Arrivi & partenze, così è la vita (se vi pare)

Questa mattina Avellino era avvolta nella nebbia, ma sapevo che sarebbe uscito il sole (nebbia bassa bel tempo lassa), quel che non sapevo, invece… Finalmente ho ricevuto un sms dal Libano. Tutto Ok. Non aggiungo altro per scaramanzia.

Ieri è partita Mjri. Per un attimo mi è venuta voglia di maledire chi amministra questa terra, poi, mi sono resa conto che la vita è fatta così. Prendere o lasciare. Ma ci sono stata male. Il distacco dalle persone a cui tengo particolarmente mi fa soffrire. Io lo so che sono retaggi che provengono dal vissuto della mia infanzia. Razionalmente so tutto, ma non riesco a combattere i fantasmi che si annidano nel mio animo: non riesco a trovarli. Ho paura… ho paura di separarmi, ho paura di perdere l’unico contatto che ho con la realtà attraverso le persone a cui voglio bene. Non dovrei, ma non riesco a dominare la paura!

Tutti tornano, ma poi ripartono. Tornano e ripartono, tornano e ripartono … all’infinito, ed io non mi abituo mai, e resto in silenzio ad osservare un orizzonte che rimarrà per troppo tempo vuoto!

15 commenti su “Arrivi & partenze, così è la vita (se vi pare)

  1. freemorpheus

    Non sapevo avessi una persona cara in missione in Libano. Certo che se si pensa a tutti quelli che vanno in missione per cercare di mettere pezze laddove imperano odio e guerra, beh, ti capisco. Per il resto, capisco l'ansia da separazione, ma bisogna imparare a stare in piedi da soli. Tremenda la frase: "ho paura di perdere l'unico contatto che ho con la realtà attraverso le persone a cui voglio bene". Come "l'unico"?

  2. utente anonimo

    "Perché ci sono altri contatti con la realtà, oltre che con le persone? "

    C'erto che ci sono!..ad es. il contatto con la propria memoria, che è tutta la realtà di cui siamo fatti!
    Ovvio, non è solo con questo che si puo' vivere…

    Saluti

  3. freemorpheus

    Ma il contatto con la realtà lo devi avere tramite il tuo corpo, i tuoi sensi, le tue emozioni che poi rielabori con la mente. Secondo me la frase che hai scritto è un'espressione della tua ansia da separazione. Comunque le tue paure, come ti dicevo, non sono ingiustificate.

  4. Tisbe

    @Attardarsi, Lascia perdere, errare è umano. Solo gli stolti pensano che non sia possibile sbagliare 😉 La memoria? Io vorrei dimenticare "quasi" tutto
    @ freemorpheus, Non lo nego

  5. sguenci

    anche la primavera torna e poi riparte…torna e poi riparte, ma ci sono altre stagioni che hanno momenti magici…comunque ti capisco, la lontananza da persone a cui vuoi bene è una dura prova in cui la vita ci invita ad andare avanti, forse per diventare più forti…ciao, ivan…ti ringrazio della tua compagnia…a casa mia…che è casa di tutti i buoni amici

  6. Tisbe

    @sguenci, Passo di tanto in tanto nel tuo salotto culturale perché mi piacciono i versi che scrivi, non è da tutti…
    @ iu98, 🙂
    @ cretaefaci, ahahahahahah. Chissà se tra le torme di studenti ciondolanti ci sono anche io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *