Turigliatto allontanato dal Prc

Franco Turigliatto e’ stato allontanato da Rifondazione comunista. Il senatore dissenziente, ritenuto tra i responsabili della crisi del governo Prodi, e’ stato allontanato – apprende l’AGI – per decisione del Collegio nazionale di garanzia del Prc con 14 voti a favore e 6 contrari, su 25 componenti il collegio con una maggioranza richiesta di almeno 13 voti favorevoli. Agi

Mi dissocio dalla decisione del Prc, la contesto fermamente. Non posso concordare con questo comportamento stalinista. Sono amareggiata.

33 commenti su “Turigliatto allontanato dal Prc

  1. omselvarec

    Questa sera sono un po' stanco e non ho tanta voglia….Ti prometto che ti manderò un messaggio privato e spero tu capirai così tante cosette….. Un abbraccio da l'om selvarec

  2. Comicomix

    Io sono in profondo disaccordo con la scelta di Turigliatto, ma anche in disaccordo con PRC. O non lo candidavano, oppure ne accettano il dissenso. E' con il dialogo e la contaminazione delle idee che costruiremo una sinistra (riformista, radicale, pipppo, come vi pare) più forte. Sennò li lasciamo givernare per mille anni (oppure governiamo noi, ma non facciamo niente di buono)

    Un sorriso Nick & Burt
    Mister X di Comicomix
    P.s. : Tisbe, questa canzone che hai messo è da 1000 e lode!

  3. Tisbe

    @moltitudini, non ho la tessera del Prc. L'ho avuta per due anni, ma le prigioni non mi piacciono nemmeno se sono rosse 😉
    @ FEOWYN, concordo
    @ Comicomix, ricordo d'infanzia…
    @ ImperiaParla, 🙂
    @Unpercento, lo è
    @ omselvarec, scrivimi
    @ figlioccio, senza ombra di dubbio "bipartisan"
    @ SuaSquisitezza, ci stiamo avviando verso 2 destre. E' un ipotesi futuristica da non sottovalutare

  4. moltitudini

    ah, beh difficile dissociarsi da una scelta fatta da una organizzazione cui non si appartiene…da che ti dissoci, se non sei del prc????
    Semmai..non la condividi, che è diverso.

    Sul tema..pensa un po', pure io che certo non sono uno che fa sconti…francamente una scelta così stalinista da parte del prc, che in effetti pareva essere, ma anche era, portatore di un progetto e di una cultura altra (di ex PCI oramai nel partito ce ne sono davvero pochi, numerose sono nel partito le culture di altra provenienza) ..dicevo, una scelta così..mi stupisce.
    Che arrivassero così a tanto, non me lo aspettavo.

    Cmq, è il segnale di una sclerosi e di una crisi rilevanti.

    @vanderblogger

    dici una cosa poco esatta: l'allontanamento del partito mica comporta che turigliatto esca dal senato.
    Lui, poi, dice di volersi dimettere..ma è una scelta sua.
    Insomma..espellendolo (anzi, allontanandolo, come dice lo statuto) non ci guadagnano nulla, dal punto di vista del rischio al senato.

    In ogni caso..massima stima e vicinanza a Turigliatto.
    Se qualcuno quando ha votato Unione e prc pensava che contassero le "idee"…affari suoi.

  5. Tisbe

    @moltitudini, mi dissocio perché io ho votato Prc e mi sento amareggiata per questo. Se vuoi trionfare fai pure… se vuoi dire "te lo avevo detto" accomodati…
    Per come la vedo io è il segnale della morte definitiva del COMUNISMO

  6. utente anonimo

    -post aperitivo-

    Franco Turigliatto “allontanato” per due anni di rifondazione.

    Non è chiaro se dovrà recarsi di sua spontanea volontà in Siberia…

    Come la nostra coinquilina di vedute Tisbe,

    a noi questa manovra del partito di Bertinotti sa di ostracismo stalinista.

    Da questa pagine abbia criticato fortemente l’operato dilettantistico di Turigliatto e Rossi,

    per il loro comportamento incoerente come politici membri di un partito vincolato al compromesso di dover tenere in piedi una coalizione,

    ma questa espulsione ci pare eccessiva per chi alla fine è stato coerentemente sino in fondo con i suoi valori di pace

    e cioè contro la guerra.

    Fra gli altri,

    Gino Strada (Emergency)

    Noam Chomsky (linguista),

    Ken Loach (regista),

    Tariq Alì (scrittore),

    George Galloway (Deputato Respect).

    la pensano come noi,

    e hanno firmato un appello contro la sua espulsione.

  7. utente anonimo

    Sono d'accordo che è sbagliata la scelta del prc, però mi chiedo quanto sono stati sorpresi del voto di Turigliatto? Io credo che con un maggioranza così risicata è difficile che i loro conti non se li erano fatti. Inoltre bisogna tenere conto che prima del voto diversi politici si sono resi irreperibili (perchè?!) e questo dovrebbe fare riflettere.

    Giuseppe T.

  8. squitter

    carissima Tis, concordo con te e con quello che hai votato, e aggiungo che di persone veramente da allontanare dal Palazzo ce ne sono tante e di tutte le specie e purtroppo dobbiamo ancora sorbirle, fino a ce non s'illuminerà il cervello di ta nti e cominceremo la rivoluzione vera e propria.
    Ciao un grande abbraccio,
    franca

  9. utente anonimo

    Personalmente, sono daccordissimo con la scelta del PRC. Un politico deve essere realista non idealista e turigliatto in nome di un vetero idealismo (anzi, ideologia) stava per opporsi alle scelte di politica estera del governo di sinistra…riconsegnando di fatto il governo nelle mani della destra, che ceeeeerto tradizionalmente ritira al volo i soldati!
    Il PRC in questo momento DEVE sostenere il suo governo. E per farlo deve anche lanciare messaggi forti ed essere coesa. Se si vogliono raggiungere degli obbiettivi bisogna lavorare con realismo, ripeto. Anche con cinismo se vogliamo, ma è l'unica soluzione.

  10. utente anonimo

    Come spesso succede,
    siamo perfettamente d'accordo
    Al momento non ho rinnovato la tessera di Rifondazione

    Pensatoio

  11. utente anonimo

    siete veramente patetici…
    come se in 100 anni di partiti comunisti non fossero state fatte cose peggiori…
    siete come i bambini che frignano perchè hanno rotto il vasetto della marmellata…

  12. utente anonimo

    E' colpa di Turigliatto, poi della chiesa.
    E i programmi del governo che dovevano andare verso quegli ideali, dico e quant'altro, non contano più.
    Diceva Franco Arminio :La sinistra è ridotta ad una landa di fantasmi in cui tutti sono nemici di tutti.La sinistra non è più impegnata a cambiare il mondo, ma a mettere ai margini quelli che il mondo ancora lo vorrebbero cambiare. Non c'è sinistra in Europa, non c'è sinistra in Italia, non vc'è sinistra in Irpinia. Ci sono singole personalità che ancora ci credono, ma il quadro di insieme è quello di mestieranti senza cultura e senza ideali. Questa è la triste verità da cui si deve partire.
    Un grande filosofo diceva che quando il pericolo è più grande arriva ciò che salva. Il guaio è che questa percezione del pericolo non è ancora diffusa. Molti dentro e fuori i palazzi della politica, pensano ancora di cavarsela con i soliti mezzucci.
    Intanto i cinesi sono alle porteaggiungo gli indiani sono ancora meno di quelli che fanno gli indiani in questo paese ec apagarne le spese la parte di società che paga le tasse a beneficio di chi le evade.
    Eh! ;o(
    ciao ti sbuccia ;o)

  13. FEOWYN

    io credo che ognuno sia libero di esprimere la propria opinione.probabilmente ha scelto il modo e i tempi meno consoni però se lui la pensa così non è che possiamo farlo tacere.se no torniamo alle repressioni.

    la colpa credo è anche di chi fa firmare a degli alleati un programma di governo che cerca di accontentare tutte le varie forze della coalizione e poi viene assolutamente disatteso.

    non vi sentireste presi un po per il culo?

  14. Lorenews

    Dissento da te ….
    Non sono favorevole alle epurazioni, di matrice ditattoriale .. ma questa volta l'appoggio!
    Turigliatto, blindato dal partito e condotto con la mano ad un'elezione certa, deve assecondare un progetto di Governo che include tante anime e tanti ideali …. Non può permettersi di fare "l'idealista" (a torto o a ragione) e di far cadere un Governo … e di riconsegnare il PAese a Berlusconi.
    Conoscendo il suo ego e le sue ragioni, avrebbe rinunciato al Senato e a 10 milioni al mese.. e sarebbe andato in piazza a manifestare come un qualsiasi politico di lotta e di opposizione …
    Ma la colpa è principalmente del partito che l'ha messo lì … per poi ravvedersene …

    Un saluto, :))
    Lorenzo

  15. utente anonimo

    Sono io che dissento da te.
    Il vostro solo problema è berlusconi.
    Un programma per il paese che sia sviluppo e pari opportunità questa è la linea non la guerra a berlusconi, state facendo di tutto per rimpiangerlo..
    Voi pensate ancora a berlusconi state facendo la stessa cosa che faceste con Mussolini che poi inpiccaste insieme al vostro compagno e fondatore del partito comunista Nicola Bombacci.
    Scusami ti ma molti la storia la conoscono solo in un modo.
    😉 pasq

  16. Tisbe

    @GuerrillaRadio, grazie per aver postato qui le info
    @ucciooo, appena posso di mando il codice con le istruzioni in PVT
    @Giuseppe T., c'è sempre CALCOLO in tutto
    @squitter, sono convinta anche io che c'è da ripulire il Parlamento, ma l'amarezza sta nel fatto che siamo noi a votare certa gente…
    @controcopertina, ognuno di noi ha le sue opinioni, a me la scelta del Prc mi sembra esagerata
    @Pensatoio, siamo due pensatori liberi…

  17. Tisbe

    @ManualediMari, grazie Robert, detto da te acquista maggiore valore (per le tue idee politiche s'intende 😉
    @pasqu, Se fosse stato negli Usa di cui Lui tesse le lodi, il signor Berlusconi starebbe al FRESCO per 25 anni… pensateci!
    @ Lorenews, il problema è serio. Qui non c'è un bipolarismo Dx sx, ma si assiste ad un'omologazione politica pericolosissima. Ci troviamo di fronte a 2 dx. Questo mi spaventa. Io non voglio Berlusconi al Governo, ma vorrei che la sx fosse realmente sx e che portasse avanti i PRINCIPI alla quale si è storicamente ispirata…
    @ThePacky, 🙂

  18. moltitudini

    eehm…..trionfare??
    De che?
    Se il "comunismo", ammesso che sia vivo, muore per un allontanamento da un partito, Tisbe..è morto un bel po' di decenni fa…

    @loreNews

    lealtà..a che cosa?
    In astratto?
    Le unioni di fatto sono nel programma dell'Unione. Un "contratto" che vincola la maggioranza e in base al quale si è chiesto il voto.
    Prodi disconosce i dico e mezza margherita dice già che non li voterà, non allineandosi affatto a quanto previsto dal programa ed al fatto che sono un provveimento del governo.
    Nessuno si scandalizza, nesuno chiama alla..lealtà (lealtà al governo in astratto, in sè..parrebe di capire).

    Vicenza e Afghanistan nel programma nemmeno ci sono. e si tratta i guerra, di armi. Di roba grossa.
    Di sicuro, andare il sabato a dire NO..ed l mercoledì a dire SI..non è possibile.
    O si smette di dire NO..o si smette di dire SI.
    il Prc, ed è legittimo, ha deciso (spero,a questo punto) di smettere di dire NO.

  19. moltitudini

    Sto male, e perchè??
    Dai..non nasconderti dietro a ste battute per sfuggire.
    No perchèa me sembra indice di poca salute dire che l'allontanamento di tuigliatto è un..sintomo della morte del comunismo.
    (non hai scrittocosì?)
    Se si è anticomunisti…è morto per ben altre ragioni.
    Se si è marxisti e si è crittici verso quel termine, anche.
    Se invece ci si ritiene comunisti, non è certo questo episodio a fare morire..il comunismo.

    Di sicuro, per come ho seguito io l'evoluzione del prc negli ultimi anni (quasi cascandoci..in alcune fasi) è indice della moret dell'idea che stava alla base di rifondazione comunista.

  20. Tisbe

    @Pensatoio, devo crederti?
    @Moltitudini, io non confondo e non ho mai confuso il comunismo con un partito
    Ad ogni modo, tengo a precisare che credo in un ripensamento dello stesso. Bisogna adeguare l'idea al contesto reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *