50000 firme per liberarrci dei costi di ricarica ;-)

Dal blog di Beppe Grillo: Un cittadino italiano ha finalmente deciso che gli fa troppo male e ha chiesto alla Commissione Europea l’abolizione dei costi di ricarica per I cellulari che esiste ""solo""" in Italia. Lo hanno preso sul serio e la Commissione Europea ha contattato l’Authority, altra innovazione che ci rende (inconsapevolmente) poveri. Bastano 50.000 firme per toglierci dai piedi la tassa sulla ricarica. Firmate la petizione! 

PS: per favore, fatela girare, questa e’ abbastanza seria… (non inoltrate semplicemente o vengono tutti quegli odiosi segnetti, copiate)

http://www.petitiononline.com/costidir/ 

10 commenti su “50000 firme per liberarrci dei costi di ricarica ;-)

  1. lucanellarete

    se fosse vero che bastano cinquantamila firme, come mai si è arrivati a quattrocentomila e non è ancora successo nulla?
    speriamo tutto si concluda con un successo, ad ogni modo la petizione in sé e per sé non ha alcun valore legale (i dati inseriti non possono essere autenticati)
    questo è quello che ne pensa paolo attivissimo:
    http://attivissimo.blogspot.com/2006/05/petizione-costi-di-ricarica.html
    ciao
    luca

    ps: ovviamente anche io avevo firmato, tempo fa

  2. TrattoriaLaFola

    Purtroppo luca ha ragione… però almeno serve non tanto per sentirsi meglio con la propria cosienza ma per infromare… per svegliare gli animi… per fare "altra" informazione… quindi magari evitiamo di illudere una soluzione ma diciamo alle persone… compiliamo così capiranno che non siamo cosi "ciucchi" da non capire che ci prendono in giro… va beh…
    se vi va fate un salto nella mia osteria… e se avete un vino da suggerirmi… beh gradisco!
    a presto
    Lo

  3. Tisbe

    @TrattoriaLaFola, ribbelliamoci in massa!
    @ AzzikKlaudia, Grazie 🙂
    @ Gianin, 🙂
    @ Mikereporter, che gentiluomo! Passato per salutarmi… questa è la destra che preferisco 😉
    @giobattipaglia, In bocca al lupo per il blog 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *