sostanza non cambia. Gli italiani non hanno una coscienza politica, o per lo meno ce l'ha solo una ristretta elite. Gli italiani sono abituati ad essere dominati. Anche dalla Chiesa! Gli italiani cambieranno? Certo, ma ci vorranno secoli …

  40. KingPattume

    x Guiness:
    dovresti portare più rispetto x chi non ti ha fatto "vincere" le elezioni..Se poi pensi che il prc ostacolerà una politica annacquata dell'ulivo..allora sono d'accordo con te.

  41. Tisbe

    @gennaro romei, l'unico punto sul quale non posso essere d'accordo con te è Berlusconi. Onore all'Udc, soprattutto quello irpino 😉

  42. Ubikindred

    Io non riesco ad essere così ottimista. Spero si riesca a governare quel tanto necessario a far capire che qui nessuno sta per nazionalizzare la FIAT ho imporre il Comunismo di Stato…
    Allora forse domani gli italiani capiranno che tutta questa paura è ingiustificata (la paura maggiore, comunque, quella delle tasse e lì dovremo lavorare bene).
    La tragedia italiana è al Chiesa. Noi non siamo un Paese civile perchè non siamo nè siamo mai stati un Paese laico. E ne stiamo pagando le conseguenze.

  43. moltitudini

    @sefossi stato
    non ho capito la storia sul clone….cmq l'anonimo ero io (non mi pare di dire qua cose diverse da quelle che scrivo da me)

    @tisbe
    non so che dirti. Tutto il nodo politico del mio ragionamento, lo eludi, non ci torno più sopra.
    Sul resto…non capisco:
    se nel tuo descrivere la scoietà italiana ne fai un questione "culturale", ripeto…proprio perchè problema culturale è problema su cui è possibile incidere, perchè non è un dato "di natura".
    Certo, è un lavoro lungo, e ciò che dico, è che i comportamenti della sinistra da decenni ad oggi non sono certo tesi a porre le basi per cambiare ciò di cui parli: fare la Binetti ministro della sanità, ad esempio, non è certo un modo per lavorare ad un'alternativa.
    Se invece ne fai un discorso di "spirito", di "razza" o "genetico", immutabile..beh, non sono d'accordo e-visto che tu ti definisci spesso così-non è un ragionamento molto "marxista".

  44. Tisbe

    @moltitudini, Se invece ne fai un discorso di "spirito", di "razza" o "genetico", immutabile..beh, non sono d'accordo Come puoi attribuirmi un pensiero del genere?!? Io ho fatto semplicemente un'analisi del voto degli italiani, ora, e durante la prima e seconda repubblica. Certo le cose possono cambiare ma mai repentinamente. I processi culturali sono come i movimente delle piante: impercettibili ai sensi umani. Non ho mai detto che considero inutile l'attivismo; io credo che nei mutamenti sociali sono troppe le variabili che entrano in gioco e non si può prevedere l'effetto di un'azione, nemmeno in tempi brevi. Non credo che ci sia una corrispondenza scientifica tra causa ed effetto. Questo è impossibile nella vita del singolo figuriamoci nella vita delle masse. Quando dico: gli italiani sono così, non voglio dire che non cambieranno mai, ma intendo sostenere che non sono maturi politicamente, non come gli europei almeno!

  45. Guinness

    Scommetto Tisbe che se gli italiani avessero dato il 40% dei voti al Prc – cioè ad un partito stipendiato dall'attuale PresDelCons – tu adesso parleresti di "popolo maturo". Ma piantiamola di continuare a considerare gli elettori dell'altra parte politica degli imbecilli. Gli imbecilli stanno solo all'interno dei partiti – di tutti i partiti.

  46. Tisbe

    Un popolo maturo vota liberamente non si fa condizionare da un venditore di fumo alla Vanna Marchi. Un popolo maturo s'indigna se le regole scritte nella sua Costituzione vengono sistematicamente calpestate…un popolo maturo non offende gratuitamente l'altra parte politica 😉 Nemmeno se è di rifondazione!
    Ps: sono molto buoni i bambini arrosto, vuoi provarli, se vuoi ti invito a cena…

  47. Guinness

    l'immaturita' degli italiani e' dimostrata dal fatto che ne sondaggi si vergognavano ad ammettere che ri-votavano per il neoduce.
    il sondaggio doveva essere fatto cosi: "buongiorno, riesce a guardarsi allo specchio la mattina? ..ne e' sicuro? non e' che ha fatto qualcosa di cui vergognarsi?" cosi sarebbe stato piu' coerente.

    Salutos Er Mahico.

  48. Tisbe

    Se si crede ai sondaggi, si può credere alle favole, agli orchi.

    Tisbe, sei la prima persona ad insultare gli altri. Tu insulti chi non vota come te. Li disprezzi, li tratti come imbecilli, come persone che si fanno condizionare. In ciò che scrivi non vi è nulla di Sinistra, non vi è una briciola dei valori di uguaglianza e di rispetto per l’altro che appartengono alla cultura politica della Sinistra.

    Io non critico gli elettori del Prc – anche se certo non li capisco né li potrò mai capire – ma disprezzo i vertici del Prc, a partire da Bertinotti, scendiletto preferito dell’ex PresDelCons.

  49. Tisbe

    @Guinness, ancora una volta ti invito a dire dovrei ti avrei insultato. Ma non ti rendi conto che sei tu ad avermi offeso perché maltratti il leader della mia parte politica? Tu non mi conosci, non sai quanto io sia una persona abituata a non seguire le masse e le mode. Non sopporto il gregge e i comportamenti da gregge: è un reato? Bertinotti è un prezzolato? Mi sta bene anche questo … devo aggiungere qualcos’altro, oppure dovrei farti contento ricorrendo agli insulti ed alle offese?

    Non riuscirai a farmi arrabbiare, però rinnovo il mio invito: questa sera arrosto di bambini…se vuoi partecipare…

  50. utente anonimo

    GUINNES, ma ti rendi conto di quanto sei straordinario? L'ex premier insulta mezza italia dicendo che chi non vota per lui è un coglione, e per te non è grave. Io mi limito a dire che il popolo italiano è immaturo politicamente perchè è centrista, perché pensa a coltivare il suo piccolo orticello, così come per anni gliel'ha garantito la Democrazia Cristiana e ti OFFENDI! Dico che la gente sente la mancanza della Dc e tu ti offendi! Allora analizzati bene e cerca di capire perché ti senti chiamato in causa dalle mie parole.

  51. Guinness

    C’e’ una guerra nucleare all’orizzonte.

    E Berlusca ancora non si leva dai coglioni per velocizzare lo scambio di consegne.

    mi fa schifo quell’essere, e ancora di piu’ gli americani che votano Bush, leggitimandogli il suo imbroglio che mette di lato il congresso che NON vuole la guerra nucleare.

    BLAM BLAM! –“perche’ non muori!??!— —-perche’ tu stai sparando a un’idea, e le idee non muoiono mai…—- (V x Vendetta.)””

    Salutos Er Mahico

  52. Anonimo

    Tisbe, le parole dell'ex PresDelCons mi offendono meno delle tue perché le tue sono di una persona che si dichiara di Sinistra. I torti della Sinistra mi stanno doppiamente sui coglioni rispetto ai torti della Destra, perchée da quella parte politica me li attendo, mentre dalla Sinistra mi aspetto onestà e correttezza. Ma insultare gli italiani solo perché non votano come piacerebbe a noi non appartiene alla Sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *