Lettera ad una giornalista omofoba

ErMahico mi consiglia: Tisbe fai un post su sta lettera! è troppo mitica!

La dottoressa Laura Schlesinger è una famosa giornalista della radio americana; nella sua trasmissione dispensa consigli alle persone che le telefonano, è un po’ la trasposizione americana della nostra Radio Maria. Qualche tempo fa, Laura ha affermato che l’omosessualità, secondo la Bibbia (Lev. 18:22) è un abominio, e non può essere tollerata in alcun caso proprio perché lo dice la Bibbia. La seguente è una lettera veramente spedita alla signora Schlesinger.

"Cara Dottoressa Schlesinger,
le scrivo per ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma, ed ho cercato di condividere tale conoscenza con più persone possibile. Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18:22 si afferma che ciò è un abominio. Fine della discussione. Però, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a riguardo di altre leggi specifiche e di come applicarle.
1. Vorrei vendere mia figlia come schiava, come sancisce Esodo 21:7. Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?
2. Quando do fuoco ad un toro sull’altare sacrificale, so dalle scritture che ciò produce un piacevole profumo per il Signore (Lev. 1.9). Il problema è con i miei vicini: i blasfemi sostengono che l’odore non è piacevole per loro. Devo forse percuoterli?
3. So che posso avere contatti con una donna quando non ha le mestruazioni (Lev. 15:19-24). Il problema è: come faccio a chiederle questa cosa? Molte donne si offendono…
4. Nel Lev. 25:44 si afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi, sia femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere. Un mio amico afferma che questo si può fare con i Filippini, ma non con i Francesi. Può farmi capire meglio? Perché non posso possedere schiavi francesi?
5. Un mio vicino insiste per lavorare di sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente obbligato a ucciderlo personalmente?
6. Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei è un abominio (Lev. 11:10), lo è meno dell’omosessualità. Io non sono d’accordo. Può illuminarci sulla questione?
7. Nel Lev. 21:20 si afferma che non posso avvicinarmi all’altare di Dio se ho difetti di vista. Devo effettivamente ammettere che uso occhiali per leggere… La mia vista deve per forza essere 10/10 o c’è una qualche scappatoia alla questione?
8. Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se questo è espressamente vietato dalla Bibbia (Lev 19:27). In che modo devono esser messi a morte?
9. Nel Lev 11:6-8 viene detto che toccare la pelle di maiale morto rende impuri. Per giocare a pallone debbo quindi indossare dei guanti?
10. Mio zio possiede una fattoria. È andato contro il Lev. 19:19, poiché ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perché usa indossare vesti di due tipi diversi di tessuto (cotone e acrilico). Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare. È proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli abitanti della città per lapidarli come prescrivono le scritture? Non potrei, più semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come simpaticamente consiglia il Lev. 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei?
So che Lei conosce questi argomenti molto meglio del sottoscritto, per cui sono sicuro che potrà rispondere a queste semplici domande. Nell’occasione, la ringrazio ancora per quello che fa per ricordare a tutti noi che la parola di Dio è eterna e immutabile.
Sempre suo,
un ammiratore devoto".

33 commenti su “Lettera ad una giornalista omofoba

  1. Comicomix

    Per il punto 7, posso consigliare un intervento di riduzione della miopia, tecnica lasik. Funziona, l'ho sperimentato…
    Per il resto, attendo anch'io di essere illuminato dalla Dott.ssa Schlesinger. Nell'attesa, continuerò pervicacemente a seguire le leggi dello stato (laico), la mia coscienza e il buonsenso…
    Un sorriso pensoso
    Mister X di Comicomix

  2. falecius

    Risponde ad una situazione di fondamentalismo assurdo che si sta impadronendo degli Stati uniti… e che qualche inquietante segnale mi fa temere si avvicini anche qui.

  3. utente anonimo

    Meravigliosa questa lettera, un po' meno meraviglioso pernsare che c'è gente che se non la pensa proprio così per lo meno ci va vicino!Attendo con ansia la risposta

  4. ermahico

    Grazie Tisbe 🙂 questa lettera anche su Terrorpilot sta facendo furore 🙂 peccato i cattolici non postino…. forse dovevo aggiungere qualche rapina in autobus nei TAG per cogliere la loro attenzione .

  5. utente anonimo

    AhAh! E' uno spasso, sto ancora ridendo. Purtroppo la Bibbia dice questo e molto peggio, così come molto meglio. Cosa è però la Bibbia?
    Un patto. Un patto che, tra le altre cose, tipo spiegazioni sulla creazione (metaforicamente) da pure regole di comportamento, anzi, leggi vere e proprie.
    IL casino è che alla Bibbia attinge per esempio il Corano, ampliandolo e non riconoscendo il nuovo testamento, cioè il messaggio cristiano come determinante per fare le nuove regole, il nuovo patto di Dio con l'uomo. Ed anche lì si va di scartino con gli omosessuali, con le donne, con gli infedeli ecc infatti.
    Ma parola immutabile di Dio è ed è complicato uscirne per un fedele.
    Ma il vangelo, l'arrivo di Cristo con il compito di mondarci cosa è per i cristiani? Il nuovo patto con Dio.
    Cristo fa tante cose, ma credo due siano importantissime in questo nuovo patto di Dio che lo ha mandato (egli stesso è il patto, il messaggio). Una è quella di estendere la conoscenza di Dio ed il patto a tutti e non più solo al popolo eletto, cioè gli ebrei. A tutto il mondo quindi. L'altra è a tutti, ovvero le donne per esempio (era un moderno nella società in cui si presentava, Cristo, le donne erano di serie B, dandole una nuova dignità e riconoscendo una funzione essenziale nel percorso dell'uomo e un ruolo inspensabile nella Creazione: a me piace pensare che Dio abbia prima creato l'uomo, poi, dopo esserci esercitato con la brutta copia, ha creato la bella copia: la donna ehehe). Ma tutti sono aperti con Cristo al patto con Dio: donne, appestati, morti, ricchi, poveri, belli, brutti, ebrei e non, bambini e vecchi, tutti sono figli di Dio.
    Ora, io non dico di credere a tutto questo, ma è a grandi linee quello che direbbe chi ci crede.
    Peccato che l'uomo poi abbia usato tutto, come sempre fa, nel peggiore dei modi e si sia arrivati a uccidere in nome di Dio (fallo se proprio devi, ma non in nome di Dio almeno..).
    Però una considerazione, dopo le risate del post che è davvero divertente, va fatta.
    Perchè chi si rifà al vecchio testamento, come gli ebrei e i mussulmani con il Corano, hanno atteggiamenti così diversi? Oltretutto il Corano è posteriore cronologicamente..
    In Israele un omosessuale non è un morto, un condannato a morte. Nn rischia nemmeno una denuncia o il carcere. Sapete, molti gay omosessuali se ne vanno in kuwait o in Israele dall'Iraq o dalla Palestina, per poterlo essere liberamente, perchè da loro l'Islam li condanna moralmente e fisicamente purtroppo.
    Li impicca se va bene.
    Com'è possibile? Il vecchio testamento gli ebrei ce l'hanno!
    Eppure sono una società democratica, libera e laica, un'oasi (minacciata di estinzione) in mezzo ad un deserto di ottuso integralismo che in nome di Dio proietta il buio sopra di sè.
    Ecco che viene da pensare. Il testo non è necessariamente negativo, si pensi ad Israele o agli stati cattolici.
    Può esserlo, si pensi all'Islam o ai fanatici integralisti cristiani che però, per fortuna, non usano la forca o la lapidazione per omosessualità o donne emancipate.
    Pochi giorni fa girò un video in internet, una ragazzina sedicenne lapidata. Apparteneva ad una tribù curda ed era colpevole di avere una relazione con un mussulmano di un altra tribù. Io ho visto l'innocenza presa a colpi di pietra dalla bestialità umana del fanatismo. Per primi i genitori ed i fratelli a tirar pietre, un "dovere" per la "loro" offesa, come se quella non fosse un individuo, ma una proprietà. E cazzo, nessuno a salvarla (i poliziotti assistevano indifferenti), un mondo che l'accoglierebbe tra le braccia lei e il suo amante da questa parte e lì, lei da sola, colpevole solo d'essere nata nel posto sbagliato (in mezzo alle belve) se questa è una colpa, colpevole di amare, se questa è una colpa. Questo è lo schifo, la vera bestemmia, non l'omosessuale che Dio, se è Buon Padre come voglio credere, amerà come suo figlio. Perchè se devo credere in qualcosa di brutto, ovvero in un Padre Crudele, allora nn vale la pena di credere, grazie.
    Ciao e buonaserata a tutti.
    Alieno

  6. utente anonimo

    Anche se nella bibbia sono contenute tante fesserie ciò non giustifica l'omosessualità che è e resta un comportamento contro natura.

  7. Tisbe

    @anonimo, ci sono tante specie animali che praticano normalmente l'omosessualità. Vorresti negare l'evidenza? E dire che ciò che ESISTE in natura è contro natura? Non ti pare una contraddizione?

  8. utente anonimo

    D'accordo raccontiamolo ai posteri e lasciamo loro la sentenza.
    Nel frattempo sono contento perchè almeno ti sei fatta una risata.

  9. ermahico

    la mia gatta quando è in calore dorme sempre ai piedi del mio letto, si profila per lei il peccato di zoofilia nei confronti un essere umano?
    è questa la natura deviata?
    esiste il demonio allora!
    accidenti io pensavo invece che fosse dovuto ai feromoni e alle percezioni di branco ,ambedue riconosciute e documentate da scienziati e naturologi.

    io penso che….la Chiesa è una cagata pazzesca!

  10. Tisbe

    @ermahico, grazie alla tua lettera questo blog oggi raggiungerà un record d'ingressi difficilmente superabile. Siamo sulla soglia delle 3mila visiti
    GRAZIE 🙂

  11. Tisbe

    @alieno, ti sbagli, oppure mi sono espressa male. Per me l'omosessualità non è "normale" o "anormale" semplicemente "esiste" e non fa male a nessuno come l'omicidio (ad esempio)
    Inoltre in un'ottica "naturalistica" il ricorso all'omosessualità potrebbe rappresentare una soluzione adottata dalla specie per operare un'azione di controllo delle nascite in presenza di un'eccessiva proliferazione della stessa specie rispetto alle altre e per ristabilire un equilibrio nell'ecosistema.

  12. utente anonimo

    Per anonimo che droga usi? probabilmente incenso
    Se non riesci a capire la satira devi cercarti uno psichiatra e anche molto molto bravo
    "una risata vi seppellirà"

  13. utente anonimo

    Tisbe, avevo capito, mi sono spiegato male io. Volevo dire che la natura non può essere usata in un senso o nell'altro, semplicemente perchè rappresenta tutto, però non la normalità. A meno che non sia tutto normale. Ma così facendo è superfluo parlare di anormalità o di normalità, non essendoci termine di paragone o una rappresentazione diversa, che senso avrebbe?
    Per quanto riguarda la tua teoria sul controllo delle nascite è interessante, ma anche l'estinzione della specie ed ogni altra cosa che considereremmo aberrante, come l'assassinio per dire, potrebbe rispondere ad un'esigenza "naturale" del controllo delle nascite. Anzi, credo siano in molti a pensare che lo sia anche la diffusione di malattie, dal cancro all'Aids. Ciò nonostante mi rifiuto di accettarne la normalità e mi auguro che ci si opponga duramente. Quindi la teoria può essere vera, ma per estensione rende vere cose che non mi piace pensare.
    Ciao.
    Alieno

  14. utente anonimo

    ma come mai vi interessa tanto il giudizio dei cattolici?
    pensiamo a difendere la laicita' dello stato e molti dei problemi potrebbero risolversi da soli

  15. utente anonimo

    ahah fortissima questa lettera…. la bibbia è un film horror…soprattutto l'antico testamento….
    viva le lesbiche, i gay, i trans e l'amore in generale!
    ringrazio madre natura di avermi creata lesbica! per me è stato un dono.
    bye

  16. utente anonimo

    Favolosa la lettera, sto ridendo da mezz'ora!!!
    Una considerazione: per fortuna che la tanto vituperata chiesa cattolica non ha mai sostenuto, come le chiese evangeliche, che l'unica nterpretazione possibile delle Scritture fosse quella letterale.
    Una ragione in più per essere contenti di vivere in Italia.

  17. toastguy

    Questo tizio è un genio, ma secondo me ancora più esilarante è la sottile ironia di quelli che ci danno lezioni su cosa è naturale e cosa no ,date le loro fantasiose idee su fenomeni ben più rispettosi delle leggi di Natura ,quali i morti che resuscitano e i pesci che si moltiplicano

  18. utente anonimo

    Ansa – 2007-05-27 20:27
    GAY PRIDE IN RUSSIA, FERMATI EURODEPUTATI E LEADER GAY
    MOSCA – Vietato dal sindaco, contestato violentemente dagli estremisti (naziskin compresi) e neutralizzato dalla polizia: il gay pride di Mosca ha avuto la stessa sorte dello scorso anno, con la differenza di una minore partecipazione. I fermi di alcuni deputati europei, tra cui l'italiano Marco Cappato, hanno tuttavia fatto rimbalzare la notizia in tutta Europa, con vivaci reazioni politiche contro l'ennesima violazione dei diritti umani in Russia.

    Il sindaco della capitale, Iuri Luzhkov, aveva vietato una manifestazione che lo scorso gennaio non aveva esitato a definire "opera di Satana", sostenuto dalla Chiesa russo ortodossa e da ampi settori di una società fortemente omofoba. Non ha cambiato idea neppure dopo l'apparente apertura del presidente Vladimir Putin: "E' un problema di demografia", aveva esordito nella conferenza annuale alludendo all'inarrestabile calo della popolazione russa, ma assicurando poi di "rispettare sempre la libertà individuale dell'individuo in tutte le sue manifestazioni".

    Oggi i manifestanti, una cinquantina in tutto, tra cui il popolarissimo duo femminile russo 'Tatu', hanno sfidato il divieto del primo cittadino trovando però la piazza davanti al municipio bloccata dalla polizia e gruppi di oppositori che hanno lanciato uova e bottiglie, aggredendo i partecipanti con calci e pugni sotto gli occhi degli "Omon", gli agenti antisommossa. Circostanza insolita in un paese dove le forze di sicurezza tengono sempre a debita distanza manifestanti di segno opposto. "Mosca non è Sodoma", gridavano i contestatori, un mix di naziskin, filo monarchici, nazionalisti e pure un paio di preti ortodossi. "I gay non dovrebbero passeggiare per la città nel giorno della Santa Trinità ", ha dichiarato Igor Miroshnicenko, vice capo dell'Unione dei gonfaloni ortodossi, movimento religioso di ispirazione monarchico-nazionalista. (…)- Alieno –

  19. utente anonimo

    (…) I sostenitori del gay pride intendevano consegnare al sindaco una petizione, firmata da decine di deputati europei, per chiedergli di autorizzare il corteo ricordandogli che "la libertà di espressione, la libertà di riunirsi pacificamente e l'assenza di discriminazioni sono garantite dalla legislazione russa e da quella internazionale sui diritti dell'uomo". Un documento firmato anche dal deputato ambientalista tedesco Daniel Cohn-Bendit e dal deputato centrista francese Jean-Marie Cavada. Ma le azioni di disturbo dei contestatori hanno impedito qualsiasi tentativo e hanno offerto alla polizia il pretesto di intervenire per separare i due fronti, evitare disordini e "proteggere" i deputati europei.

    Nei blindati della polizia, a parte qualche contromanifestante, è finita una ventina di persone, tra cui Cappato e un suo collega tedesco, Volker Beck, già aggredito nel gay pride del marzo 2006, l'organizzatore dell'iniziativa, Nikolai Alekseyev, il funzionario della commissione europea Ottavio Marzocchi e due esponenti radicali russi, Nikolai Kramov e Serghei Kostantinov.

    La polizia non ha fatto sconti neppure a Peter Tatchell, un veterano britannico della lotta per i diritti degli omosessuali, che era stato precedentemente picchiato dai contestatori. Tutto sommato è andata meglio alla deputata transessuale di Rifondazione Comunista Vladimir Luxuria, colpita oggi dalle uova e fermata ieri per diverse ore all'aeroporto di Mosca per un equivoco legato ai dati riportati sul suo passaporto, dove risulta come maschio e non come femmina a dispetto delle apparenze.

    Nel pomeriggio la polizia ha rilasciato Cappato e Marzocchi, con una contestazione legata al codice stradale, e trattenuto Alekseyev e gli altri due esponenti radicali per resistenza a pubblico ufficiale. "Vogliono marginalizzare qualsiasi voce libera: un modo efficace per andare verso un regime autoritario il meno impresentabile possibile", ha commentato Cappato. Nessun problema invece per la trentina di ultra ortodossi e nazionalisti che avevano organizzato a 2 km di distanza dal municipio un contro Gay Pride con un motto inequivocabile: "Per un amore autentico".

    SIT-IN PROTESTA DAVANTI AMBASCIATA A ROMA
    "Russia libera"; "Libertà per gli arrestati". Con questi slogan un centinaio di persone, tra radicali e aderenti ad associazioni per la difesa dei diritti degli omosessuali, ha protestato nel pomeriggio davanti alla sede dell'ambasciata russa a Roma contro le aggressioni e gli arresti compiuti oggi a Mosca. Al sit-in hanno partecipato, tra gli altri, la segretaria dei Radicali Italiani Rita Bernardini, il capogruppo alla Camera dei Verdi Angelo Bonelli, il segretario di Arcigay Roma Fabrizio Marrazzo e il parlamentare radicale Sergio D'Elia. "Ci sono tre compagni russi del Partito radicale transnazionale – ha detto la Bernardini – ancora in prigione. Domani saranno processati e rischiano 10-15 giorni di galera. Chiedevano solo che si potesse svolgere il gay pride a Mosca ma oggi libertà di espressione, manifestazione e parola sono negate in Russia". Diversi cartelli chiedevano così "libertà immediata" per i tre arrestati Nickolay Khramov, Sergey Kostantinov e Nicolai Aleksev. Tante anche le bandiere, a testimoniare le adesioni alla protesta: Radicali, Arcigay, Fgs (i giovani socialisti), Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli e Rosa nel pugno. "Abbiamo già chiesto al ministro degli Esteri italiano – ha detto Bonelli – di intervenire sul governo russo. Quanto accaduto a Mosca deve far riflettere anche in Italia dove si può sì manifestare ma i diritti civili delle coppie di fatto non sono riconosciuti".
    Ognuno ne tragga le conclusioni che vuole. A me è venuto in mente che ogni mondo è paese.
    E che però alcuni paesi sono un po' meglio.
    Per nostra fortuna (e quella di Luxuria ehehe).
    Ciao a tutti.
    – Alieno

  20. ermahico

    Scarso studio del campo di battaglia, truppe inadeguate, completa incoscienza nella stesura della strategia.
    Disfatta annunciata.
    Come a Genova.

  21. utente anonimo

    Sull'inadeguatezza delle truppe non puoi che trovarmi d'accordo ehehe, basti pensare a Luxuria-Vladmiro che, poverina/o, puntava di colpire il nemico con altre armi del ca…so, tipo far vedere il risultato degli ultimi interventi pagati e sostenuti a spese del Parlamento (cioè con i nostri soldi), come il suo naso nuovo o le tette maggiorate. Io qualora decidessi di ricorrerre ad intervento operatorio per siolvere ben più gravi problemi funzionali-estetici, non potrei godere dello stesso trattamento e lo stesso mantenimento della mia invalidità, per quanto piccola ha un costo che nella mia situazione è odiosamente fastidiosa. Ciò nonostante, per orgoglio, non ricorrerò al sostegno di raccomandazioni che non ho, come sempre ho fatto.
    Ma a parte che l'analisi bellica è sicuramente fuori luogo per un gay pride che assomiglia solitamente più ad un'orgiastica rappresentazione internazionale del Carnevale di Rio (e non per l'omosessualità o bisessualità, ma per una chiara volontà di rappresentare un folklore vistoso e provocatorio quanto ridicolo) un'altro errore che noterei è l'dentificazione aggregante identificativa: che so, un fazzoletto al collo, una divisa, un berretto qualsiasi cosa che crei un sodalizio cameratesco che è anche simbolicamente rappresentativo della volontà fiera di contrapporsi al nemico.
    Ciao.
    Alieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *