All’asta una bottiglia di vino di Hitler

Vino_HitlerNel 1943, in occasione del 54esimo compleanno di Hitler, fu prodotto un cospicuo numero di bottiglie di vino recanti il volto del dittatore nazista. Erano destinate agli alti gerarchi del regime, affinché potessero festeggiare l’evento. Una, forse l’unica, di queste bottiglie di vino rosso non fu bevuta ed è stata ritrovata in Francia, in un garage. Sta per essere messa all’asta a Plymouth, nell’Est dell’Inghilterra. Il suo prezzo di partenza è di circa 800 euro. Repubblica

16 commenti su “All’asta una bottiglia di vino di Hitler

  1. utente anonimo

    800 Euro il prezzo di partenza?
    Il prezzo di un pezzo di storia o il fascino del male?
    In casa non ce la vorrei, mi metterebbe a disagio come se avessi la foto del demonio sul comodino , roba da tenere sempre la luce accesa….
    E poi come minimo porta una sfiga tremenda!
    E inoltre con 800 Euro (se resta quella l'offerta) compro vestiti per 5 anni!
    Anche se si sussurra che certi parlamentari (non solo di centrodestra) ne spendano di più per comprare un solo paio di scarpe…
    :S

    Luca

  2. aleksandr85

    comprerei questa bottiglia di bumba acetosa e ne offrirei volentieri un bicchiere a tutti i maggiori esponenti dell'estrema destra italiana..

    -senza antifascismo non c'è l'Italia-
    >k§andr

  3. alexperry

    magari la compra la Carfagna, viste le sue ultime dichiarazioni… o meglio, visti i suoi ultimi belati, perchè la Carfagna non parla, bela…

    Alex

    (spero non troppo duro)

  4. FrankL

    Sono d'accordo col Mahico.

    Se avessi quella bottiglia me la berrei alla facciazza brutta del Fuhrer e dei suoi moderni seguaci più o meno dichiarati.

    justfrank

  5. Tisbe

    @omselvarec, a me non interessa, ma mi è sembrata una strana notizia 😉
    @ cassandra666, ma come? il vino del furher!
    @ Luca, anche il Male ha un suo prezzo
    @Nullo,ma ne sei assolutamente certo?
    @ Er Mahico, hai sempre idee originali…
    @aleksandr85, ah, un altro antifascista, benvenuto, qui la fila s'ingrossa
    @arciere, vero, vero…
    @ alexperry, ahahahahahah
    @hirpus, non credo, si trattava bene
    @FrankL , hai capito! Qui si solidarizza! dai, facciamo una colletta e festeggiamo alla fine imperitura del nazifascismo 😉

  6. utente anonimo

    Non capisco… 800 Euro il prezzo da pagare?
    Mi sembra troppo!
    Per me era già vergognoso il prezzo di milioni di morti, di infinito dolore, ingiustizia impontente e muta per troppi da rivedicare e distruzione in tutta Europa!
    Metterci 800 Euro sopra mi pare una cazzata.
    Se non è un museo (degli orrori) a comprarlo, suggerisco un test psichiatrico subito dopo a chi la compra.
    L'unica cosa decente che ha fatto Hitler è suicidarsi. Peccato così tardi, peccato che tutte quelle congiure di tedeschi non siano andate a buon fine, peccato che non abbia sofferto come meritava.
    L'unica soddisfazione che mi viene in mente con una bottiglia del genere sarebbe stata quella di usarla per sodomizzarlo….
    dopo aver aperto la bottiglia spaccando il collo ovviamente.
    Ma no, non c'è prezzo che ripaghi…
    Comunque è una notizia curiosa.
    Ed ogni volta che vedo quella faccia mi domando anche come potesse masturbarsi, questa bestia, con il sogno della razza perfetta dell'ariano alto 1,80, biondo e con gli occhi azzurri (per non parlare del suo staff): possibile che non avesse mai davanti a sè in tanti anni un banalissimo specchio per guardarsi?
    La trovo una follia tra le tante, ma forse è anche questo il male: la follia totale di chi è incapace di vedere se stesso.
    Se esiste un'eterna battaglia tra il bene ed il male, la sua fine e la fine della sua ideologia è senz'altro una sofferta vittoria del bene.
    Quello che mi preoccupa molto, però, è apprendere che la sua Bibbia, il Mein Kampft, è il secondo libro più letto nei paesi con forte impronta fondamentalista islamica.
    Mi vengono i brividi a pensarci, è come se fosse morto solo in questa dimensione fisica ma continuasse il suo orrendo lavoro demoniaco su altri piani…
    Il male non muore come succede a noi che siamo la sua carne da macello…

    Gabriele

  7. Tisbe

    @Gabriele, ma queste cose perché non le scrive nel tuo giornalino di provincia, forse avrai un numero più alto di lettori 😉

    Ma che cattivi ti sfruttano! Ti fanno lavorare anche il sabato 😉 Ribellati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *