Vuoi giocare con me?

Sono stata nominata da Lameduck a partecipare a questo gioco“gioco del libro più vicino”

Le regole sono le seguenti:

  • Prendere il libro più vicino.
  • Sfogliare sino a pagina 123.
  • Contare le prime 5 frasi della pagina.
  • Riportare nel blog le 3 frasi seguenti.
  • Suggerire il gioco ad altri 3.

Il libro più vicino a me in questo momento è "Il mondo di Sofia" di Jostein Gaarder. A pag. 123 si legge:

«Il vetro della finestra è andato in frantumi perché Pietro ci ha scagliato un sasso; una scarpa esiste perché un ciabattino ha cucito insieme alcuni pezzi di pellame. Secondo Aristotele tuttavia in natura ci sono diversi tipi di cause: quattro, per essere precisi. A noi interessa particolarmente capire che cosa intendesse con l’espressione "causa finale"».

Ed ora dovrei invitare qualcuno dei miei amici blogger a citare la propria frase. Dunque… dunque…

Crescenzo Laura Marysamba

29 commenti su “Vuoi giocare con me?

  1. viga

    questo natale ho letto tanti libri molto interessanti:gomorra,la terra della mia anima,pierangelo bertoli, e la fine è il mio inizio.Libri che consiglio,anche se per esempio non condivido per nulla TerZani,ma la lettura serve al confronto e al dibattito,meglio cambiare no?

  2. GianGiorno

    Non ho pianto di rabbia,ma ci è mancato poco.
    In bagno,mi sono guardato nello specchio e sulla mia guancia destra c'era l'impronta delle labbra della nigeriana,come il marchio a fuoco di un allevatore di animali.
    Prima di baciarmi lei si era messa il rossetto, e insomma non è stato facile togliere quell'impronta.(la sua impronta).
    Sebastiano Vassalli, "la morte di Marx e altri racconti" Einaudi,2006
    ciao

  3. utente anonimo

    Per fortuna la pagina 123 nn è bianca 🙂

    E allora ricorre ai metodi più arcaici per liberarsi dell'avversario che lo priva del suo piacere di sentirsi spregiudicato e all'avanguardia. Tali metodi arcaici sono poi quelli infami della "caccia alle streghe": l'istigazione al linciaggio, l'elencazione nelle liste dei reietti, la proposta al pubblico disprezzo.
    La "caccia alle streghe" è tipica delle culture intolleranti, cioè clerico-fasciste.
    {Scritti corsari, Pasolini, Garzanti}

    Giuseppe T.

  4. utente anonimo

    Raccolgo con la pala un pò di cacche, facendo attenzione a non spezzarle. Così l'interno, che è ancora molle, non puzza. Ho tanta di quella merda di mucca sulle mani che devo stare attento a non mangiarmi le unghie.
    Accanto a me, Denny legge:
    "ventitreenne ex sessodipendente a basso reddito, di buona compagnia e abituato a non sporcare in giro cerca casa".

    (Chuck Palahniuk, SOFFOCARE.)

    Pardon Tisbe, mi ci hai costretto…
    ero semplicemente passato per un fugace augurio
    di omicidio d'anno vecchio, risveglio dai vagiti del neonato più generoso per le nostre lotte libertarie.
    inshallah

    Vik

  5. Tisbe

    @cassandra666, Prendine uno a caso 😉
    @marysamba, Quando vuoi cara…
    @ luigi, Non è una buona scusa 😉
    @Crescenzo, Ho letto e visto anche i nominati.
    @viga, Ah, e poi dicono che gli italiani non leggono!!!!
    @ mauropucci, Non credevo che questo gioco potesse piacere tanto…
    @GianGiorno, Grazie per la partecipazione sentita

  6. Tisbe

    @Giuseppe T., Grazie per questo breve tuffo negli Scritti Corsari…
    @FrankL, Puoi partecipare lo stesso se vuoi. Solitamente i nominati reagiscono come se fosse una seccatura pari ad una catena di Sant'Antonio, per questo ci vado cauta quando nomino 😉
    @ Vik, Interessante questo soffocare E' un bell'augurio il tuo. inshallah
    @emanuele e tiziana, Grazie per essere passati 🙂
    @GianGiorno, Ma figurati, è stato un piacere!

  7. utente anonimo

    Ciao Tisbù

    Il mio amico giovanni mi ha regalato un libro :Il circo dell'ipocondria di frano arminio.
    Devo dire che seppur scritto bene letto nei giorni di Natale ti mette una tristezza.
    L'unica cosa buona e il CD allegato, il libro è troppo pesante.
    Forse giovanni, sapendo che apprezzo arminio per i suoi scritti paesistici che raccontano una provincia esistente ma lontana per alcuni, soprattutto politici, credeva che il libro raccontasse i luoghi.
    invece ne racconta uno di luogo che l'ipocondria del personaggio.
    mi accontento del CD.
    ti abbraccio e ti auguro un Felice 2007.
    Sul mio blog un racconto sul presepe di forino con un cicerone d'eccezione C.F. (cretae e f…..)
    ciao tisbù

  8. theobserver

    il libro l’ho letto e apprezzato. Così come apprezzo i tuoi post e il blog storiedidonne…ho poco tempo per esserci e per commentare, ma oggi, in questo momento di pausa ci tengo afarti i miei auguri…tra l’altro sottolineati da questa bella musica natalizia. Buon anno 🙂

  9. Tisbe

    filosofia del linguaggio – emanuele riverso
    pag 123
    "Wittgenstein proclamava che la filosofia è una lotta contro l'ammaliamento della nostra intelligenza per mezzo del nostro linguaggio. Non è rilevamnte se l'ammaliamento fuorviante e ingannevole del linguaggio risponde ad un piano appositamente ordito o è un fatto culturale che nasce da un errore collettivo e involontario, del quale eventualmente qualcuno trae profitto. Dal punto di vista filosofico o, se si vuole, da un punto di vista di una filosofia critico/analitica, è rilevante che questo ammaliamento esiste, che le sue conseguenze possono essere gravi sul piano conoscitivo oltre che su quello sociale ed umano e che esso può venire scoperto e denunziato con un metodo analitico attento soprattutto a ciò che s'intende dire, quindi ai significati, e molto diverso dal metodo fenomenologico, la cui utilizzabilità critica è piuttosto dubbia".

  10. ruminantepensiero

    Ecco qua:
    Jane sapeva scrivere frasi taglienti e affilate come una lama di coltello, letali in qualsiasi epoca. Prendiamo per esempio questo breve estratto, in cui la ricca, frivola Maria Bertram di Mansfield Park sta per sposarsi.
    Era pronta al matrimonio; lo era perchè detestava il focolare domestico, il freno impostole, la tranquillità quotidiana; perchè sentiva dentro di sé la sorda sofferenza di un amore deluso e il disprezzo per l'uomo che stava per sposare.
    Da "L'importanza di essere nubile" di Carol Clewlow
    Il Mondo di Sofia l'ho letto, apprezzato e consigliato …
    ciao e BUON ANNO
    Rumi

  11. utente anonimo

    Tisbe nn è giusto hai postato due libri…stai barando! 🙂
    …sinceramente anch'io ho imbrogliato perchè il libro più vicino era il vocabolario 🙂
    …cmq trovo che sia un bel modo di conoscere nn solo dei nuovi libri, ma anche gli altri lettori del tuo blog 😉

    Ciao!!!

    Giuseppe T.

  12. Tisbe

    @moltitudini, Non preoccuparti… ti aspettiamo 😉
    @Giuseppe T., Continuerò a barare… è nel mio stile 😉
    @Filemazio, Grazie 🙂
    @ruminantepensiero, Grazie per aver partecipato

  13. Tisbe

    Anima e Società – Erich Fromm Pag. 123
    Perciò mi pare di poter dire che la burocrazia è un idolo della umana facoltà di decidere. Dio è oggi un idolo dell'amore e della saggezza. Gli uomini oggi non amano e non sono saggi ma poiché è difficile vivere completamente privi di amore e di saggezza, gli uomini continueranno ad andare in chiesa e servire dio.

  14. FrankL

    Ok, lo stavo citando in un articolo l'altro giorno, e lo cito anche qui:

    ( capito nel bel mezzo di un dialogo ).

    "Già…" esitò incerto. Quella creatura ripugnante ! No, era impossibile.

    dal Mondo Nuovo di Huxley.

    Ho vinto il premio "Citazione più corta 2006" ? 🙂

  15. utente anonimo

    manco a farlo apposta!

    —Ci troviamo in un canalone che,almeno in questo punto, non presenta spaccature. Coco crede di aver visto un canalone traversale che non ha esplorato; lo faremo domani con tutta la truppa.
    Riusciamo a decifrare con molto ritardo il messaggio n°35 che reca un paragrafo nel quale mi chiedono di autorizzare la mia firma sotto un appello in favore del Vietnam,promosso da Bentrand Russell.
    -Che Guevara- Diario della Bolivia–
    Feltrinelli.

    saluti Er Mahico.

  16. Tisbe

    @FrankL, Cosa preferisci? Un Oscar o un Nobel? 🙂
    @Mahico, Addirittura Russell? Proprio quel Russell? Filosofo e matematico?
    Ciao
    Devo aggiungere che nemmeno Huxley mi è nuovo 😉

  17. 1sognoxdomani

    SO DI ESSERE ARRIVATA TARDI E ME NE SCUSO… vediamo se ho capito bene… devo continuare, no? Ecco:
    "Arrivano con i cammelli, polverosi, e dopo li smistano. E' un modo per entrare nel paese o no? E cosi' questi paesi acquistano anche un aspetto umano. Questo viaggiare da giornalista non è solo un viaggiare alla ricerca di quattro fati da raccontare in pun pezzo. E' la visione della vita"
    estratto da LA FINE E' IL MIO INIZIO DI TIZIANO TERZANI… se ho sbagliato, scrivi pure almeno capisco il senso. 🙂 SORRY MA COL CAMBIO TEMPLATE SO IN FUMO ;>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *