Falsificazione mediatica

«La nostra vita comincia a finire il giorno che diventiamo silenziosi sulle cose che contano». Martin Luther King

Noam Chomsky definisce il sistema mediatico statunitense modello di propaganda che semina false notizie generando paura del terrorismo e fomentando desiderio di vendetta per mascherare interessi di natura economica, colonizzatrice e predatoria. In realtà il terrorista più aggressivo e pericoloso appare essere il governo dei padroni del mondo, di chi il mondo affama per incrementare in una spirale infinita il proprio armamento.

Saddam ha pagato con la vita, Bush non pagherà mai per i suoi delitti, come non ha pagato Pinochet… ma non tollero l’ignoranza e/o la strumentalizzazione di un popolo (curdo) per dimostrare la giustezza delle proprie posizioni. L’oblio storico è una brutta malattia e nessuno vuole ricordare il "caso Ochalan", perché non è comodo alla propaganda statunitense. Molti italiani che si fanno difensori dei curdi, sarebbero i primi a linciarli (leggi leghisti e company, compresi i neocon), e spesso lo fanno, quando sono in territorio italiano.

Il governo americano tanto interessato ad esportare la democrazia, al punto da condannare a morte il Rais, fomenta la guerra civile in Palestina dove Hamas è stato eletto democraticamente. Per Bush e il suo governo meritano il nome sublime di democrazia solo i governi FANTOCCIO  che permettono la razzia e lo sfruttamento delle proprie risorse in cambio di McDonald e CocaCola.

E adesso passiamo al disvelamento della Verità

1) Gli Usa rappresentano il 6% della popolazione mondiale e possiedono il 50% della sua ricchezza totale 2) Ogni anno si spendono oltre 900miliardi di dollari per i bilanci militari nel mondo, il 50% negli Usa 3) Fino al 1992 Israele ha violato 65 risoluzioni dell’Onu; a più di 30 gli Usa hanno imposto il veto 4) 8 paesi al mondo posseggono testate nucleari. Gli Usa ne posseggono più di 10mila; 400 Israele 5) Gli Usa sono l’unico paese che ha di fatto usato, per scopi bellici, le armi nucleari. L’America ha usato 35 MILIONI di litri dell’arma chimica agent Orange in Vietnam. L’America ha sganciato 40 tonnellate di uranio impoverito sull’Iraq e sul Kuwait dopo la prima guerra del Golfo e prima della seconda.

Il Bene e il Male a confronto please

33 commenti su “Falsificazione mediatica

  1. utente anonimo

    Che differenza c’è tra:
    1) un bambino che viene assassinato da un bruto;
    2) un uomo anziano che viene massacrato da una banda di balordi;
    3) una donna che viene violentata da un branco di deviati;
    4) una grande potenza militare che bombarda e distrugge vite umane e cose;
    5) un Ponzio Pilato che crocifigge Cristo;
    6) ecc. ecc.
    e
    l’impiccagione del rais Saddam ?
    NESSUNA !
    Tutti hanno agito con simile ferocia sulle loro vittime indifese .

    Mister Bush, anche tu morirai un giorno e, spero, (e augurati) che ti accada nella maniera più “normale” e che nel frattempo siano scomparsi i bruti, balordi, deviati, potenze militari, Pilato e i rais.
    Sefossi

  2. utente anonimo

    Il punto è proprio questo: la gente nn è conoscenza dei fatti, valuta solo l'effetto e nn la causa. E allora si finisce per gridare che giustizia è fatta e morto un assassino, senza ricordare che era un dipendente della CIA e che ha lottato contro l'Iran insieme all'America, oppure si dimentica che Bin Laden era alleato sempre dell'America contro la Russia. Ma nn sono solo questi i casi in cui sbagliamo nel giudicare: come nn vedere legittima la decisione di Chavez di aumentare il costo del petrolio che i paesi come l'Italia hanno per tanti anni estratto ad un prezzo veramente ridicolo, oppure nn capire che dietro ai rapimenti in Nigeria c'è lo sfruttamento di noi occidentali. Questi sono solo alcuni dei tanti casi…la lista è veramente lunga. Tutto questo viene dimenticato e si finisce per credere nella guerra santa.

    PS: Bella citazione di Martin Luther King…e bella anche la foto 😉

    Giuseppe T.

  3. moltitudini

    Aldilà del tono che caratterizza alcuni tratti..sono abbastanza d'accordo.

    Colto da amnesia..mi chiedo però chi governasse quando Ocalan venne in Italia.

    Se poi , aldilà della pena di morte eseguita nei confornti del rais (inacettabile ed ingiusta per tanti motivi, non solo "etici"), si è così duri nei riguardi delle scelte USA rispetto alla questione IRAQ, criticando e condannando l'aspetto, come leggo, "coloniale"..credo e spero si sia altrettanto duri con chi sta gestendo la medesima faccenda con medesimi obiettivi e modi in Afghanistan.
    Il governo italiano, ad esempio.
    (e non si tiri fuori l'ONu, che endurng freedom è bnata prima di qualsiasi approvazione ONU).

  4. Tisbe

    @moltitudini, Nessuna amnesia, ricordo benissimo ch c'era D'Alema… e sull'Afghanistan vale lo stesso. Tra le altre cose c'è un bel traffico d'armi ITALIANO
    @Supra, Ti accontento subito: l'Iraq possiede (possedeva) armi chimiche e batteriologiche dai primi anni '80, a fornirgli Usa, Inghilterra e multinazionali private
    Quando Saddam le usò contro i CURDI nessun governo occidentale condannò il fatto

  5. Tisbe

    @Giuseppe T., La lista è troppo lunga…ho scritto solo le cose più importanti
    @theobserver, Fai, fai… anche io ho "rubato" la foto a Lenin 😉
    @Sefossi, Grazie, bel commento 🙂

  6. utente anonimo

    In Afghanistan ci siamo andati con Berlusconi per seguire l'America e ci siamo ancora per permettere all'America di concentrarsi con l'Iraq…e cmq anche la sinistra ha le sue colpe. Quanto ad Ocalan, personalmente ritengo che l'Italia nn poteva esporsi da sola. Il problema è questo bisogna che l'Europa nn agisca solo per aspetti economici, perchè l'America ormai sta facendo quello che gli pare e la prossima volta nn dovrà inscenare neanche un falso processo in un "falso stato"…potrà togliersi la soddisfazione direttamente con i suoi boia.

    Giuseppe T.

  7. Tisbe

    @Crescenzo, Non si è capito? Caspita perdo colpi… La mia intenzione era sottolineare come la linea di demarcazione tra Bene e Male non sia mai così netta 😉
    @Giuseppe T., Ma Bush ha già perso! Pensa, una guerra intera per poter portare il suo rivale sul patibolo: ridicolo

  8. GianGiorno

    Quello che dici è sicuramente vero,tanto che anche se così potenti le guerre non sempre le vincono. le Twin Towers e ciò che ne è seguito lo dimostrano. Sarebbe interessante capire anche cosa ne pensa quella parte debole degli USA "serbatoio" di soldati.

  9. utente anonimo

    Questo s'era capito. Non s'è capito dove sia (e cosa sia) il Bene. Tutto qui. Ma forse sono io che perdo colpi.
    Crescenzo

  10. kkarl

    Cara Tisbe
    tutto vero e sacrosanto quello che scrivi. Il problema è che sembra non sia proprio possibile tentare una pur minima critica a qualunque cosa facciano gli USA. Si viene subito tacciati di filoterroristi, di antidemocratici …
    E' veramente deprimente il livello di obiettività che (non) esiste in tutto l'occidente ed in Italia in particolare.
    In ogni caso …tanti tanti auguri Tisbe. E' stato un piacere conoscerti (anche di persona).
    Speriamo in un 2007 migliore di questo (magari grazie anche ad un nostri piccolissimo contributo).

  11. Loreanne

    Già, Tis…
    tutto condivisibile. Dall'analisi di Chomsky(del resto è bastata una bizzarra apparizione televisiva del fantomatico Osama, alla vigilia delle elezioni, per decretare il secondo mandato Bush), al parallelo tra le figure di Saddam Hussein e Bush…
    Due personaggi che non meritano alcuna comprensione e giustificazione per quello che hanno prodotto per l'umanità.
    Due ergastoli sarebbero stati la soluzione ideale.
    L'orrore per la pena di morte prevale su tutto, anche su i governanti fantoccio come Pinochet, piazzati ad arte e a costo di tanto sangue per la popolazione locale, semplicemente per la mania delirante degli Usa di ficcare il naso ovunque…

  12. FrankL

    @ Tisbe

    Io non sono tanto sicuro che le armi chimiche gliele abbiano fornite gli USA: per quanto ne so, può essere che Saddam abbia fatto la spesa dai Russi, che gli hanno anche fornito buona parte dell'arsenale convenzionale, carri, aerei, artiglieria leggera e pesante.

    Ho letto però particolari imbarazzanti, che ho riportato in parte anche nell'ultimo articolo:

    – di ritorno da Bagdad nel 1983 Rumsfeld ( ricordate la famosa foto in cui stringe la mano al raìs ? ) disse: "Il 'ragazzo' non ha intenzione di mettersi nei guai col mondo intero: anzi, siamo in sintonia sul fatto che tutti vogliamo la pace nel medio oriente". Nel 1984 il Congresso approva persino la vendita di elicotteri da trasporto civili, riconvertiti ( e infatti riconvertiti dall'esercito di Saddam ) a uso militare. Gli affari di Usa, ma anche Germania, Francia e Italia, andarono avanti per altri 7 anni NONOSTANTE SI SAPESSE BENISSIMO DEI MASSACRI DEI CURDI.

    Si è ritenuto necessario fermare questa follia soltanto quando Saddam è andato a toccare interessi ancora più ricchi, incasinandosi in Kuwait.

    Curdi che hanno poi continuato a subire i rastrellamenti dell'esercito Turco: Turchia che rappresenta un altro interesse particolare in quanto membro cruciale della Nato, cosicchè tutti la cercano e tutti la vogliono persino nella UE, chiudendo perennemente gli occhi su quanto accade in quelle valli dimenticate da dio al confine con l'Iraq…

    justfrank

  13. utente anonimo

    Amica mia
    finalmente mi han tolto il gesso virtuale e posso navigare di nuovo
    un abbraccio

    Italo

  14. Galdo

    Gli Stati Uniti pagheranno a caro prezzo tutte le malefatte stai tranquilla.. manca molto tempo di quello che possiamo immaginare.
    ciao Tisbe 😉

  15. desiderio947

    <img src=http://www.tglman.com/pilloledicucina/NATIVITA/Lavagna%20%20tramonto%20e%20luna%2025%2012%2006%20005%20.jpg>
    Sti amerikani…sbagliare è umano, perseverare è diabolico.
    Ciao, un abbraccio. beppe

  16. utente anonimo

    tu e l obiettività nn vi incontrerete mai…
    non c'è niente da fare..
    sei senza speranza.
    elisa

  17. Tisbe

    @Cara Elisa, io l'obiettività la lascio volentieri a chi è aduso a schierarsi con i forti, con i prepotenti e con i potenti. Io preferisco stare dall'altra parte 😉
    @cosmicoweb, Grazie 🙂
    @ laura, Già, Martin Luther King ha detto delle grandi verità

  18. utente anonimo

    Pagheranno caro, pagherano tutto.
    Uccidere un vecchio leone per fare contenti quel branco di Iene che sono gli sciiti fondamentalisti di AL Sadr, Distruggere un capo per fare in modo che le multinazionali abbiano permessi e permessini a go-go , sbandierare foto di jogging presidenziale con mutilati di guerra freschi, in modo che si capisca che ,in fondo, non è malaccio perdere qualche arto…
    Bush mi fa schifo lui e tutti gli americani che il diavolo se li porti all'inferno.
    Saluti da Er Mahico.

  19. utente anonimo

    e cmq Bush non è tutti gli americani, quindi è proprio da coglioni, quali siete, dire : odio BUSH e tutti gli americani ke bruciassero all'inferno.
    ma dio santo.
    e io ke pensavo ke quelli ke bruciavano le bandiere degli altri popoli fossero SOLO una brutta invenzione :°
    madò…
    elisa

  20. Tisbe

    povera elisa ma dove starebbe scritto "odio bush e tutti gli americani?". Te lo sei inventato? E anche la storia delle bandiere? Cerca TU di essere obiettiva e di limitarti a decodificare quello che leggi senza aggiungere i tuoi personali PREGIUDIZI.
    Viene la voglia di non dare peso a quello che scrivi vista la pochezza e l'inconcludenza del tuo pensiero ma qui c'è democrazia…
    Che il governo Usa stia facendo delle enormi porcherie è cosa nota… e non ammetterlo significa essere ciechi e sordi.
    Per essere precisi, poi, le bandiere sono solo pezzi di stoffa, pure io ne posso inventare una personale. Preferisco immensamente chi brucia le bandiere a chi FRIGGE i suoi avversari politici e non…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *