L’orgoglio di essere irpino

E’ originario di Sant’Angelo dei Lombardi il ginecologo-oncologo Giuseppe Del Priore che si appresta ad effettuare il primo trapianto di utero negli Stati Uniti. Comunque la pensiate, favorevoli o contrari, personalmente ho appreso la notizia con una punta d’orgoglio. Ancora una volta un irpino, qualcuno che è partito da questa terra matrigna, riesce a fare qualcosa di assolutamente rivoluzionario. Onore alla mia terra ed agli irpini disseminati per il mondo.

A proposito di irpini…

Vi segnalo il sito di Chiara. Ho ricevuto un invito a visitarlo da parte di suo padre, l’ingegnere Michele Zarrella di Gesualdo. Fateci un salto non rimarrete delusi.  www.kiarabianco.com

 

Inoltre vi invito a votare Luca Abete in gara per il Vlog Awards 2006, il premio per il miglior videomaker  del web QUI

11 commenti su “L’orgoglio di essere irpino

  1. Comicomix

    Viva l'irpinia e le tante, troppe terre "matrigne" di questo paese, pieno di tanti cialtroni ma ricco anche di moltissime energie e risorse straordinarie che ci rendono comunque, nonostante tutto, orgogliosi di essere italiani
    Dall'umbria all'irpinia, ti giunga il nostro sorriso!
    I Comicomix (tutti? sì, tutti!)

  2. Tisbe

    Gli irpini hanno un grande potenziale che è represso dal conformismo locale di natura provinciale. Chi riesce a liberarsi da questo controllo sociale, spesso diventa un gigante 😉
    ma anche un essere sofferente perché è costretto ad andare sempre contro corrente e quindi ad affaticarsi più di altri…

  3. spartacusdue

    Sul trapianto di utero non ho un'idea precisa; tendenzialmente mi piacciono le sperimentazioni e se il vero intento è quello dichiarato dall'irpino, ci mancherebbe pure essere binettiani!
    Concordo con te, sull'orgoglio che dei compaesani ci fanno sentire. Io da romano son felice che un italiano sia in grado di fare queste cose. Peccato che non possa farle in Italia (preciso che non sto a criticare il governo Prodi!)

  4. filomenoviscido

    al trapianto di utero sono favorevole,

    agli irpini in gamba pure(specie se sono belle donne)… peccato che se ne devono sempre andare!! sgrunt!!

    ehi, kiara ha un sito inglisc !! 🙂
    internazional 🙂

  5. filomenoviscido

    a proposito di irpini in gamba ne approfitto per una domanda,

    io da poco ho scoperto che Scola è di Trevico.

    Sapevo che anche Capossela avesse qualche cosa di conterraneo….. sai dirmi qualcosa in merito?

  6. Tisbe

    Se non vado errato Vinicio Capossela è originario di Andretta ed emigrato in Svizzera (o Germania) è lì che ha avuto successo… Però controllo e ti faccio sapere meglio Ettore Scola è di Trevico?

  7. utente anonimo

    Beh, sei fortunata. Se io intitolassi un post "l'orgoglio di essere milanese" mi prenderebbero per pazza o per una parente di Castelli 🙂
    In realtà io conosco quelle zone.Un padre di miafiglia è di Fontanarosa, io ci vado spesso,perchè lui ha la casa. Sono zone belle di brutto. Mia figlia, quando non andava a scuola ci passava molti mesi all'anno. E tornava che parlava irpino. La gente è stupenda. I luoghi incantevoli e si mangia da dio. Beata te che stai lì, che in stocesso, manco lo auguro a nessuno.
    Cloro.
    Ps: io nn ti ho linkato xke il mio blog e il tuo nn mi pare abbiano molto a ke fare come contenuti, però se te linki me io linko te, per affinitò esistenziale 😉
    cloro(2)
    ciao, bella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *