Tam… tam contro l’intolleranza

Accolgo a braccia aperte una segnalazione trovata sul blog dell’amico Vladimir e sul blog collettivo Il coraggio del pettirosso

Lunedì 20 novembre, in prima serata su Raiuno, è in programmazione il film per la Tv "Il padre delle spose" interpretato da Lino Banfi il simpatico nonno Libero di "Un Medico in Famiglia". Il film parla dell’amore di un padre per la propria figlia affrontando il tema dell’accettazione della diversità.

38 commenti su “Tam… tam contro l’intolleranza

  1. marysamba

    roba da non credere!!!!!Invece di insegnare ai propri figli che ci sono varie tipologie d’amore,ci spaventiamo che i piccoli possano rimanere sconvolti…..da cosa?????bho…cmq Banfi e’ un grande!!!!

  2. kkarl

    Grazie Tisbe!!!
    non speravamo in così tanto.
    Anche Ivan Scalfarotto ha fatto un post "suo" (devo dire molto "acuto") riprendendo il nostro.
    Ha parlato di un "sacchetto di sabbia" per frenare l'inondazione bacchettoide.
    Un abbraccio

  3. moltitudini

    Luxuria, che è persona che stimo tanto, speravo fosse andata in parlamento per contribuire ad approvare una legge sui PACS.
    invece nemmeno ha firmato la proposta di legge presentata a maggio.
    Cmq, aderisco all'iniziativa.

  4. utente anonimo

    Ma tu non eri contraria al matrimonio? Ah, solo a quello cattolico, che va combattuto con ogni mezzo…
    Crescenzo

  5. utente anonimo

    OT: non mi piace parlare del mio blog nei commenti e soprattutto lasciare commenti uguali, ma per una volta faccio una piccola eccezione. Facciamo un piccolo gesto contro la camorra.
    Ciao,
    luigi

  6. GayGuy

    Salve Amica Tisbe,
    provvedo subito a realizzarlo in questa notte. Sperando che non sopraggiunga il sonno, farò anche un articolo sul mio sito amatoriale "<a rel="nofollow" href =http://www.gayguy.it/ target=_blank rel="nofollow">GayGuy.it"

    A Presto Tisbe

    Un Fraterno Abbraccio (ovviamente) Anti-clerical ^_^

    Con Amicizia e Rispetto
    Gentleman (Morris)

  7. kkarl

    Stanno usando l'artiglieria pesante:
    oggi sull'argomento è uscito anche il Giornale…bisognerebbe cercare anche da questa parte l'appoggio della stampa "laica".
    Per chi volesse vedere il modo anche subdolo di trattare l'argomento, questo è il link.

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=134667

    "Allarghiamo" il più possibile l'iniziativa. Facciamo rete!

    Una preghiera: se è possibile, venite a "confermare" sul nostro blog la vostra adesione. Stiamo facendo da collettori ed in questo modo speriamo di "arrivare" tutti, con la notizia, a livello più altro.
    Grazie ancora.

  8. 1sognoxdomani

    fatto e come ritenevo opportuno, doveroso commentato, su pennarossa. Grazie tisbe per la tua pubblicita' progresso. Quando il web è più intelligente della televisione. E ormai lo inizia ad essere da un bel pò!!! …che poi, diciamo pure che non ci vuole tanto :))) laura, un bacione e grazie per le parole che hai scritto sul post della canzone di liga… mi hanno lasciata perplessa tanto che non ho saputo rispondere, mi dispiace se ti hanno fatto male in qualche modo. Bacio del fine settimana ;*

  9. Tisbe

    @1sognoxdomani, Sì, perdono tutti per il male che mi è stato fatto a più riprese e che per certi versi continua ma… non voglio più avere a che fare con nessuno di coloro che sono stati capaci di tanto sadismo ingiustificato
    Un bacio anche a te e buon fine settimana

  10. utente anonimo

    Sono inutili tante parole, per noi parlano questi:

    ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE

    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

    ARTICOLO 7 DELLA COSTITUZIONE

    Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

    I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modificazioni dei Patti accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.

    CARI BIGOTTI DATE UNA LETTA QUI!

  11. desiderio947

    Sono convinto che i bambini x primi vadano messi di fronte alla complessità della vita. Nascita, morte, ciechi, storpi…belli, brutti…il confronto con la realtà è la migliore scuola di vita…Nascondere le realtà genera mostri…tipo certe insegnanti…
    Ciao, buona domenica. un abbraccio, beppe

  12. VIQUE

    Grazie Tisbe-sei stata carinissima!
    Si oggi c'ero io anche se effettivamente "dietro le quinte" non manco quasi mai.
    Mi sono venuti letteralmente i brividi oggi nel sapere del grave pericolo che Nonno Libero può rappresentare per le teste ipocrite e benpensanti; e si è aggiunta anche una campagna del Giornale-quello della famiglia Berlusconi;
    prima la crociata contro la satira ora questa buffonata che vuole bendare gli occhi agli italiani su una cosa che fa assolutamente parte del vivere sociale come l'omosessualità-
    Fino a quando si tratta di proporre modelli che non stanno da nessuna parte della nostra vita come quelli dei reality va tutto bene;
    non so come andrà a finire questa vicenda ma è preoccupante il livello di controllo che la chiesa vuole esercitare su di noi;
    poi da davvero il voltastomaco che a prendere le parti del vaticano sia stato un organo di stampa come il Giornale-
    tutto ma la famiglia Berlusconi che viene a farci lezioncine di morale NO!

  13. kkarl

    Buongiorno Tisbe!

    ho visto che hai messo il link ai blog che hanno “postato” la “nostra” iniziativa.

    Noi stiamo tentando di tenere aggiornato l’elenco (lo trovi ogni tanto nell’elenco). Se vuoi ti posso mandare il file (formato frontpage).

    In caso scrivimi su Splinder.

    Bye.

  14. GayGuy

    Salve Amica Tisbe,

    ho sentito tante cose a riguardo dell’iniziativa, in molti hanno rivolto le spalle (lecitamente, ognuno fa e dice quello che pensa), però, però, in parecchi (ovviamente la maggior parte anonimi), hanno tirato frasi strampalate, tipo: ci sono cose più urgenti, bisognava aspettare se il programma rispettava l’orario e poi controbattere…. ecc.ecc.

    Io non vedo differenze, Red Pen (Pennarossa) ha le sue ideologie politiche come noi tutti, eppure si batte contro situazioni che spetterebbero agli stessi politici che governano e questo non lo vedo un controsenso, semmai una visione della politica dove quando è necessario si risponde colpo a colpo, nel bene o nel male.

    Dalle piccole cose si può cercare di cambiare tanto.

    Ti Saluto AugurandoTi Buon proseguimento di Serata e

    Abbraccio Anticlericale (ovviamente:-) ^_^

    Con Amicizia e Rispetto

    Gentleman (Morris) =^-^=

    P.S.: fammi sapere se la pagina dedicata a “PENNAROSSA” ha necessità di essere modificata o no. Attendo un Tuo parere. Ops! Semmai credo sia utile elencare gli Amici Bloggers che hanno aderito all’iniziativa.

    Bye! 😉

  15. Loreanne

    Un bel pò di adesioni…!!!!
    questo è molto positivo, e speriamo che il grosso impegno che avete messo per coordinare il tutto in modo particolare tu, pennarossa e gayguy, lasci un segnale importante sul malcontento che aleggia in una parte significativa degli italiani…
    Pare che la Littizzetto ieri sera con il suo tormentone "Emineeeens", sia stata strepitosa….
    In particolare, i giornali riportano che ha invitato la chiesa a scagliare i suoi anatemi contro i criminali veri, piuttosto che contro le cazzabubbole…

  16. Tisbe

    @freemorpheus, Noooo, la novità è che i neuroni di alcune persone non funzionano
    @Loreanne, Certo, è stata una mobilitazione di successo. Sigh, devo ancora aggiornare i blog partecipanti

  17. llewal

    Non avrei mai guardato una fiction con Banfi, sarebbe passata inosservata. Grazie ai talebani cattolici e alla loro pubblicità, ieri sera me la sono gustata, e devo dire che mi è anche piaciuta. Non è bastata loro l'esperienza del Codice da Vinci che ha permesso ad un libro mediocre di raggiungere punte di vendita inaspettate. Evidentemente il QI dei fondamentalisti è alquanto basso…

  18. Tisbe

    BANFI CONQUISTA IL PUBBLICO FAMILY DI RAIUNO (26,7%)
    (Ansa) – Sono stati oltre sette milioni (7.026.000) gli spettatori che hanno seguito ieri sera 'Il padre delle spose', con uno share del 26,7%.
    L"'operazione ardita", come lo stesso Banfi l'aveva definita, di portare in prima serata su Raiuno un film tv che racconta di un'amore lesbico, regolarizzato nella Spagna di Zapatero, ma difficile da accettare nel paesino pugliese terra d'origine di una delle due spose, aveva suscitato polemiche che, ancora ieri, avevano visto contrari alla messa in onda anche nella maggioranza di governo.
    La fiction interpretata da Lino Banfi ha ottenuto punte d'ascolto di otto milioni e picchi di share del 34%, e ha superato ampiamente il film di Canale 5, Merry Christmas (18,12% di share con 4 milioni 401mila telespettatori).

    La fiction di Banfi ha avuto, come ovvio, particolare successo al Sud (42,02% con punte del 48% in Puglia) e tra le donne (il 30,56% nella fascia 45-54 anni, il 40,11% in quella 55-64) ma l'hanno seguita anche il 22,37% degli uomini.
    Sotto la media d'ascolto lo share in Lombardia (18,63%), Nord Ovest (20,62%) e Nord Est (22,84%: ma in Trentino e' stato il 35,7% a seguirla) ma dal Centro Nord (27% generale con l'Umbria al 38%) in giu' i risultati sono sopra la media. Buona in particolare la presenza delle 'giovane famiglie' (soprattutto considerando il tenore delle polemiche che l'avevano preceduta) col 27,14%, risultato superiore alla media dell'ascolto della fiction.
    Al 33,29% invece le famiglie anziane. ;-))))))))
    Commento rubato a redpen2006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *