Sasha Traikovic, ecco come muore un Rom

In terra straniera, ma senza vessilli. In terra straniera, ma anonimo tra i disperati. In terra straniera, senza onori e senza gloria, e sicuramente senza medaglia. Ecco come muore un Rom.  Sasha Traikovic di 16 anni è morto dopo aver portato in salvo  genitori e tre cugini di 9 mesi, 8 e 18 anni. E’ morto per tentare di liberare la giovane moglie Liuba Mikic dalle fiamme assassine. Ecco come muore un Rom. Sasha Traikovic, straniero in terra straniera è morto da vero eroe. LaRepubblica

8 commenti su “Sasha Traikovic, ecco come muore un Rom

  1. utente anonimo

    Morire per una stufetta malfunzionante, in un campo nomadi. Questo nell'Italia, Occidente, del (quasi) 2007.

    Comunque, Sasha è lui, Ljuba, lei.

    Un saluto, Sermau.

  2. Tisbe

    @ermau, Hai ragione, a dire il vero avevo qualche sopsetto, ma mi ha messo fuori strada l'età e la poca dimestichezza con il genre dei nomi stranieri 😉
    @smemorato, Mica vero… Conosco certi vigliacchi, che dirgli vigliacco è poca cosa…
    @Nullo, Pare di no.

  3. Comicomix

    Tornano in mente le sagge parole di un uomo straordinario che ha attraversato questo paese regalandoci perle di poesia e musica, Fabrizio De Andrè:
    "Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior".
    Ciao e buon tutto!
    Mister X

  4. VIQUE

    Quanto è stata dolorosa questa notizia, per come sono costretti a vivere i Rom e per la storia di questa famiglia;anch'io sentendola avevo pensato male come Nullo-ma pare che l'incendio fosse provocato da una stufa malfunzionante;

  5. Tisbe

    @smemorato, Mi sa tanto che hai ragione 😉
    @ Mister X, E' vero, è una frase che mi appartiene molto e spesso l'ho citata nei miei articoletti 🙂
    @VIQUE, Una storia triste. Rimane un'unica consolazione: niente dolo 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *