pensieri sfusi

Vista la mia incapacità di resistere a lungo in ambienti non familiari, il presidente – chiamiamolo così – ad un certo punto ha cercato di resuscitarmi con la musica. Più ascoltavo e più quei brani mi erano familiari. Uno, due, tre, quattro, in sequenza, tutti troppo familiari. Ad un certo punto gli ho chiesto: «Toglimi una curiosità, chi ti ha dato questo cd» Nessuna risposta. Continuo: «Io ho un vago sospetto, anzi una certezza matematica. Mi gioco qualsiasi cifra, questo cd te lo ha dato mio fratello». Finalmente mi arriva la conferma. Ora , due sono le possibilità. 1) Mio fratello ha saccheggiato gli mp3 presenti nel mio pc qualche anno fa. 2) Io e mio fratello, anche senza comunicarlo abbiamo gli stessi gusti musicali… Beh, a dire il vero erano anni che non ascoltavo più quella musica e mi ha fatto un certo effetto. Era la mia colonna sonora di un pezzo di vita… oramai totalmente andata 

Mentre aspettavo, mi sono messa a chiacchierare con una simpatica signora in attesa della Marozzi, destinazione Roma. Ha cominciato a raccontarmi il motivo delle sue frequenti visite in Irpinia: torna per accudire il padre di 95 anni, e non ne può più. Lei e gli altri figli se ne occupano con turnazioni che durano 15 gg e mi ha confidato che per lei questa esperienza è diventata una sorta di prigionia. Lei si sente proprio così: prigioniera. Mi è parsa una bella signora, anche se avanti con l’età, molto curata, con jeans giovanili e un aspetto fiero. E’ una delle tante irpine andate via…

L’altra sera una mia amica mi ha rivelato le novità della moda 2006/2007. Torneranno di moda i jeans a vita alta, anzi… altissima! Sarà finalmente contento Manuele Romano e il suo gruppo di amiche: niente più culetti adolescenziali in bella mostra… Una vera fortuna! Le madri non dovranno più spiegare ai loro figli della presenza di tanta oscenità, … e saranno altrettanto brave a tacere l’abuso su milioni di adolescenti nel mondo. Già, lontano dagli occhi, lontano dal cuore. E’ molto più immorale indossare un paio di jeans a vita bassa piuttosto che lasciare morire milioni di bambini innocenti … Questi sono i problemi che affliggono il mondo: i pantaloni a vita bassa

10 commenti su “pensieri sfusi

  1. alexperry

    ragione da vendere, chissà se torneranno di moda pure i fusò.

    sarebbe carino, cmq, pensare che tu e tuo fratello avete indipendentemente scelto le stesse canzoni nel tempo, vorrebbe dire che i legami di sangue, nonostante tutto, esistono davvero…

    un salutone,

    Alex

  2. etienne64

    Certe volte pecchi di moralismo: se tornano i gins (jeans) a vita alta è solo per costringere un sacco di fanciulle a spendere una congrua quantità di soldi per aggiornare il guardaroba. Sai che gliene frega ai magliari (imprenditori tessili, scusa) della moralità o meno delle fanciulle. Comparare l’altezza della vita dei jeans con i bambini morti o con gli abusi sugli stessi è veramente servire cavoli a merenda.

  3. desiderio947

    Un bel rebus, tuo fratello ha saccheggiato mp3 dal tuo pc, o identiche scelte musicali dettate da legami di sangue? + prosaicamente, direi che tuo fratello ha saccheggiato il tuo pc xchè condivideva le tue scelte musicali.

    Che dire del dilemma sui jeans? mi ricorda la vecchia polemica sulle minigonne: stanno bene con belle coscie o con bei culi, non saranno certo i jeans a vita alta che cureranno i depressi sessuali e menche mai salveranno le malcapitate dalle violenze di bruti animali, anch’essi sottoprodotto di questa civiltà.

    Ciao, buona domenica. beppe

  4. angydj

    bè rikorda ke noi viviamo in 1 paese kattoliko, quindi la vita bassa è indekorosa e immorale mentre tutte le guerre ke ci sono al mondo no, quelle sono guerre sante. ONE OF US, STUPENDAAAAAAA!

  5. Tisbe

    @moltitudini, Dai! Non mi dire che sei legato alle rigide leggi della moda? Io continuerò ad indossarli cmq: detesto essere condizionata (anche se poi, in definitiva, un pochino lo sono – ma devo pur sopravvivere in questo mondo, no?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *