I “manganelli” della Polizia

Ma a voi non vi suona strano che ci sia un tal «Manganelli» a capo della Polizia? Secondo voi è per esorcizzare o per intimorire?

32 commenti su “I “manganelli” della Polizia

  1. ermahico

    Ciao Da Bellunooooooo
    come stati amici? non potrò risp direttamente dai commenti, ma se lasciate un MP sicuramente vi risponderò, sono in un internet point pigolo pigolo, due postazioni non sempre libere!
    Augurissimi a tutti, che possiate evitare l'emigrazione che tanto toglie.
    Bacetto Tisbe, e ad Alieno, ora vado a leggere quello che mi sono perso finora, sperando che nessuno abbia sclerato per il caldo e abbia dgt qualche inno alla Legge 30!
    PS ora sono interinale al 100% e credo che un Monumento d'oro alla Lioce sarebbe una cosa carina quando si tornerà a parlare di serenità e diritti del lavoratore, argomento Tabù oggi, sia dx che a sx.
    Ehm per chi non lo sapesse, anche Einstein inventò la Bomba H, ma mica la diede a Adolf.
    Anche Biagi…. aveva scoperto la legge perfetta? ma egualmente micidiale? ma perchè la diede al Belruska????? che tolse la parte degli ammortizzatori sociali a vantaggio della macelleria umana??

    Boh, so solo che sono a Belluno.
    e piove.
    a quest'ora ero in spiaggia o a lavorare con vista sul mare da uno dei miei pali da 36mt (i più comodi).

    Saluti a tutti vi voglio bene!!

  2. Tisbe

    @gaetano, vedremo!
    @liberoweb, ho capito ma se non mi lasci un link decente che non rimandi ad un generico liberoweb, io come faccio a linkarti?

  3. WebLogin

    @liberoweb, lo fa apposta, pensa che il mio link lo mette solo quando mi collego 😉

    @Tisbe, il link lo puoi prendere dall'icona della casa 😉

    @Daimon di Tisbe, stai buono! 😉

    Certo che i requisiti per diventare il capo della Polizia sono sempre più difficili da possedere 😉

    Giuseppe

  4. Comicomix

    Secondo me hanno un gran senso del comico. O, più propriamente, del ridicolo. Che scivola nel grottesco. E può finire spesso nel tragico…

    Un sorriso machebelliimanganelliapasseggioconiltram

  5. utente anonimo

    ERMAHICO!!! CHE SORPRESA!

    Certo che allontanarsi così tanto dal proprio mare l'è dura… per non parlar del resto.

    Sulla "mobilità" del lavoro, almeno per quanto concerne la durata determinata, la famigerata precarizzazione insomma, pare che sia una scelta inevitabile.

    Lo stesso Super-Ualter, tra i tanti modelli cui ispirarsi (impossibili e inconciliabili per uno che viene dal Pci se non si ammette la faciloneria buonista e l'ignoranza grossolana che lo porterà alla guida del Partito di Plastica), ha gente come Blair.
    Blair!!! Uno che si è guardato bene dall'eliminare le riforme della Tatcher che appunto, trasformano le regole del lavoro in ciò che oggi qui da noi ancora è in discussione: lavoro temporaneo, mobilità. Questo ha comportato una ripresa forte dell'Inghilterra, che pure aveva fortissimi problemi di occupazione negli anni '80.
    Ripresa che permane tutt'oggi, che anzi, sopravanza quella Italiana, che comunque a sua volta è notevolmente migliorata con la Biagi.

    In sostanza, pare che fosse inevitabile il percorso di Biagi e, non fosse stato lui, sarebbe stato un altro ad introdurre quel cambiamento necessario.
    Infatti bisognerebbe aprire il discorso sugli ammortizzatori sociali, sui tagli, discorso più ampio e meritevole di considerazioni più aperte.
    Certo la produttività italiana è riconosciuta come una delle più basse: i lavoratori, soprattutto del pubblico impiego, in termini di produttività sono aldisotto della media Europea e questa è una sciagura che paghiamo tutti che non è da meno dell'evasione fiscale (comunque entrambe da meno della mafia ed altre cosette).
    E' ovvio che la concezione del pubblico impiego come "rendita" vitalizia caratteristica della Prima Repubblica (e della seconda se mai c'è stata una seconda, a me non pare affatto..), con il suo contorno di raccomandazioni pagate in ogni modo, non può perdurare. Perchè va a scapito di tutta la Nazione e di danni ne ha prodotti fin tanti, Dc destra e sinistra compiacenti fintanto che si è potuto.
    Emblematico, esemplare è l'Alitalia che, con tutta Fiumicino, chiunque ne sappia appena di Roma e dintorni è stato per 40 anni feudo non dico della Dc, ma di Andreotti!
    Tutti rigorosamente raccomandati. E scarsamente produttivi.
    Superpagati, inefficienti, con livelli dirigenziali strapagatissimi e sprechi inauditi per decenni.
    Oggi si vedono i risultati.
    Ed anche le premesse per l'eventuale compratore che vuol ripianare l'azienda: tagli netti del personale, soprattutto a terra, inefficiente, inutile, raccomandato purtroppo.

    Si agisca invece sugli sprechi, sui milioni e milioni di Euro sprecati per i motivi più pretestuosi, ivi inclusi i temi ambientalisti tanto di moda quanto spesso inutili e fasulli.

    Fasulli spesso a partire dalle persone "simbolo" di tali battaglie, come quel tal Grillo beccato pochi giorni fa con uno yahct a gasolio super inquinante, ma non è il solo!
    Son tutti finocchi col culo degli altri, eh!

    Detto questo, dover finire a Belluno a me farebbe girar molto le palle e, aldilà delle caratteristiche sociali della gente del luogo che non conosco affatto, l'idea di esser lontano dal mio mare (vivo a 200 mt dal mare, mi si capirà), mi trascinerebbe sicuramente in una crisi depressiva profonda.
    Per non parlar di tutto il resto appunto (compreso quell'ambiente naturale e culturale a cui son legato da sempre), affetti inclusi.

    Beh, hai la scorza dura e certamente uscirai indenne o ferito, ma vivo dagli agguati sociali che incombono, anche se magari te la caveresti meglio con un mp5 o un M16 da 45 mm con lanciagranate incluse ehehehe.

    Bentornato, in alto i calici e i cuori dunque, a tutto c'è rimedio tranne che alla propria morte.
    ^_^
    Alieno

  6. utente anonimo

    Avvistato Napolitano dentro una nuova auto, un'Audi 8.
    Intervistato da un giornalista sulla novità, risponde:
    "Beh, Lei capisce, la Clio s'è rotta…"

    ^_^

    Alieno

  7. liviodei

    Ti prego, a mani giunte, ti sarò grato in Eterno, se mi vorrai spiegare qualcosa riguardo alla politica. Ti leggo sempre con gioia, ma alcune volte, sei più astrusa di un giocatore di scacchi, dopo un'incontro di arti marziali. Ma dopo tutto questo panigirico, ho sempre una stima profonda del tuo pensiero nascosto. con simpatia Livio Dei

  8. Tisbe

    @Giuseppe, sapessi quanto è fastidioso questo Daimon non mi dà un attimo di tregua sigh!
    @lameduck, hai capito! Qualcuno costruisce una fortuna sul NOME 😉
    @Comicomix, eheh, diciamo pure senso del comico-
    @apagliula, davvero! da non crederci! Eppoi dicono che il destino non è scritto 😉
    @ liviodei, non sono un'esperta di politica. Non c'è niente di astruso, mi chiedevo dell'influenza di un NOME nella vita e nella carriera di una persona 😉 tutto qui!
    @Lupo sordo, sì, potrebbe essere 🙂

  9. utente anonimo

    Un coglione propone un monumento a quell'assassina della Lioce e la cosa passa tra l'indifferenza generale… ma che bello! certo, fare un monumento ad una eroina che ha avuto le palle di sparare alla schiena un professore disarmato,mi sembra degno di vermi molto somiglianti a quegli altri vermi dei fascisti… solo che i primi vestono di rosso, gli altri di nero. Cambia il colore, ma la sostanza è identica: vigliacchi e pagliacci.
    crefab

  10. utente anonimo

    Cara, ti ricordo che il ns assessore alla viabilità fa di cognome Pericolo!!!
    Baci!
    Carmen

    (Ps1: perchè non intavolare una discussione su nominalismo e realismo???)

    (Ps2: Manganelli è avellinese doc!!!)

  11. Tisbe

    @Crescenzo, certo che a cavoli tuoi non ti sfugge nulla. Però mai da parte tua una parola di disprezzo per chi ammazza i bambini iracheni, mai una parola contro chi ammazza di botte la moglie incinta all'ottavo mese, no eh!
    Tu vedi solo quello che vuoi vedere e te la prende con chi facilmente può essere additato come colpevole.
    Non preoccuparti Crescenzo, solitamente gli scranni di chi ha torto sono sempre vacanti. Dalla parte della ragione lasciamo il posto a voi. Moralisti per eccellenza.
    Tanto nessun bambino iracheno avrà una strada intitolata che ricorderà del suo passaggio in questo sporco mondo che premia sempre le stesse persone.
    Con tanta amarezza!

  12. utente anonimo

    Manganelli è un tipo che pure Giuliani, il sindaco di New York ci invidia. Pare abbia collaborato alla grande con Falcone e Borsellino.

  13. utente anonimo

    A proposito di nomi, a parte Visco che certo non rende la politica nè più limpida nè Speciale, a me fa troppo sorridere quel Pm Woodcock che ha un cognome che potrebbe avere giusto un attore porno ehehe.
    Come si fa..

    Notte gente.
    Alieno

  14. utente anonimo

    Non credo servano particolari condanne per chi ammazza i bambini o la moglie; il mio commento era rivolto a un visitatore del blog (non quindi a personaggi di cronaca) per una affermazione gravissima che tu non hai ritenuto di censurare negativamente (avessero toccato qualche manifestante del GayPride o qualche militante antiUsa – pacifista è un'altra cosa – chissà cosa sarebbe successo). Vedi, io sono tutt'altro che cattolicissimo (per fortuna il buon esempio sono molte altre persone a darlo), ma mi irrita l'atteggiamento di chi vuole darsi un tono parlando male della Chiesa e di chi la frequenta. In Italia moltre altre chiese (laiche, laicissime) hanno prodotto danni incalcolabili.
    crefab

  15. Tisbe

    @crefab, non sono adusa a censurare, tranni in casi in cui si ricorre all'insulto gratuito. D'altra parte in questo blog post che spiegano la mia posizione riguardo il terrorismo ce ne sono a gogo, e chi mi legge sa perfettamente come la penso.

  16. ermahico

    Alieno:: Questo ha comportato una ripresa forte dell'Inghilterra, che pure aveva fortissimi problemi di occupazione negli anni '80.
    il problema dei british era che l'istruzione di massa era arcaica rispetto alle nuove tecnologie, poca competenza portava a scarso rendimento industriale, il reintegro dei minatori nell'elettronica era impossibile e sopratutto non voluto.
    con i licenziamenti di massa la tatcher ottene quello che la Biagi fa oggi: Schiavi a buon prezzo e legalmente ,senza bisogno di gommoni.
    Un uomo affamato non è un uomo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *