Riflessioni sulla morte e sulla vita degli umani

Non ho dormito bene stanotte, mi sono alzata con una sensazione di stanchezza e di disagio. Lo sospettavo, ma adesso è una certezza: Saddam Hussein è stato impiccato all’alba (alle 4 ora italiana). Ironia della sorte Pinochet non è mai stato giudicato, mai stato condannato ed ha ricevuto gli onori di un maestoso funerale religioso (cattolico)… Non credo nella giustizia dell’uomo e non credo nemmeno in quella di dio. Credo nella nemesi. Credo nell’energia vitale che pervade l’Universo e interviene per ristabilire l’armonia della natura.  In questo momento non vorrei essere nei panni di Bush o/e nei panni del boia. Bush ha fatto molto più danni al mondo di quanti ne abbia fatto Saddam. E intanto Welbi non ha ricevuto nemmeno il suo funerale religioso… ma non preoccuparti Welbi, la natura è molto più saggia a vera di tutte le credenze umane messe assieme. Tu fai parte di questo mondo e continuerai a farne parte: nessuno ti potrà cacciare!

23 commenti su “Riflessioni sulla morte e sulla vita degli umani

  1. utente anonimo

    Anche se sono contro la pena di morte avrei potuto accettare la morte di Saddam se solo fosse stato fatto prigioniero dagli stessi iracheni. Accettarla nel senso che avrei compreso lo sfogo di un popolo, ma la guerra come sappiamo nn è stata fatta dagli iracheni. E allora mi chiedo che senso ha l'Iraq del dopo Saddam? Nn si può credere di esportare dei valori come la democrazia: i valori un popolo deve volerli, altrimenti li rigetta. L'America gioca con la Storia e spaccia gli interessi personali come valori, altro che democrazia!
    La cosa assurda è che l'America voleva la sua morte e nn potendo agire in prima persona ha inscenato un processo farsa in Iraq. L'uccisione di Saddam nn è giustizia, è un modo per nn volere conoscere la verità, è un modo per scrivere la Storia più adatta alla propaganda americana.
    Uno dei grandi mali dei nostri giorni è quello di nn riuscire ad avere una storia condivisa e tutto questo perchè si preferisce la gogna al Processo.

    Giuseppe T.

  2. Tisbe

    D'altra parte gli Usa fomentano la guerra civile in Palestina dove Hamas è stato eletto democraticamente. Il loro modo di fare non è credibile

  3. Gianin

    <a target="_blank" rel="nofollow">
    <img src=http://www.mobbing-sisu.com/img/buone_feste.gif>

    Sinceri auguri di cuore di un Anno ricco di gioia, amore e salute. Gio

  4. theobserver

    Condivido il tuo malessere, fomentato dalle foto che girano in internet e dalle sequenze che i tg ci propinano…lo spettacolo della morte, servito insieme al pranzo…la legge del taglione applicata come surrogato di giustizia. Ma è il nostro dissenso e la nostra indignazione che non deve mancare…mai!Ti auguro un 2007 diverso…spero migliore, certamente sempre in prima linea. Auguri! 🙂

  5. Tisbe

    @Gianin, 🙂
    @theobserver, Ma ti rendi conto della follia generale? Molti arrivano qui perché stanno cercando le immagini e il video dell'impiccagione: gente malata…chiamate la NEURO!!!!!!!

  6. sermau

    Chi può condannare o chi viene condannato sono il riflesso di chi comanda e può decidere per i propri interessi la sorte del prossimo e chi non comanda o comanda di meno.

  7. utente anonimo

    E in uttto questo alcuni preti cattolici sono stati arreati in Cina solo perchè fedeli alla Chiesa, e rischiano di finire ai lavori forzati… Ma chi se ne fotte, vero? tanto sono cattolici…
    Crescenzo
    P.S.: ti consiglierei di leggere l'Unità quando morì Stalin.

  8. Tisbe

    @Crescenzo, La chiesa è potente… li libererà…se vuole…se poi non vuole… come non ha voluto con Romero…la colpa non è certo nostra 😉

  9. IdiotaGlobale

    Grazie per il pensiero…lo adoro…e qui vedo che è sostenuto anche con toni forti e la veemenza della passione e della convinzione.

    io sto ancora tentando di farmi un'ida in merito..mi risulta sempre difficile sbilanciarmi in relazione a culture che non sono mie (quindi anche quella statunitense, quindi anche la logica del profitto e la globalizzazione) e soprattutto mi sento sempre in difetto quando devo mettere la mia semplice e singola testa in rapporto a chi deve oggettivamente aver a che fare con la gestione di interessi molteplici e contrastanti, su fili sottili di equilibri non naturali e alle prese con compiti di governo…
    (non voglio giustificare nessuno, anzi…ma di per sè gli stessi meccanismo culturali che muovono gli stati uniti sono anche quelli condivisi dall'europa e dall'italia…se non che sono i primi di un codice purtroppo condiviso…sono la Juventus del campionato el libero mercato…che tanto libero non è…)

    quello che per ora mi sento di dire è che tutto questo mi ha fatto venire in mente Delitto e Castigo: Raskolnikov, inebriato e soggigato da come la Storia ha tramandato la figura di Napoleone, ha innescato tutta una serie di tendenze deliranti che hanno travalicato il senso del limite ed il principio di realtà…ma quelli ufficiali…non i suoi personali…inducendolo a commettere un omicidio 8di cui per altro ne era pienamente responsabile)

    ma in che modo?
    Raskolnikiv(libera interpretazione):
    "la storia dice che Napoleone era un grande eppure lo è divenuto ammazzando migliaia di persone

    allora se ammazzo sono un grande anche io..

    ma come? perchè se ne ammazzo uno sono un criminale e chi ne ammazza tanti è un eroe????"

    questione di Storia
    quanto potere ha chi la scrive…

    baci

  10. Tisbe

    @Crescenzo, Allora vuoi dire che la verità è vergognosa? E' cero o non è vero che Romero è stato assassinato perché isolato e abbandonato dalla Chiesa? Vuoi che ti posti le lettere di romero al Papa?
    @IdiotaGlobale, Grande Dostoevskji, grande… grande…grande…

  11. utente anonimo

    E' vergognoso utilizzare due pesi e due misure in fatto di libertà. Ma del resto è una pratica tipicamente comunista.
    Crescenzo

  12. Tisbe

    @Crescenzo, non voglio litigare con te all'inizio dell'Anno, ma secondo me 2 pesi e 2 misure sono state usate da altri… e non da me 😉 Perché ti costa tanto dire la verità… io non ho problemi a dire che Stalin ha fatto un sacco di porcherie, perché a te riesce difficile dire che la Chiesa abbandona i suoi figli quando non tornano utili??????

  13. utente anonimo

    In verità io ti avevo posto una domanda sull'arresto dei tre sacerdoti cinesi. E quando non si risponde parlando d'altro…
    Crescenzo

  14. Tisbe

    @Crescenzo. Perché non lo fai tu un post che conosci l'argomento? Poi te lo pubblicizzo io… Non ne sapevo nulla ma non mi puoi accusare di parzialità

  15. utente anonimo

    La Cina come l'America?
    Sicuramente la Cina nn è un paese che può essere preso come modello di libertà, ma il problema che rende questo caso diverso da quello dei preti in Cina è il fatto che l'America decide cosa bisogna fare: l'America a differenza della Cina ha la pretesa di esportare la democrazia. Dopo 11 settembre tutte le organizzazioni internazionali sembrano nn avere più un senso, si fa quello che vuole l'America. Saddam era un criminale ma era necessario un vero processo, la cosa assurda è che l'America l'ha consegnato all'Iraq perchè venisse giustiziato.
    Sono d'accordo sul fatto che bisogna dare più risalto a quello che succede in Cina, ma nn ci sono solo i tre preti, ci sono anche i diritti calpestati di ogni persona, c'è un sistema di censura che mette davvero paura.
    Una volta si diceva che il Mondo nn poteva permettersi un'altra America, secondo me il Mondo nn può permettersi neanche questa di America.

    Giuseppe T.

  16. Tisbe

    Beh, la SIGNORA america vuole dare lezioni etiche di democrazia, la Cina no… è una piccola piccolissima differenza, ma a me interessa: detesto i presuntuosi

  17. utente anonimo

    Esatto Tisbe, è UNA PICCOLISSIMA DIFFERENZA 😉

    PS: Scommetto che ora che sai che sono juventino non risponderai più ai miei commenti 🙁

    Ciao tifosa della squadra con le righe nere e azzurre e con uno scudetto della JUVE sul petto! …non mi riesce di chiamarla con il suo nome 🙂

    Giuseppe T.

  18. Tisbe

    @Giuseppe T., Ti sbagli, per me conta sempre e prima di tutto la persona. Poi tutto il resto: squadra o partito…
    Ps: Odio Materazzi, la vergogna del calcio italiano

  19. utente anonimo

    Ciao Tisbe,
    pensavo che mi dovevo cercare già un altro blog dove dare sfogo ai miei deliri 🙂

    Ovviamente anch'io la penso come te: non importa se uno è di sinistra, di destra o interista 😉 …l'importante è la persona.
    Quasi quasi la uso come presentazione del mio blog 🙂

    PS: Ha proposito di materazzi, ho appena visto che due animazioni sul mio blog nn si avviano con internet explorer. Le animazioni sonno quelle sotto la testata di zidane a materazzi (quelle dell'omino), se usi internet explorer (ver 6 in particolare) mi faresti sapere se a te funziona? Scusa se posto questo problema.

    Ciao mitica Tisbe 🙂

    Giuseppe T.

  20. utente anonimo

    Ha proposito?! …a sproposito! …che vergogna!!! …certo che con i commenti faccio proprio schifo 🙁

    PS: Il problema dell'animazione è dovuto ad internet explorer…cmq se ti va di venirmi a trovare nn mi offendo 🙂

    Ciao Tisbe e buona serata.

    Giuseppe T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *