La Verità

Che strano, parli della tua famiglia, e i tuoi familiari si offendono; parli della tua città e i tuoi concittadini si offendono; posti un commento chiaramente in Ot a un blogger che è costantemente in Ot e lo censura… il commento in questione dimostrava il coinvolgimento dei paesi dell’occidente nella repressione birmana in risposta ad una bagarre nata con crefab, il quale sul mio blog ha insultato i comunisti considerandoli gli unici responsabili dell’eccidio birmano.

Non si tratta affatto di una repressione comunista, si tratta molto più semplicemente e banalmente di una repressione CAPITALISTA… vergognosamente capitalista!

Perché si ha tanta paura della verità? Perché si fa di tutto per sfuggire allo sguardo della verità?

Perché la verità, non è come noi l’immaginiamo. La verità non è  una bella fanciulla candidamente vestita; non è una fanciulla innocente. La verità, invece, è brutta, è mostruosa, è orribile, è colpevole! Guardare la verità porta con sé sempre il dover guardare all’orrore! E la nostra coscienza, edulcorata e perbenista, non è disposta a farlo!

La verità è terribile!

Un grande narratore tedesco, Thomas Mann ha saputo abilmente descriverla nel suo capolavoro: La Montagna Incantata. La verità è nella visione di Hans Castorp 😉

28 commenti su “La Verità

  1. macca

    "La verità appare in questo Mondo con due facce. Una è triste di dolore, e l'altra ride; ma è la stessa faccia, che rida o pianga".
    (Alce Nero)
    Augh, Tisbe!
    Ci siamo capiti.
    Daniele

  2. robertomazzuia

    non so se è paura della verità. a volte semplicemente la ignorano imboniti dai vari Emili Fedi. altre volte sono accecati dalle loro credenze. spesso, proprio perchè non è una fanciulla avvenente e discinta, cercano un bel culo altrove…

  3. utente anonimo

    Credimi,tisbe, la tua è una polemica inutile, e il sottoscritto non ha alcuna voglia di polemizzare con te. Non per sufficienza, ovviamente, ma per il fatto che ogni discussione è francamente inutile. Io sarei andato OT al tuo post sulla Birmania solo perché ho sottolineato l’ipocrisia tua e di tanti altri nel non dire che il regime autore delle violenze è comunista. Ovviamente non hai risposto nel merito, ma mi hai rimproverato di non accusare allo stesso modo l’America o gli altri stati occidentali, all’occorrenza. Io allora ho risposto alla tua accusa riportandomi alcuni interventi nei quali ero molto critico nei confronti dell’Amministrazione Bush e di Israele, ad esempio, e dell’Occidente in generale sulla questione immigrati. Tu hai censurato il commento, rifacendoti a questioni netiquette. Liberissima di farlo, ovviamente. Quando poi sei intervenuta (stavolta davvero in clamoroso OT) su un mio post che parlava di massoneria, tornando sulla questione Birmania, ho tagliato il tuo commento ironizzando sulla netiquette. Ammetto la mia colpa. Difatti è perfettamente inutile pretendere da un comunista un po’ di senso dell’umorismo. Apriti cielo: ci hai fatto addirittura un post! Poco male,comunque: vedo già che chi non segue Fede e non si lascia intorpidire il cervello da credenze religiose ha già fatto la sua bella figura di merda, sentenziando su gente che non conosce e su un questione che ignorava (ma si sa: solo quelli della destra e i cattolici prendono posizione “a prescindere”: i comunisti no, sono troppo intellettuali per questo!). da parte mia, mi sento troppo piccolo per combattere ad armi pari contro la storica ipocrisia e malafede dei comunisti (esempi: si citano le battaglie di Amnesty solo quando si schiera a favore dell’aborto e non quando, ad esempio, invita alla mobilitazione contro la censura della rete effettuata in paesi come Cuba; si continua a dire che molte multinazionali occidentali hanno interessi economici in Birmania – e chi l’ha mai negato? – ma ci si guarda bene dal sottolineare che Usa e Unione Europea hanno chiesto sanzioni contro il regime comunista birmano incontrando il veto – guardacaso – del governo comunista cinese, ecc. ecc. ecc.). che altro dire? Auguro a tutti un bel dibattito sulla cattiveria occidentale, aspettando con fiducia il sol dell’avvenire (e continuando a giustificare chi uccide in nome del comunismo perché, in fondo, non è un assassino ma un rivoluzionario). Da parte mia, continuerò a vedere le cose per quelle cose, chiamando le cose per quelle che sono: ieri marciando contro l’intervento militare americano in Iraq, oggi mettendo in evidenza l’ipocrisia dei comunisti e dei pacifisti italiani nel non pronunciare la parola comunista riferita ai macellai birmani.
    crefab

  4. Tisbe

    carissimo Crescenzo, io ti ringrazio per gli ottimi spunti che mi dai, senza di te questo bel post non sarebbe mai nato

    ad ogni modo hai fatto bene a cancellare il commento, era nei tuoi diritti 😉

  5. utente anonimo

    Ed è un post molto istruttivo, che parla molto di te,più che di me.
    crefab
    P.S.: mi spiace, ma non credo di poterti più aiutare nel darti spunti. Non credo di essere all'altezza tua e degli ottimi frequentatori del tuo blog. Vi toccherà darvi ragione da soli.

  6. utente anonimo

    Certo che sono invidioso. Vedi, io ho sempre tanti dubbi, a differenza tua,che sei tutta certezze. Ma mi sembra (posso sbagliarmi, ovviamente) che la discussione stia un po' scadendo. E con questo chiudo qui.
    crefab

  7. Tisbe

    a me non pare che tu abbia dubbi
    anzi! mi sembri arroccato sulle tue posizioni e non sei disposto a spostarti nemmeno di un millimetro
    scherzavo sull'invidia, però perché hai messo in mezzo i miei lettori? Era necessario?

  8. utente anonimo

    dunque, tisbe, tu puoi censurare e gli altri no? e poi gridi alle repressioni capitalistiche? forse perchè non riesci ad ammettere l'evidenza che il comunismo significa represisone? ma ci fai o ci sei?
    gaetano amato

  9. Tisbe

    @gaetano, su una decina di commenti infamanti verso il comunismo io ne ho censurato solo 1 che era iìun copincolla fuori luogo. Crescenzo ha censurato l'unico commento postato in Ot, solo perché non avevo dove recapitarlo. Ma non m'importa. Il fatto mi è solo servito per fare una BANALE riflessione sulla verità…

    Sì, ci faccio, forse perché ho ancora un briciolo di sale in zucca … 😉

  10. utente anonimo

    adesso stai dicendo bugie in perfetto stile disinformacija: attenta che il sale inceppa le sinapsi…
    gaetano

  11. Tisbe

    @gaetano, BUGIE? beh, adesso è diventato di modo dire che Tisbe dice bugie
    leggiti questo <a rel="nofollow" href="http://tisbe.splinder.com/post/14104948/Blogger+di+tutto+il+mondo+per+&quot; rel="nofollow">post prima di sparare a zero senza cognizione di causa, e soprattutto leggi i commenti PUBBLICATI di Crescenzo
    L'unione fa la forza vero? è tanto figo attaccare una sola persona in gruppo
    soprattutto in un blog nel quale non si commenta mai per principio, no?

  12. utente anonimo

    gaetano? chi? quello che linka solo i suoi post? ma per piacere stai zitto che fai più bella figura!

    uno che ti conosce

  13. Tisbe

    Ah, tra le altre cose giusto per chiarire (e non mi sprecherò oltre) il commento di crefab è stato cancellato per errore perché seguiva quello di ALIENO che ne posta più d'uno simultaneamente e credevo fosse suo. Ma ovviamente voialtri cattolici che credete solo nella rivelazione divina non siete obbligati a crederci 😉
    Buona vita

  14. brunius

    Non ho ancora letto "La montagna incantata", anche se un mio caro amico mi paragonava (quando il nostro rapporto non era così stretto) al Dottor Naphta, che mi sembra un personaggio negativo, scettico

    Pensatoio

  15. Tisbe

    Crescenzo e Gaetano, la vendetta mi pare poco cattolica! Cancellare un mio commento perché io ne avevo cancellato uno di Crescenzo è uno squallido atto di vendetta e niente di più.

    Negare questo significa predicare bene e razzolare male.

    Ma dai cattolici sepolcri imbiancati mi aspetto questo ed altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *