Sposo tradito si vendica alle nozze

Frosinone – mostra foto moglie fedifraga

La vendetta, si dice, è un piatto che va mangiato freddo. Lo sa bene un novello sposo di Cassino (Frosinone) che, insieme alle classiche bomboniere, al termine del banchetto nuziale, ha consegnato ai partecipanti le foto compromettenti di sua moglie sorpresa in intimità con il suo migliore amico, nonché testimone di nozze. Il marito aveva scoperto le immagini del tradimento solo tre giorni prima del matrimonio. Usa e getta

E’ proprio vero, la causa del divorzio è il matrimonio!

20 commenti su “Sposo tradito si vendica alle nozze

  1. WebLogin

    E lui rinascerà cervo a primavera…

    Capisco l'incaxxatura, ma non come ha deciso di vendicarsi, effettivamente non ci fa una gran bella figura…

    Giuseppe

  2. utente anonimo

    Divertente. Per me è una vendetta legittima e intelligente.
    Peccato che luoghi comuni, retaggi retogradi culturali degni di culture tribali fanno sì che molti possano pensare che quest'uomo non ci faccia bella figura, perchè l'orgoglio maschilista impera anche dove non si pensa, dove sembra assente (io perfino ne sono schiavo inconsapevole quando mi esprimo con terminologia figlia del maschilismo, perfino quando voglio parlar bene delle donne e mostrare ammirazione: "donna con le palle", "donna con i pantaloni", "un vero maschiaccio" quando invece dovrei dire "donna con la vagina", "donna vestita come cavolo vuole", "una vera femmina" ecc.).
    In realtà giustizia etica e morale vorrebbe che sia lei in questo caso a farci una figura di melma, in quanto incapace di lealtà (non è obbligatorio fare patti o sposarsi, ma mantenere la parola data mi sembra il minimo almeno per qualche giorno, per essere degni di dignità, che ci si sposa a fare? Non te lo dice il dottore!).
    Sicchè non approvo l'orgoglio maschile che si sente ferito dalle corna, semmai l'orgoglio di una persona tradita, un discorso trasversale all'identità sessuale.
    Liberiamo di queste STRON… Stranezze..
    ^_^
    Alieno

    Omlvarec…. mi sorprendi: leggi Libero???? Non rischi l'esilio e l'isolamento per questo? :-))) O leggi di tutto come faccio io?

  3. WebLogin

    @Alieno, degno di culture tribali e maschilista ci sarai te! ;-))

    Per me sbagli, non si fa una bella figura nell'arrivare al giorno del matrimonio e poi mostrare anche quelle foto, però la reazione è appunto soggettiva. Certo che il tipo ha perso la donna che amava e il suo migliore amico!

    Povero diavolo che pena mi fa…

    Libero presumo che sia il portale! 😉

    Ciao!

    Giuseppe

  4. Tisbe

    Beh, ha avuto grande sangue freddo, probabilmente perché nemmeno Lui amava più la "storica fidanzata" oramai annoiata. Quando si tradisce è sempre colpa di tutti e 2…

  5. utente anonimo

    Sono in disaccordo anche sul tuo commento Tisbe: "la causa del divorzio è il matrimonio". Cioè, se è vero è di un'ovvietà disarmante, dove altro può aver luogo il divorzio se non nel matrimonio?
    Sarebbe come dire che la causa del ciclo mestruale è l'essere donna o la demenza senile è la vecchiaia, la causa della pedofilia è la famiglia o la scuola o chi si prende cura dei bambini… per forza, non è che i bambini posso rischiare pedofilia in Parlamento, in ufficio tra colleghi, in guerra nelle caserme: dove altro stanno i bambini se non a scuola, in famiglia? Mah..
    Cioè, non ha molto senso, il contesto dove può verificarsi è solo quello!!!
    Semmai mi appello più al luogo "la tomba dell'amore è il matrimonio"
    :-)))
    Ciao a tutti.
    AlienoRompiballe (è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare ehehe).
    😉

  6. utente anonimo

    Giuseppe, nella cultura tribale mi ci sono messo anche io naturalmente, quindi hai ragione quando mi dici che ne sono degno. Diciamo che quando me ne accorgo mi arrabbio con me stesso e cerco di reagire (che.. pensavate che fossi antipatico solo con gli altri? Litigo e polemizzo mooolto più spesso con me stesso ehehe).In effetti non sono d'accordo sulla vendetta così, cioè la legittimo dal punto di vista umano, la capisco, però non è un modo proprio ortodosso ed elegante ehehe. Ma non si può essere sempre eleganti e ortodossi, qualche soddisfazione ogni tanto ci vuole.. 😉
    Personalmente io mi vergognerei più di essere considerato un traditore (in qualsiasi ambito, non solo quello dei rapporti affettivi) che di essere cornuto.
    La dignità (se non fossimo schiavi del giudizio sociale convenzionale e a volte assurdo) non dovrebbe essere lesa affatto con le corna.
    Il tradimento invece è riprorevole, quando non veramente oggettivato con nobili intenti (non egoistici e di opportunismo) dalla notte dei tempi.
    Ci sono culture che non hanno concezione del "possesso" del patner, anzi.. in cui le corna quindi non solo non ci sono, ma non hanno motivo d'essere. Mentre il tradimento (qualsiasi), cavolo, fa proprio schifo! O no?

    Alieno

    P.S.: per chi non vuole sottoporsi ad una preparazione psicologica per leggere i miei post ecco qui la sintesi del mio pensiero:
    "Non tutto è come pensi o come ti dicono che sia"
    :-)))

  7. Tisbe

    Eddai Alieno, ma è una provocazione… è chiaro che è così. Ecco perché io voglio sposarmi in punto di morte, e quello che arrivarà al mio capezzale sarà l'AMORE più grande della mia vita. Perché dalla vita nasce la morte e dalla morte nasce la vita 😉
    So' strana eh!

  8. utente anonimo

    Sono in disaccordo anche sul fatto che quando si tradisce la colpa è di tutti e due.
    Se il rapporto finisce è colpa di tutti e due, ma niente legittima il tradimento se non una propria debolezza nell'essere coerenti e leali.
    Si può lasciare, mandare affanc.. e avere rapporti con uomini e animali di tutto il mondo se così si vuole.
    Ma perchè tradire?
    Più coerente mandare a quel paese e tagliare i legami.
    Certo che però, dal punto di vista personale, umano, la vendetta qualche soddisfazione la leva ehehe.
    Non è che uno può consolarsi solo con la Nutella e i dolci … 😉

    Alieno

  9. Tisbe

    Io amo i paradossi. Anche la vittima è colpevole del proprio assassinio. Non mi piace che tradisce ma non sto nemmeno dalla parte di chi è tradito e fa la vittima. Qualsiasi rapporto va coltivato, se si trascura l'altro come si può pretendere di essere amati

  10. utente anonimo

    Azz, sei strana forte sì. Forse più che altro sei sfiduciata e rassegnata. Io non legherei così indissolubilmente alla morte l'amore, perchè per quanto la morte e la vita abbiano un legame indissolubile che cerchiamo di dimenticare come si può, noi siamo vita, VITA, mentre la morte possiamo solo immaginarla, idealizzarla, temerla, accettarla, ma ci è estranea. Qualora ci riuscissimo davvero a capirla davvero:
    1) Siamo morti: cambieranno aspettative, desideri o non ne avremo affatto.
    2) Siamo andati nella morte, siamo stati anche Morte e non Vita e siamo tornati indietro per raccontarlo: CHE CULO!!!
    3) L'amore spontaneo sfugge alle regole, perciò la tua regola non servirà a nulla ehehe.
    Ciaooo.
    Alieno
    P.s.: certo che era una provocazione.. anche la mia, sai come sono antipatico, perdonami… 😉

  11. utente anonimo

    Eheh, non ho letto l'articolo originale, ma non mi pare che il tipo si sia rassegnato al ruolo di vittima. Per quello è umanamente simpatico e fa sorridere, no?
    Alieno

    "Vittime.. non lo siamo tutti?"
    (dal film: The Crow)

  12. utente anonimo

    Ehehe. Va beh, poteva andarmi peggio Tisbe, ti ringrazio. Invasore..
    Pensa se mi dicevi che ero un perfetto invasato..
    Ehehehe.
    Alieno

  13. WebLogin

    Ho perso il filo del discorso! 🙁

    …cmq se si ritiene che la storia non ha più senso ci si lascia.

    @Alieno, ripeto, degno di culture tribali e maschilista ci sarai te! ;-))

    Giuseppe

  14. LaZen

    oh, ma che storia oh!da non credere!he he he… a me ha fatto ridere, ma mi sa che fra lei lui e l'altro non ha riso proprio nessuno..neanche gli invitati… bel blog!

  15. utente anonimo

    Giuseppe, ci sarò io, d'accordo, mi arrendo. Del resto io ho sempre ammesso che è difficile se non impossibile liberarsi di tutti i condizionamenti.
    Anche se rendersene conto, è già un passetto in avanti.. 🙂
    Alieno

  16. cassandra666

    C i sono cambiamenti nella vita,dovuti al clima,all'eta' e cambiamenti dovuti allee persone,purtroppo
    azzolina e'cambiato,grazie a qualcuno,
    e questo cambiamento mi fa'incazzare,sono impotente mi rimane solo
    lo scrivere, scrivere e fare una denuncia,
    perche'purtroppo altro non so' fare.
    1 NON HA PIU'UNA PERSONA CHE RISPONDE SEMPRE AL TELEFONO

    QUALCUNO STA'0ATTENDENDO DA UN MESE CIRCA

    IL NUMERO DI TELEFONO DI UNO SPECIALISTA

    CHE NON ARRIVA E RAGGUAGLI SU COSE MEDICHE

    IMPOSSIBILE CHE LUI NON DIA ORDINI DI INVIARLI

    UN'AMICA DICE CHE UNA PARENTE

    AVEVA TELEFONATO PER CHIEDERE

    DELUCIDAZIONI SU UN FARMACO

    NESSUNO ISPONDEVA MANCO SUL TELòEFONINO

    SULL'ULTIMO LIBRO, NON E'STATA FATTA

    ALCUNA CONFERENZA STAMPA,

    NE E'PRESENTE NELLE LIBRERIE,
    E AL CONTRARIO DEL PRIMO CI FU'N MISERO

    INCONTRO, GIA'E'STATO ORGANIZZATO MALISSIMO,

    ORA CHI DOVREBBE TENERE I CONTATTI TRA'PAZIENTI E MEDICO???

    UN BAMBINO SAPREBBE DARE LA RISPOSTA

    PURTROPPO CIO'NON AVVIENE,

    E'AVVILENTE,LO SO'

    MA ORA, NON SI E'MANCO PIU'LIBERI DI ANDARE

    DA LUI DOVE SI VUOLE

    PARE CHE QUALCUNO DECIA PER LUI

    E IO MI DANNO PER COME E'CAMBIATO..
    E'SEMPRE STATO BUONO E MITE

    MA SE SI SPECULAVA SUL PAZIENTE O SE

    ESSO NON ERA SERVITO BATTEVA I PIEDI,

    ERA CAPACE DI GRIDARE,INDIGNARSI,LICENZIARE

    ORA COSA SUCCEDE????

    QUANTO SI DEVE ASPETTARE PEER AVERE

    DELUCIDAZIONI PROFESSIONALI??

    PERCHE' DEVE STARE ALLE MSNOVRE DI QUALCUNO??

    QUANDO LUI PER PRIMO NON SCENDEVA MAI

    A COMPROMESSI???

    IL PAZIENTE ERA IL PADRONE

    ORA???CHI E' IL SUO PADRONE??

    IO HO LA RISPOSTA
    à

    ALLA PROSSIMA PUNTATA………………

    palese chi lavora per lui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *