Quelli che … i pacs sono opera di satana

Noi siamo per i pacs! E i prelati? Meglio sguazzare nell’ipocrisia… La dicotomia ideale/reale non regge più il moccolo. Qual’è la facciata ideale dei bigotti di casa nostra? La famiglia e quindi moglie e figli, oppure il sacerdozio e quindi la castità. Così si entra nel mondo di Dio (idealmente). Ma qual’è la verità? (senza voler generalizzare ma tenendo conto dei servizi mandati in onda dalle Jene e da testimonianze attendibili).  I padri di famiglia e anche i sacerdoti, non disdegnano, anzi apprezzano molto, di intrattenere rapporti sessuali con in trans… quando va bene… altrimenti non disdegnano la pedofilia con annessi e connessi. Eccola, signori la bella famiglia ideale. Davanti il giardino e di nascosto l’immondizia. A tutto questo io mi oppongo con immenso disgusto.

Prelato fermato mentre cerca una trans. Prima scappa, poi picchia i poliziotti. L’articolo segnalato su Lampidigenio

18 commenti su “Quelli che … i pacs sono opera di satana

  1. d4rkcloud

    Immagino avrai visto il servizio di ieri sera delle iene sui preti pedofili.

    E sull’assoluzione che Don Mazzi ha tentato, in maniera trafelata e imbarazzata, di dare a questi simpatici signori…

  2. oscillante

    Vorrei aggiungere anche che è avvilente che nel mondo politico, a parte i soliti noti, nessuno abbia da ridire che la Chiesa consideri le persone omosessuali degli esseri umani di serie B….

  3. Tisbe

    @oscillante, è la presenza del Vaticano che incide negativamente sulla politica italiana, checché se ne dica
    @d4rkcloud, nooooooooo, ieri l'ho perso … kai …ke pekkato!

  4. loska

    hai ragione. Non so se possa interessarti, ma ho recensito un bel libro su ratzinger che ti consiglio!
    giornalettismo.ilcannocchiale.it

  5. utente anonimo

    Conosco famiglie lottare ogni giorno per i figli malati, portatori di handicap, drogati.

    Conosco donne che danno tutto se stesse per curare questi figli e uomini che insegnano agli altri figli ad amare i fratelli meno fortunati.

    Questa è una famiglia con tutte le sue contraddizioni.

    Conosco preti e monache che vivono in brasile, Cambogia, india e ogni giorno non disdegnano un sorriso per chi soffre.

    Queste persone tornano nelle loro famiglia e portano il loro esempio.

    E che dire di preti come Popielusko, Moreno che praticavano la non violenza eppure trucidati dalla follia di regimi che affamano intere collettività che senza l’aiuto di queste persone si troverebbero senza i diritti fondamentali.

    Certo c’è il rovescio della medaglia e non nascondiamo gli episodi di pedofilia che non sono mica una prerogativa dei preti è solo che ha maggiore risonanza rispetto a un uomo qualunque o un padre di famiglia e sia in un modo o nell’altro è assolutamente deprecabile e và punito dalla legge, ma non usato dall’opinione pubblica per dire gli uomini sono tutti malati.

    Onestamente non capisco tutto questo tuo accanimento ideologico.

    Per me la famiglia è famiglia al di là del bene e del male.

    Pasquale:)

  6. Tisbe

    @Pasquale, prima che tu continui a dire idiozie, lo so benissimo cos’è la famiglia! So benissimo su quale marcescente ipocrisia si sia fondata la società cattolico/maschilista. Non lo dire a me cos’è la famiglia. Dillo a Stefania Casolari, Jennifer Zacconi, Patrizia Silvestri, Luciana Biggi, Ermira Iucolino, Lucia D’Errico… e la lista è molto ma molto lunga, perciò faresti bene a stare zitto, e la Chiesa, invece di inveire contro i pacs e contro la gente che sa ancora amarsi, farebbe bene a fare un mea culpa. Dov’è la voce della Chiesa quando le donne vengono massacrate fra le mura domestiche. dove è

  7. utente anonimo

    Accetto tutto.

    ma dirmi di stare zitto non è corretto.

    Ti saluto comunque con affetto credo che la mia esperienza con il tuo blog si chiude qui.

    buona fortuna tisbe

    Pasquale 🙁

  8. Tisbe

    Pasquale, mi dispiace, ti faccio i miei auguri di buon onomastico, ma ci sono degli argomenti che per me sono tabù. Io non riesco ad anteporre un modello di vita (nella fattispecie familiare o cattolico) al valore immanente ed assoluto della vita di ogni singolo (compreso le donne)

  9. utente anonimo

    Tisbe, nonostante la tua facciata di evanescente donna di sinistra credo tu abbia bisogno di rivedere i tuoi ideali e soprattutto il tuo modo di interrelazionarti con gli altri. Se hai degli argomenti che sono tabù, non puoi metterli sul blog, se qualcuno non la pensa come te, non puoi sbatterlo fuori dicendogli di stare zitto. Questi sono i metodi che tu tanto denigri quando applicati nei confronti delle donne, poi se invece sei tu ad applicarli ah beh allora è un altra cosa. Vergognati.

  10. utente anonimo

    Vedo che il dibattito si è animato. E' notrmale quando ognuno contrappone all'altro la propria rappresentazione del mondo. Ugualmente validi i due punti di vista, a cui aggiungo il mio. Credo che la famiglia come eravamo abituati a pensarla non esista più se non in certi spot pubblicitari ormai datati. Ci sono nuovi modelli, nuovi stili di vita…non capisco perché ostinarsi a richiamare un mondo ideale che ormai è svanito. Direi che la Chiesa non può intromettersi nelle scelte di uno Stato che è laico e che ridefinisce i propri valori alla luce dei mutamenti della società. Inutile gridare al peccato, ventilare scomuniche…meno chiusure e resistenze, oltre che meno intrusioni, renderebbero i rapporti con la chiesa migliori per tutti!

  11. Tisbe

    @utente anonimo, almeno cerca di avere il coraggio di firmarti … una voce anonima rimane tale e perciò si perde nell’inesistente!

    @bhikkhu, io ho un’altra idea di Dio. Altro che “penitenziagite”

    @theobserver, punto l’indice verso l’ipocrisia. Non si può predicare bene e razzolare male; si deve avere il coraggio della coerenza. La chiesa non ce l’ha e nemmeno buona parte delle persone che sostengono il valore della famiglia… ipocriti, ipocriti, ipocriti

  12. utente anonimo

    critiki tanto una famiglia normale..in cui magari la persona MaLata è una…e vabè ci può stare…

    ma pensa a una coppia di gaY??due deviati ASSICURATI in un colpo soLo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *