Poesia d’amore

Le grandi notti d’ estate
che nulla muove oltre il chiaro
filtro dei baci, il tuo volto
un sogno nelle mie mani.
 
Lontana come i tuoi occhi
tu sei venuta dal mare
dal vento che pare l’ anima.
 
E baci perdutamente
sino a che l’ arida bocca
come la notte è dischiusa
portata via dal suo soffio.
 
Tu vivi allora, tu vivi
il sogno ch’ esisti è vero.
Da quanto t’ ho cercata.
 
Ti stringo per dirti che i sogni
son belli come il tuo volto,
lontani come i tuoi occhi.
 
E il bacio che cerco è l’ anima.
(Alfonso Gatto)

9 commenti su “Poesia d’amore

  1. utente anonimo

    Ribadisco: perdonami
    mi faccio prendere dai giochi di parole…e dalle associazioni di idee (non sempre civili)

    Italuccio

    p.s.
    se necessario appena la piattaforma del cannocchiale ci darà la possibilità di cancellare i post, cancellerò il post di cui prima.

  2. Tisbe

    @erremme, Avrei voluto essere io l'autore
    @Italuccio, Non cancellare nulla. Stavo scherzando… Dai! A proposito, ho scoperto che non potraia maiesere nella classica dei primi 20, perché Shinystat non indicizza il cannocchiale. Vedrò di usare una tecnica poco ortodossa 😉
    @smemorato, E' proprio di quella distanza che l'amore si alimenta: guai se non ci fosse
    @freemorpheus, Non ci crederai ma la conosco dall'81 ed è la prima volta che sento il bisogno di rileggerla ed assaporarla… Il tempo è un grande maestro per certe anime!

  3. arciere

    il poeta mio concittadino…. è un peccato che sia sconosciuto a tutti o quasi…
    arrivo qui per caso…
    credo di tornare presto:)
    ciao
    arciere

  4. utente anonimo

    All'anima e chi te vivo, che poesia…..
    anche io quando mi seggo sulla spiaggia sento l'anima della natura che mi attraversa.
    E'straordinariamente donna, per i profumo e le sensazioni che ti infonde.
    Il problema è trovare, poi, un anima nei tuoi simili.
    Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *