Calderoli, battuti negri, islamici e comunisti

Cosa poteva mai uscire dalla boccaccia di Calderoli? Le parole offensive dell’ex ministro hanno già creato un incidente diplomatico. «Quella di Berlino è una vittoria della nostra identità, dove una squadra che ha schierato lombardi, campani, veneti o calabresi ha vinto contro una squadra che ha perso immolando per il risultato la propria identità, schierando negri, islamici e comunisti». E ancora: «Aver battuto tutti questi qua è stata anche una vittoria politica».
Dice proprio così, Calderoli, «negri, islamici e comunisti». Lamescolanza

Mi vergogno di essere italiana, e se è vero come sostiene la stampa internazionale che a Zidane è stato dato del terrorista, allora io sto con Zizou. Sarò impopolare ma il razzismo è il vero cancro dell’umanità e lo sport dovrebbe unire, non dividere.

Bisognerebbe chiedere scusa alla Francia

E come se non bastasse la sera della Festa a Roma, con i miei occhi ho visto un cartello con la scritta : "Zidane terrorista". Nessuno ha avuto la delicatezza di rimuoverlo… Che schifo… Ed ecco cosa ha scritto in tal proposito:  All’uscita della base militare altre scene di giubilo: «viene esposto un cartello con la scritta «Zidane terrorista» che gli azzurri guardano sorridendo. indovinate quale quotidiano? Ma non poteva essere altrimenti! Il Giornale

Non si può vincere con questi sistemi… cola fango sulla coppa

Premesso che nulla potrà scalfire il ricordo della sbornia nazionale nell’istante in cui il pallone calciato da Fabio Grosso ha gonfiato per l’ultima vota la rete berlinese; e soprattutto premesso che non ci può essere giustificazione alcuna per la testata con cui Zinedine Zidane ha chiuso ingloriosamente la sua gloriosa carriera di calciatore, saremmo ben felici se Marco Materazzi desse una più «completa» versione sulle accuse che gli sono state rivolte dall’associazione Sos racisme. Il riformista

Se la ‘guerra al terrore’ ha giocato un ruolo nella Coppa del Mondo 2006, la reazione di Zidane non è una disgrazia, ma un atto di coraggio che merita di essere riconosciuto per quello che è. Se il giocatore di calcio italiano Materazzi ha davvero chiamato Zidane ‘un terrorista’, la FIFA dovrebbe togliere la Coppa del Mondo all’Italia e lasciare il torneo del 2006 senza un vincitore. comeDonChisciotte

Ci sono parole che uccidono più della spada. C’è chi si offende perché lo chiamano "mangiapizze o mangia spaghetti", e c’è chi non dovrebbe offendersi se un cartello con su scritto "sei un terrorista" fa il giro del mondo inquadrato impietosamente da tutte le telecamere. Come italiana chiedo scusa a Zidane, indiscutibile campione, migliore in assoluto, per questa frase che non può e non deve essere giustificata: "tua sorella è una puttana, sporco arabo e terrorista" Sports.it (Splinder non mi fa aggiungere il link, appena mi sarà possibile lo metto)

Oviedo, 11 lug. . (Adnkronos/Dpa) – Dopo il ‘pallone d’oro’ assegnatogli dalla Fifa come miglior giocatore del Mondiale 2006, Zinedine Zidane potrebbe ricevere anche un’altra importante onorificenza. Il capitano della Francia, espulso nella finale persa contro l’Italia per una testata a Marco Materazzi e’, infatti, tra i candidati al premio ‘Principe delle Asturie’ per lo sport.

MILANO – «Zidane è stato provocato. In Italia usiamo spesso questi mezzi e mi dispiace che non riusciamo ad essere educati fino in fondo. Zidane non impazzisce da solo e mi dispiace che si arrivi alla vittoria con questi mezzucci». Il tecnico del Lecce, Zdenek Zeman, si è espresso così sulla vicenda della testata rifilata da Zinedine Zidane a Marco Materazzi, che è costata l’espulsione al capitano della Francia nel secondo tempo supplementare della finale mondiale. Corriere.it

69 commenti su “Calderoli, battuti negri, islamici e comunisti

  1. tuttominuscolo

    io l'ho già fatto da ieri su Liberation. ho scritto per loro. è tutto.

    rinuncio a qualsiasi forma di comunicazione politica pubblica.

    mi vergogno che certe persone possano parlare a "nome degli italiani".

  2. tuttominuscolo

    mi vergogno ancora di più che venga dato anche il minimo risalto al loro sproloquiare. sarebbe bastato, se era proprio necessario, informare che il sig. Calderoli aveva espresso la sua opinione… lasciando alla padania e a giornali confratelli l'onore della notizia in prima!

  3. maquesta

    Il gesto di Zizou è stato brutto dal punto di vista sportivo, ma è stato un gesto. Calderoli ormai da mesi continua imperturbabile, inarrestabile a offendere gli islamici, i meridionali, i neri… un continuo, un continuo, un continuo…
    Una persona del genere non dovrebbe avere cariche istituzionali. Ma se pensiamo che per anni abbiamo avuto in Parlamento un capo di partito che col tricolore ci si puliva il culo

  4. utente anonimo

    ma và… quella del terrorista è una panzana del the guardian, peraltro smentita dal giornale stesso. inutile ricordare che materazzi è amicone del nigeriano martins, no? gli avrà detto qualcosa sulla madre o sulla sorella, come usa tra calciatori… maleducato sì, ma non razzista…

    per quanto riguarda calderoli, beh, non c'è da vergognarsi di essere italiani: lui col tricolore ci si pulisce il culo, non parla l'italiano e vuole scappare in svizzera… si accomodi. di certo non rappresenta l'italia.
    supramonte

  5. lucanellarete

    senza parole
    troppe quelle spese per denunciare la bruttezza morale di quest'ometto
    gli idioti sono ovunque, è vero, per carità, ma solo qui da noi diventano ministri della repubblica
    ciao
    luca

  6. Tisbe

    @Supra, tutto quello che vuoi, però io ho gli occhi ed ho visto, durante la festa degli azzurri a Roma un cartello con su scritto"Zidane terrorista" perché nessuno è intervenuto, perché non l'hanno rimosso. Possibile che bisogna strumentalizzare anche lo sport per innalzare le palizzate dell'odio razziale?

  7. utente anonimo

    Secondo me, Calderoli ha il cervello che fa contatto. Con cosa non lo so, ma certamente gli va avanti a corrente alternata.
    Ogni volta che apre la bocca io inizio a sudare freddo. Sono stufo di dare spiegazioni sulla nostra becera politica ai miei amici che vivono all'estero.

    Per quello che riguarda Zidane – Materazzi, io ho sentito la versione nella quale il Nostro dava della poco di buono alla nonna o alla madre del francese, ci sono anche giornali che dicono che abbia offeso la sorella… Insomma, in realtà non si sa molto bene. Quello che è certo è che il gesto di Zidane resta, comunque, ingiustificato visto che ogni reazione, se proprio deve esserci, dev'essere proporzionale… e questa non lo era in ogni caso.

    attila

  8. utente anonimo

    ma qualsiasi cosa gli abbia detto non è giustificata la sua testata..
    ma perkè voi comunisti sempre a difendere chi sbaglia?
    perkè?

  9. SuaSquisitezza

    anche le dichiarazioni di Gallas sono pesanti..
    ma sotto sotto non mi sento di bocciarle in toto.. in quanto un po' di verita' e un bel po' di vergogna su questa "vittoria" c'è:

    "Sappiamo tutti come sono fatti gli italiani, fanno sempre così. Quando sentono che stanno subendo, provocano. Quando ho visto Zidane andarsene così, avrei voluto spaccare la faccia a Materazzi. A volte un giocatore fa il furbo, dicendo cose per le quali vorresti ucciderlo. Gli italiani barano, ma non possiamo farci nulla. Questo è un problema che la Fifa deve affrontare, perchè è difficile per chiunque restare calmo quando un giocatore ti insulta. Accetto la sconfitta quando l'avversario vince con onore, ma non è questo il caso".

  10. Tisbe

    Zidane ha sbagliato, di certo, ma io vorrei che Materazzi dicesse la verità e solo lui può farlo a questo punto e se davvero ha detto qualcosa di pesante Deve chiedere scusa… La reazione di Zidane è troppo forte perché possa riferirsi solo ad offese di poco spessore. Inoltre ricordo che gli sfottò non posso avere sfondo razzistico e dare del terrorista (sul cartellone) a qualcuno solo perché è nordafricano è razzista

  11. utente anonimo

    zidane ha sbagliato, comunque. ma materazzi mi e antipatico da sempre, per quel suo modo di irridere gli avversari. la signorilita` e` un'altra cosa. meglio il sorriso di cannavaro, di gigi buffon, di gattuso. gente leale. gennaro romei

  12. utente anonimo

    mi sembra che ne stiamo tirando fuori una storiazza. zidane era uso a questi gesti, lo fanno molto umano e mediterraneo. andava espulso, amen.

    interessante sarebbe sapere anche cosa ha detto zidane a materazzi per far sapere quel che materazzi ha poi detto a zidane. magari questo gli aveva dato dell' italiano parassita……..

    un giornaleinglese riporta un'intervista al manager di materazzi secondo il quale tutto sarebbe partito da materazzi che tira la maglietta di zidane, che gli dice che se proprio la vuole gliela dà in spogliatoio e il nostro che dice di preferire quella della moglie.

    concludo notando che la stessa gazzarra non c'è stata per il famoso sputo di totti.

    a tutti gli altri: rosiconi!

    kamau

  13. Laifisnau

    la festa di ieri al circo massimo a suon di "chi non salta un francese è" intonato dai giocatori stessi non mi è piaciuto. E ammissibile gridato dai tifosi o presunti tali, i giocatori nel contesto di ieri con il carisma che rivestivano potevano risparmiarselo, una bella caduta di stile.

  14. utente anonimo

    LaifiSNau hanno fatto benissimo a cantare quel coro! perchè no? semplicemente hanno detto chi non salta un francese è..poi mi dici cosa c'è di male..
    inoltre se Zidane ha la faccia da terrorista non è mica colpa nostra..haabahabuahabhahu
    skerzo..ma pensa Tisbe cosa avremmo dovuto fare noi a sti tedeskacci brutti per come ci hanno kiamato loro..minimo minimo due bombe sotto casa di ognuno!! aauahbahaubahubhau

  15. spartacusdue

    lasciamo il volgare Calderoli a cuocere nella sua m… (l'unica salsa che gli si adatti). In quanto a Zizou qualunqua cosa gli sia stata detta poteva rispondere magari alla Cambronne (per rimaner nel tema caldaroliano), ma un VERO campione non chiude così la propria carriera

  16. albatroferito

    Tisbe, rispondo anche qui al tuo commento sul mio blog dicendoti che forse -a proposito di Materazzi- la stiamo facendo un po' più grave di quello che è … mi spiego. Non so tu, ma a io qualche calcio a un pallone l'ho dato e ti assicuro che le offese che da sempre volano sui campi in erba e in terra battuta vanno dalla dubbia maternità, alla bestemmia passando per tutto un vasto campionario.
    Quello di offendere l'avversario è un vecchio trucco che serve per farlo innervosire e per provare a fargli commettere quell'errore che gli costerà un'ammonizione se non l'esplusione … con questo non voglio dire che giustifico Materazzi (che sicuramente lo ha offeso), ma capisco che quello è il modus operandi. Se Zidane non avesse avuto quella reazione, se avesse taciuto o anche risposto per le rime così come normalmente si usa fare, nessuno avrebbe parlato di "razzismo" o di "parole pronunciate a sproposito".
    Solo che è accaduto a un bravo giocatore come Zidane (non nuovo alle testate durante le partite) durante una finale dei campionati del mondo e in un periodo in cui gli animi si esasperano facilmente …
    A questo aggiungiamo -e di questo dovremmo vergognarci- che siamo rappresentati da uomini che non perdono mai l'occasione per tacere.
    Loro dovrebbero essere squalificati a vita dai pubblici incarichi!

  17. utente anonimo

    ma non è ke io non mostro la mia identità perkè non voglio..
    è perkè non sonoregistrata e quindi compaio come utente anonimo..:|
    e poi ho anke aggiunto skerzo…
    mamma mia certo ke voi comunisti siete così permalosi auabahuhbaaubhab

  18. Giuvale

    Esiste una violenza verbale (quella presunta di Materazzi, ancora da verificare) e una violenza fisica che in nessun caso è giustificabile, a meno che non sia per legittima difesa verso chi ti alza le mani.
    Ecco perchè io personalmente non giustifico la reazione violenta, potenzialmente mortale (poteva provocargli un arresto cardiaco) di Zidane contro Materazzi.
    Cristo o Gandhi in quel momento sembravano non essere affatto figure di riferimento nella mente del francese (con tutto il rispetto per la sua classe di calciatore) che con i suoi 34 anni dovrebbe essere abbastanza intelligente e maturo per non lasciarsi cadere in questo tipo di bassezze che poi si son rivelate essere assai più controproducenti per lui.

    Un saluto
    Giu

  19. DanieleBurzi

    Calderoli è un povero e ignorante uomo, espressione di poveri, incivili, ignoranti, puzzolenti uomini in canotta del quarto mondo leghista (luogo di sconfinata tristezza e tragica, irrimediabile sottocultura).
    Ma, venendo alle cose serie, la questione Materazzi e lo striscione "Zidane terrorista" mi lascia sconvolto. Capisco l'euforia sportiva, ma qui ho la sensazione che stiamo diventando tutti pazzi.

  20. illimus

    Trovo che il post di Kamau abbia detto tutto ciò che pensavo.
    Zidane non era alla prima "bravata" della carriera… di sicuro sarà l'ultima.
    Gli sfottò in campo esistono da quando esiste il calcio… arrivare alle mani, o alle incornate, è tutt'altra storia.
    Nella festa mondiale i "nostri campioni" potevano risparmiarsi i cori antifrancesi prima ancora di preoccuparci di un cartello ignorante di un tifoso…
    Calderoli lo conosciamo… vergognamoci e ingoiamo ancora questa brutta figura mondiale…

    Ciao ciao,
    Illy

  21. ManueleRomano

    Come ti ho già detto, scambi le tue insoddisfazioni personali per politica. E qualcuno dei tuoi lettori abocca. La formula retorica è semplice. Prendiamo due dementi: uno che delira perchè non rappresenta niente (il 4% degli italiani) e un idiota che invece di giocare a pallone prende a testate l'avversario. Senza motivo, il resto sono solo chiacchiere non provate. E tu strumentalizzi tutto e che ne esce fuori? Solo la tua personale paranoia: Italiani vergogna. Fango sulla coppa. Orrore! Ho visto tra 500mila persone che si divertivano un sedicenne che diceva "Zidane terrorista". Tanto per darti un tono e per fare la snob tutto è utile: il femminismo, il terzomondismo, le minchiate che dice un rappresentante del nulla e i capricci di un miliardario che sta perdendo e rosica. Ti sei dimenticata dell'italiano fallocratico. Tutto molto bello: stai sullo stesso piano di Calderoli. Non certamente a sinistra. Entrambi inutilmente razzisti contro gli italiani.

    P.S. Visto che strumentalizzare i lobotomoci fa fico, noto che Calderoli nella squadra vincente, non la sua ma degli italiani, ha citato "i lombardi, campani, veneti o calabresi" A dir il vero c'erano pure i romani. Che come è noto sono per Calderoli razza inferiore a negri, islamici e comunisti. Tutto cio mi rende sempre piu fiero delle mie origini.

  22. d4rkcloud

    Senza eccessi giustizialisti o giustificativi…
    L'insulto sul campo di calcio è una costante assoluta.
    Dalle partitelle di periferie, alle grandi finali è tutto un fiorire di insulti a mamme e sorelle, di arbitri cornuti, di negri, terroni, mafiosi, pezzi di merda, crucchi, mangiaspaghetti e parassiti.
    Sul campo, in preda all'adrenalina, può succedere di tutto e succede di tutto.
    Ma niente giustifica l'uso della violenza. Eh, no.
    Zidane andava buttato fuori e si merita un'inchiesta per il gesto sconsiderato e pericoloso.
    Materazzi andava ammonito e redarguito adeguatamente in sede adatta. Punto.
    C'è differenza tra parole e violenza.
    E comunque erano molto più indecenti le parole schifose che ci sono state rivolte contro dai giornali francesi e tedeschi, da giornalisti opulenti tranquillamente seudti in poltrona.
    Altro che adrenalina.

  23. biancac

    Eh, sì, ha ragione Manuele. Mi sembra che ci sia un po' troppa "miscela" di argomenti e tanto qualunquismo…. La cosa terrificante e scandalosa di un Calderoli che parla, sparla e straparla è che purtroppo è pure retribuito, evidentemente per dire stupidaggini… In quanto a Zidane, concordo in pieno con albatroferito.

  24. Tisbe

    @ManueleRomano, io sarò paranoica, sarò quello che tu dici, ma io ho aggiunto dei link che interpretano i fatti come li interpreto io: dobbiamo andare tutti dallo psichiatra? E' talmente difficile accettare un punto di vista diverso e non nazionalista che non collimi con la massa dei pecoroni italiaci? … Che cosa stai facendo? Stai facendo delle illazioni gratuite sulla mia vita personale per giustificare le mie idee che non collimano con le tue. Io lo trovo un tantino scorretto. Ho sempre detto che accetto qualsiasi credenza che sia diversa della mia, ma che non accetto che si vada senza motivo sul personale. Ti ho sempre stimato come interlocutore, ma questo giudizio, fatto da una persona che di me non sa nulla, se non quello che scelgo di scrivere (quindi un'immagine molto parziale di me), non mi piace.

  25. utente anonimo

    Se tu mi dicessi "sei un comunista", io m'offenderei, ma non ti prenderei mai a capate (anche perchè sei una donna :P).
    Se Materazzi ha detto cazzate del genere (Se, non condannarlo senza sapere), Zidane poteva ridergli in faccia, invece di reagire con la violenza fisica.
    Mi hanno insegnato che la violenza fisica è peggio della violenza verbale.
    Calderoli ha sbagliato, ma non ha detto bugie.

  26. utente anonimo

    affascinato e preso dal tuo blog.. i miei complimenti intelligente irpina da un sannita che ama la letteratura.. la poesia.. l'arte..insomnma i colori! e che detesta lo stupidario neo razzista..
    roberto

  27. moltitudini

    ma cazzo…a saperlo non avrei bloggato..uff. t ho letto solo ora.
    Io cmq, a Zidane non mi sento di chieder scusa di nulla. Il fatto che materazzi e tanti come lui vivano al di sotto della soglia minima di intelligenza, non mi accomuna a loro.
    Il fatto di esser italiano come materazzi ed altri, non rende affatto colpevole di nulla…
    A zidane dico solo: hai sbagliato. Dovevi mirare alla faccia.

  28. utente anonimo

    …quanto inchiostro (?) sprecato, quanti accesi commenti intorno a due episodi – l'insulto, probabile, di Materazzi e la testata, reale questa, di Zidane, che proprio un santarellino non è – che in fin dei conti, nella loro stupidaggine, fanno da sempre parte di una partita di calcio. Il calciatore italiano ha capito che Zidane stava dando "fastidio" con il suo gioco alla squadra italiana e ha cercato di innervosire l’asso franecse per metterlo fuori gioco. La reazione è stata eccessiva, figuriamoci, ma anche questo fa parte di una partita di calcio. Certo, entrambe le azioni tutto sono meno che sportive (nel senso decoubertiano del termine), ma fanno parte del mondo del pallone. Da sempre. Poi il tutto diventa eccessivo, le scuse "ufficiali" dell'ex Cossiga alla République unite a quelle di mezza italia (forse un po' meno), la madre dell'eroe francese che chiede che le siano servite su un vassoio "gli addobbi" di Materazzi (pare sia avvenuto anche questo), sostenendo che "l'onore prima di tutto", gente che si scandalizza per le offese di Materazzi, premi sportivi "mondiali" prima concessi con enfasi poi (forse) ritirati con vergogna. Infine commentatori di tutte le estrazioni politiche e sociali che dopo questo episodio (il materazziano insulto) si vergognano di essere italiani…. (continua)

    Dibbi Emmer

  29. utente anonimo

    Questo non è un insulto, non è una testata, ma certamente è una forma di razzismo. E nessuno in Ticino ha pensato di scusarsi con gli italiani, o italiani di origine, residenti nel cantone (circa il 50% della popolazione….), ne tanto meno con le autorità italiane. E allora, beh, smettetela di vergognarvi di essere italiani, smettetela di cogliere qualsiasi occasione per insultare il paese in cui vivete, smettetela di essere così stupidamente esterofili. Gli idioti esistono ovunque, anche nella civile Francia tanto osannata in questi giorni perchè ferita da un italico insulto, ma non possono essere identificati con una nazione intera…

    Dibbi Emmer

  30. Tisbe

    Ok, non mi vergognerò più di essere italiana, né di essere irpina. Non chiederò scusa a Zidane … ma Materazzi … (lasciamo perdere che è meglio) Ha avuto la faccia di Xulo di usare la figlia per dimostrare di non aver usato offese a sfondo razzistico: Che schifo, che orrore…
    Non, io non potrò mai perdonare Materazzi, ma perdono Zidane con la consapevolezza che avrei reagito peggio…

  31. Loreanne

    Il solo pensiero che un essere come Calderoli è stato un ministro della repubblica (fortunatamente è un ricordo…) fa venire i brividi!!!
    Un ennesimo motivo per ricordare chi è stato Silvio Berlusconi: una figura capace di scendere a patti (a suon di leggi e ministeri)con un partito impresentabile come la Lega, pur di ottenere i voti in parlamento per le sue leggi ad personam…
    E per cinque anni abbiamo dovuto sopportare non solo Berlusconi e i forzaitalioti, ma anche le angherie di un partito come la lega che, essendo rappresentativa di due gatti (con tutto il rispetto per i gatti…) aveva la pretesa di tenere in ostaggio una intera nazione!
    Che sia di insegnamento affinchè la democrazia non abbia più a che fare con simili elementi!

    Su Zidane, meglio attendere per sapere con certezza cosa abbia detto Materazzi.
    Nessuna provocazione è giustificabile, tantomeno un insulto a sfondo razzista, ma ogni giornale ha la sua interpretazione…
    E sarebbe oltrettutto spiacevole se si trasformasse il tutto in una santificazione di Zidane, che nella sua carriera di incornate e passeggiate con i tacchetti sugli avversari a terra ne ha regalato a sufficienza…
    Per chiudere in bruttezza questo commento, a Roma, nella festa del circo Massimo, è comparso addirittura uno striscione con una croce celtica…
    Bene in vista, ma al momento, nessuno lo aveva notato…!

  32. cretaefaci

    State facendo questioni di lana caprina. Mio padre buonanima avrebbe detto… uno puzza e l'alto feta. (traduzione per i non campani, uno puzza e l'altro anche.)

  33. Tisbe

    @Loreanne, se vogliamo dirla tutta, anche Materazzi ha un bel curriculum… ma con una tecnica diversa che rasenta la vigliaccheria.

  34. utente anonimo

    Loreanne..berlusconi si sarà anke alleato con la lega..per ottenere piu voti…
    ma Prodi…Prodi..si è alleato con diecimila partiti ke dicono ognuno una cosa diversa…
    si è alleato con rifondazione..ke difende la droga, i gay, gli immigrati..e non so quante altre skifezze…
    si è alleato con persone come CARUSO….un nome una garanzia…
    caruso..lo stesso ke partecipa alle manifestazioni con manganelli in mano e crea disordini…
    ma per favore..okey noi ci siamo alleati con la lega….in ogni famiglia c'è la pecora nera….
    nella vostra coalizione..siete solo pecore nere….
    è questo il vero problema…:)
    silvia

  35. utente anonimo

    Lo so, Tis che il curriculum di Materazzi è vasto…
    Ma la testata l'ha data Zidane, mica lui…!!!
    Proprio ora, la radio sta trasmettendo la conferenza stampa di Zidane: sentiamo con che stupidaggini giustifica…
    A Silvia (e non è la poesia..) che ha commentato il mio commento: siamo agli antipodi, noto.
    Io mi tengo le mie idee, tu i tuoi luoghi comuni sui comunisti e bla, bla, bla….
    Ciao
    Lorenzo
    ho cancellato i file temporanei e perso il log-in

  36. utente anonimo

    ecco le dichiarazioni di Zidane in tempo reale:
    "Non posso dire cosa ha affermato Materazzi, ma non rinnego il mio gesto…Sarebbe come dare ragione a lui"
    Complimenti!!!!!!!

  37. Tisbe

    @giramundo, nonostante questo non rinnego il mio appoggio a Zidane
    @silvia, ho sempre adorato le pecore nere, almeno si distinguono e non belano insieme al gregge. Grazie del mitico complimento 😉

  38. Tisbe

    'Materazzi ha usato parole piu' dure di un cazzotto. Avrei preferito prendere un pugno'. Zidane ha poi spiegato: 'In partita non ho avuto problemi con Materazzi fino a quando non mi ha tirato la maglia. Allora gli ho detto: 'Se vuoi la maglia te la do a fine partita'. A quel punto ha detto parole che mi hanno toccato molto'.

  39. Tisbe

    "Non si può sanzionare sempre solo la reazione. Bisogna sanzionare il vero colpevole e il vero colpevole è quello che provoca", è stato il commento di Zidane alla domanda sul procedimento della Fifa aperto nei suoi confronti.

  40. Tisbe

    Materazzi è un fascista, a Perugia giocava sempre con sotto la maglia della Brigata Ultras (un gruppo nato dalla fusione di naziskin curvaioli e spacciatori di cocaina). (Tratto dai commenti sul blog di Moltitudini) Inoltre immagine di Buffon che srotola uno striscione fascista con annessa croce celtica … e vabbuò siamo italiani ci autoperdoniamo ogni debolezza anche l'intolleranza…

  41. bhikkhu

    Quel farlocco di Zidane ha ceduto ad una provocazione banale. Da un professionista esperto e navigato come lui non mi aspettavo una cosa del genere, ma dopo un centinaio di minuti, nella finale Mondiale, un bel po' di stanchezza/nervosismo è il minimo e si possono fare certe stronzate…

    I veri figli di troia sono stati i giornalisti, quelli sì mossi anche dal razzismo o almeno dall'antipatia nei nostri confronti… neanch'io mi pentirei di dargli una bella noce in bocca…!

    p.s. Calderoli è un nazista, punto e basta. Per poco non avevamo una Costituzione scritta da un nazista!…

  42. utente anonimo

    no tesoro, le pecore nere sono quelle ke si distinguono ..MA IN NEGATIVO..!!!!!!!!
    e voi nn avete un SOLO elemento..degno di stare al governo!!
    vabe ma alla fine…rappresentano al meglio le persone ke hanno votato a sinistra…
    teneteveli stretti 'ddi belli campiunii!!!!

  43. utente anonimo

    firmato silvia.. avevo dimentikato..
    poi qui se nn si lascia la firma si passa per "destrini vergognosi…" ahahuhuhbuahahbu

  44. filomenoviscido

    il commento 44 è da incorniciare, nota la sublime poesia e l'alto valore umano di questa espressione:

    "ke difende la droga, i gay, gli immigrati..e non so quante altre skifezze… "

    quale irresistibile argomentazione pungente in quel "difende la droga" e quale humanitas, quale apertura mentale nel definire gay e immigrati skifezze….. ah come è bello ascoltare la saggezza gandhiana, la democraticità popperiana di taluni personaggi zozzorellandi sul web

    su Caruso… beh non sarò certo io a difenderlo ,dato che lo detesto, ma inviterei a proposito di gentaglia che crea disordini a ricordare Pisu, De Angelis , Borghezio (oltre il "nostro" D'Elia) …. tutti quelli che già dirigenti dell'MSI magari iscrittisi quando a guidare l'MSI era un certo Almirante (sottoscrittore del Manifesto della razza) e tutti i condannati presenti in Parlamento… sempre a proposito di
    gentaglia che non dovrebbe risiedere in Parlamento

    o silvia o silvia rimembri ancora
    il tempo della tua vita infantile
    quando ancora barlume di intelligenza
    splendea nella tua testa
    prima che vacuità televisiva
    la riempisse

  45. filomenoviscido

    sulla questione Zidane/Materazzi … beh a me sembra roba da gossip stile Studio Aperto.

    La coppa è nostra (con giustizia), i francesi si sentono da fottere(legittimamente) ed i media sia francesi che italiani vorrebbero montarci un caso (da sciacalli quali sono)

    I calciatori non sono esempio di cavalleria nè in campo nè fuori e lo si sapeva, quel che ha fatto Materazzi non è certo un esempio da seguire ma il vero gesto sconsiderato l'ha commesso Zidane che infatti è stato punito e soprattutto quel che conta è la decisione dell'arbitro. Il resto è aria fritta.

    Lo striscione di Buffon? non so se ne sia accorto , credo che su quel palco la gente era stordita dall'evento.
    Striscioni razzisti? svastiche? tutti eventi da condannare ma , proporzionati alla gente presente, credo si sia al di sotto della media dei razzisti presenti in Italia. Non mi sembra che la gente sul palco abbia inneggiato al fascismo o che vi siano state percentuali serie di festeggianti che salutavano romanamente, giusto?
    Non credo perciò che siano argomenti politici.

    Altra cosa sono le dichiarazioni aberranti di un exministro della Repubblica come Calderoli e altra cosa è un eventuale repulisti in settori oltremodo inquinati da miasmi fascisti come purtroppo lo è il calcio.
    Allora la questione diventa politica, se procedessero a metter in riga gli apologeti del fascismo e dell'insulto xenofobo non sarei affatto dispiaciuto anzi.

    Fino ad allora , io non mi farò rovinare la festa e neanche intaccare l'affetto nazionale da quattro imbecilli che siano ragazzini o un ministro
    Liberissimi di farvela rovinare e di vergognarvi eccetera eccetera….

    saluti

  46. Tisbe

    @silvia, "negativo"? mah, Le pecore nere sono poche, invece di bianche ce ne sono tantissime. Le pecore nere sono una rarità, per questo le preferisco: sono come le mosche bianche … e tu francamente mi fai tenerezza per la pochezza e la meschinità delle tue argomentazioni. Non credo che questo blog sia il luogo adatto per te!

  47. Tisbe

    @filomeno, per Zidane la faccenda si è chiusa con la sua capata. Lui fa finta di non ricordare esattamente i tre insulti a raffica perché non gli interessa punire ulteriormente l'interista. Basta leggere fra le righe dell'intervista. A me preoccupa Materazzi. Lui lo sa bene quello che ha detto, ma finora non ha avuto il coraggio di confessare. Non dimentichiamo che faceva parte della Brigata ultras con simpatie naziskin … non giustifichiamolo … non è giustificabile!

  48. SuaSquisitezza

    se la "mia" inter fosse una societa' seria (e a questo punto.. sul modello non certo di una italiana), sbatterebbe a calci in culo materazzi fuori squadra gia' da un pezzo.
    ma visto che ama farsi circondare da una curva che espone striscioni come: "vincere e vinceremo"… questo non accadra' mai
    moratti sveglia!!!!

  49. giampiero49

    per calderoli
    sono vicini !!!!!!!!!!!!!
    27 morti per i raid israeliani
    Almeno 27 civili libanesi, tra cui dieci bambini sotto i 15 anni, sono stati uccisi, e una ventina feriti, nella serie di raid compiuti all'alba di oggi dall'aviazione israeliana contro abitazioni nel sud del Libano. E' il bilancio provvisorio ottenuto dalla polizia e dagli ospedali.

  50. Tisbe

    @SuaSquisitezza, Materazzi non avrebbe mai dovuto far parte della Nazionale. Io preferisco Ringhio, il più vero autentico semplice generoso AZZURRO
    @giampiero, ho saputo, ed era nell'aria. Anche se in questo caso il popolo palestinese non avrebbe dovuto provocare la potenza militare israeliano dopo che aveva smantellato la striscia di Gaza. Io piango per i bambini, e non riconosco un mondo che volge lo sagurdo dall'altra parte. Vorrei tanto una legge del contrappasso: chi fa male gratuito agli altri PAGHI

  51. cretaefaci

    repetita iuvant…
    State facendo questioni di lana caprina. Mio padre buonanima avrebbe detto… uno puzza e l'alto feta. (traduzione per i non campani, uno puzza e l'altro anche.)

    p.s.: comunque è un argomento che "tira"… pensate se la testata l'aveva menata Mutu

  52. utente anonimo

    filomenoviscido perkè la droga è una bella cosA??
    e i gay??..
    ahuUHAHAHBhauhubaubhu ma dio santo aiutaci tu!!!!
    silvia
    e cmq tisbe lo so ke questo blog non fa per me..ogni tanto lo leggo per vedere quale cosa stai difendendo a tutti i costii perkèèè berlusconiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii o qualkuno di destra la sta distruggendo ahuhaubbhuahaubhu

  53. Tisbe

    Tira sì. Pare che due blog dedicati al fattaccio siano in testa alle classifiche. Uno è dedicato dai francesi a Materazzi, l'altro è italiano e ci sono le varie ipotisi sulle offese al francese, in chiave ironica naturalmente (l'aspetto della vita che io detesto)

  54. ruckert

    1. calderoli è calderoli … ormai non leggo nemmeno cosa dice velo pietoso …

    2. chi ha fatto sport agonistico sa che in campo volano sempre parole grosse e provocazioni da una parte e dall'altra… mi piacerebbe sapere cosa hanno detto i francesi o i tedeschi ai nostri, ma la reazione violenta non è mai giustificabile per quanto le provocazioni verbali siano pesanti offensive ingiuste (ma comunque riservate al campo), altro è una dichiarazione pubblica.
    Quando giocavo a basket anni fa ho reagito a un insulto di un avversario verso la mia ragazza… l'allenatore mi disse ci sei cascato come un fesso beh credo che zidane abbia sbagliato e non meriti alcuna giustificazione.

  55. Loreanne

    Continuo a dissentire, Tis..
    L'errore di fondo è mettere in mezzo la politica allo sport, in questa occasione.
    Non siamo davanti alle scemate di Di Canio che fa il saluto fascista e mostra il tatuaggio di Mussolini…
    Materazzi non ha fatto nessuna apologia del fascismo in questi mondiali.

    Cosa c'entrano le vicissitudini di 10 anni fa, quando Materazzi giocava a Perugia con quello che è accaduto domenica?
    Non corriamo il rischio di fare razzismo all'incontrario, per favore!
    In questo caso, allora, utilizzeremmo due pesi e due misure: se la provocazione (e durante una partita di frasi poco signorili ne volano a migliaia) l'avesse fatta Lucarelli, che non fa mistero di essere di sinistra, non gli allora sarebbe andato tutto bene?
    Zidane è ingiustificabile e indifendibile.
    Non c'è nessuna conferma alle presunte provocazioni a sfondo razziale e lo stesso ex capitano plurimiliardario della Francia si è ben guardato dal raccontare l'accaduto.
    Thuram, compagno di squadra di Zidane, ha immediatamente provveduto a precisare che Materazzi non ha espresso alcuna offesa razzista.
    La mancanza di gusto, invece,sta accadendo in Francia con Gallas che ha detto che Materazzi avrebbe meritato di essere ucciso e la finissima mamma di Zidane che ha parlato di castrazione…
    Atteniamoci allo sport: ha dato una pericolosissima testata allo sterno, meritava l'espulsione e nessun premio.
    Di questo passo rischiamo di spingerci troppo oltre e ripristinare odiosi concetti di stampo leghista sulla "legittima difesa": chi spara diventa un eroe!!!!!

  56. Loreanne

    Beh, Tis….proprio due giorni fa ho raccontato in un post della mia lunga esperienza come giocatore di Tennis.
    E non è da meno del calcio, credimi!!!!
    Ho perso il conto degli sputi, delle palle lanciate addosso di proposito, degli insulti a mamma, sorella che ho incassato…
    Ho un bruttissimo carattere, ma al massimo mi sono sfogato sibilando qualche vaff, ma non ricordo proprio di avere distribuito botte e testate…
    E poichè, alla fine, tutto quello non mi piaceva, ho deciso di destinare le mie energie per insegnare il tennis ai bambini…
    Per questo dico che Zidane ha mortificato lo sport e non merita comprensione e attenuanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *