Perché hai tardato tanto?

I giorni sono sempre più brevi
le piogge cominceranno.
La mia porta, spalancata, ti ha atteso.
Perchè hai tardato tanto?

Sul mio tavolo, dei peperoni verdi, del sale, del pane.
Il vino che avevo conservato nella brocca
l’ho bevuto a metà, da solo, aspettando.
Perchè hai tardato tanto?

Ma ecco sui rami, maturi, profondi
dei frutti carichi di miele.
Stavano per cadere senza essere colti
se tu avessi tardato ancora un poco.

Nazim Hikmet

12 commenti su “Perché hai tardato tanto?

  1. Tisbe

    @darlinghurst, troppa gente ha fretta e finisce con il rovinarsi la vita…
    @dottorTroy, questa è un'arte, ed è di pochi 😉
    @L. Ok, grazie ricambierò 🙂

  2. utente anonimo

    vedo che ami la poesia…anch'io.
    La fretta non mi appartiene, io ho tempi lunghi, non so se sia un bene.
    Laura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *