Lezioni dal Terzo Millennio: Chi insulta vince!

Chiunque avrà visto almeno una volta nella vita il film L’attimo fuggente. Io l’ho visto decine di volte. C’è una scena che insieme ad altre è scolpita nella mia memoria, ed è quella del pugno tirata da "Nuwanda" al traditore, vigliacco di turno. Quando l’ho vista al cinema, il pubblico ha applaudito, si è alzato in piedi e ha gridato: bravo! Quel pugno è costato caro al ragazzo. E’ stato espulso, mentre il vigliacco traditore ha continuato il suo percorso di studi e la sua meravigliosa carriera.

Quale messaggio ha lanciato il prode Materazzi ai giovani di questa generazione? Un messaggio potente ed allo stesso tempo vergognoso: chi insulta vince. Quindi insultare conviene.

Lo so già, tutti diranno: nel mondo del calcio è così, si insulta sempre. Bene, che bel mondo quello calcistico, i miei più vivi complimenti. Ma lo sport, non dovrebbe essere, per definizione, nobile?

Mi sbaglierò ma per dirla nella lingua dei miei antenati: Materazzi solo a guardarlo "te tira lle mazzate ra rinda lle mano!".

24 commenti su “Lezioni dal Terzo Millennio: Chi insulta vince!

  1. Comicomix

    Concordo con Luca Scialo…dalle mie parti si dice tra il brutto male e il mal caduto..

    Riguardo alla scena de L'Attimo fuggente, condivido. A parte che è un film che avrò visto (divorato) almeno cento volte…
    Un sorriso Oh capitanomioCapitano
    Mister X di Comciomix

  2. Filemazio

    Qui non frega niente della squadra alla quale uno tiene.
    Se uomo d'onore è, Materazzi la testata, dopo aver quasi levato la maglietta a Zidane, se l'è meritata ampiamente.
    Avrebbe meritato di essere espulso lui.
    Più fai il fetente più vinci.
    Cazzo, ma non è ora di ribellarsi davvero, ognuno nel proprio piccolo, a questo andazzo di lungo corso?

  3. Tisbe

    Materazzi solo a guardarlo "te tira lle mazzate ra rinda lle mano!" 😀
    Anche l'esempio con il film "L'attimo fuggente" è azzeccato!

    Io ricordo anche quando, appena dopo il mondiale, Materazzi diceva che il gesto di Zidane era così brutto che temeva per il figlio quando lo vedeva davanti alla TV. Ora ammette di avere provocato Zidane con un insulto pesante verso la sorella. Ma questo ci fa o ci è? O_O

    Lo sport dovrebbe insegnare ad essere leali, sportivi. Io ricordo nella stessa partita la parata incredibile di Buffon su Zidane: era un goal fatto! Buffon quasi si scusò con Zidane per avere fatto una parata esagerata, poichè prima di tutto c'è il rispetto per l'avversario, il rispetto anche per un giocatore che ha vinto tutto nella sua carriera calcistica, un simbolo per la Francia e che era all'ultima sua partita. Materazzi mi fa proprio schifo!

    Giuseppe

  4. hneeta

    @LucaScialo, anche io ho simpatie per l'Inter. Hanno torto entrambi, ma ha cominciato Materazzi ed è stato il più viscido tra i due. Ho un'idiosincrasia per i provocatori
    @Mister X di Comcomix, un grande film, peccato che non se ne abbia tratto alcun insegnamento 😉
    @aellebi, eh, i buoni perdono sempre ( anche se Zidane ha un bel curriculum, pure lui 😉
    @Filemazio, oh, che sorpresa…bentornato anche a te 🙂
    @ Giuseppe, Stai attento, non si può dire ad una persona che fa schifo… anche se ciò è abbondantemente dimostrato dai fatti.

  5. utente anonimo

    Grazie per avermi ricordato l'Attimo fuggente..visto e rivisto, ma da rivedere, almeno per quanto mi riguarda..
    sono d'accordo con te, dal mondo del calcio non arrivano esempi edificanti per i giovani, sia in campo che fuori..
    e materazzi nella lingua dei miei antenati te face venire a ula cu nne tiri nnu sciacquatente!

    Un saluto.

    Cristina

  6. ermahico

    Stella come stà?
    Concordo con luca scialo chi reagisce ne paga le conseguenze in questo caso, buon per noi, tutta la naz. Francese.
    ciao tisbuccia

  7. borisambrosone

    Permettimi un commento con una punta di amarezza e sarcasmo: Materazzi credo purtroppo, a modo suo, ci ha dato una "grande lezione di vita" (sic)

    Ci ha dimostrato che nella vita vincono solo i furbi e le carogne.

    Ci ha fatto capire che prima smettiamo di illuderci prima torniamo a respirare l'aria fetida del mondo reale….

    Scusa Tisbe, l'avevo detto che c'era una punta di amarezza e sarcasmo…

    Daniele il Rockpoeta.

  8. viga

    @Tisbe, hai ragione, farò più attenzione. Diciamo che mi ha tirato dalla bocca l'insulto ;-D

    Ciao mitica, buona giornata 🙂

    Giuseppe

  9. WG

    bè,intanto la soddisfazione del pugno al traditore..vale sempre e comunque la pena.
    Materrazzi ha giocato un buon mondiale,ma la sua storia cn zidane non è che renda giustizia tutt'altro.Povero pistola!

  10. omselvarec

    Premesso che l'attimo fuggente è un film straordinario, uno che si è dato lo scopo di insegnare qualcosa al pubblico…per quanto riguarda Materazzi, beh sono mosso dal tifo ed io sto con lui. Da piccolo, nelle strade, giocavo a calcio con i miei amici, tra un auto e l'altra. Le parolacce volavano a go go: insultavamo madri, sorelle, nonne, trisavole…poi però pace…l'agonismo è una brutta bestia…se Zidane fosse stato con noi, com'è scritto, magari avrebbe usato il bazooka. La testata in una finale è un atto gravissimo, non solo perché la Francia ha giocato in 10 ma perché il mondo ha visto il gesto violento, mentre non ha sentito (e non sente mai) ciò che i giocatori dicono…e se ne dicono…urka…

    ciao!

  11. Tisbe

    @Cristina, ho intuito il senso dei tuoi antenati 😉
    @hirpus, Stella sta migliorando visibilmente… grazie
    @ermahico, sono d'accordo
    @Daniele il Rockpoeta, possiamo cambiarlo il mondo, no????
    @borisambrosone, non toccare l'inter, cattivone;-)

  12. utente anonimo

    @omselvarec, non è che siano poi così distanti
    @ WG, certo che il gesto di Zidane è grave, ma i provocatori rimangono dei gran vigliacchi, almeno è quelo che penso io 🙂
    @ viga, certo, in fondo ne è uscito con un'immagine decisamente discreditata
    @Giuseppe, 🙂
    @Pensatoio, tanti battipanni

  13. Tisbe

    Tutti contro materazzi.
    nessuno dice che spesso lo provocano conoscendolo.
    Lo stesso fece Zidane, buon per noi.
    Io che sono un Matarazzo lo comprendo.
    Forza INTER

  14. Tisbe

    @ Tisbe: cambiarlo non lo so, sensibilizzarlo per spingerlo a cambiare sì; a volte però mi sembra una lotta impari. Ma si può fare in modo che tutti cambino con un "piccolo aiutino" da parte di tutti coloro che sperano di migliorare questa vita e questa realtà.

    Daniele il Rockpoeta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *