Dio & libertà

Libertà?

Quale libertà? In tutte le religioni esiste una sola libertà che ha tre lettere

DIO

19 commenti su “Dio & libertà

  1. desiderio947

    Amo il Dio che ha creato gli uomini, no gli dei che hanno creato gli uomini.
    Sono in troppi a contendersi il primato e il privilegio di conoscere il vero Dio. Purtroppo la contesa è costellata di morte; è ancora tragicamente valida l'osservazione di Tacito: Quantum potest Religio.
    Credo che un primo passo x superare questo abisso sta nell'abolizione dell'insegnamento della Religione e sostituirlo con l'insegnamento di Storia Delle Religioni. – Tona la questione di conosce un libro solo -.
    Sì La Religione è un bisogno esistenziale dell'uomo, come ricordava Enghels, e un suo nome assistiamo ai più efferati delitti contro la dignità umana, vuoi per mano di eserciti, vuoi x assediamento economico impedendo alla maggioranza della popolazione mondiale di poter accedere ai più elementari mezzi di sotentamento: l'acqua e il cibo.
    Ciao, buon Wikend, Beppe

  2. filomenoviscido

    Rispetto alla polvere neanche l'inferno mi sembrerebbe poi così
    terribile. Se ci vado io ci andranno anche molti miei amici e
    suppongo che sapremmo organizzarci e in quanto alla famosa "nostalgia
    di Dio", be' non l'abbiamo mai conosciuto, io non ho nostalgia di chi fa il prezioso [Francis Bacon]

  3. tuttominuscolo

    non riesco a vederlo come una libertà, a meno che non siamo io e lui. e il resto del mondo fuori.

    non riesco a vedere un dio che fagocita l'uomo, proprio no.

    ancora di meno riesco sopportare uomini che si credono dio e/o parlano in suo nome.

    non credo che esista un inferno peggiore di quello che creano…

  4. maat71

    Ciao Tisbe passavo di qua per caso e mi ha colpito molto il tuo blog, volevo affiancare alla frase del tuo post quella di Gandhi "Esiste una sola razza, l'umanità". A presto e buon fine settimana

  5. brugue

    Ciao Tisbe, ti ho lasciato una breve risposta sul mio blog…
    Buona domenica (come al solito hai scelto una colonna musicale… strepitosa)

  6. AzzikKlaudia

    queste parole dette da te non me le aspettavo! ;p ma a parte gli scherzi è così che dovrebbe essere: Dio come libertà e non come limite, differentemente da come vorrebbe farci credere la nostra chiesa che vede ancora un Dio che detta leggi e non che insegna ad amare!

  7. utente anonimo

    Sto ancora aspettando di conoscere dio…mi accontenterei di farmi spiegare da qualcuno chi è il vero dio e non quei falsi dei creati da tutte le religioni ad uso strumentale per dominare altri uomini.
    Un bacio,
    luigi

  8. Tisbe

    Sciogliamo l'enigma. Questa frase non l'ho scritta io, ma una mia amica che non crede in Dio e si stupisce che l'umanità possa accettare di essere rinchiusa nel recinto della deità. L'uomo si riempie la bocca parlando di libertà e poi obbedisce alle leggi dei vari dei delle tante religioni: altro che valori assoluti ed universali 😉

  9. switchoff

    bonjour…tisbe ho visto il link da Perugia a New Delhi…non sarai mica di Perugia per caso…and…sbaglio o Tisbe appare in "Sogno di una notte di mezza estate…"

    Leonardo

  10. moltitudini

    Da anticlericale, ateo e materialista convinto, dico che non è vero.
    Gran parte del mondo cristiano (mi riferisco a valdesi, ed a parte del mondo metodista e battista) ha una concezione di vita, libertà e fede che -per fortuna- nulla ha a che vedere con gli integralismi di varia risma.

  11. macca

    La libertà di crederci, in quelle tre lettere, senza ammazzare nessuno, nemmeno chi non ci crede o le scrive in un'altra maniera.
    Ogni tanto riemergo…
    Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *