Blogger italiani in terra d’Islanda

Non ridevo a crepapelle come adesso da tanto tempo. Tutto merito del brigante Crocco che mi ha imprigionata in un meme esilarante. Merito, anche, dell’inventore nel cui blog ho letto la normativa.
Ho scelto i blog islandesi:

  1. Svefntöflur & Sykurmömmur  perché ha quello sguardo così intenso ma poi mi ha deluso a causa delle sue abitudini alimentari

  2. Berlín perché qualcuno prima di me le ha scritto "ma che cazzo ci fanno tutti questi italiani sul tuo blog!".

  3. Tölvulistinn er glæpafyrirtæki per puro istinto, non so spiegare la ragione…

A dire la verità non si tratta dei nomi dei blogger o dei blog, ma dei titoli dei loro post, ma secondo me può bastare ed avanzare…
E adesso sotto a chi tocca andare in terra d’Islanda a lasciare messaggi in italiano ad ignari blogger islandesi:
WebLogin non la poteva scampare; Filomeno Viscido che ha bisogno di divertirsi un po’ per non rimanere soffocato dalla politica e… e Unpercento, così avrà un valido motivo per essere arrabbiato con me 😉

Buon divertimento
Ps: chiunque passi è invitato a partecipare, se vuole.

9 commenti su “Blogger italiani in terra d’Islanda

  1. utente anonimo

    ma scusami Tisbe, tu non ti incazzeresti a vedere una massa di commentatori deficienti che commentano alla cazzo sul tuo blog? che meme del cavolo e' mai questo?

    G.

  2. Tisbe

    G. Non credo che m'indignerei. Cercherei di capire perché sono finiti nel mio blog, andrei a visitare il loro blog per curiosità… perché? è un modo come un altro per comunicare
    Il primo soggetto però ha cancellato il mio commento… e ha fatto male, moooooooolto male…

  3. oscarferrari

    Hoila vedo che il meme islandese gira ancora, non te la prendere se qualcuno cancella i commenti, è che c'è stato un periodo in cui erano proprio invasi. Comunque gli islandesi si sono dimostrati molto disponibili e ironici nel confronto della italsky irrasin, come l' hanno chiamata loro. Ed è stata anche proclamata la vincitrice del premio per l' amicizia italoislandese, che tra l' altro capisce anche l' italiano. Ho comunque mandato agli islandesi un ringraziamento per il loro buon cuore
    http://oscarferrari.wordpress.com/2008/03/01/k%c3%a6ru-islensku-vinir/
    Ciao Oscar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *