Relativismo semantico

Per l’invasore il patriota è un terrorista. Per il popolo occupato il terrorista è un patriota!

Appello  «Sono un patriota sardo, non un terrorista» L’Espresso

15 commenti su “Relativismo semantico

  1. Tisbe

    @Slasch16, Bravo, hai centrato il senso del mio post: il dubbio. Spero che a nessuno venga in emnte di accusarmi di filoterrorismo, non è a questo che punto, e non è un tentativo di giustificare il terrore

  2. LiberiSempre

    ..ma nn siamo mica gli americani loro possono sparare agli indiani.. fuoco agli indiani…..

    Sempre più sconcertato e schifato da qesto mondo di violenza e di abusi.

  3. utente anonimo

    allora..
    come al solito voi comunisti dite le vostre perle…
    te le pensi la notte tu Tisbe?
    cazzate su cazzate..
    americani di qua..americani di là..

    continua a difendere quegli skifosi brutti terroristi..(ke tu meglio degli americani ovviamente riesci a riconoscere)
    e spero tanto ke tu e ki la pensa come te farà la loro stessa fine……O__0

  4. utente anonimo

    Pandora, dal suo vaso uscì ogni sorta di schifezza, tra cui il commentatore qui sopra, meno la speranza… Comunque hai vinto l'abituale ambita palma del primo commento, colmplimenti! Quanto al resto, ci stiamo organizzando, è finito il momento delle chiacchiere, viene quello dei fatti. Prossimamente, su questi schermi.

    Lucio.

  5. meister

    Ciao Tisbe… volevo salutarti e nel caso dire qualcosa, ma mi è venuto il malumore a leggere le stramberie degli anonimi. A proposito: anonimo, io la penso esattamente come Tisbe, mi spieghi la fine che vuoi farmi fare? Magari puoi dirmelo da me così posso risponderti più liberamente… eh che ne dici….anonimo?
    Scusa Tisbe… ma non se ne può davvero più…
    A presto spero
    Roberto Agostinelli

  6. Tisbe

    @Lucio, oramai ci sono abituati agli sciacalli del web. Aspetto… i fatti 😉
    @Roberto, grazie per la difesa 🙂 Io lo sento quando arrivano queste cavallette. Appena scrivo in maniera critica sulla politica estera degli Usa o sull'Iraq, palestina, afghanistan. Tra le altre cose questa gente che adesso difende israele (anzi il governo) nel 40 avrebbe contribuito al suo sterminio: l'ideologia è la stessa!

  7. utente anonimo

    Io ho i miei seri dubbi sia per una parte sia per l'altra.
    Quello che mi sento di dire, in primis, è studiare prima di parlare. Conoscere.
    Difendere un'identità solo per partito preso serve a poco, non credi?

    Morgan

  8. Tisbe

    @Morgan, infatti io non ho difeso nessuna identità, ho semplicemente avanzato dei dubbi nei confronti di ciò che ai più sembrano verità acquisite

  9. AndreaYGHPSA

    "questa gente che adesso difende israele (anzi il governo) nel 40 avrebbe contribuito al suo sterminio: l'ideologia è la stessa!"

    Tisbe, sottoscrivo in pieno! 😉
    Andrea

  10. EchidnaArgenteo

    io credo che gli uomini coraggiosi sanno far tornare i propri leader sui propri passi, ma siccome l'esercito americano è composto da ignoranti, filonazisti, iscritti al KKK, anticomunisti, antieuropei, e altri skizzati da psicodroghe (che l'esercito spaccia per antidepressivi), e altri tipi di cagasotto…. allora per gli USA c'è solo una soluzione:
    4 bombe atomiche. due nelle basi oceaniche nel mondo, due nelle loro coste.
    non sto scherzando.
    solo così capiranno che chi fa la guerra prima o poi se la ritrova in casa.

    Saluti Er Mahico
    (Mai stato pacifista.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *