Affamata ricoperta d’inutile

Capita a volte che un essere umano abbia fame, tanta fame. Sogna un panino, o un bel piatto di pasta asciutta. Capita che qualcuno voglia correre in suo soccorso e si offra di aiutarlo. Eppure, invece di offrirgli da mangiare, quel qualcuno gli offre un capo di abbigliamento pensando erroneamente che gli possa essere più utile. Ecco, io spesso mi sono sentita così: un’affamata ricoperta d’inutile.

Qualcuno mi ha consigliato di imparare a chiedere aiuto. Mi è stato suggerito che probabilmente chi voleva aiutarmi non era messo nelle condizioni di sapere ciò che realmente mi serviva. Io ci ho riflettuto ed ho pensato che per me è un po’ difficile chiedere. Poi mi sono fatta coraggio ed ho cominciato a chiedere qualcosa per me. Inevitabilmente mi sono, sempre, sentita rispondere lo stesso deprecabile monosillabo: NO! Mi sono stancata e sono ritornata all’atavico silenzio.

Non l’ho fatto per paura di una risposta negativa, né per orgoglio, né per noia. Non ho più chiesto niente perché non riuscivo a trovare il "senso" della domanda. Quando comincio a sentirmi dentro una voce che mi dice: ma che senso ha – so che è arrivata la resa dei conti. Non m’interessa se qualcuno mi dica sì o no, m’interessa trovare un "senso" alla domanda. Io non so bene cosa voglio, non so bene cosa cerco, ma spesso so quello che non voglio: non voglio chiedere!

3 commenti su “Affamata ricoperta d’inutile

  1. utente anonimo

    non chiedere e` la cosa piu` difficile. ma piu` affascinante. fa male, ma a me piace cosi. questo e` un post intelligentemente diverso. good! voto 8. g.r.

  2. almostblue58

    non sempre chi chiede ha, ma chi non chiede è propro difficile difficile che abbia. e, comunque, per avere il coraggio di chiedere aiuto ci vuole proprio tanta umiltà

  3. kiino

    …e Tu il "senso" alla domanda lo
    hai trovato nel non voglio chiedere!!!
    Si può avere anche senza chiedere,
    ed è un'avere migliore.
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *