Kilombo? Mai propositivo

Com’è frustrante dover ammettere che tutto ciò che accade in Kilombo ha sempre il carattere della distruttività. Mai una volta che nasca una discussione per costruire.

L’ennesima bagarre è scoppiata perchè un redattore ha abusato del suo ruolo. Con il potere conferito dallo status di admin è intervenuto arbitrariamente per risolvere questioni private. E’ la seconda volta che un redattore non riesce a tenere fede all’impegno assunto con la comunità dei kilombisti sottoscritta al momento della candidatura. Se tutto questo lascia delle amarezze, è anche vero che in futuro sapremo almeno chi non dovrà avere il nostro voto. L’autocontrollo è una qualità indispensabile per chi ha accesso all’amministrazione dell’aggregatore. I super poteri non possono essere usati per vendette (o giustizie – fate vobis) private. Intorno a questo problema, venuto alla luce attraverso la gestione DEMOCRATICA dell’aggregatore, io propongo una sana riflessione e propongo di inserire nella Carta un emendamento  che preveda la destituzione dall’incarico di redattore per coloro che si macchiano di colpe gravi. Questo per evitare che si faccia ricorso alla richiesta di espulsione come è avvenuto per Karletto Marx.

C’è ancora una questione irrisolta intorno a Kilombo, anzi più di una. E’ di nuovo tutto fermo. Abbiamo una sede, abbiamo una bozza di Statuto, ma non si muove un passo verso la costituzione dell’Associazione Kilombo (le dittature funzionano e le democrazie no). Stesso discorso per Kilombo Slow. Dopo l’entusiamo iniziale, di nuovo, si è fermato tutto. Non sappiamo far altro che parlare, parlare, parlare…

Si era pensato di ritoccare la Carta perché molti Kilombisti sentono la necessità di un richiamo antifascista. Avevamo trovato anche una formula non invasiva che tenesse conto anche di chi non ritiene necessario il richiamo ai principi dell’antifascismo (anche perché mi chiedo se esista un’ideologia fascista sistematica ed organica alla quale contrapporsi). Eppure quando Korvorosso ha lanciato un appello di sottoscrizione, i kilombisti aderenti si sono fermati a 15.

Tutto questo è deprimente. Possibile che quando si devono mettere d’accordo tante teste, l’unico risultato ottenibile sia l’immobilismo?

25 commenti su “Kilombo? Mai propositivo

  1. utente anonimo

    Un blog straordinario. stamane ho avuto modo di visitarlo per un po di tempo. senza parole….baci, gennaroromei

  2. utente anonimo

    in seguito alla rimozione si dovrebbero organizzare delle elezioni suppletive?
    E la rimozione dovrebbe essere automatica, giusto?
    Mah, ti confesso una certa mia perplessità.
    Ad ogni modo, ora che non sono più redattore, tornerò a partecipare al dibettito sull'associazione (anche se scrivo la tesi di laurea specialistica, spero di avere un po' di tempo).
    Saluti.

  3. utente anonimo

    bhe, lo statuto sarebbe pronto veramente, mancano solo pochi dettagli e kilombo slow è stato in linea ieri sera dalle 11 a mezzanotte io e jaco stiamo decidendo gli ultimi dettagli, quindi non so a chi ti riferisci quando dici che è di nuovo tutto fermo, una capatina più spesso sul projectpach magari non farebbe male

  4. Tisbe

    @€ly, questa è una buona notizia. Non mi arrivano più le email dal basecamp per questo ho difficoltà a seguirvi. Ad ogni modo mi riferivo alla possibilità di mettere tutti d'accordo anche sulla questione dell'antifascismo, per quanto a me non interessi particolarmente 😉
    @poverobuch, hai colto il nocciolo della questione, mi piacerebbe avere l'opinione degli altri, in merito…
    @gennaroromei, oh, grazie. In fondo, negli ultimi tempi lo sto trascurando e non poco

  5. spartacusdue

    Possibile che si possano lasciar insultare anche gravemente i partecipanti a kilombo e poi incavolarsi con chi si è sentito anche "derubato" di un proprio diritto? Ho messo a disposizione il mio incarico in redazione, non ho affatto l'intenzione di vendicarmi di nessuno. Ma ripeto se si sopportano gli insulti verso chi non è dalla propria parte Kilombo ha fallito in partenza poiché ciò è contrario ai punti 2 e 3 della Carta. In definitiva quando si devono soppesare "reati" e "responsabilità" sui piatti della bilancia debbono mettersi attenuanti ed aggravanti. Non condannare senza processo o senza conoscere tutti i fatti pregressi. Io conservo tutto, i miei post e i commenti posso produrre tutte le prove che sono stato fatto oggetto di gravi attacchi personali (coinvolgenti anche la famiglia!) solo per aver "osato" criticare una bandiera israeliana ignobilmente deturpata con una croce uncinata nazista. Ma non ho chiesto di espellere o di togliere il metapost, non ho censurato, non ho detto che chi inserisce certe immagini e "fascista" o peggio "nazista"; io invece sono stato etichettato in modi veramente indecorosi.

  6. Tisbe

    Spartacus, tu puoi avere tutte le ragioni di questo mondo, ma così facendo sei passato dalla parte del torto.
    Ti ricordi di Zidan?
    Materazzi è inqualificabile, ma tutti si sono schierati contro Zidan.
    Tu sei stato insultato, ma non dovevi usare i SUPERPOTERI da admin per colpire gli avversari.
    Tieni a mente che per Karletto è stata chiesta l'espulsione da Kilombo, e ricorda, che nonostante tutto, i blogger coinvolti non hanno chiesto l'espulsione per te.
    E ci tengo a sottolinearlo, nessuno ti vuole cacciare, ma non farlo mai più

  7. ciocci

    per quel che riguarda l'associazione penso che siamo veramente a buon punto… kilombo slow è praticamente pronto… l'unico problema rimangono questi atteggiamenti, perchè quando accadono questo cosa, sopratutto se sono questioni personali, prima si conta fino a mille e poi se ne discute insieme agli altri, dopo si agisce…

  8. utente anonimo

    le mail dal basecamp non arrivano perchè la funzione è stata disabilitata altrimenti ne arrivavano a decine. Per chi ha chiesto cosa sia Kilombo slow (non si è firmata o non l'ho visto) esso è un blog dove è possibile lasciare commenti, la redazione sceglie volta per volta i post da pubblicare. E' praticamente già operativo, abbiamo anche pubblicato due post di prova, ci sono però delle decisioni di carattere estetico più che tecnico che stiamo prendendo e poi i redattori devono imparare a usarlo perchè sia io che jaco non possiamo stare dietro alle pubblicazioni, io già sti giorni sono incasinatissima

    Ely

  9. Tisbe

    @€ly, la blogger che ha posto la domanda è SOLLEVIAMOCI.BLOGSPOT
    Bene, stai facendo un ottimo lavoro, mi sono salvata basecamp fra i preferiti così posso seguirlo più agevolmente 😉
    @Ciocci, in effetti post come il mio servono solo allo scopo di dialogare fra noi, visto che manca uno spazio accessibile. Mi auguro che in futuro non si ripetano più episodi incresciosi di tale natura
    Speriamo bene

  10. spartacusdue

    Quello che ho fatto l'ho pagato, se non altro con perdita d'immagine (la mia personale, non un'immagine jpg) Ed è evidente che non mi capiterà più. SerP.Black in un commento ha suggerito la mia espulsione, ma non penserete che alla mia età io stia a giocare con dei bambini, peraltro poco cresciuti!

  11. utente anonimo

    Il sig. Spartacus mi ha dato dell'antisemita
    Il sig Spartacus mette il tag cretini ogni volta che fa un post dove cita la mia persona (e su questo rivolgerò la questione alla redazione di kilombo)
    epperò il sig spartacus piange perchè si sente insultato, quando nessuno , a parte questa volta , gli ha mai rivolto epiteti, mentre lui sono mesi che mette questo tag.
    Eppure il sig spartacus fa la lagnosa vittima e istupidisce gli altri. Spb non è stato preso in considerazione, non ha rivolto petizioni di espulsione. Ha detto sta cosa sul mio blog ma non è stato dato seguito a nulla.
    Eppure spartacus, dimostrando una stupidità e un vittimismo senza pari va in giro a dirlo. Suggeriro' a sir percy di dar seguito alla cosa.
    L'arroganza di quest'uomo fa vomitare. Ah per inciso: finchè lui non toglierà quei tag (di cui vigliaccamente fa a meno di parlare eh, il poveraccio) io mi sentirò in dovere di affermare che è un vecchio imbecille, di quell'ignoranza che frammischiandosi all'aroganza, mostra la vera faccia di certi veterostalinisti, che il massimo dell'attività politica che han fatto è la cucina delle salamelle al festival dell'unità.
    saluti
    Cloro

  12. moltitudini

    dico nulla eh…..faccio solo notare che, ancora una volta…se a kilombo sostituissimo il sostantivo "unione" il testo sarebbe più che congruo.

    ma chi è il mastella di kilombo?
    e il dini?
    e il di pietro?

  13. WebLogin

    Beh, mi dispiace vedere che Kilombo passa da una polemica all'altra. Non conosco bene i particolari di questa nuova polemica, ma dalle parole di Cloro e Spartacus mi sembra di capire che il problema nasce anche a causa della Carta, forse poco conosciuta o forse non chiara.

    Ora, se il nuovo Kilombo si propone di permettere veramente (con ad es. Kilombo Slow e proposta Korvorosso) il confronto tra le diverse anime della sinistra che hanno un blog, mi chiedo se dobbiamo temere tanti scontri di questo tipo che tutto sono tranne che un dialogo. Non voglio parlare ancora della vicenda Dacia-Karletto, ma forse più che risolvere i problemi stiamo mettendo delle precarie pezze che puntualmente rimandano il problema.

    @Molti, sei sempre il solito! ;-)) …Beh, il "mastella di kilombo" sarebbe da ricercare in quelli con la doppia iscrizione (Kilombo-Tocqueville) …ops, mi è scappato! 😉

    Giuseppe

  14. KorvoRosso

    concordo con ogni virgola che hai scritto e ti ringrazio per la citazione. Insomma kilombisti, altre 7 persone non possono fare uno sforzo? Guardate che non sarebbe la mia proposta, ma la proposta dell'intero collettivo. Poi, al momento del voto, ognuno si schiera legittimamente come gli pare. E' troppo?

  15. utente anonimo

    ueee
    io di ste cose non ne so nulla…
    ma kilombo rimane l'unico aggregatore di notizie di sinistra funzionante.

    riguardo alla petizione di korvorosso corro a firmarla, se trovo dove.

  16. utente anonimo

    Vedo, con un lieve brivido di piacere (con tutto il rispetto Tisbe, ndr), che, nonostante il profuso tempo passato alle spalle, la situazione di Kilombo sia sempre la stessa.. alla ricerca di una sinistra perduta, con annesse tarantelle tra papalini e sinistri..
    Presuntuosamente, rimango della mia idea: più vita reale, meno blog.
    Un abbraccio Tisbe, militanteautonomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *