Sono in Kilombo

Hostfiles.orgPer una questione di correttezza nei confronti dei miei lettori, soprattutto dei kilombisti, annuncio che sono di nuovo in Kilombo… interpretate questa notizia liberamente. Io adesso non ho voglia di dare spiegazioni.

Ps: Mi dispiace per Moltitudini che dovrà iscriversi al Pd e dovrà partecipare ai lavori di Kilombo. La parola data va mantenuta…

69 commenti su “Sono in Kilombo

  1. utente anonimo

    cara Tisbe, ho seguito silenziosamente la tua vicenda, senza intervenire nelle discussioni in quanto "esterna" a Kilombo. Tuttavia vorrei dirti che mi fa davvero piacere leggere della tua decisione. Non devi spiegazioni a nessuno. In tanti ti hanno chiesto di rientrare e forse ora ci sono le condizioni per tornare ad essere presente con uno spirito nuovo. So che hai sempre creduto molto nel progetto. In bocca al lupo.
    Un abbraccio, Tiziana

  2. utente anonimo

    Per quanto "nuovo" nel tuo blog ed estraneo del tutto a Kilombo, ho sempre percepito la tua grande passione di questo progetto che è il meta-blog, in cui hai riposto sogni e tempo con entusiasmo, nel bene e nel male. Per questo ho caldeggiato, nella tua breve vacanza e nel periodo di incertezza, il tuo rientro.
    Credo tu abbia fatto cosa giusta, per Kilombo e per te stessa (e per i tantissimi sostenitori che ti hanno chiamata, davvero… tenero, amico e caldo il sostegno).
    Mi permetteo di brindare al tuo rientro e ti invito a farlo, anche perchè ti aspetta un grande impegno, spero rafforzato dalle difficoltà, con un nuovo entusiamo, una più forte fiducia nelle possibilità del progetto.
    Sarà dura, dal mio punto di vista, ma credo valga la pena tentare comunque.
    Auguri.
    Buon lavoro. πŸ˜‰
    Alieno.
    P.S.: l'entusiamo l'ho visto per molti leggendo via via i post, con spirito di squadra molto bello.. è stato, vedervi riattivare, quasi commovente.
    Sì, va beh, un po' lo è stato davvero.
    E' sempre bello costruire o veder costruire qualcosa.
    Molto più gratificante che distruggere o veder distrutto, questo è sicuro.
    ^_^

  3. WebLogin

    Tisbe, è davvero una bella notizia! πŸ™‚ …beh, ora mi tocca restare πŸ˜‰

    Moltitudini, eh sì, la parola data va mantenuta! ;-))

    Buona notte

    Giuseppe

  4. Tisbe

    @Tiziana, crepi! (il lupo) πŸ˜‰
    @Stillanger, grazie
    @ Alieno, spero che Kilombo possa essere storia e non solo cronaca
    @ilmurodipeppe, bella e importante
    @Giuseppe, eheh
    @Ely, grazie Ely πŸ™‚
    Approfitto per ringraziare la redazione di Kilombo

  5. Tisbe

    @anonimo, la tua è tutta invidia. Se il tuo blog è letto da 10 persone all'anno non è colpa mia. Fai un po' di autocritica. Ti servirebbe di più che passare le tue giornate sul mio blog alzando il mio rank πŸ˜‰

  6. utente anonimo

    io non ho un blog, mia cara.
    e mi sembra tanto che la tua concezione di blog sia quella del blog in cui tutti ti dicono "ma quanto sei brava! ma quanto sei intelligente!"
    a me , questo tipo di blog non interessa.

  7. WebLogin

    @anonimo, si vede che non hai un blog e che non conosci la parola rispetto. Ti posso assicurare che in questo blog hanno commentato anche persone che non la pensavano (e pensano) come Tisbe, alcuni di questi erano anche anonimi e hanno avuto la possibilità di dire la loro. Anche tu stai avendo la possibilità di commentare però preferisci gli insulti e non credo che tu avresti tollerato questo sul tuo blog. Per quanto mi riguarda sei un troll e anche di professione.

    @Tisbe, ha ragione Ely, questo è un troll. Lascialo perdere, non ne vale la pena.

    Giuseppe

  8. macca

    Ma quanto sei brava!
    πŸ™‚
    Comunque mi pare che il tuo contributo a "Kilombo" sia importante, come quello di molti altri.
    Perciò questa è una buona notizia.
    Daniele

  9. moltitudini

    Quelli che si dimettono da un posto per poi rientrarci dopo tre giorni mi hanno sempre fatto…tenerezza.
    in effetti somiglia molto al modo di fare di certi politici.
    Un po0' me lo aspettavo..ma forse ritenendoti più lucida e coerente, pensavo che quando avevi "urlato" le dimissioni fosse stato uno sfogo meditato , lucido, frutto di un 'analisi.

    auguri.
    sino alla prossima "sclero" isterica.
    Buon viaggio assieme a Pieroni.
    πŸ˜‰

  10. utente anonimo

    Cara Tisbe, come sai non ho posizioni vicine al mondo di csx anche se ritengo sia arduo etichettarmi facilmente di cdx (non a caso quando in passato sono entrato in forum di destra sono stato etichettato comunista, quando in un forum di sinistra invece fascista, il che è tutto dire sulla capacità di etichettare semplificando superficialmente e comodamente l'interlocutore che non è d'accordo).
    D'altra parte il non essere schierato preventivamente ed adesivo a volontà partitiche o di corrente mi permette di parlare con distacco e soprattutto con intenti disinteressati.
    Mi dici che speri che Kilombo non sia marginalizzato a semplice evento di cronaca, ma a storia.
    Per quanto il compito di sopravvivenza resta per me difficilissimo ed ogni probabilità giochi contro per le fratture interne che dividono aspramente le sinistre, hai ragione. Se fosse in grado di funzionare e di reggere nel tempo, quello sarebbe un ottimo esempio ed una splendida lezione per le forze politiche, partitiche, di corrente, governative che una concertazione e un laboratorio costruttivo di idee può esistere. E oltretutto verrebbe dal basso ad insegnare ai vertici. Mentre purtroppo, attualmente, la politica di sinistra può solo dimostrare il suo fallimento dividendosi tra i partiti governativi, incapaci di avere una base entusiasta e partecipativa (vedi manifestazione "moderata" anti-bush organizzata in Piazza del Popolo, andata semideserta e lasciando Rifondaroli, Comunisti Italiani e Verdi con l'amaro in bocca di non riuscire più ad incanalare masse ormai sfuggite al loro controllo) e le manifestazioni di una sinistra più massimalista e radicale che però, da sola, non rappresenta che una piccolissima parte del Paese e certo non sarebbe in grado di avere una rappresentanza significativa nel governo e che può contare solo sull'arma del ricatto (di far casino) anzichè su un potenziale di voti in numero considerevole per dettar regole.
    L'esperimento di Kilombo invece si propone di rappresentare tutte le sinistre (anche se ancora non mi è chiaro: ma avete stabilito almeno a grandi linee cosa significa essere di sinistra o meno?).
    Sarebbe una bella lezione di politica civile, una soddisfazione che dalla base va verso l'alto e non il contrario (senza per questo usare estintori e bottiglie contro forze dell'ordine) e tante altre cose positive.
    Così, per quanto non sia certo di csx, auguri e guarderò con curiosità gli sviluppi del progetto.
    Ciao e buongiorno.
    Alieno
    P.S.: la via dell'esodo ed esilio scelta da Moltitudini è un progetto a lungo termine, molto lungo nel tentativo di riappropriarsi di un'identità, tempo nel quale quella sinistra molto a sinistra potrebbe essersi estinta del tutto lasciano in piedi solo pochi dinosauri. E non parlo del contesto italiano solamente, ma anche del messaggio Europeo, che vede la Francia cancellare praticamente il comunismo, lasciano solo una minima rappresentazione di opposizione socialista, o del Belgio…
    Per me è legittimo che il comunismo si estingua, come fu per il nazifascismo e mi sono espresso più volte in questo senso.
    E' invece preoccupante, dal punto di vista democratico, che sparisca affossato insieme al comunismo, anche tutta la sinistra. La rappresentazione dell'opposizione è elemento essenziale per garantire la sopravvivenza della democrazia (per questo mi arrabbiavo molto contro il golpe di Chavez).

  11. WebLogin

    @Molti, non toccarmi Tisbe! πŸ˜‰
    Per me confondi troppo il metablog politico con la coalizione politica dei partiti. Vabbè, però ricorda che la parola data va mantenuta! ;-))

    @Alieno, ma da Tocqueville ti hanno seguito? Non è che ti sei portato dietro l'anonimo troller? πŸ˜‰

    Giuseppe

  12. utente anonimo

    Ehehe! No, ho controllato, non ero pedinato.. πŸ˜‰
    Dimentichi che essendo anonimo, è complicato seguirmi.
    Inoltre chiarisco che l'Alieno è multiforme e girato un angolo mi è facile far perdere le tracce, magari perchè ho il vestito del pedinatore e non del pedinato, del Tocquevilliano e non del Tisbiano ecc.
    Eh, essere Alieno qualche vantaggio lo da, ehehe.
    Alieno

  13. utente anonimo

    Non aspetto altro che qualcuno ci provi a identificarmi, perchè sono talmente geloso della mia privacy che è assolutamente certo che lo denuncerei ferocemente, implacabilmente.
    A parte ciò l'IP non rende facile seguire gli spostamenti se non facendo un lavoro enorme.
    :-))
    Alieno

  14. yucatan

    Dato che il PD che si sta costiutuendo non ci piace, non pensi sia meglio provare a metterci del nostro, per cercare di costruirlo a nostra immagine ed identificazione e poi, se non ci riusciamo… abbandonarlo?

  15. Tisbe

    @yucatan, perché non proviamo con un'avanguardia nella rete. Kilombo è un ottimo strumento aggregativo, ma se i migliori ne rimangono fuori sarà dura…

  16. WebLogin

    @Ely, sei tremenda! ;-)) …ma lo Statuto lo porti sempre con te? πŸ˜‰

    @Alieno, molti siti pubblicano l'IP nei commenti perchè non è un dato coperto dalla privacy.

    "A parte ciò l'IP non rende facile seguire gli spostamenti se non facendo un lavoro enorme."

    Dipende… cmq tieni conto che se ci sono gli estremi per presentare una denuncia allora l'IP ti può fregare πŸ˜‰

    Giuseppe

  17. utente anonimo

    No, non hai capito o mi sono spiegato: l'utilizzo di dati personali non è previsto se non sotto precisa e chiara autorizzazione dell'interessato. Ovvero Tisbe non può comunicare quel dato nemmeno al suo gatto perchè, per intendersi, lei è soggetta ai vincoli delle nuove disposizioni sulla privacy che impongono che tali dati non solo non vadano in mano di altri, ma devono anche essere garantiti nella loro protezione in ogni modo (antivirus, password di almeno 7 lettere da cambiare con cadenza periodica, accesso alla stanza dov'è il pc che contiene dati protetto ed altro). A queste ed altre cosette mi appellerei in sede giudiziaria, non al fatto che Tisbe abbia il mio Ip, ma alla sua diffusione! Ma per esempio Ely come lo conosce il mio Ip?
    Alieno

  18. utente anonimo

    Resta il fatto che chiunque, tranne l'autorità giudiziara ovviamente, dovrebbe spiegare come ha ottenuto il mio Ip e dimostrare di non averlo diffuso o veicolato in qualche modo la sua diffusione.
    Questo intendevo.
    Per il resto sono a posto, non ho nulla da nascondere, ho solo un'esagerata morbosa attenzione per la mia privacy e decido io se rendere pubblico o meno qualcosa di me.
    :-)))
    Alieno

  19. WebLogin

    @Alieno, ho sbagliato, mi sono spiegato male io.

    Avevo detto: "Alieno, molti siti pubblicano l'IP nei commenti perchè non è un dato coperto dalla privacy."

    Volevo dire che ad esempio Tisbe può decidere che ad ogni messaggio deve essere visualizzato l'IP e quindi chi lascia un commento ne è consapevole.

    Ma la cosa che volevo farti capire è che anche quando l'IP non è reso pubblico come nell'esempio precedente può essere cmq raccolto e quindi usato in sede legale. E poi se qualcuno avesse usato il tuo IP per rintracciarti non è detto che lo puoi denunciare -)

    Giuseppe

  20. utente anonimo

    alieno io il tuo IP lo conosco perchè hai fatto dei commenti sul mio sito e gli amministartori vedono l'indirizzo IP di chi lascia i commenti. Guarda che non è niente di scandaloso, le macchine hanno una targa? I computer hanno un inrizzo ip. Ogni volta che apri una pagina internet quella pagina comunica con il tuo PC grazie all'indirizzo IP e la memorizza. Questo vale per tutti, mica solo per te ed è anche giusto perchè se tu vieni sul mio sito e mi insulti o mi infami, io ho la possibilità di denunciarti. Tramite il tuo indirizzo ip si può risalire alla macchina dalla quale hai commesso il reato. Nel caso in cui io rendessi noto il tuo IP a persone che non siano le forze di polizia o polizia postale, forse, e dico forse, commetto una violazione della privacy. Ho detto forse perchè l'indirizzo IP è praticamente pubblico esattamente come la targa di una macchina

    Ely
    PS
    e stai tranquillo, non lo dico a nessuno di dove sei :))))

  21. utente anonimo

    Bene, è quello che volevo sentire. Tu sai che secondo le nuove disposizioni vigenti sulla privacy si deve nominare un responsabile per il pc e per la protezione dei dati informatici.
    Sei tu quel responsabile? I tuoi amministratori? Perchè deve essere scritto in un registro così come la cura e la manutenzione di ogni forma di sicurezza atte a garantire la tutela di quei dati, non pubblici ma privati. Il mio Ip così come la mia email è privata. Se la comunico a te, una delle due, a te deve restare, capito il senso?
    Quindi l'Ip è assolutamente privata.
    Qualora invece l'autorità giudiziara ne faccia richiesta, allora non puoi che assecondarla e semmai sarò io a dovermela vedere con l'autorità se il dato viene acquisito senza legittimità. Cosa piuttosto difficile in quel caso sia perchè le autorità sono investite di poteri che spaziano ben oltre il legittimo nell'acquisizione di prove, lo sappiamo, sia perchè la parola di un modesto comunissimo cittadino rispetto a quella di un pubblico ufficiale, anche sotto il profilo dell'immagine che ha e della successiva valutazione, rispetto a quella di un pubblico ufficiale e sicuramente svantaggiata.
    Ciao.
    Alieno

  22. utente anonimo

    a prescindere che un qualsiasi ragazzino sa come nascondere un indirizzo ip (ci sono anche programmi per la navigazione anonima o i server remoti) quello che dici tu è corretto solo fino a un certo punto, cioè fino a quando dici che l'indirizzo e-mail è privato. l'IP, caro Alieno, non credo che lo sia. Tu devi sempre fare il paragone con la macchina. Se io uso il tuo ip per scopi malefici allora tu puoi giustamente recriminare, cioè se io uso il tuo IP per entrare nel tuo PC e rubarti qualcosa oppure solo per curiosare, oppure per metterltelo fuori uso con un invio massiccio di segnali ping, oppure solo perchè mi stai sul cavolo, allora hai ragione a denunciare un reato, ma fino a che questo non avviene, qualsiasi sito tu visiti conosce il tuo ip. Esistono siti che appena li apri ti installano un programma spia. Come credi che riescano? Dai non farti paranoie, è normalissimo. Usa un buon firewall e nessuno ti entra dentro (quasi nessuno) o altrimenti usa linux :)))
    Ely

  23. utente anonimo

    Ely, io uso già un firewall.
    E ripeto, l'Ip è un dato personale come l'email: lo deve conoscere solo quello a cui lo comunico, scrivendogli o entrando nel suo sito.
    La comunicazione ad altri (anche all'interno di un ufficio tra colleghi, non autorizzati qualificati come responsabili) è penalmente perseguibile. Informati.
    Per fare un esempio: tu non puoi comunicare il mio Ip a Tisbe o a Giuseppe, così come loro a te, nè tu ad un soggetto non responsabile della sicurezza e della tutela privacy nel tuo ufficio. Chiedi lumi al tuo superiore o informatevi tutti, per risparmiarvi guai futuri (non da me, state tranquilli ^_^).
    Alieno

  24. utente anonimo

    Ah, volevo mettere l'accento sul "PENALMENTE" perseguibile perchè non è soggetta solo a pena amministrativa, non so se rendo..
    :-))
    Alieno

  25. utente anonimo

    Non è intento malefico utilizzare i miei dati (qualsiasi) per comunicarmi la promozione di un prodotto, ma lo diventa qualora l'utilizzo sia per fini propri non espressamente autorizzati dal soggetto a cui fanno riferimento quei dati. Cioè, anche se tu utilizzassi i miei dati con le migliori intenzioni ed i migliori propositi, io potrei intentare una causa perchè cmq non ti avevo autorizzato a farlo. Spero di essermi spiegato meglio.
    Cambiamo discorso perchè sembra che la cosa mi preoccupi o che possa avere intenzioni minacciose, quando non è affatto così, sono tranquillo.
    :-))
    Alieno

  26. utente anonimo

    I siti rendono visibile l'Ip a chi contatta e al contattato. Qualora dovessero essere noti anche a tutti ed essere pubblico, di questo deve esserne informato preventivamente l'utente.
    Alieno

  27. utente anonimo

    Premesso che non sono sicura di quello che sostengo perchè non sono esperta di legge, a parte che IO NON MI SOGNEREI MAI DI DARE IP A NESSUNO, ti faccio notare che ci sono dei blog che pubblicano l'indirizzo ip a fianco dei commenti e anche quelli che non lo pubblicano lo fanno per scelta non perchè non avrebbero gli strumenti per farlo. C'è una legge (però adesso non ricordo bene) che impone la cancellazione dal registro delle entrate di un sito (quello del contatore per intenderci) degli indirizzi ip ogni cinque (o forse 10) anni, questa me la ricordo, non i dettagli, ma me la ricordo. Comunque è un discorso che non serve a niente, conosco gente che potrebbe entrarti nel PC e formattarti tutto con un paio di clik da 10.000 km di distanza senza che tu possa fare niente, oppure che riesce a vedere quello che digiti, il tutto senza che nessuno gli abbia mai dato il tuo IP. La privacy, caro Alieno, e lascia che te lo dica per esperianza, su internet è un bene effimero. Io ci vivo con una persona che come te ha la fissa della privacy e della sicurezza, ma c'è sempre qualcuno che riesce a sfondare quella porta (:
    Dai, con me e anche con gli altri puoi stare tranquillo, non ti formatteremo il computer :))))
    Ely

  28. utente anonimo

    Ely, se per questo non solo è possibile che uno entri e mi formatti il pc o diffonda i miei dati, è possibile anche che tornando a casa mi dia una coltellata alla schiena e mi ammazzi. Questa possibilità non comporta che sia lecito legalmente parlando.
    Che c'entra dunque?
    Per quanto riguarda te, sono tranquillo, l'ho già scritto.
    Peraltro ripeto, non è che abbia cose strane da nascondere, non scarico nemmeno mp3 eheh.
    E oltretutto il mio pc ha davvero bisogno di essere formattato, purtroppo … πŸ˜‰
    Certo, vorrei che fossi io a decidere di farlo eh.
    Ciao.
    Buona serata.
    Alieno

  29. utente anonimo

    @tisbe…oi…come sei su kilombo??? no, non è mica vero!!! ti stai inventando tutto!
    πŸ˜€
    -cazz quant'è logorroico l'anonimo…
    -Filomeno su kilombo? magari tra tre mesi esatti esatti eh? πŸ˜‰ ditelo che mi odiate! (scherzo, tocca prenderlo a pizze)
    @ely…si dovrei venire anche io… prima o poi… (addà passà a' settimana!)
    nottenotte
    ladytux

  30. utente anonimo

    RAPPORTO SICUREZZA PC ALIENO CENTRALE, ore 14.15.10 del 13/06/2007,

    – N° 3 Tentativi di attacco informatico.

    – Denominazione rischio: HTTP ANI File Anih Hdr Size BO.

    – Valutazione rischio attacco: ALTO.

    – Strategia difensiva: BLOCCATO.

    – Identificazione Computer in Attacco: crunet.info (IP 203.121.73.229,80).

    – Indirizzo di destinazione attacco: PC ALIENO Centrale (Ip….seeeeè, mò lo scrivo pure, eheheh).

    – Commento Sicurezza Pc Alieno Centrale: BASTARDI!

    – Commento Alieno: BASTARDIIIIIII!!!!!

    Alieno

  31. moltitudini

    @giuseppe
    no..qui il csx non c'entra.
    e' questo comportamento, spesso incontrato in rete e sui forum (con clamore e meloldramma dico che me ne vado o mi dimetto…mi aspetto che la gente mi dica "nooo ti pregoo…resta"…poi, quando l'ego è rafforzato al punto giusto..resto) mi ha sempre lasciato perplesso.
    Era chiaro da subito, che tisbe non se ne sarebbe andata , dai.
    Sino al prossimo sfogo vittimistico….almeno.;)

  32. WebLogin

    @Molti, io sono la persona meno adatta a parlarti bene di Kilombo, perchè tanto per iniziare non so che ci faccio in un aggregatore politico dove posso postare solo nella categoria tempo libero visto la natura dei mie post e poi non conosco quasi nessuno di Kilombo. Quindi considera le mie parole più come quelle di uno interessato a scrivere una recensione sul proprio blog.

    Prima del gesto di Tisbe per me Kilombo era uno strumento per ottenere qualche accesso in più, e cioè un semplice metablog.

    Il gesto di Tisbe ha dato un nuovo slancio al progetto Kilombo associazione che ora si avvale del prezioso contributo di Ely e Dacia, ha fatto nascere un'autocritica in Kilombo, ha portato alcuni padri fondatori a sentire il dovere di candidarsi perchè condividevano le preoccupazioni di Tisbe e altri blogger disinteressati come me a interessarsi (mi sono iscritto alla mailing list, al basecamp, ho partecipato al dibattito sul blog di Tisbe, ho girato i blog degli interessati alla vicenda Dacia-Karletto per farmi un'idea di quello che stava succedendo e capire se valeva la pena restare, e se prima non mi conoscevano ora qualcuno mi odia anche πŸ˜‰

    A te tutto questo era chiaro che sarebbe successo? Chiedi coerenza, ma Tisbe se tutto fosse rimasto com'era non sarebbe rientrata a Kilombo!

    Ora non considero più Kilombo un semplice metablog, anche se continuo a chiedermi io che c'entro visto che non parlo di politica?
    Per me la tua analisi è molto riduttiva, tieni conto che non sai neanche cosa avviene all'interno del basecamp πŸ˜‰

    @Tisbe, si vede che non ti fidi più di me? πŸ˜‰

    Ciao!

    Giuseppe

  33. ermahico

    @alieno
    hai un tracker nel pc.
    non lo troverai mai con l'antivirus.
    e ormai è dentro quindi il firewall non farà un granchè.
    cmq non ti preoccupare solitamente il tracker si manda solo nei pc aziendali per fare spionaggio industriale o tra i dirigenti verso i loro subalterni per evitare che mandino roba alla concorrenza.
    evita di lasciare troppi file excel e powerpoint nel pc, sono quelli che solitamente vengono scopiazzati senza che te ne accorgi, e anche i file *.dat* sono delicati, copiali tutti per fare un backup quallora strani segni apaiono sul PC (tipo periferiche non trovate, ram inspiegabilmente usata al 90% etc etc)

  34. utente anonimo

    Er Mahico, grazie.;-)
    Purtroppo gli "strani segni" sono arrivati. E sono arrivati massicci.
    Tipo questo:

    ccApp.exe – File danneggiato.
    Il file o la directory Windowssystem32Kernel32.DLL è danneggiato e non leggibile.
    Eseguire l'utilità Chkdsk.

    Non ti dico come mi appare window, sembra la versione W95!!!
    Non posso più inviare posta da ieri, da stamattina invece non posso nemmeno riceverla.

    Contattando Microsoft Windows ho questo bell Erro Reporting:
    "This problem was caused by Hardware (disk drive). A solution is available that will solve this problem.
    Solution:_____________________
    cioè nulla! Devo cambiare il disco.
    BASTARDIIIIIIIIII!
    Ci sono anche altri cento problemi che evito di scrivere per non fare un post troppo lungo.
    Sto salvando files da stamattina, un incubo.
    Trasferisco tutto in C (riesco ancora ad avviarlo se annullo il controllo di coerenza dischi, per quanto abbia chiusure fineste improvvise ecc.). Poi trasferisco i dati su un pc "amico", cambio il disco fisso e recupero i file (previo controllo sicurezza, speriamo basti).
    Non mi viene in mente altro al momento, ma se hai suggerimenti sono ben accetti, tanto sono qui a salvar dati ancora per un bel po'.
    Ciao e buongiorno a te.
    Alieno

  35. ermahico

    @Alieno rivedi tutti i driver, scarica e istalla la versione più nuova di ogni pezzo, pure dell'HD.

    @Tisbe
    Stessa cosa, ma solo per la Ram e la scheda video, sembra strano ma il processore grafico quando il driver non è buono tende a infilarsi in memorie cache di ogni tipo.
    se il problema persiste prova a disinstallare un 'antivirus se ne hai più di uno. se ne usi solo uno vai sulle opzioni e fallo riposare un pò, può darsi che lavora in continuazione su un "oggetto sospetto" che magari è innocuo.
    vedi anche se hai qualche .exe di recente istallazione di cui ignori l'origine

  36. utente anonimo

    Ho dovuto buttarlo poi il disk driver, alla fine. Per fortuna che avevo l'immagine salvata con il ghost sul secondo disco, sennò ero ancora nei casini..
    Comunque hai ragione, ho qualche problema con la scheda video, non ancora risolto. Provo a reintallare i driver.
    Com'è che te ne intendi così tanto? Utile averti come amico, soprattutto per gente come me che ci capisce una mazza ehehe.
    Grazie di tutto.
    Mi riservo di avvalermi della tua collaborazione d'ora in poi, quando sono nei casini. ^_^
    Alieno

  37. ermahico

    controlla se all'avvio la scritta con il ogo di windiws appare come un pc anni 80, significa che fra scheda video e dispaly non corre buon sangue, sembra strano ma certe è il display che fa il prezioso e non dice alla scheda al momento dell'avvio cosa gli serve per funzionare al 100%
    sono un 'autodidatta, avevo il C64 già a 10 anni. (1mhz di processore, e 34718 byte di ram, 'na putienza)
    ora ce la rete che aiuta, ma nel 90% dei casi bisogna aprire il "malato" e attaccare cavi e cavetti per via empirica.

    i miei caduti: 1HD (fuso,ho recuperato però i film!), 1 Mast (chip di alimentazione toshiba al flambè), 2 modem (coprocessore matematico che non sapeva più manco la tabellina del 2).
    i miei miracolati: una scheda madre (upgrade di bios), una video 32b (ridefinita nei settaggi), due ventole date per inabili ma recuperate tramite "sgrasciamento".

    ricordate sempre:
    il 100% dei problemi il computer li chiama errori.
    il 100% degli errori l'utente li chiama problemi.

  38. utente anonimo

    Interessante e divertente il commento finale ErMahico.
    Fortunato però, io solo a 17 anni ho potuto mettere le mani su un'amiga di 4ta mano, a 24 su un 386 usato quando erano già sostituiti dai 486 e i più fortunati avevano già il Penthium. Si resta sempre indietro senza soldi maledizione.
    Pensavo, già dai tempi del 386 che la tecnologia avrebbe abbassato pian piano i costi dell'hardware e del software, rendendoli più democratici (nel senso di più alla portata di tutte le tasche..). Invece ho dovuto constatare nel tempo che, non solo non è affatto vero e la tecnologia è sempre cara, ma come se non bastasse te la fanno durare sul mercato sempre meno, con un consumismo indotto più o meno con le buone con cicli sempre più veloci di ricambio.
    Maledetto consumismo di mer..
    Se solo tutti insieme lo boicottassimo in massa..
    Io ho usato Win95 quando c'era da due anni xp in circolo, poi sono stato costretto a lasciare. Costretto proprio perchè tra problemi di varia natura e difficoltà a reperire il materiale compatibile..
    Maledetti.
    Siamo al punto che si cambia un oggetto tecnologico solo perchè esteticamente vecchio (non io, però vedi cellulari), non perchè non funzioni eh, perchè "tutti" ce l'hanno nuovo.
    A cagare questo sistema culturale assurdo.
    Tutti a pane dovremmo tornare per rinfrescarci le idee.
    Scusate lo sfogo. Periodaccio.
    πŸ™‚
    Alieno

  39. ermahico

    tristemente vero se parli di software, costano troppo.
    ma una soluzione c'è: la rete e il software libero.
    per l'hardware devo dirti che tutto è direttamente proporzionale all'inseguimento che si fa delle novità.
    un buon amd da 2GHz (che ora costa due lire) fa la sua bellissima figura se non si insegue l'ultimo supergioco Hi-D che di giocabile ha solo il menù opzioni.
    e poi un buon programmatore o quanto meno chi conosce siti dove si creano patch "casalinghi" che danno livelli nuovi e custom nuove riesce a far sopravvivere anche il datato SWAT3 per 10 anni.
    io per esempio faccio una partitina all'emulatore Mame quando mi capita, che gira pure nel 486.
    ero un grande estimatore di win98 ma il grande amico billgates mi ha fatto la cortesia di non creare più aggiornamenti, solo allora sono passato a XP.
    Che nel tempo trascorso dalla sua uscita fino all'arrivo nel mio pc era stato perfezionato anche con patch "faidate".
    ora c'è Vista, che bolla come virus i driver delle periferiche che gli stanno antipatiche.
    Non esiste un sistema perfetto, ma la furbizia del creatore dovrebbe stare appunto nel renderlo "mutabile" anche dall'utente, in modo da poter svilluppare autonomamente difese efficaci.
    purtroppo Microzozz non la pensa così, crede che facendo un blocco monolitico che si regge poi con altri blocchi tamponi, come tessere di domino, la situazione si risolva, previo pagamento ovviamente.
    Qua però Billy the kid fa un'errore strutturale: per unirsi i blocchi devono avere punti di contatto e ancoraggio, e quando un libero programmatore bravo li trova capisce istantaneamente di cosa sono fatti i blocchi, sia per la posizione di questi "ganci" che per la posizione.
    più è grosso e difficile da computare il blocco più il gancio dovrà essere "personalizzato" e quindi fornire ad occhio esperto le nozioni.

    cmq, tecnicamente un computer è fatto e concepito per non smettere di funzionare mai, parola di elettrotecnico-elettronico.
    e da meccanico dico che l'unica zona soggetta a usura e il mozzo girante degli harddisk ,ventole e lettori dischi. (ma anche qui si parla di 200anni di affidabilità).
    per il software posso dire che un 'errore di programmazione viene riconosciuto dalla macchina in un tempo (sec) pari a circa 5(m) diviso
    la velocità della luce.

    Importante: Solo una macchina può capire a fondo e con precisione un'altra macchina.

  40. ermahico

    se un'hard disk brucia è perchè industrialmente non si controllano tutti i settori, costerebbe troppo e troppo tempo, quando dei dati vanno su questi "cluster" difettosi il pc li salva lo stesso e successivamente, non trovandoli funzionanti( come uno che non sa leggere più la sua calligrafia), fa l'unica cosa possibile,si ferma.

  41. utente anonimo

    Er Mahico, tu dici bene perchè te ne intendi. Ma non puoi pretendere che tutti si diventi programmatori esperti, no?
    Quindi la possibilità di sfruttare la tecnologia più a lungo e economicamente è riservata a pochi.

    La cosa di Microsoft che mi fa inca… di più è che viene commercializzato un prodotto praticamente ancora in fase sperimentale, non perfettamente collaudato, per cui si deve pagare un mucchio di soldi per fare da cavie e scoprirne i difetti (eventualmente da spedire a Microsoft), quando invece, secondo i miei principi, come cavia dovrei esser io ad essere pagato! E quando infine si tappano buchi e difetti… OPLA'! Ecco pronto un nuovo prodotto sperimentale, pieno di difetti, chissà cosa cavolo combina… beh, vendiamolo carissimo, è nuovo, tanto ci sono le cavie che pagano, ci diranno meglio che problemi ha.
    Questo mi fa rabbia di brutto ErMahico.
    Alieno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarΓ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *