CINQUE COSE DI ME CHE NON SI SANNO

Incastrata da Nullo in un giochino (pare che io sia la preda ideale per questo genere di cose) tenterò di essere sincera e rivelare CINQUE COSE DI ME CHE NON SI SANNO.

1) – Appena mi alzo, invece di preparare il caffè, accendo questo maledetto Pc

2) – Almeno una volta al giorno accendo un incenso e lo offro allo Spirito Universale affinché mi protegga e guidi il mio cammino nell’oscurità dell’esistenza

3) – Quando gioco con la mia gatta Stellina, divento stupida, ma stupida, ma stupida… irriconoscibile

4) – Quasi ogni sera mi regalo il rito della tisana con biscottini di vario genere

5) – Ho messo l’interruttore al citofono, così, quando ne ho voglia, mi isolo dal mondo, e resto a cullarmi in un sogno immaginario…

E adesso la parte più antipatica! Dovrei nominare 5 malcapitati. 1) Moltitudini (lo faccio solo perché questo gioco ti piacerà); 2) Giuseppe T.; 3) FranKl 4) Cassandra 5) Laura

11 commenti su “CINQUE COSE DI ME CHE NON SI SANNO

  1. utente anonimo

    ah, che figa la numero cinque. ma che significa? che togli la corrente cosi che il citofono non funziona?

    cmq chissà che direbbe freud della tua parentesi iniziale:-)

  2. FrankL

    Vorrei partecipare, visto che sono stato gentilmente invitato, ma non so quali "cose che non si sanno di me" rivelare… 🙂

    La notte mi porterà consiglio, domani forse ce la farò.

    justfrank

  3. utente anonimo

    Ciao Tisbe,
    sono lusingato del tuo invito…sei curiosa?! 😉
    Sinceramente non so se riesco a fare cinque nomi…mi sa che qualcuno degli invitati si chiederà chi cavolo é questo? 🙂

    Giuseppe T.

  4. Tisbe

    @Giuseppe T., Anche uno solo va bene uguale 😉
    @justfrank, Ok 😉
    @loska, i felini soprattutto di piccola taglia portano in sé qualcosa di magico 🙂
    @ marysamba, Ho visto il gatto sul tuo blog bellissimissimo come tutti i gatti :*
    @Nullo, Freud? Mah, l'interpretazione è piuttosto complessa… Riguardo il punto 5, Sì, ho un interruttore come per una qualsiasi lampada. Lo stacco e nessuno rompe…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *