Mondo scolastico, ancora sotto i riflettori

Un gruppo di genitori presenta denuncia all’Ufficio scolastico regionale: la maestra lega i bimbi con lo scotch da pacchi.

L’insegnante: «Tutto falso». Ma nell’armadietto ci sono 20 rotoli di nastro adesivo.

Bambini tra i 3 e i 5 anni legati con lo scotch da pacchi ai banchi. E se piangono o sono troppo vivaci, lo scotch serve per tappargli la bocca. E’ il contenuto di un esposto presentato a fine ottobre da alcuni genitori di una scuola materna di Roma all’Ufficio scolastico regionale per il Lazio. Dopo i video-choc che documentavano il bullismo dei ragazzi nelle scuole superiori, adesso finisce sotto accusa una maestra di scuola materna: sul suo curriculum e sui presunti maltrattamenti inflitti ai bambini indagano gli ispettori scolastici che promettono accertamenti rapidissimi e rigorosi. REPUBBLICA

RIFLESSIONI: Ma cosa sta succedendo? Ha ragione Prodi, sono tutti impazziti?

4 commenti su “Mondo scolastico, ancora sotto i riflettori

  1. freemorpheus

    Quando ci si dimentica di se stessi, si finisce così, quandi ci si dimentica della propria dignità di essere umano, non si vede più nemmeno quella degli altri. Impazziti dice Prodi? No, io direi perduti…

  2. Tisbe

    @cassandra666, Purtroppo i dipendenti statali hanno troppi privilegi ed è difficile controllarli

    @freemorpheus, Sì, siamo proprio perduti… nella fiumana della stupidità umana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *