Un commento che mi ha straziato l’anima

«Chi ti scrive è figlia di emigranti, nonché originaria dell’Irpinia. Lodevole iniziativa, davvero. Peccato che la stessa sensibilità e la stessa attenzione non sia mai stata dispensata dal governo italiano (lo scrivo in minuscolo di proposito) a favore dei milioni di emigranti italiani sparsi per il mondo. Tant’è che la verità sta tutta nel titolo del tuo post: Stranieri due volte. Umiliati cento volte e più su suolo straniero e pressoché ignorati su suolo italico. Non starò qui a raccontare la mia storia per filo e per segno, né voglio fare la parte della vittima. Una cosa peró augurerei a molti italiani rimasti in patria, soprattutto ai miei connazionali, professionisti del paraculismo più sfrenato: vorrei che vivessero anche soltanto per un anno, quello che hanno vissuto i miei genitori, io e i miei fratelli, i miei connazionali tutti, in 50 anni di emigrazione, nemmeno su suolo sudamericano, ma europeo. Un saluto sincero, Patrizia».

Questo è il bellissimo commento che ho trovato sull’altro mio blog al post Mate y Moneda ritorna in Irpinia.

Cara Patrizia,
anche io sono figlia di emigranti irpini e sottoscrivo persino le virgole del tuo commento. I miei genitori sono emigrati in Germania e al rientro, nonostante la loro manodopera in uno stato straniero, frutto di un patto abbia contribuito ad arricchire il nostro paese, sono stati abbandonati a loro stessi, con quattro figli. Il risultato? Uno sorta di "miseria" di ritorno. Nemmeno io voglio fare la vittima, ma quello che ha fatto questo paese ai suoi figli è vergognoso! E non me la sento di augurare a nessuno di passare quello che ho dovuto vivere io, i miei fratelli e la mia famiglia in generale. Oggi sono sola in una città disumana, fredda e sterile comeil suo clima. Quello che mi trattiene è il paesaggio sublime e la speranza che qualcosa possa cambiare… quello che mi trattiene e di poter, un giorno, sentirmi a casa e non essere sempre straniera in terra straniera…

30 commenti su “Un commento che mi ha straziato l’anima

  1. utente anonimo

    Cara Tisbe, sono io che devo ringraziare te per aver trattato l'argomento "emigrazione". La lettura del tuo post ha fatto riemergere tanti ricordi, belli e brutti. Troppi per poter essere raccontati attraverso 2000 caratteri, ma tutti contenuti in un passaporto recante i timbri della dogana del porto di Calais e New York (Ellis Island), risalente all'epoca di Vittorio Emanuele III, appertenuto al mio bisnonno. Ecco, quel passaporto, insieme ai nostri permessi di soggiorno e di lavoro, sono la nostra storia e la nostra vita. La storia e la vita di tutti coloro che per disperazione e con grande coraggio e forza di volontà, hanno intrapreso un viaggio verso terre sconosciute, pur di poter vivere con dignità e onestà. Un saluto sincero, Patrizia.

  2. Isola08

    bellissimo sia il post che il commento di Patrizia. Riaffiorano nella mia mente le immagini dei miei vicini di casa ch partivano per l'America negli anni 60 e la tristezza di tutto il quartiere. Ero allora solo una bambina ma le immagini sono molto vive. Non possiamo permetterci di non essere umani con chi oggi viene a cercare in Italia una dignità di lavoro. Costanza

  3. Isola08

    Ho letto con molto interesse sia il post che il commento di Patrizia. Sono affiorati in me ricordi d'infanzia, di quando vedevo partire molti vici di casa negli anni 60 e nel quartire c'era una grande tristezza. Costanza

  4. hneeta

    Bellissimo commento. Credo davvero di immaginare cosa hai provato.Ti lo auguro con tutto il cuore questo:

    "sentirmi a casa e non essere sempre straniera in terra straniera…"

    Cri

  5. Comicomix

    Quanto strazio, in queste vite emigrate.
    E' proprio vero che le sofferenze sono tante, nel mondo.
    Eppure, nonostante tutto, lottiamo con le nostre forze perchè divenga migliore.
    Di questo commento è bello sopratutto l'orgoglio che traspare e "buca" lo schermo. E la forza di volontà che supera la rassegnata malinconia.
    Un piccolo sorriso senz'allegria
    Mister X di Comicomix

  6. WebLogin

    Questo commento l'avevo letto insieme a questa tua bella <a rel="nofollow" href="http://oknotizie.alice.it/go.php?us=61b108c8181b6b4e&quot; rel="nofollow">recensione sul Blog per i Comunicati Stampa.
    Non è un'esperienza che conosco direttamente ma so che è stato davvero difficile per chi lo ha fatto lasciare il nostro Paese per andare in un paese "straniero" e iniziare da zero e da soli. Per noi al Sud in parte si rinnova ancora questa esperienza ogni volta che un fratello, un amico si trasferisce al nord per lavoro…

    Tis, come Cristina anche io ti auguro di sentirti a casa e non essere sempre straniera in terra straniera …oh, altrimenti vieni a Foggia! 😉

    Giuseppe

  7. utente anonimo

    scusate se esco dal seminato e non lodo la sig.ra Tisbe ma come mai il suo commento è al secondo posto di ok notizie con 42 punti e 56 voti mentre altre come "alla scientifica ricerca della Ricerca scientifica con ben 70 punti e 76 voti si trova alla 10ma?????ho già notato altre volte simili incongruenze a parità di post

  8. utente anonimo

    che la sig.ra tisbe fosse una raccomandata non ne avevo alcun dubbio,infatti basta una sua notizia….magari di un pargolo che fà la pipi sotto un albero per lei è "poesia e dolcezza" e tutti ad incensarla….mah!!!!come già detto da qualcuno ok notizie mi sembra un "circoletto" chiuso e alquanto razzista,infatti boicotta chi non la pensa come loro!

  9. Tisbe

    Beh, caro anonimo, l'invidia è una brutta cosa e finirà per fare del male solo a te… sai non esiste solo la NOTIZIA conta anche COME SI SCRIVE la NOTIZIA
    e buona parte dei lettori apprezza il fatto che nei miei scritti ci metto la PASSIONE, cosa molto rara di questi tempi e soprattutto cosa apprezzata dalle persone SENSIBILI 😉

  10. utente anonimo

    mi spiace per te sono una persona molto pragmatica e con i piedi per terra
    i colori della natura (farfalle ed affini) le lascio a chi vive di contemplazione e non deve portare a casa il pane.

  11. utente anonimo

    non sono tanto sicuro di essere io lo zombie…..sei sicura di ciò che dici?
    la mia immaginazione e fantasia le applico in altri campi che non sono certo i tuoi…..ad ogni buon conto godi delle sviolinate se questo riempie la tua quotidianità….CONTENTA TU CONTENTI TUTTI!

  12. WebLogin

    @nonimo, perchè non dici chi sei così valutiamo la qualità delle tue notizie? Hai citato i Comicomix che come Tisbe vengono premiati molto spesso su OKNOtizie per la qualità dei loro post e per la partecipazione con i commenti alle notizie degli altri. Può capitare che una notizia meritevole non riceva la giusta visibilità ma questo dipende da alcuni fattori. Innanzitutto siamo in questo momento 9888 utenti iscritti a OKNOtizie, 1092 notizie sono state postate nelle ultime 24 ore e quindi può capitare che una notizia non venga vista. Infine OKNOtizie (servizio di editoria sociale) è una community e quindi è normale che ci siano delle sottocommunity: quando leggi le notizie di un utente e scrivi commenti diventi un suo lettore, così come una persona sceglie di leggere un blog piuttosto che un altro ma questo cmq non ci impedisce di votare anche le notizie degli altri.

    Anche io sono un utente deluso dal fatto che le notizie che mi piacciono o quelle del mio blog spesso non finiscono in home ma in questo riconosco, senza parlare di complotti, i limiti del servizio ma anche i miei limiti.

    Giuseppe

  13. utente anonimo

    egregio Giuseppe ho solo notato che alcune notizie che hanno ricevuto più voti di altre(nel caso specifico quella di tisbe) erano a posti inferiori,ma se le notizie più votate dovrebbero essere fra le prime come mai non si verifica questo?
    La sig;ra Tisbe molto ironicamente mi ha risposto che è raccomandata al che le ho risposto per le rime!Per cui non ho parlato di alcun complotto…..e mi meraviglia che un piccolo sasso scagliato nello stagno abbia alzato tanto clamore tant'è che la suddetta Tisbe ha postato un articolo alla mia risposta di "raccomandata"…….di raccomandazione ha parlato lei non io

  14. Tisbe

    #21 anonimo, se non sai nulla degli algoritmi di OKNOtizie è meglio che ti astieni dall'esprimere giudizi. Conta anche la durata entro la quale giungono i voti. La notizia vecchia inesorabilmente viene trascinata giù mentre il tempo scorre.

  15. WebLogin

    @anonimo, dipende dall'algoritmo. Al peso di una notizia nella homepage influiscono diversi fattori. Ad esempio il tempo, quanti utenti registrati e non anonimi hanno votato, quanti sono gli IP unici nei voti, ecc. ecc.

    "come già detto da qualcuno ok notizie mi sembra un "circoletto" chiuso e alquanto razzista,infatti boicotta chi non la pensa come loro!"

    E tu non parli di complotto?

    Quindi al posto di criticare nell'anonimato avresti dovuto leggerti l'help di OKNOtizie o rivolgerti agli amministratori perchè non ci fai una bella figura nel criticare qualcosa che dimostri di non conoscere.

    Giuseppe

  16. utente anonimo

    e tu pensi che quanti siano iscritti regolarmente abbiano dato le proprie vere generalità?????? Io ci credo poco,e aggiungo che non ho tempo per postare,iscrivermi e stare ore al pc……entro solo per leggere di tanto in tanto e noto che se qualcuno come il sottoscritto rompe l’equilibrio o le scatole a qualcunoa ecco che tutti si chiudono a riccio a difendere il proprio

    “circolo”.Se i miei commenti non piacciono a qualcunoa intervengano gli amministratori no?

  17. Tisbe

    Stai scrivendo in un blog privato e che ti piaccia o no io Tisbe sono l'amministratore unico
    per questo cerca di essere quantomeno educato

  18. utente anonimo

    Non credo di essere stato maleducato con qualcuno e per quanto riguarda la storia degli algoritmi,tempo….ip unici …ecc. mi fa venire in mente il gioco del calcio e la regola del fuorigioco o di alcuni falli che sono lasciati spesso alle interpretazioni dell'arbitro(per un arbitro c'è il rigore per un altro no) insomma si decide "a discrezione" ecco gli algoritmi mi danno questa impressione e con questo ti saluto Tisbe e non prendertela piu di tanto se ti "aggredisco" ma non sono così cattivo come può sembrare…..ciao!
    a proposito in seguito mi segnalerò come Lorenzo oK?

  19. utente anonimo

    carissima tisbe, sn iscritta ad ok notizie da poco tempo ma visito spesso il tuo blog e lo definirei una perla rara in questo mare di immondizia ke a volte risulta essere il web..continua sulla tua strada e nn cambiare mai ke vai benissimo così..e a quell'anonimo ke ha scritto quel commento dico solo ke l'invidia è proprio una brutta bestia..Menomale che c'è ancora qualcuno che come te tisbe riesce a comunicare poesia e dolcezza senza annoiare..se mi deciderò a creare il mio blog (prima o poi :P) so perfettamente a chi mi ispirerò…ciao tisbe e continua così!

    scritto da consy19820 il 28 ott 07, 02:43:13

  20. Comicomix

    Cara Tisbe.
    Siccome nelle ultime 24 ore ero lontano per la mia battagia (che ben conosci e per la quale mi hai anche dato una mano) non avevo seguito questa sgradevolissima discussione.
    Visto che i Comicomix sono stati chiamati in causa, ci terrei a dire che per quanto riguarda le posizioni valgono le considerazioni del sempre splendido weblogin (chi non conosce come funziona OK No, se non altro ora è stato informato).
    per il resto, Ok no da qualcuno è visto come una gara a chi è più votato.
    Per noi è un modo per discutere, dialogare, imparare.
    E da te c'è sempre da imparare.

    TI abbraccio forte, mi sento triste quando succedono queste cose.

    Un sorriso mah.
    Con affetto
    Mister X di Comicomix

  21. Tisbe

    Sono quasi d'accordo…Ma vorrei fare una precisazione: Sono un emigrato che da 40 anni vive in Belgio ed in tutti questi anni non mi sono mai sentito accettato come facente parte di loro , anche dai giovani che non erano ancora nati quando io c'ero già. Sono europeo, sono della stessa religione eppure sono solo accettato…gentilmente ma messo da parte. Rispetto, sorrisini e bonjour/bonsoir! Di più diventa difficile e devo dire agli immigrati che hanno preso il nostro posto, che dovrebbero prendere esempio di noi altri, sul come ci si deve comportare in un altro paese. Per primo metterei, rispettare le usanze e ..le religioni locali. Non mi verrebbe in mente di aver un comportamento gradasso come mi è stato di vedere da gente delle comunità nord-africane nel mio paese come il fatto di voler minaretti e cose di questo genere. Questo, ben inteso, senza generalizzare. Se non siete d'accordo con me , allora fatevi un viaggio nelle loro contee e vedrete che i cattolici
    ( pochini, pochini ) non hanno chiese per pregare e non possono nemmeno pretenderle di averle. Allora io dico…noi vi diamo e voi ci date!! Non può in nessun caso essere dato solo da una parte.
    Ciao a tutti

    Giulio da KIPAPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *