Prodi inizia bene l’Anno

Prodi si impegna a chiedere all’Onu la moratoria sulla Pena di Morte. Sollecitato da Pannella e dalla recente esecuzione di Saddam Hussein, il Premier ha deciso per una presa di posizione forte ed inequivocabile. Per questa volta sono con Prodi.

Per il Comunicato di Palazzo Chigi cliccare qui: RaiNews24

41 commenti su “Prodi inizia bene l’Anno

  1. smemorato

    Sono d'accordo anch'io, un pò meno sui metodi di Pannella.

    —-

    per l'anno nuovo ho progettato di mettere sul blog smemorato, un pezzo al giorno, il contenuto di un libbricino scritto da Vittorio un ragazzo disabile che non ha altro modo di comunicare se non la tastiera e l'aiuto dei genitori e di un'educatrice. Non seguirò l'ordine della pubblicazione a stampa ma ne rispetterò il testo alla lettera.

  2. utente anonimo

    Paolù ne vale la pena…
    Prodi fa di tutto per la sua immagine.
    prima con il nipotino che portava in braccio e per poco non gli scendeva la uallera, perchè non si accorgeva che il nipotino cresceva, ora ha sollecitato i figli a farne un altro per dare una immagine di famiglia.
    Ora sposa la lotta alla pena di morte.
    Cosa non si fa per aopparire buono come una mortadella.;-)

  3. Tisbe

    @hirpus, la mortadella di maiale è sempre meglio del caviale 😉
    @Comicomix, si deciderà volta per volta…
    @smemorato, Allora passerò a leggerti
    @ falconemaltese, Già
    @cretaefaci, Grazie, grassie
    @GianGiorno, è proprio così
    @raffaelegreco, anche saddam è un uomo
    @ gaetano, mi dispiace Gae, il fatto è che io lo carico subito e non mi rendo conto 😛

  4. utente anonimo

    Ormai i ritardi della politica sono di gran lunga superiori a quelli delle ferrovie.
    La cosa che mi fa incazzare è che viene data la colpa al governo iracheno, dimenticando come l'hanno avuto…spero che non vada a finire come le armi atomiche, il trattato di Kyoto ecc. Cmq domani si dice che saranno impiccati il fratellastro di Saddam Al Tikriti e l'ex giudice Al Bandar che si pensava fossero stati uccisi il giorno dell'esecuzione di Saddam…forse si era scaricata la batteria del cellulare con il quale hanno ripreso la morte di Saddam…che schifo!!!

    PS: Non vi è bastato lo zampone di capodanno? …ora pure er mortadella?! 🙂

    Ciao!

    Giuseppe T.

  5. moltitudini

    Aldilà del "titolo" (come non dare merito di un'iniziativa del genere??) ovviamen le cose poi stanno in altro modo.
    D'Alema , ministro degli esteri, tace.
    Parla un suo sottosegretario..e parla non tanto bene: aspetiamo sei mesi, dice.
    Già nel 99, d'altra parte, l'iniziativa naufragò in europa.
    QUi c'era il governo d'alema (il governo più belligerante in italia di tutto il dopoguerra, l'unico che ha bombardato). Per non tubare i sonni angloamericani, complice anche la Francia, ci si fermò.
    Ora…alla farnesina giocano a fare gli attendisti:se da un lato, vista la tragica attualità, è proprio questo il momento adatto a condurre questa bataglia per la moatoria, già al governo dicono che si farà tutto con mola calma, aspettando la prossima assemblea generale dell'Onu, che è a settembre.
    Invece, si volsse condurre davero questa battaglia ( i numeri ci sarebbero) si dovrebbe puntare a organizzare una assemblea straordinaria dell'ONU(si farebbe entro 20-30 gg) i numeri per arrivarci ci sono. O imporre il cambiamento dell'ODG dell'assemblea in corso.
    La Farnesina però intende aspettare 6 mesi. E questo è un fatto.
    I malpensant, suppongono che questo attendismo ed il silenzio di d'alema siano dovuti in realtà all'intenzione di non urtare in primo luogo le suscettibilità di Cina, paesi arabi "amici", ed anche USA.
    Mah..io non saprei dire.

    Certo è che D'Alema ed il suo governo di centrosinistra, sono stati i primi e gli unici a partecipar in prima persona ad una azione (per altro illegale) di guerra dal 45 ad oggi ( gli aerei italiani bombardavano la jugoslavia…quanti civili sono morti??)…quindi da un soggetto così tale cinismo me lo aspetterei pure. Uno che manda aerei a bombardare case e fabbriche..che gli fregherà mai della moratoria??

  6. Tisbe

    Processiamo D'Alema… ti va? 😉
    Oppure preferisci che sottopongano anche il nostro paese all'embargo… a questo punto io non mi meraviglierei di nulla. Chi pesta i piedi agli Usa fa una brutta fine…

  7. moltitudini

    ???? boh..mica la ho capita.

    il punto è uno: se si vuole davvero sostenere questa moratoria, lo si fa (i numeri ci sono) con forza, senza attendere l'unaminità europea, richiedendo una assemblea straordinaria.
    L'annuncio..se poi i fatti sono conseguenti…serve a poco.
    Poi..vero ciò che dici sul pestare i piedi (ma non solo agli USA: Cina e paesi islamici..è quello il vero punto dolente per il baffino) ma allora..questo vale in assoluto, su questo tema, ed allora…che nemmeno si annunci la moratoria, se le cose stan così.
    A meno che non si voglia solo fare un po' di propaganda elettorale per far vedere quanto si è bravi.
    Che poi l'unica vera guerra dal 46 ad oggi ( omeglio..che l'impegno più belligerante da parte dei soldati iitaliani, direttamente attivi nel bombardare case e ospedali), la abbia fatta un governo di centrosinistra…beh, non è colpa mia.

  8. AzzikKlaudia

    …certo che Prodi poteva evitare di essere intervistato sulla neve… capisco che anche lui debba andare in vacanza ma non è bello parlare di una persona morta in modo indegno davanti alle telecamere con gli sci al piede!!!

  9. Tisbe

    Oh mamma mia, qui se continuo a trovare qualche piccola cosa di positivo in questo governo rischio di essere linciata come Saddam 😉
    @Klaudia, hanno sbagliato i giornalisti. Avrebbero potuto intervistarlo in un altra occasione…
    @Molti, D'accordo sulle colpe di D'Alema e d'accordo sul fatto che si debba comunque fare qualcosa cercando di evitare ritorsioni economiche nei confronti dell'Italia.

  10. utente anonimo

    Sul fatto che baffino abbia sbagliato ad entrare in guerra sono d'accordo, però nn mi sembra di ricordare che la destra aveva votato contro. Il problema è che come baffino ha piegato la testa con l'America così il psiconano l'ha fatto con la Cina dei bambini bolliti, e viceversa. L'Italia da sola non può fare nulla!!!
    Anch'io sono pessimista sull'esito della moratoria, ma lo sono per la Cina e soprattutto per l'America: non dimentichiamo Kyoto 😉
    Inoltre si parla tanto di scontro di civiltà e questo cos'è? Secondo voi l'America accetterà di farsi impartire una lezione dall'Europa? La pena di morte nei paesi europei è stata tolta dopo una lunga analisi (durata secoli) e nn perchè un altro stato ne ha evidenziato l'inutilità oltre che l'inciviltà di tale pratica. Io penso che l'unica vera soluzione è che l'Europa sia unita non solo a livello monetario, e la politica del precedente governo non ha favorito questo: ecco il vero problema.
    Io sono contro la pena di morte, ma forse il vero problema è appunto quello dell'assenza di vere e riconosciute Organizzazioni Internazionali. Non dimentichiamo che stiamo parlando della pena di morte perchè è morto Saddam, il quale nn doveva essere giudicato dall'America e tanto meno dall'Iraq.
    Infine questo governo per quanto nn abbia assunto una posizione pacifista ha cmq cercato sempre il consenso delle altre nazioni e nn è andato solo dietro all'America.
    Sul fatto che baffino nn parli, sinceramente non mi attaccherei tanto al protocollo, l'importante è che il governo abbia parlato, tardi ma ha parlato.

    Giuseppe T.

  11. moltitudini

    Giuseppe..e chi dice che la destra ha votato contro?
    Sorge un dubbio: che siccome critico l'unione..pensi che io sia di destra.

    @tisbe
    Io non lincio nessuno.
    Faccio considerazoni lucide per capire la reale concretezza di questa iniziativa.
    D'accordo che sia rischiosa. Però , se la si fa la si fa..se si fa finta o si tergiversa per…."paura di ritorsioni", beh…allora meglio stare zitti.
    Che a fare così verrebbe da pensare che si cercan solo voti e consenso.
    Poi…sul discorso cose positive/cose negative fatte dal governo…mi pare che francamente sulle cose negative, o che se le facessero altre ti indignerebbero, sei spesso silente.
    Se poi ce nè una buona, o che pare buona, ti ricordi di parlare del governo. Si chiama propaganda

    Potresti parlare delle cose buone che si fanno in afghanistan.

  12. Tisbe

    @moltitudini, Qualsiasi cosa faccia questo governo, anche se in linea con il tuo pensiero, non fai altro che avviare polemiche, polemiche e polemiche. E' lo stesso identico comportamento che Ipoteticamente (secondo te) adotterei io ma al contrario. Il tuo atteggiamento non è migliore del mio. Piuttosto, sembri un bambino capriccioso che si rifiuta di mangiare qualsiasi cibo proposto, pur di potersi lamentare di avere ancora fame…
    A una parte destruens dovrebbe corrispondere una parte costruens, e invece a te piace solo demolire. Questo governo non è peggio del precedente, eppure non eri così duro e critico con Berlusconi & Co.

  13. utente anonimo

    @Moltitudini

    Ciao Moltitudini,
    premetto che non sono il tipo che ha bisogno di etichettare l'interlocutore per fare un ragionamento, quindi per me puoi essere di sinistra, di destra e perfino interista 🙂
    Detto questo volevo semplicemente dire che anche con il Kosovo l'America si è trascinata l'Italia, e non so fino a che punto l'Italia poteva dire di no con tutte le loro basi in Italia: ecco perchè ho ritenuto doveroso sottolineare che anche la destra era per la guerra. Quindi credo che sopravvaluti il peso dell'Italia dicendo che la moratoria nn si farà perchè nn lo vuole baffino: se nn si farà è perchè l'America avrà detto di no. Infine anche se sono pessimista su questa vicenda credo che si deve riconoscere al governo italiano il coraggio di avere preso una posizione coraggiosa: nn si può credere che sia la posizione più semplice quella opposta all'America.

    Ciao!

    Giuseppe T.

  14. moltitudini

    Mica ho detto che la moratoria non si farà perchè non vol d'Alema….la moratoria potrebbe anche non esser raggiunta pur con il migliore impegno italiano , ovviamente (ma non parliamo solo degli USA, che ci son pure Cina, Iran..e altri paesi islamici che frenano..e il dubbio è che baffino intenda tenersi buoni quelli) ciò che dico è che però, perlomeno, se la si vuole raggiungere , non è certo sufficiente, ma è perlomeno necessario, che ci si provi davvero.

    Qui il sospetto è che in realtà non ci si provi nemmeno.

    I numeri per ottenere una assemblea straordinaria, ci sono.

    Sulla guerra…non era obbligatorio andare in kossovo..come non lo era andare in Iraq.

    Se però fosse così…beh, allora era inutile anche scendere in piazza contro berlusconi quando mandava le truppe in iraq: poverino, non poteva dire di no.

    Che poi la destra fosse per la guerra…è scontato.
    Che bombardi un paese con a governo D'alema e Diliberto, come allora, meno.

    ps. la risoluzione per la moratoria puà passare anche col voto contrario degli usa.
    Come ho già detto però…se si valuta irrealistico raggiunger tale obiettivo vista la posizione USA…perchè lanciare una campagna simile, se non solo per far bella figura e far dire "uh quanto è bravo Prodi"?

  15. utente anonimo

    @Moltitudini

    Io nn dico che nn si può fare nulla, ma da soli nn si ha nessuna possibilità con l'America. In quello che dici ignori il fatto che l'America ha agito anche contro il volere dell'ONU. Il vero problema è che l'America ha indebolito se nn annullato ogni organizzazione internazionale. Il "povero berlusconi" è uno dei principali colpevoli, in quanto ha preferito essere premiato dall'America (e per di più durante la campagna elettorale italiana) anzichè inseguire una posizione comune in Europa. Esistono anche altre nazioni che nn sono favorevoli alla moratoria ma ti ricordo che si sta parlando di tutto ciò a seguito dell'uccisione di Saddam da parte dell'Iraq per conto dell'America: che motivo aveva di consegnare Saddam all'Iraq se nn quello di assicurarsi che venisse ucciso? Mi sorprende il fatto che nn vedi da parte dei paesi promotori della moratoria il tentativo disperato di arginare l'arroganza dell'America: è giusto abolire la pena di morte però è singolare che venga richiesto proprio ora…cmq meglio tardi che mai!

    Quanto al Kosovo ti ho detto che anche per me baffino ha sbagliato (l'Italia a sbagliato) ma nn può questo essere un alibi per continuare a sbagliare. Nella guerra in Iraq esisteva un fronte del no e per di più europeo: era lì che doveva stare l'Italia e non appoggiare una guerra fatta su prove false alle quali ha contribuito.

    Infine l'assemblea straordinaria che tu chiedi nn farà per magia sparire la pena di morte il giorno dopo: mettiamoci l'anima in pace, serve tempo (tieni conto che nn sono bastati gli appelli del papa). Un assemblea con posizioni così distanti va preparata e nn solo pubblicizzata.

    PS: E se l'America vota no secondo te cosa succederà? Per la Cina posso dire che continuerà a fare schifo a casa sua, ma l'America con la mania della guerra per esportare la democrazia cosa farà? nn credo che per il prossimo Saddam l'America avrà bisogno di boia stranieri…userà direttamente i suoi!
    E inoltre come fai a dire che ci sono i numeri? i paesi più piccoli sentono la pressione dell'America e se ci fosse stato berlusconi al governo anche l'Italia sarebbe stata piccola.

    Ciao!

    Giuseppe T.

  16. Tisbe

    Nella guerra in Iraq esisteva un fronte del no e per di più europeo: era lì che doveva stare l'Italia e non appoggiare una guerra fatta su prove false alle quali ha contribuito. Credo che questo sia il punto chiave della questione, se non lo si vuol vedere è un altro paio di maniche. Poi è chiaro che non possiamo fare il processo alle intenzioni di D'Alema e Prodi, ma alle azioni di Berlusconi sì

  17. moltitudini

    ah…siccome invece l'europa dice si alla guerra in aghanistan o in kossovo…bisogna andarci.
    Mmmh..interessante.
    Io non processo intenzioni, io critico azioni, quelle di prodi e baffino come quelle di berlusconi: berlusconi ha partecipato alla sbagliata guerra in iraq, prodi e d'alema alle altrettanto folli e sbagliate guerre in jugoslavia e afghanistan.
    processo alle intenzioni…ma che cazzo dici???

  18. moltitudini

    processo alle azioni..alle intenzioni…..il punto è che ORA siamo complici in Afghanistan di qualcosa di esattamente analogo a quanto avviene in Iraq.

    Sulla moratoria, Giuseppe, alcune delle cose che dici sono sicuramente ragionevoli, ed anche condivisibili.
    Però, e qui ovvio che si è nel campo delle intepretazioni e delle opinioni, se condotta in un certo modo questa campagna rischia di esser solo un annuncio, una di quelle cose che..come fai a non plaudere?
    Ma che poi nel concreto di serio hanno nulla, se le si conduce in un modo piuttosto che non in un altro…la politica degli annunci, cosa a cui questo governo è per altro avvezzo.
    Il fatto che si debba insistere ORA per ottenere una assemblea straordinaria è proprio perchè i tragici eventi irakeni rendono possibile questo adesso.
    tra sei mesi..mah.

  19. utente anonimo

    @Moltitudini
    A me i tuoi interventi mi danno sempre l'impressione di volere scaricare le colpe del passato al governo del presente: e non dico che sei di destra ma forse neanche di sinistra 🙂
    Credo che anche in questo caso è giusto ricordare che la guerra in Afghanistan, come quella in Iraq, è iniziata durante il governo dello psiconano.

    Tornando alla vicenda della moratoria, pur essendo pessimista, riconosco il coraggio a questo governo. Però, e ti do ragione, riconosco anche il concreto rischio di una operazione di tipo pubblicitario fatta dal governo, ma non dimenticare l'ingerenza dell'America nelle ultime votazioni italiane: più si andrà avanti e più si vedranno premiazioni americane, sondaggi americani ecc. ecc. Quello che voglio dire è che l'America è padrona della politica di molti e molti stati, e non puoi credere che sia in minoranza in una tale decisione. Bisognerà essere davvero sicuri di avere una maggioranza valida, perchè ti ricordo che non è il primo tentativo: nel 1994 si arrivò al voto e la proposta fu bocciata con 44 no, 36 si e 74 astensioni. Nel 1999 non si votò ma le spaccature all'interno dell'Unione europea fecero finire il testo della risoluzione nel dimenticatoio…sono passati otto anni!!!
    E poi in Italia non dobbiamo votare! Se sarà una presa per il culo stai sicuro che la destra ne darà un risalto enorme, ma non dimenticare che una posizione di questo tipo è già stata assunta dal governo di sinistra (da quello dello psiconano no!).

    Giuseppe T.

  20. utente anonimo

    Volevo precisare un parte del precedente commento che è una contraddizione a causa di una piccola precisazione omessa.

    Tornando alla vicenda della moratoria, pur essendo pessimista, riconosco il coraggio a questo governo. Però, e ti do ragione, riconosco anche il concreto rischio di essere vista come una operazione di tipo pubblicitario fatta dal governo […]

    Quello che volevo dire è che se fallirà verrà vista da molti come una operazione di tipo pubblicitario. Come ho ribadito in un precedente commento per me è coraggioso già solo avere avanzato la proposta: non si può ignorare il peso dell'America e il fatto che in passato questa azione purtroppo non è riuscita, però si deve tentare.

    Giuseppe T.

  21. utente anonimo

    Sono contro la pena di morte. Sorprende però vederla oggi caldeggiata da chi ha sempre mostrato due pesi e due misure. La pena di morte è sempre stata più largamente applicata dai paesi comunisti che dalla realtà occidentale, Usa inclusi (solo alcuni stati la applicano). Eppure non ho mai visto la piazza di questi solidali pieni di valori etici per gli orrori comunisti che vengono compiuti ogni giorno. Come è possibile avere dignità e credibilità quando si prende posizione per un'ottima causa ma per un pessimo soggetto, uno spietato indivuduo che ha compiuto nell'indifferenza crimini umanitari ragguardevoli (se proprio qualcuno merita di morire, tra quelli c'è di certo Saddam) e non si vede invece nulla del genere nè si è visto per paesi come la Cina, la Corea e la maggior parte dei paesi islamici? Ricordo che il paese islamico è, nella stragrande maggioranza, dalla parte della pena di morte, spesso applicata in modo barbaro perchè il diritto coranico prevale su qualsiasi altra sensibilità e il Corano, indiscutibile e non soggetto a rilettura e critica alcuna secondo i fedeli, prevede anche cosette come la tortura e la lapidazione… Ecco: com'è possibile che i comunisti e i loro affini oggi pensino di essere credibili e legittimati in qualcosa che non gli appartiene? Ed è mai possibile che ogni qualvolta qualcuno "osa" farlo notare finisce inevitabilmente accusato di "fascismo" (cosa che ripudio come il nazismo o il comunismo) o venga censurato, dimostrando sia volontà di fare regime duro sia debolezza di pensiero? Perchè non si dà spazio a tematiche più serie? E per quanto io disapprovi il prinicipio americano di "esportare la democrazia" e con amara insoddisfazione abbia visto quando inutile sia lo sforzo in culture non preparate (in qualche modo non evolute per accettare la democrazia abbandonando usi barbari come la lapidazione e il processo delle corti islamiche, anzi, ripudiandola usandone gli strumenti), nonostante abbia disapprovato l'intervento in Iraq dal punto di vista strategico e diplomatico, ritrovo i due pesi e le due misure. Da una parte gli Usa vengono criticati perchè vogliono imporre il proprio modello, la propria cultura. E poi noi cerchiamo di imporre una sensibilità tipicamente occidentale e più prettamente Europea a una cultura completamente diversa come quella islamica? Esportiamo "sensibilità"? Si sottintende così che è una cultura "inferiore" o non "sviluppata" per andare da papà Onu a piagnucolare che la smettano con queste barbarie delle pene capitali? Scusate, io sarei felice di questo. Ma è solo il solito squallido tentativo di deformare e disinformare l'opinione pubblica al fine di deteriorare ulteriormente l'immagine degli Usa (e di conseguenza di chiunque li appoggi). I valori morali dovrebbero avere la priorità sui valori commerciali. Quelli etici su quelli politici. Eppure questa sinistra e quella di ieri si guardan bene dal parlare dei crimini compiuti dal mondo comunista o da tanto mondo islamico fondamentalista. Si vestono di pace e rendono il rosso e l'arcobaleno i colori identificativi dell'opportunismo e dell'ipocrisia. La pace e l'amore per l'uomo è altra cosa.

  22. Tisbe

    @utente anonimo, Andiamo per ordine. 1) – La pena di morte è sempre stata più largamente applicata dai paesi comunisti che dalla realtà occidentale, Usa inclusi (solo alcuni stati la applicano). Eppure non ho mai visto la piazza di questi solidali pieni di valori etici per gli orrori comunisti che vengono compiuti ogni giorno
    Prodi non è un comunista(volendo rimanere al tema del post)
    2) – Inoltre vorrei ricordare a chi non sa nulla del comunismo che è necessario distinguere tra i tentativi falliti di instaurare il comunismo nel processo storico e il comunismo reale che non è ancora stato attuato.
    3) – se proprio qualcuno merita di morire, tra quelli c'è di certo Saddam Nessuno merita di morire soprattutto nell'ottica CRISTIANA oppure si è cristiani solo quando fa comodo?
    4) – I valori morali dovrebbero avere la priorità sui valori commerciali Infatti, i valori degli Usa sono esattamente l'esportazione delle multinazionali, per fare qualche esempio: CocaCola (che usa lo schiavismo per produrla) McDonald's ( che ammazza e ammala la gente obbligando a mangiare schifezze) Quelli etici su quelli politici Infatti, la democrazia è politica, non si dovrebbe esportare 🙂
    5) – dell'opportunismo e dell'ipocrisia E quale sarebbe l'opportunismo? Non lo è forse che va a rubare petrolio con la scusa di esportare Valori? E sicuro che quei valori siano qualitativamente migliori? E quale sarebbe l'ipocrisia se non quella di badare più alla forma che alla sostanza. predicare bene e razzolare male, parlare di valori e poi uccidere e rendere schiavi intere schiere di bambini inermi solo per fini di PROFITTO?

  23. Tisbe

    non è vergognoso che una persona sedicente portatore di ETICA e di VALORI, e contrario alla pena di morte dica: Saddam merita di morire? Non è ipocrita, non è opportunista?

  24. utente anonimo

    Rispettiamo l’ordine.

    1) Prodi non è un comunista ma un socio in affari di comunisti. E inoltre è di sinistra (proviene da quell’area fucina di politicanti di mestiere della Dc a sinistra, per quanto chi proviene dalla Dc sappia sempre destreggiarsi a destra o sinistra come convenienza.. e Mastella la dice lunga).

    2)Distinguere il comunismo reale con il comunismo storico non ha senso. Reale è per noi che viviamo, la realtà. Certo che esistesse il mondo perfetto, nemmeno il comunismo servirebbe. Che senso avrebbe in un mondo perfetto che tutti abbiano regole? Di fatto il comunismo è avverso all’uomo in quanto avverso alla sua identità, alla sua natura individualistica pur restando animale sociale. Insomma, il comunismo reale è disumano. E non sono bastati nemmeno gli “azzeramenti” traumatici di culture precedenti (tipo quelli cinesi o coreani o cambogiani) che han tentato di distruggere valori come quello fondante di famiglia. I figli diventano di tutti e non devonoe essere riconoscibili come neppure i genitori. Tutto collettivo. Ti rendi conto o no che non è un mondo perfetto ma un incubo questo? Ti ripeto: guardati “Urla del Silenzio” che istruisce appena appena.. Tra l’altro sono politiche affini ad altre che il comunista detesta come il nazismo (anche loro avevano il culto della nuova cultura sulle ceneri della vecchia distrutta a forza e dell’educazione collettiva dei figli guardacaso: tra disumani c’è sempre accordo).

    3) Se proprio qualcuno merita di morire, tra quelli c’è Saddam… Carissima, ho premesso che sono contro la pena di morte. Quella frase valeva come il gioco della torre: chi buttiamo giù? Non è che devi prenderla sul serio accusandomi di incoerenza cristiana… inoltre chi diamine ti ha detto che sono cristiano? Mah. Scuotiti dai pregiudizi. Non stiamo giocando a identikit con le solite 30 faccine: “non sei islamico, non sei comunista, anzi….SEI CRISTIANO ALLORA!!! 😀 Guarda che non funziona mica così, il mondo non è bianco e nero e il pregiudizio si annida di solito proprio dove si dice di non averne (l’Islam ed il Corano stesso per chi lo ha letto è facile il riscontro, è la religione con più pregiudizio tra le 3 grandi monoteiste, invita tantissime volte a diffidare delle altre, guardacaso antecedenti e condanna severamente anche i Kafiruna (infedeli e apostati sono i più odiati dal Corano). Infedele, miscredente cane e porco sono tra i termini più usati e questo dice tutto…fà un po’ la differenza con il termine frequente dei vangeli “amare”… Ma vedi, era solo il gioco della torre, era chiarissimo “se proprio qualcuno…”. Non è che devi rispondere e prendere sul serio proprio tutto tutto eh?

    4) Che i valori morali degli Usa siano spesso discutibili non può che trovarmi d’accordo. Certo non per scemate senza fondamento se non becera propaganda. La Coca Cola non fà schiavismo. Nemmeno Mc Donald. Lo fà invece l’ISlam (leggi il Corano una buona volta, lo schiavismo è quasi consigliato in più occasioni per fare la buona azione di farsi perdonare, per dire, un mancato viaggio alla mecca..). Lo fà il comunismo REALE, quello applicato realmente (non mi piace l’uso convenzionale di reale che viene dato dalla propaganda e mass media, per me reale significa vero. E vero è quel che esiste non ciò che dovrebbe esistere!! Di inganni ce ne son fin troppi sul comunismo, anche sulla definizione di REALE devo sentirne?

    La schiavitù è applicata in molti paesi islamici purtroppo. E si può considerare schiavitù anche quella dei paesi come la Cina che pur evoluti economicamente, non garantiscono diritti fondamentali dell’uomo e del lavoro (nemmeno i sindacati). Quindi, per coerenza, gli Usa considerali sbagliati al 10233° posto, prima guarda il trave, non la pagliuzza. Senza contare che proprio tu, donna, godresti negli Usa di maggior garanzie che altrove (noi ce la scordiamo una classe dirigente di donne come negli Usa, figurati nel sessuofobo maschilista islam..). La democrazia non è politica. E’ giustizia. E’ un valore che è qualcosa di più. Infatti, si intende antitetica al regime per esempio.

    5) Forse non sei informata, ma lo Stato che veramente deruba per esempio il poverissimo continente Africano è la Cina. Che non ripaga le ricche risorse (non solo petrolio) di paesi poverissimi (con oligarchi ricchi e corrotti) con soldi. Ma costruendo strade, strutture, infrastrutture. Sembra bello no? No. Non lo è. Allo scopo di farlo a basso costo non fornisce tecnologia e sapere (anzi, ostacola), ma fornisce propria manodopera. Cinesi. In Africa. Migliaia e migliaia. Sottopagati. Senza garanzie. Spesso le multinazionali cinesi in accordo con il governo ovviamente fà largo uso di carcerati cinesi, ovvero manodopera a bassocosto, senza diritti. Ovvero schiavitù. E non è finita. Le grandi comunità formati conseguentemente in Africa hanno spinto il governo cinese a COMPRARE l’AFRICA! Migliaia di ettari di suolo africano comprati dalla Cina. Per metterci i Cinesi.

    Apri gli occhi. Staccalo quel megafono rosso che ti rintrona.

    Il pericolo e lo strazio stanno sempre altrove, non dove dice il megafono. Cosa diamine leggi: il Manifesto? Informati, naviga, fatti domande!!!! C’è ancora gente che crede che il Che Guevara sia un eroe, ti rendi conto dei danni della propaganda e della menzogna? Spero tu non sia così malridotta, altrimenti dovrò darti gli strumenti di informazione seria per aprire gli occhi e la mente (si deve sempre motivare mica parlo per mero affetto o disaffetto ideologico o per pettinare bambole!).

    I bambini inermi poi sono quelli che vengono svalutati e svenduti nei mercati comunisti e islamici. Presi dagli orfanotrofi dei figli illegali cinesi, per dire o dai figli, anzi, delle figlie in molte realtà islamiche, vendute dalla famiglia. Perchè in realtà non è famiglia, è orrore coranico vestito di famiglia. Proprio di oggi la notizia (che però alcuni come me già sanno da anni e anni perchè l’informazione è varia se si vuole non dipendere) che in Afghanistan vengono vendute figlie sempre più piccole, anche 7 o 8 anni. Spesso così vengono “sposate” prematuramente, in cambio di qualche migliaio di Euro. Ovviamente in questo le donne non hanno alcun merito decisionale se non all’origine, avendo spesso volontariamente di buon grado accettato il ruolo asservito all’uomo e sentendosi protette nell’impossibilità a decidere qualsiasi cosa e a esistere, vivendo dentro un burqa (ovvero, senza alcuna identità umana). Infine, per chiudere in bellezza, i peggiori sfruttatori dei paesi poveri sono: i paesi Arabi, emirati inclusi che hanno il peggior rapporto tra ricchezza massima e media della popolazione (ergo loro sono strastraricchi e il popolo strastrapovero però indirizzato nell’odio verso l’occidente) e gli Europei. In prima fila la Francia. Si, proprio quella contraria all’intervento in Iraq. PEr forza. Con Saddam ci faceva affari. Col petrolio di Saddam per la precisione. Ma tu stai lì a pettinar bambole e parlare di Coca Cola? Ancora con il Mc Donald’s?

    E in Africa? Sai quanti assalti alle stazioni petrolifere di proprietà multinazionali francesi che con due soldi a governanti corrotti se ne sbattono dei morti di sete e fame e malattie tutt’intorno? Ma dove cavolo lo vedete il nemico? Io noto che a volte lo si vede nell’ignoranza, o meglio “tramite” l’ignoranza. Pensa, c’è ancora gente che crede che la democrazia l’abbian fatta prima i francesi e poi gli americani.

    Convintissimi. Gli crolla un mondo quando glielo dici. Non prima di averti guardato come un pazzo, un idiota. Non rendendosi conto della pessima figura che stanno facendo. La carta americana è a tutt’oggi una delle più moderne e attuali. Rileggila. E poi leggiti lo statuto cinese, o degli Hezbollah. Fallo qualche confronto azzeccato via via. Hezbollah ha come Hamas nello statuto la distruzione di Israele. Nessuno stato civile ha questo però c’è qualcuno che si dice civile parteggiando per loro!!!! Figli dell’ignoranza.

    6) Il Mac Donald’s è il posto più democratico che ci sia. Con pochi Euro puoi mangiare un pasto decente. Facile parlare di slow food, Chianti e Olio di Puglia in limited version conversando amabilmente su quanto sia bello esser comunisti in un bel casale in Pietra con parco intorno a Capalbio…. Ma non tutti hanno tutti quei soldi per pagarsi uno spuntino stuzzichino che da solo costa quasi mezzo stipendio di persona “normale” o medio lavoratore che dir si voglia. Quando vai in vacanza a Venezia o Firenze o Roma, dopo aver pagato musei, biglietti treni (ora aumentano pure) autobus metrò o traghetto beh, scusami eh, ma il Mac Donald’s lo so che nn fà cose buone come la trattoria tipica o il localino trendy o il ristorantino doc o la vineria tipicia… LO SO. MA a me magari restano solo 20 Euro e siamo in 3 a doverci mangiare. Facile esser finocchi col culo degli altri.

    Grazie a Dio esistono pizzerie e Mac Donald’s. Ovvero un po’ di democrazia anche nei prezzi.

    Oltretutto non ti ammali come se mangi nel localino tipico a Bhankok, non ti viene la differite e non rischi il colera…

    Fai uno sforzo di immedesimazione: cambia punto di vista ogni tanto.

    7) Io non sono un fanatico convinto che gli Usa han sempre ragione, anzi. Nè che tutto l’Islam sia disumano (anche se il fondamentalismo ogni giorno gioca per fare che sia così facendo scomparire l’Islam illuminato). So per certo che tutto il comunismo è stato fonte di orrori e crimini. Che perfino l’Europa (qui in Italia non si fà reclame) ha riconosciuto equiparati i crimini del comunismo a quelli del nazismo. So per certo che se non fosse stato per gli Usa, noi oggi saremmo nazisti o comunisti o ex nazi o comunisti. E non sarebbe una gran bella cosa, come puoi vedere dalle realtà dove entrambi i regimi sono passati.

    Non è solo opinione. E’ storia baby. E’ realtà.

    Negare la verità…

  25. utente anonimo

    … non la renderà meno vera.
    Difendi ideali, non politica criminale. Ideale non è il comunismo, ideale è la giustizia. Ideale non è comunismo. Ideale è il rispetto. Difendi il rispetto, la giustizia, l'amore per l'uomo, la sua particolarità, il suo essere speciale e diverso in ogni individuo e per questo antitetico al comunismo. Difendi l'amore, non il comunismo. Ha già fatto troppi danni senza che tu auspichi la realizzazione di un altro tentativo.
    Auspica la giustizia e l'amore, il rispetto e la pace.
    Ca**o c'entra il comunismo con tutto questo…

  26. Tisbe

    @utente anonimo, Sintesi per cortesia! Non posso mettermi a leggere tutto quanto…
    E comunque io non leggo il Manifesto, anzi, non leggo giornali…

  27. utente anonimo

    @Tisbe
    Sono perfettamente d'accordo con te, anche se sinceramente ritengo che i commenti anonimi non meritano neanche una risposta. Che pazienza che hai! 😉

    Ciao!

    Giuseppe T.

  28. utente anonimo

    Si, scusatemi, sono Gabriele, è stata distrazione, non un tentativo di "nascondermi" che nel web ha poco senso visto che uno può scegliersi un nome reale o di fantasia in effetti… Ma insomma, non c'era intenzione di non essere riconoscibile (non è che tu Giuseppe sia una cima, è che sono proprio riconoscibile perchè nulla faccio per evitarlo). Non capisco nè il pregiudizio per il quale dovrei essere anonimo volutamente, nè le sviolinate tipo "Che pazienza che hai" che sono un modo poco simpatico di lecchinaggio per dire "io sono dentro e tu no, c'è un noi in cui sei escluso". Che può andarmi pure bene ma non è costruttivo un commento ruffiano ai fini del dialogo se non supportato da nient'altro.
    Ecco, non leggere Tisbe. Nè commenti nè giornali, che bello.
    Poi però non pretendere di sapere che la verità sia che il male del mondo è Usa o la CocaCola senza che nessuno mai provi a svegliare un'autonoma capacità di pensiero e non un'automa…
    Stavolta firmo, ho fatto nodo al fazzoletto.
    Gabriele.
    Sintetizzo in G.

  29. Tisbe

    @Gabriele, Nessuno vuole escluderti da niente, sia ben chiaro. Dovresti sapere però, che il web è uno strumento dinamico e che il leggibile si aggira intorno alle 2mila battute e non di più. Avrai notato che nemmeno io faccio post lunghi, altrimenti scoraggerei i miei lettori. Un blog è un mordi e fuggi, non è strumento di studio.
    Innamorata da quando l'ho incontrato di Gadamer ho capito leggendo "verità e metodo" che è importante avere gli strumenti per comprendere e non conoscere in maniera meccanica o nozionistica. Per questo mi interesso di FILOSOFIA e Psicologia, perché sono strumenti principi per demistificare la realtà. Non leggo giornali perché preferisco leggere opere e trattati di filosofia. Con quelli posso aprirmi a tutto. Posso approcciare tutto il sapere e non importa se mi sfugge qualche nozione, avrò sempre in testa la mappa del sapere e della storia umana.
    Cmq sei il benvenuto, ma non dare nulla per scontato e non commettere l'errore di pensare che la tua è verità e la mia no!

  30. utente anonimo

    @Gabriele
    Per iniziare il tuo non è il primo commento del post e quindi immagina cosa voglia dire per chi sta seguendo la discussione leggere un commento che non sai se è di qualcuno che ha partecipato alla discussione, diciamo che minimo è una mancanza di rispetto anche nei confronti di chi legge,
    Poi sinceramente, il nome Gabriele per me che leggo questo blog da poco non dice nulla, non puoi dire che virtualmente siamo uguali: i miei commenti sono tutti firmati e associabili ad un blog (autore). Mi dovresti dire perchè un lettore di questo blog dovrebbe perdere tempo a leggere dei papiri di un anonimo? Per me puoi essere anche quella testa di caxxo che ogni tanto viene a disturbare non solo Tisbe ma anche noi che leggiamo il blog.

    Poi una persona che paragona il nazismo al Comunismo per me non capisce un caxxo. Quelle sono ideologie, ma tu mi parli di ideologia a proposito di giustizia e poi ti accontenti della gogna? Dov'è il giusto processo a Saddam per chiarire veramente i fatti come sono andati? Il Comunismo non è quello che si è visto in Russia o in Cina, ad esempio come si fa a dire che questa Cina così simile all'America, sia comunista? Quella è dittatura!!! Come ti ha detto Tisbe il Comunismo non è mai stato minimamente applicato.
    Potrei aggiungere che la Russia di Stalin aveva anche i campi di concentramento, ma se dovessi fare un paragone con il nazismo ti citerei Primo Levi che diceva (non testualmente) che quelli dei nazisti erano fatti per distruggere una persona prima moralmente e poi fisicamente, in quelli di Stalin venivano messe persone scomode al regime ma non c'era l'intensione di uno sterminio (i "colpevoli " venivano talvolta condannati a pene lunghissime). Mi sono esposto con questo paragone non per giustificare Stalin ma per farti capire che il nazismo non può essere paragonato a nulla.

    Lo sfruttamento in Africa e in altri luoghi dove ci sono risorse è per interessi e non è associabile ad un solo stato. Anche l'Italia ha fatto, fa e farà (purtroppo schifo). L'Italia ha venduto cibo avariato, ha stanziato soldi tipo in mezzi agricoli che non sono mai arrivati, e poi finiamo con il vedere ad esempio in Chavez che ha deciso di aumentare il costo di estrazione del petrolio portandolo a quello di mercato, un dittatore comunista?!
    Penso che il problema oltre all'informazione sia la superficialità nel dare definizioni, ma del resto cosa si può pretendere da chi parla di giustizia come ideale e poi si accontenta di un processo farsa?

    Giuseppe T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *