Le divinità umane reclamano ancora sangue

Vittime innocenti immolate sull’altare della democrazia, offerte in sacrificio al Dio Denaro. Noi occidentali siamo così civili che ci scandalizziamo nell’apprendere che alcuni popoli usavano fare sacrifici umani. Ci scandalizziamo per le Messe Nere e per il satanismo. Ma chi è il vero satana? Qualcuno per cortesia mi spieghi dov’è la differenza. Qualcuno mi spieghi il criterio rigoroso secondo il quale è possibile sacrificare vite innocenti. Quanto sangue umano dovrà essere ancora versato in nome del Dio Denaro?

11 commenti su “Le divinità umane reclamano ancora sangue

  1. utente anonimo

    Vedi Tis, secondo il parametro usato dai “grandi” la differenza c’è proprio perchè è il denaro che la fa. Mi meraviglio ancora che qualcuno chiami questo amominevole insieme di cose “umanità”. Non c’è niente di umano in quello che tutti i giorni succede intorno a noi e il problema sta nel fatto che molti, insensibili, preferiscono non guardare….come se prima o poi non succederà anche a loro o ai loro figli

    Ely

  2. WebLogin

    Il criterio è il dio al quale si offre il sacrificio. Se è il "dio denaro" allora l'interesse diventa democrazia, un amico diventa nemico-dittatore-terrorista, i bombardamenti diventano lotta al terrorismo, un pazzo-dittatore diventa presidente, uno stato che rifiuta la guerra diventa uno stato in missione di pace, l'invasione dei popoli limitrofi diventa un'azione di alta scuola militare, le rappresaglie diventano legittima difesa, le fosse comuni diventano un posto dove posizionare temporaneamente i morti e la guerra non è più guerra.

    La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre. (Albert Einstein)

    Giuseppe T.

  3. carloge

    Oggi è la giornata delle manifestazioni negli States per chiedere l'impeachment del boia e dei suoi tagliagole. Come godrei a vederli dietro le sbarre…

  4. ermahico

    Non si tratta di stabilire se la guerra sia legittima o se, invece, non lo sia. La vittoria non è possibile. La guerra non è fatta per essere vinta, è fatta per non finire mai. Una società gerarchica è possibile solo se si basa su povertà e ignoranza. Questa nuova giustificazione della guerra attiene al passato, ma il passato, non può essere che uno e uno soltanto. Di norma lo sforzo bellico persegue sempre lo scopo di tenere la società al limite della sopravvivenza. La guerra viene combattuta dalla classe dominante contro le classi subalterne e non ha per oggetto la vittoria sull'Eurasia o sull'Asia orientale, ma la conservazione dell'ordinamento sociale.
    George Orwell

  5. joiyce

    E’ una mattanza che sembra non avere freni.L’umanità è scivolata in una spirale di odio e violenza,più si scende in basso e più sarà difficile risalire la china.Baci,Michele.

  6. gdesign75

    non ho colpe se ho deciso di essere diverso, di nn capire le avide parole …ma il mio sangue non meno rosso del tuo, e purtroppo non lava le coscienze

  7. antares666

    Il vero Dio del Male non è quello dei riti orgiastici e delle Messe Nere. E' il Creatore dell'universo materiale, dalle cui opere proviene ogni malvagità. Il denaro è, per l'appunto, solo una di queste abominevoli opere. Esiste un solo modo, carissima Tisbe, per evadere da tutto questo orrore…
    Un forte abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *