Un pensiero per Stella

Stella, la mia bellissima gatta, quell’essere meraviglioso, dolce, sensibile, intelligente che per dodici anni si aggira per la mia casa, come un peluche vivente, è malata. Non avevo mai pensato che potesse avere dei problemi, non mi sono mai accorta di nulla. Mi sono spaventata quando ho capito che aveva delle perdite di sangue, ma la cosa che mi ha allarmata di più è stato il cambiamento dei comportamenti di Stella. Stava nascosta tutto il giorno. E trovavo un nascondiglio, subito lo abbandonava e ne cercava una nuovo. Ho passato lo scorso fine settimana a macerarmi nel dolore aspettando di portarla dalla veterinaria. Lunedì mattina sono corsa a comprare un trasportino, ho sistemato Stella, oramai priva di resistenze e l’ho portata a  piedi alla clinica. Camminavo per il Corso e tutti si chinavano per guardare Stella. Tutti dicevano:"Che bel gatto", mentre io lottavo contro gli attacchi di panico scomparsi da 2 anni. Li sentivo arrivare, violenti, forti… ma non mi sono lasciata sopraffare: dovevo portare Stella verso la salvezza! Finalmente sono arrivata e nella sala d’attesa c’erano tantissime persone con i loro amici a quattrozampe. Ho aspettato 2 ore, mentre la mia ansia cresceva a dismisura. Sono entrata dentro e la dottoressa ha subito ripulito il pancino rosa di Stella dalla soffice peluria bianca e le ha fatto l’ecografia. L’utero è risultato sano, ma la vescica presentava una massa abbastanza estesa. Il sospetto, fin da subito, è stato che si trattasse di un tumore. Stella è stata sottoposta al prelievo del sangue, e ad una massiccia terapia intensiva. Sono rimasta in clinica altre 2 ore, al capezzale di Stella, coccolandola e accarezzandola. Nei giorni successivi sono ritornata in clinica per continuare con gli esami e per le terapie. Stella è migliorata visibilmente: non si nasconde più, ha ricominciato a mangiare (seppur piccole dosi), ha giocato con il topo finto, ha giocato con me a nascondino e ad acchiapperello (e ha vinto sempre lei). A tutt’oggi non c’è una diagnosi precisa. L’ecografia lascia pensare ad un tumore, mentre gli esami delle urine lo escludono, e brancoliamo nel buio. Rimane solo l’amarezza che nelle urine ci sono troppe tracce ematiche e questo, non è buon segno. La clinica chiude per ferie, e la veterinaria quando mi ha salutata mi ha detto:" mi dispiace" ed io ci sono rimasta tanto male. Dovrò portare Stellina da altre persone per continuare la terapia sperando che il sangue scompaia dalle urine. I quadri possibili sono tanti. Potrebbe non trattarsi di tumore, e quindi la cura a base di antibiotici e antinfiammatori dovrebbe bastare. Se si trattasse di tumore, bisognerebbe capirne la tipologia con un esame che prevede l’anestesia totale (la qual cosa mi preoccupa); a quel punto si potrebbe intervenire chirurgicamente per asportare il tumore e ricostruire la parete della vescica danneggiata. insomma, una via crucis lunga e snervante, soprattutto per Stella. In tutto questo quadro, c’è la possibilità che Stella non ce la faccia. Ed io sto male. Stamattina mi sono svegliata e ho pianto perché Stella non è venuta a salutarmi come di consueto. E’ un cattivo segno, vuol dire che non sta ancora bene. Io nopn mi sento pronta per staccarmi da lei. Siamo state insieme dodici anni, lei mi ha aiutata a cogliere il senso profondo dell’esistenza quando stavo sola e non avevo più voglia di vivere. A guardarla passeggiare con fierezza per la casa, m’infondeva coraggio, e non è giusto che adesso che sto meglio, che potrei darle di più, lei se ne vada così. E’ troppo presto, non è giusto. Non posso accettare una cosa del genere. Io non ce la faccio a stare senza di lei… non posso accettare di perderla. Ora che ho trovato un equilibrio, che tante cose si sono aggiustate, ora che sono più serena, perché questo bellissimo essere peloso, caldo, ottimista, positivo deve andare via… perché.

Vi prego, aiutate Stella con un vostro pensiero. Io credo nella potenza delle energie. Pensate a lei e forse si salverà.

43 commenti su “Un pensiero per Stella

  1. WebLogin

    @Tisbe, spesso ho letto di Stellina in questo blog, ho visto le sue foto e mi sono affezionato. So quanto sia importante Stellina per te e mi dispiace ancora per averti recato disturbo mentre affrontavi questo periodo così difficile, ti chiedo ancora scusa e faccio un grosso in bocca al lupo a Stellina.

    Ciao mitica, fai una carezza a Stellina da parte mia.

    Giuseppe

  2. hneeta

    Anch'io credo nella potenza delle energie. Ed eccomi qui a pensare a Stella,con ottimismo e forza, non la perderai, si salverà, ne sono sicura, abbraccio il mio gatto Zorba ed è come se abbracciassi anche lei.

    Un saluto caro a entrambe.

    Cris

  3. utente anonimo

    Lo faccio. Lo faro'.
    Capisco l'infinito amore per quel "bellissimo essere peloso, caldo, ottimista e positivo."

    Solo bei pensieri per voi due.
    Coraggio e sorrisi.
    Loredana

  4. utente anonimo

    Ciao Tisbe,
    ricordati che i gatti hanno 9 vite e sicuramente ce la farà, ne sono sicuro. Avevo insieme alla mia ex compagna due bellissimi cani , e me li avvelenarono in giardino!!!
    So cosa provi, so l'ansia del veterinario. Ma sono sempre stato convinto che noi essere umani viviamo stagioni diverse con loro, e il periodo che li conosciamo e li viviamo altro non è che una fortunatissima coincidenza della vita.

    AREM

  5. utente anonimo

    stai chiedendo di pregare il Dio dei cristiani per Stella?
    se è così, lo faccio volentieri.
    eurotecnica:)

  6. utente anonimo

    Ciao Tisbe;mi sono commossa perchè sono cresciuta con la compagnia dei gatti e riesco a comprendere.Io conto di sapere presto che Stella si è ripresa

    Loreanne

    Go stellina go! da Loska

    ciao tisbe, mi hai fatto commuovere.. quando ero bambina avevo un gatto che mi faceva compaglia negli anni duri della separazione dei miei genitori e, a cose fatte, mi è stato portato via senza molti complimenti, come se fosse l'ennesimo servizio di piatti da spartirsi.. ho sofferto molto..
    Ti auguro e auguro alla tua Stella che tutto vada per il meglio..
    Sara

    Cara Tisbe sono vicino a te e alla tua gattina.
    Anche io ho una cagnolina dolcissima ed ho perso un cagnolino alcuni anni e posso capire il dolore che hai dentro.

    Forza e coraggio. SIAMO CON VOI
    rinascitanazionale

  7. utente anonimo

    Scusami ti come al solito non avevo capito che soffrivi per stella.
    Ritiro tutto,volevo tirarti un po su.
    Per gli animali si soffre di più perchè non ti tradiscono mai.
    Un abbraccio pas

  8. utente anonimo

    "THE PRETTIEST STAR"

    Bianca
    Luminescente
    Come una Stella

    Orgoglio felino sorride
    A noi umani stanchi.

    Salta da un tavolo all'altro
    dribblando gli ostacoli della vita.

    Sogna
    Sorride
    Miagola
    E VINCE.

    Daniele il Rockpoeta.

  9. AlienoAlieno

    Mio padre, fin da quando io e mio fratello eravamo piccoli, ci ha sempre insegnato, applicandoli, i valori del difender l'innocente, il disgraziato, la vittima dell'ingiustizia. Era egli stesso vittima di umana cattiveria e nel prendersi cura di creature sfigate e innocenti, oltre che una solidarietà sentitissima, trovava forse modo di crear giustizia, equilibrio, rivincita.
    Un po' come se, tra la nostra famiglia, discriminata e alla fame più nera e quelle creature abbandonate o seviziate dall'umana (o disumana se si crede) crudeltà, si formasse un'unica grande squadra. E laddove la nostra famiglia era spesso vittima di indifferenza, cinismo, ingiustizia, lui cercava ed era solidale, sensibile, distribuiva giustizia.
    Così fin da piccoli abbiamo giocato per anni con un falco destinato alla prigionia, libero di restare, curato, amato e libero di andare come pian piano ha fatto, nel tempo, una volta guarito. Quel falco è stato forse il primo essere da cui ho compreso il senso della gratitudine e della libertà.
    E poi cani e gatti abbandonati, randagi, seviziati, malati, in fin di vita, ma anche gioiose nascite, giocosità, hanno riempito la vita di famiglia dove ci è stato negato l'affetto ed il senso della famiglia estesa, della sua e di quella di mia madre.
    Ho così già conosciuto l'angoscia, il dolore dell'abbandono. Di cani e gatti ne ho seppelliti molti, con rabbia, tristezza ed anche amorevolmente.
    Eppure non ci si prepara mai davvero. L'abbandono è difficile da elaborare. Il lutto ancor di più.
    Ho perso mio padre 3 anni fa ed ancora non ho accettato il fatto, anche forse per il modo angosciante che rende più difficile l'elaborazione, l'assimilazione, l'accettazione.
    Troppa rabbia e dolore cupo, difficile da estrarre dall'interiore.
    Questo per dirti qual'è il grado di empatia e di solidarietà che, per il mio vissuto (la vita è una maestra severa alle volte, ma c'è chi ha insegnanti più sensibili e di sostegno, spesso immeritatamente) ho la fortuna (o sfortuna) di poter offrire.
    Quello che posso dire dal mio punto di vista, non necessariamente condivisibile e apprezzabile, è che capisco benissimo il tuo rifiuto di accettare o vivere l'eventuale lutto.
    Eppure, nell'ordine naturale delle cose, ed è ciò che spero con il cuore avvenga, tu dovresti sopravvivere comunque, aldilà della malattia, alla tua speciale, molto speciale Stellina.
    Lo sai tu, lo sa lei amo immaginare.
    Io, se il pensiero è energia, darò volentieri il mio impegno affinchè a Stellina sia concessa ancora vita, momenti di complicità, di affetto, di amore.
    Spero che trovi le forze per regalarti quindi una possibilità, di farti un favore (e sono certo che se ne ha la possibilità, lo farà).
    La possibilità di accettarne l'abbandono, il lutto. Spero ti dia la possibilità di elaborare abbastanza, pur soffrendo comunque, per poterla lasciar andare quando sarà il momento. Libera.
    E spero che tu possa capire che quando gli affetti, l'amore è sincero, non sarà nemmeno la morte severa o misericordiosa apoter spezzare quei vincoli.
    Sta a te trovar posto nella tua mente, spazio nel tuo cuore, dove ospitarla. E in quello spazio che le riserverai, spero, non ci siano le pareti nere del dolore, l'oscurità del lutto eterno, ma colori gioiosi, confortevoli, armoniosi, la complicità e l'intesa che vive tutte le volte che vorrai, come si conviene all'affetto sincero, all'amore.
    Certo, in modo diverso.
    Ma non sarà questo che ucciderà mai davvero quello che siete, tu e Stellina.

    Ma al momento, tutto ciò che ti auguro è che tu abbia ancora una possibilità di lavorare, di fare la tua parte, il tuo viaggio interiore che non è da meno di quello giustissimo, necessario dal veterinario.
    Vi auguro ancora momenti insieme, felici per molto tempo.
    Sapendo che comunque, pur diversamente, anche molto se vuoi, ne avrete comunque.

    Alieno

  10. Tisbe

    Ciao Tisbe. Non ho letto tutti i commenti fin'ora fatti a parte l'aver votato no a qualcuno che ti rimproverava di non piangere per le persone che muoiono di fame.

    Ho letto il tuo post e ho sofferto con te comprendendo quanto Stella rappresenti.
    Si fa in fretta a sputar sentenze sulla sensibilità degli altri ma se si vivono le loro parole (anzichè ascoltarle solamente) allora ci si accorge dell'unicità di chi ci sta di fronte. Questo è quello che ho provato nel leggerti.
    Ti sono vicina, tante cose vorrei dirti, vorrei portarti una parola di conforto, vorrei parlarti della mia fede, di me, di quello che provo ma mi limito a darti una abbraccio fortissimo…
    Konami

  11. Tisbe

    Ciao Tisbe, ho letto il tuo appello e in alcuni momenti del racconto ho rivisto alcuni episodi che per chi possiede animali è pane quotidiano. Non voglio certo sostituirmi ai veterinai, ma di "esperienza" perchè appunto di gatti cani criceti per non parlare degli animali da campagna, polli galline maiali insomma un pò di tutto, ne ho avuti molti e diciamo esperienza da "osservatore", ne ho.
    Volevo chiederti una cosa la gatta mangia ?? Se si quello che ingerisce lo rigetta o no ?
    Un'altra cosa, toccandola nei punti dove hanno riscontrato le anomalie le dà fastidio ?? Si lascia toccare ?? E per concludere che gli applichi sostanze antiparassitarie ?? Se vuoi rispondimi, spero che la gatta guarisca, e comunque da quanto hai detto credo ce la faccia, i gatti sono dei veri campioni..ne ho avuti e sono sorprendenti. Ciao Oloap.

  12. Tisbe

    Cara, carissima Tisbe, che posso dirti? Che se fossi veterinaria mi precipiterei a curare la tua gatta per quanto possibile. Putroppo posso solo consigliarti di sentire varie campane al fine di trovare la cura migliore per Stella. Vedrai che ce la farà, magari è solo una bruttissima cistite. Ho un'amica che, pur avendo diagnosticato un tumore ed essendo in lista per un'intervento alla vescica, è guarita spontaneamente.
    Penserò intensamente a Stella e la inserirò nel mio personalissimo modo di pregare.
    Ti capisco fino al midollo per quello che provi, gli animali sono uno dei doni più preziosi del mondo. Se hai voglia di sfogarti, di parlarne, mandami pure una email. Io sono qui.

  13. Aradia3000

    @lameduck, grazie lame. Raccolgo l'invito e se sarò giù ti scriverò.
    @adorabileCla, tanti auguri nonna 🙂
    Dalla veterinaria ho scoperto un altro mondo. Ogni tanto sentivo chiamare "papà di orsettoooooooooooooo" – "mamma di Carlaaaaaaaaaaaaa". Io ero la mamma di Stella, ha preso pure il mio cognome: che emozione

  14. utente anonimo

    Carissima, anni fa ho fatto l'esperienza della morte del mio gatto Trottolino (mi è morto fra le braccia durante l'ennesima corsa dal veterinario) e capisco perfettamente le tue preoccupazioni. Penserò alla tua Stellina, la penserò vivace e attiva, smorfiosetta e curiosa come solo i gatti sanno essere.
    Ti mando il link di uno dei siti di fumettisti che leggo di frequente:
    [www.duecuorieunagatta.net]

    I gatti nell'antichità erano considerati sacri. C'è una ragione: hanno la capacità di percepire qualcosa che noi non percepiamo. Sono capaci di cogliere quando un essere umano è affidabile o meno, per esempio. Dopo Trottolino in casa abbiamo una gatta, la nostra gatta è bravissima a capire gli esseri umani, Quando si spaventa o soffia contro qualcuno, di solito ha ragione di farlo. Anzi, diciamo che finora non ha mai sbagliato…

    Uyulala

  15. MisterCima

    Ho avuto e amato svariati gatti. Capisco ciò che provi e spero tanto che Stella ce la faccia. Per quanto possibile ti sono vicino, a te e alla tua Stella.

  16. utente anonimo

    Ciao Tisbe,
    mi dispiace molto per quello che stai passando. Purtroppo, so di cosa si tratta… e capisco anche questo legame con Stella. Ci sono passata anch'io.
    Spero che la mia energia, insieme a quella degli altri, sia di aiuto.
    Un bacione ad entrambe.

  17. utente anonimo

    Carissima Tisbe, leggo questo tuo appassionato ed amorevole post. Vorrei, se posso, provarti a rassicurare. I gatti, causa l'alimentazione non sempre corretta e la sterilizzazione (tanto maschile quanto femminile) soffrono di problemi urinari.
    Io ho due gatti maschi. Prendi però quello che ti dico col beneficio dell'inventario. A febbraio scorso il più piccolo (6 anni) ha avuto più o meno lo stesso problema. Io ho avuto la fortuna di portarlo subito – in un giorno feriale – dal veterinario; appena a cominciato ad avere problemi di difficoltà ad urinare e la poca urina screziata di rosso. Anche il mio si nascondeva. Una settimana di antibiotici, antiinfiammatori, l'avvio di una alimentazione specifica (anti-struvite) e nel mio caso anche un catetre hanno consentito al mio gatto di riprendersi brillantemente.
    In bocca al lupo per la tua… e tienici aggiornati.
    michele

  18. utente anonimo

    Non ho un buon rapporto con gli animali. Non che non mi piacciano, anzi, ma in questo campo preferisco fare lo zio, quello che si diverte a giocarci ma poi torna a casa senza pensieri.
    Ma da quando i miei piccerilli hanno trovato un amico – a cui hanno dato il nome di Palla di neve – a Castelvolturno, dai nonni ed ora con il tuo struggente appello mi sa che mi sto sciogliendo anch'io. Non è mai troppo tardi, si dice.
    Forza, Tisbe, fatti forza e vedrai che le cure dei veterinari e il tuo amore sapranno guarirla.
    E magari oltre al mio ti faccio mandare un abbraccio fortissimo anche dai miei piccerilli, sono miracolosi.

  19. Tisbe

    Ciao Tisbe, mi unisco agli altri in un pensiero pieno di energia per la tua Stella. Io ho avuto un sacco di gatti, ma quando è morta (vecchissima) la mia Kubla, si è portata via una parte di me-per fortuna ne restano ancora diverse. Tu tieni Stella vicino a te e falla stare comoda, credo che queste due cose – soprattutto la prima – potrebbero contribuire alla sua guarigione. Ciao. Titania

  20. Tisbe

    Cara Tisbe, mi dispiace per la tua Stella, spero proprio che se la cavi.
    So cosa provi per esserci passati anche noi, mia moglie ed io, quando la nostra Cindy ci ha lasciati. Faceva parte della famiglia. Adesso ne abbiamo due di gatti, Asia e Isacco.
    un caro saluto
    claudio

  21. Tisbe

    ""
    Nel 10 a. C. l'imperatore Ottaviano Augusto in una rara manifestazione di ammirazione scrisse per la sua gatta
    " La mia gatta dal pelo lungo e dagli occhi gialli, la più intima amica della mia vecchiaia, il cui amore per me sgombro da pensieri possessivi, che non accetta obblighi più del dovuto………… mia pari così come pari agli dei, non mi teme e non se la prende con me, non mi chiede più di quello che sono felice di dare……..Com'e' delicata e raffinata la sua bellezza, com'e' nobile e indipendente il suo spirito; come straordinaria la sua abilità di combinare la libertà con una dipendenza restrittiva".
    "" (dal web)

    Dedicato alla tua Stella …
    con i migliori auspici.

    Amerigo

  22. Batsceba

    Non pensavo ci fosse tanta gente ad amare gli animali 😉
    Grazie a tutti di cuore per le parole di speranza.
    Grazie uyulala, unpercento, mistercima, aradia, amerigo, claudio, titania, michele…
    Grazie da stellina ^_^

  23. hneeta

    @Tisbe, molto belle queste foto di Stellina. Mi fa molto piacere sapere che sta migliorando 🙂 Vedrai che si rimetterà presto.

    Un caro saluto a entrambe

    Giuseppe

  24. Tisbe

    Anche a papà piacciono di più i gatti

    Lui aveva una gatta che si chiamava Catarì, che era una birbona.

    Twinkle, twinkle, little star,

    How I wonder what you are!

    Up above the world so high,

    Like a diamond in the sky!

    Twinkle, twinkle, little star,

    How I wonder what you are!

    When the blazing sun is gone,

    When he nothing shines upon,

    Then you show your little light,

    Twinkle, twinkle, all the night.

    Twinkle, twinkle, little star,

    How I wonder what you are!

    Then the traveler in the dark,

    Thanks you for your tiny spark,

    He could not see which way to go,

    If you did not twinkle so.

    Twinkle, twinkle, little star,

    How I wonder what you are!

    In the dark blue sky you keep,

    And often through my curtains peep,

    For you never shut your eye,

    Till the sun is in the sky.

    Twinkle, twinkle, little star,

    How I wonder what you are!

    As your bright and tiny spark,

    Lights the traveller in the dark,—

    Though I know not what you are,

    Twinkle, twinkle, little star.

    Twinkle, twinkle, little star,

    How I wonder what you are!

  25. utente anonimo

    Ho perso a gennaio, dopo dieci anni che stava con me, la mia gattina Trilli per un’infezione polmonare che ancora oggi il veterinario non sa spiegare. Ne soffro ancora e la sera quando esco a cercare Fidel (l’altro mio gatto) ancora chiamo anche lei.

    Capisco quanto soffri e ti sono vicina.

    Proprio sabato ho preso un altro trovatello che ho chiamato Tobia. Se lo vuoi conoscere gli ho fatto un post.

    Coraggio. Franca

  26. Tisbe

    Sono molto contenta di leggere che Stella sta reagendo alle terapie e quindi sta meglio. Sappi che ho una cara amica veterinaria e quindi se hai bisogno di aiuto, consigli, visite fammi sapere (in fondo Napoli è vicina).
    Molto belle e intense le parole di Alieno.
    baci
    laura

  27. Anonimo

    Sono davvero commossa per tutto questo interesse intorno a Stella, adesso è vicino a me, e sta riposando. E' così bella, dolce, buona. Un essere vivente adorabile che non si può non amare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *