Una storia emblematica

Ho poche amiche intime che a loro volta hanno altre amiche, e spesso vengo in contatto con i loro mondi.  In questo modo si è creata una ragnatela fitta di storie e di esperienze che ci raccontiamo le une con le altre. Abbiamo anche pensato di scrivere una lista nera dei maschi che si sono comportati male con noi in modo da evitare sofferenze alle altre malcapitate. Sappiamo che negli Usa una lista del genere già esiste, invece in Italia non si può a causa della legge sulla Privacy. Quindi ci accontentiamo del tradizionale passa parola, e a volte funziona. La storia che sto per raccontarvi è vera e vale la pena che si conosca facendo estrema attenzione a non rivelare gli attori.

La ragazza si sposa. Non le manca nulla: è innamorata, ha un lavoro stabile e ben remunerato, una casa e pensa di avere un figlio. Anche lo sposo dice di amarla, così provano a fabbricare un neonato, ma le cose, si sa, non vanno sempre come noi vogliamo e dure prove, spesso, ci attendono dietro l’uscio del nostro orgoglio. Lei non riesce a portare avanti le gravidanze. Nonostante le appropriate cure mediche subisce una decina di aborti. Per stare più serena rinuncia anche al lavoro: si licenzia, ma niente da fare. E’ provata psicologicamente e fisicamente, si aspetta comprensione e appoggio dal marito. In fondo se una coppia non riesce ad avere figli ci sono tante altre strade da seguire prima di arrendersi e magari pensare a salvare uno dei tanti bambini sfortunati che abitano il pianeta. Cosa avrebbe fatto un uomo innamorato? Come minimo sarebbe rimasto a fianco della compagna per darle coraggio e magari sperare in un miracolo. E invece no! Cosa pensa di fare lo sposino? Come suggerisce la mitica Chiesa Cattolica (propensa ad annullare i matrimoni in caso di sterilità di uno dei mebri della coppia – Ermengarda docet – , come se i sentimenti fossero letame), lo sposino cambia fattrice. Detto in altri termini, mette incinta un’altra donna, così senza preavviso alcuno. Lei si ritrova sola, disperata, umiliata, senza lavoro, e senza un matrimonio. Potrebbe solo impazzire. E qui interviene il supporto delle amiche, perché parlarne è una grande cosa. Riesce a rialzarsi, si trasferisce, perché in zona non riesce più a trovare lavoro, e adesso a distanza di anni ha trovato il coraggio di andare a recuperare la sua roba nella casa matrimoniale. Una di noi l’accompagnerà per farle coraggio, altrimenti non ci riuscirebbe.

Una cosa ho compreso della proverbiale differenza tra maschi e femmine in tema d’amicizie. Gli uomini sono camerati finché sono adolescenti e giovani, poi pian piano cedono alla solitudine ed hanno difficoltà a relazionarsi con gli amici perchè subentrano le invidie per la carriera ecc. Le donne, invece, hanno difficoltà ad avere amicizie femminili da giovani perché preferiscono stare con il fidanzato di turno, ma con la maturità ritrovano se stesse e una complicità femminile senza precedenti. In età matura le donne sono piene di amiche, gli uomini, invece, rimangono soli – niente più partite di calcetto-. (Ovviamente ci sono le eccezioni)

5 commenti su “Una storia emblematica

  1. utente anonimo

    Credo sia una generalizzazione… ovviamente.. e a me non piacciono molto.. di contro credo che l'ex marito sia tutto tranne che un uomo..
    E' solo un imbecille che in primis ha fatto del male ad una persona .. e… in secundis (si dice così?) come molti vermi in circolazione usa a sproposito la parola AMORE…
    Beppe

  2. Filemazio

    Ciao cara e bella Tisbe,….

    naturalmente anche io non amo le generalizzazioni, ci sono persone e persone, e non credo che la maggioranza degli uomini ssia egoista e così negativa…

    poi per quanto attiene la storia, certo raccontata così il lui non ci fa una bella figura, ma chissà quali dinamiche interne, quali e quanti anni e anni di sofferenze ci sono stati ……
    forse la storia sarebbe finita anche con 4 figli…..
    insomma , bisognerebbe saperne di più prima di dare uin giudizio…

    ciao

    filemazio

  3. utente anonimo

    c'è una cosa che voi cosiddette donne non vi chiedete mai….
    perchè andate a trovarvi regolarmente uomini (?) così schifosi?
    e non dite che sono tutti così.
    la responsabiltà per certe cose , è distribuita al 50%….

  4. utente anonimo

    ma senti meglio così invece ke stare con lei e magari iniziaare di nascosto una nuova relazione con un'altra e fare anke molti figli…così poi quell 'altra lo scopriva e moriva d'infarto due volte!!!!!uaahuahubahbhua
    e poi se questa è così tanto intelligente che lascia anche il lavoro di sua spontanea volontà..beh..no comment!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *